Focus

La Forza per controllare lo stress

2002
I batteri e i sistemi biologici hanno svariati meccanismi per rispondere alle perturbazioni causate dall'ambiente circostante. Gli stress possono essere di vario genere, chimico, biologico e fisico. Recentemente sono stati identificati i meccanismi con cui le cellule riescono a "sentire" le forze fisiche provenienti dall'ambiente circostante. Alla base di questi meccanismi si trovano delle proteine-canale di membrana che possono aprirsi e chiudersi in risposta a diversi stimoli esterni ...

I Gamma-Ray-Burst nell'Era di BeppoSAX

2002
Lo studio dei Gamma-Ray-Burst è diventato negli ultimi anni una delle frontiere della ricerca astrofisica grazie al satellite italiano BeppoSAX. La missione, lanciata nell'aprile del 1996, si è conclusa nell'aprile del 2002, dopo aver raccolto un'immensa mole di dati sui lampi gamma. La sezione di Roma dell'IASF, insieme a quelle di Bologna e Palermo, ha guidato la ricerca sulla fisica degli afterglow, i residui di bassa energia di queste esplosioni cosmiche, identificando la loro ...

Tossine batteriche: conoscerle è essenziale per combatterle

2002
Gianfranco Menestrina, Istituto di Biofisica, Sezione di Trento Ritenuti sconfitti con la scoperta della penicillina, i batteri tornano ad essere una minaccia per due importanti ragioni: lo sviluppo della resistenza agli antibiotici ed il bio-terrorismo. L'abuso di antibiotici nella sanità e nella catena alimentare, ci ha esposto al rischio d'insorgenza di super-batteri resistenti che non possono più essere curati. Nel caso dello Stafilococco aureo, un microorganismo responsabile negli ...

La mappa delle Conoscenze dell'ICAR, Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni del CNR

2002
L'Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni (ICAR) durante il suo primo anno di vita ha prodotto la seguente tassonomia di temi di ricerca che rappresenta la mappa dei saperi dell'ICAR: (A) Sistemi e Reti ad Elevate Prestazioni (A.1) Architetture Innovative e Piattaforme Pervasive (A.1.1) Processori Dedicati (A.1.2) Middleware Riflessivo per Computazioni Pervasive (A.1.3) Piattaforme Software Multicanali (A.2) Ambienti, Protocolli e Tecnologie Avanzate per Reti di Elaboratori ...

LA MATEMATICA INCONTRA IL SATELLITE

2002
"I satelliti stanno invadendo i nostri cieli". Questa frase a prima vista potrebbe rappresentare solo un luogo comune; in effetti riassume una poderosa realtà che permea (in modo talvolta inquietante) la vita quotidiana di ciascuno e che coinvolge sia i paesi fortemente industrializzati, sia quelli che aspirano a diventarlo. Il motivo cardine è che il satellite risulta lo strumento più a basso costo in grado di "fotografare" o "informare" l'intero globo terrestre (incluso oceani, aree ...

Nuovi polimeri idrosolubili con nucleo porfirinico per applicazioni biochimiche

2002
Negli ultimi anni, la ricerca biomedica ha dovuto affrontare complessi problemi connessi alla maggiore incidenza di patologie legate all'innalzamento della vita media o riconducibili alle sempre più frequenti interazioni dell'uomo con l'ambiente industriale. Due sono state le principali linee di intervento adottate: 1) la diagnostica precoce di anomalie bio-chimiche; 2) lo sviluppo di tecniche farmacologiche mirate a minimizzare gli effetti collaterali della terapia. Gli sforzi in campo ...

1) Nuovi materiali e tecnologie per la conservazione e il restauro dei tessili. 2)Dalla plastica membrane innovative ecosostenibili

2002
1) Nell'ambito delle ricerche rivolte alla Salvaguardia del Patrimonio Culturale e Ambientale molta attenzione è dedicata ai tessuti che si deteriorano naturalmente per ossidazione, calore, stress meccanico, radiazioni e attacco microbiologico ed enzimatico,i polimeri sono impiegati come agenti adesivi,protettivi,consolidanti e/o come supporto. I maggiori effetti del deterioramento sono infatti la perdita di resistenza meccanica,la diminuzione della massa molecolare,l'aumento della ...

