Canale

Giornalisti

L'Ufficio stampa del Cnr, ai sensi della Legge 150/2000, valorizza le informazioni acquisite da Uffici, Dipartimenti e Istituti che meglio compendino rilevanza scientifica e 'notiziabilità' giornalistica. Oltre alla diffusione di comunicati e note stampa, l'Ufficio realizza il web magazine Almanacco della Scienza, co-organizza conferenze stampa ed eventi di divulgazione e comunicazione scientifica, e collabora a diverse iniziative editoriali. Assicura il 'front office' alle richieste dei giornalisti e produce materiale video collaborando alla gestione della piattaforma Cnr Webtv. Infine, attiva partnership per la produzione di programmi televisivi, giornali e portali web.

La rassegna stampa, costruita grazie anche a service esterni, monitora diverse migliaia di testate tra carta stampata, radio-tv, web e agenzie, con una copertura pressoché esaustiva delle citazioni del Cnr. È visualizzata integralmente dalle sette di mattina e aggiornata più volte al giorno. L'Ufficio provvede inoltre all'invio a una mailing list dei principali articoli, delle segnalazioni di servizi radio-televisivi e delle agenzie di stampa di interesse

L'Artico si riscalda più del resto del pianeta

Comunicato stampa 24/04/2018

Il Cnr è presente con la base Dirigibile Italia nell'Artico, luogo fragile e cruciale per lo studio dei processi legati al cambiamento climatico. Ecco due risultati della ricerca su questi importanti e complessi aspetti che danno conferma e in qualche modo quantificano il riscaldamento dell’acqua e dell’aria e lo scioglimento del permafrost, lo strato di terreno perennemente ghiacciato. Vedi anche comunicato stampa 'Il presidente del Cnr in visita in Norvegia dal 22 al 28 aprile'

Regina Elena e Ibpm-Cnr: scoperta nella regolazione di fattori cruciali per la formazione dei tumori

Comunicato stampa 23/04/2018

Nuovo studio sulla rivista Oncogene finanziato da Airc. “Aurora B - spiega Cinzia Rinaldo - è spesso deregolata nei tumori e il suo malfunzionamento può portare alla formazione e progressione dei tumori”. Ciliberto: “Il lavoro aggiunge un nuovo tassello che chiarisce i meccanismi della divisione cellulare e della proliferazione di cellule tumorali”

Il Cnr al Bif&st con Cinema & Scienza

Nota stampa 19/04/2018

Per il secondo anno consecutivo il Cnr partecipa alla Rassegna Cinema & Scienza, quest’anno dedicata a Werner Herzog. Appuntamenti Cnr  sono in programma ancora lunedì 23 e martedì 24 aprile

Nel Mediterraneo livelli di microplastiche paragonabili a quelli dei vortici di plastica del Pacifico

Nota stampa 23/04/2018

Ricerca di Greenpeace, Ismar-Cnr e Univpm: nelle acque marine superficiali italiane si riscontra un’enorme e diffusa presenza di microplastiche comparabile ai livelli presenti nei vortici oceanici del nord Pacifico, con i picchi più alti rilevati nelle acque di Portici (Napoli), ma anche in aree marine protette come le Isole Tremiti (Foggia). Sono alcuni dei principali risultati frutto dei campionamenti realizzati durante il tour 'Meno Plastica più Mediterraneo' svolto la scorsa estate

Foreste, da Alforlab strumenti per una gestione ottimale e la prevenzione degli incendi

News 23/04/2018

Da Alforlab nuovi strumenti per il monitoraggio e la pianificazione forestale, per ottimizzare la filiera foresta-legno, per ridurre il rischio idrogeologico e di incendi

Iodio nell'atmosfera, rapido aumento negli ultimi 50 anni

Comunicato stampa 18/04/2018

Ricostruite le variazioni atmosferiche dello iodio dal 1760 a oggi grazie a una carota di ghiaccio. L’aumento può avere effetti sull’aerosol ultrafine e sulla temperatura.La scoperta è stata pubblicata sulla rivista Nature Communications da un team internazionale di scienziati, tra i quali Andrea Spolaor dell’Istituto per la dinam ica dei processi ambientali del Consiglio nazionale delle ricerche (Idpa-Cnr) e Carlo Barbante, direttore dell’Istituto Cnr e professore all’Università Ca’ Foscari Venezia

La Bellezza della conoscenza, mostra sulla ricerca italiana

Video aprile 2018

Una mostra per raccontare attraverso testimonianze evocative