Nuove metodologie per la soluzione di strutture proteiche

2002
Mentre il problema della fase in cristallografia e' definitivamente risolto per le piccole molecole, esso e' ancora una sfida per la cristallografia macromolecolare. Questa e' una delle aree piu' stimolanti delle Scienze Moderne e costituisce lo strumento primario per studi strutturali su sistemi biologici complessi, e per spiegare i meccanismi alla base della vita. Infatti la cristallografia delle macromolecole permette di determinare la struttura cristallina di proteine, acidi ...

Metodi per l'ottimizzazione delle emissioni di titoli di stato

2002
Dal 1999, e' attivo nell'Istituto un gruppo che si occupa di metodi quantitativi in Finanza ed Economia. Tra le attivita' piu' rilevanti al momento vi e' una collaborazione con il Ministero dell'Economia il cui scopo e' ottimizzare l'emissione dei titoli di stato e quindi la gestione del debito pubblico, un problema di importanza capitale per la societa' italiana. Il Tesoro Italiano emette diverse tipologie di titoli (ad esempio i BOT sono titoli senza cedola, mentre i BTP pagano una cedola ...

Misure elettrofisiologiche su cellule di spugna isolate: un sistema modello per lo studio di antiche risposte a stimoli ambientali?

2002
Armando Carpaneto, Istituto di Biofisica, Sede di Genova Obiettivo di questa ricerca è lo studio degli effetti indotti da un aumento di temperatura su spugne marine (poriferi) e la chiarificazione dei meccanismi molecolari alla base di tale fenomeno. La temperatura è un parametro ambientale che modula e determina una moltitudine di processi biologici. Nelle spugne il primo evento a seguito di un aumento di temperatura nell'ambiente è l'incremento dell'attività di un canale ionico di ...

Nuova fotocatalisi a basso costo utilizzante film di TiO2 prodotti via MOCVD

2002
Nuova fotocatalisi a basso costo per applicazioni ecologiche utilizzante luce solare grazie a film nanostrutturati di TiO2 prodotti via MOCVD Nel nostro istituto sono stati preparati mediante MOCVD film sottili nanostrutturati di ossido di titanio nella fase cristallina di anatasio. La tecnica MOCVD si presta particolarmente bene in quanto permette il controllo del contenuto di ossigeno nel film prodotto; sono stati così ottenuti particolari film di ossido di titanio con stati intermedi ...

APPROCCIO RADIOCHIMICO ALLO STUDIO AMBIENTALE DI SISTEMI ACQUATICI

2002
APPROCCIO RADIOCHIMICO ALLO STUDIO AMBIENTALE DI SISTEMI ACQUATICI Introduzione Lo sviluppo sostenibile e l'attenzione per i problemi ambientali sono di importanza fondamentale in Paesi in cui è possibile coniugare sviluppo e protezione dell'habitat. Questo implica: -tecnologie avanzate per minimizzare e gestire le emissioni nei comparti ambientali (aria, acqua, terreno, biota). -recupero degli ambienti naturali compromessi. Protezione dell'Ambiente - Sistemi Acquatici I sistemi ...

Basi Molecolari in Diagnostica e farmacologia

2002
Nel corso dell'anno 2002, presso la Sezione di Biostrutture, risultati significativi sono stati ottenuti negli studi strutturali sul ribosoma, la complessa macchina riboproteica responsabile della biosintesi proteica nelle cellule. La risoluzione della struttura del ribosoma consente di ottenere informazioni sui meccanismi di azione/inibizione di questa macchina molecolare. In questo contesto, ricercatori dell'Istituto in collaborazione con il Max Planck Institut di Amburgo (Germania) e il ...

L'AUTOCPAP NEL TRATTAMENTO DELLA SINDROME DELL'APNEA OSTRUTTIVA NEL SONNO

2002
La sindrome dell'apnea ostruttiva nel sonno è caratterizzata dalla ricorrenza di episodi di ostruzione faringea, completa o parziale, durante il sonno. Il trattamento principale è la ventilazione a pressione positiva continua (CPAP), applicata nelle ore dedicate al sonno. Nonostante la pressione necessario vari nel corso di ogni notte, classicamente si applica una pressione costante. Le "autoCPAP", invece, modificano la pressione in rapporto a quelle che il loro software identifica come ...

BIOMETEOROLOGIA

2002
Le attività svolte dall' Istituto possono essere distinte secondo alcune linee guida: Meteorologia e Climatologia L' Istituto si occupa dello sviluppo e trasferimento delle conoscenze e delle nuove tecnologie concernenti meteorologia e climatologia al settore agricolo-forestale, costiero, urbano e relativo alla salute umana. In quest' ambito viene studiato il Global Change ed il suo impatto sugli ecosistemi e la loro risposta, oltre che le interazioni tra fattori meteorologici, colture e ...

ADATTAMENTO ACUTO DI RIFUGIATI TIBETANI ALLA BASSA QUOTA

2002
Durante l' "International Seminars on Mountains" (Kathmandu, Nepal, marzo 2002) sono stati comunicati i primi risultati di uno studio integrato di fisiologia e di biologia molecolare, svolto nell'ambito del progetto Piramide. Per la prima volta sono stati studiati alcuni aspetti connessi con l'attività fisica, in un gruppo di tibetani, nelle prime fasi della riacclimatazione alla normossia. I tibetani, unica popolazione residente permanentemente da millenni a quote comprese tra 3500 e ...

Rappresentazione di oggetti digitali 3D a ridotta dimensionalita'

2002
Si e' raggiunto un importante obiettivo riguardante la rappresentazione a ridotta dimensionlita' di oggetti tridimensionali (si veda "Curve skeletonization of surface-like objects in 3D images guided by voxel classification", S. Svensson, I. Nyström, G. Sanniti di Baja, Pattern Recognition Letters, 23/12 1419-1426, 2002). E' ben noto che i processi di scheletrizzazione consentono di estrarre da un oggetto bidimensionale un insieme di archi e curve, lo scheletro, che e' una ...

Sclerosi Multipla: Mappatura e analisi di geni candidati utilizzando popolazioni geneticamente omogenee.

2002
E' ipotesi comune che la sclerosi multipla (SM) sia una malattia complessa di origine immunologica dovuta all'interazione di diversi geni. Nello sforzo comune di chiarire e contribuire informazioni associate alla SM abbiamo identificato una famiglia di origine tedesca vivente nello stato della Pennsylvania (USA) segregante SM secondo un modello autosomico dominante. Abbiamo collezionato campioni di sangue provenienti da 18 membri della famiglia dei quali 7 mostrano i tipici segni di SM. I 18 ...

[11C]COLINA-PET NELLA RISTADIAZIONE DEL TUMORE DELLA PROSTATA

2002
Il tumore prostatico è uno dei tumori più frequenti nell'uomo. In seguito a trattamento radicale, un progressivo rialzo del PSA sierico è indice di ripresa di malattia e richiede una ristadiazione del paziente con una serie di indagini quali l'ecografia TR, la TAC, la RM e la scintigrafia ossea. La PET con [18F]FDG, risulta di grande efficacia nella stadiazione di pazienti oncologici. Esistono tuttavia tumori, fra cui quello prostatico, in cui la captazione di tale tracciante risulta ...

Sviluppo e costruzione di strumentazione scientifica per la realizzazione e studio in situ di reazioni chimiche in alta pressione di gas: autoclavi e dispositivi per spettroscopie NMR and IR

2002
Molti dei processi chimici catalitici di grande importanza industriale avvengono sotto medio-alte pressioni di gas, per esempio molte reazioni di polimerizzazione di tipo Ziegler-Natta, e quasi tutte le idrogenazioni e carbonilazioni di substrati insaturi. Le ricerche in tali settori vengono condotte in appropriati reattori, autoclavi, generalmente costose e molto spesso prive dei requisiti necessari alla ricerca scientifica. L'elevata pressione di gas impedisce lo studio in situ dei ...

Il clima del passato e le variazioni globali del livello marino

2002
Riconoscere nel record geologico oscillazioni ambientali controllate dalla variazione dei parametri dell'orbita terrestre (precessione, obliquità, eccentricità) è basilare per studiare, a varie scale temporali, l'evoluzione del clima nel passato geologico. Il Cretacico è un periodo della storia della Terra (da circa 135 a circa 65,5 milioni di anni fa) caratterizzato da fasi climatiche calde che potrebbero fornire elementi di previsione per un futuro geologico anche non lontano. ...

Sviluppo di modelli del canale radio per la progettazione di sistemi di telecomunicazione via satellite di grande capacità

2002
Lo scopo della ricerca e' la creazione di modelli del canale radio per progettare sistemi via satellite di grande capacità, operanti a frequenze superiori a 10 GHz. A tal fine sono impiegati i seguenti apparati: un radar meteorologico a 3 GHz, radiometri operanti da 13 a 50 GHz, stazioni riceventi da satellite (fornite dall'Agenzia Spaziale Italiana, ASI). Si considerano due sottoaree di ricerca principali: 1) L'evoluzione delle tecniche di comunicazione via satellite ha condotto all'uso ...

Utilizzo degli allergeni ricombinanti nella diagnosi e nella terapia dell'allergia al polline di Parietaria judaica

2002
Negli ultimi anni si sta assistendo ad un progressivo aumento delle allergopatie sia nella popolazione adulta che in quella infantile, tanto che alcuni ricercatori hanno coniato il termine di "epidemia non infettiva". Studi epidemiologici hanno dimostrato che circa il 20-25% della popolazione vivente nei paesi industrializzati soffre di patologie allergiche mediate dalle IgE (ipersensibilità di tipo I). Il genere Parietaria appartiene alla famiglia delle Urticacee e costituisce uno dei più ...

Nanotechnologie e nanomateriali

2002
Presso la Sezione di Pisa, e' stato messo a punto un metodo altamente innovativo ed efficace per la preparazione di catalizzatori nanostrutturati ad elevata attività e specificità. Il metodo si basa sull'impiego di vapori di metalli come reagenti e consente di ottenere sistemi catalitici altamente più attivi e selettivi di analoghi catalizzatori commerciali. Questi nuovi catalizzatori possono essere facilmente preparati già in quantità dell'ordine di alcuni chilogrammi e sono ...

Sviluppo della radice di Arabidopsis in rapporto alla gravità

2002
A seguito dello screening di alcune migliaia di individui delle collezioni di semi mutagenizzati Feldmann (Du Pont) e Wisman (Max Plance Institute di Colonia), sono stati isolati quattro nuovi mutanti delle radice primaria: clg1, rha1, P58, P60. Il mutante clg1 è stato caratterizzato sia sotto l' aspetto genetico che fisiologico. E' risultato mutato per un carattere recessivo, che si trasmette attraverso un meccanismo mendeliano. La radice primaria è risultata mutata nello slanting ...

Agenti virtuali animati con Facce Parlanti

2001
Definizione e applicazioni. Gli Agenti Virtuali con Faccia Parlante costitutiscono la più recente proposta per una interazione uomo-macchina più robusta e più naturale rispetto agli attuali sistemi unimodali di sintesi e di riconoscimento automatico del parlato. Sono sistemi più naturali perchè si propongono di riprodurre l'interazione comunicativa umana faccia-a-faccia nella quale l'informazione viene scambiata lungo i canali uditivo e visivo attraverso messaggi verbali, intonazione, ...

SISTEMI AUTOMATICI PER L'INTERAZIONE UOMO-MACCHINA

2000
Introduzione Lo sviluppo di nuove tecnologie, nel campo del trattamento automatico del linguaggio (TAL), è d'enorme interesse per un'efficace utilizzazione di nuove strumentazioni multi-mediali rivolte alla semplificazione dell'interfaccia uomo-macchina. Le ricadute scientifico/applicative di queste tecnologie riguardano una serie innumerevole di applicazioni tra le quali, per citare forse quella più significativa, l'accesso all'informazione contenuta in banche dati. Lo scopo di questa ricerca ...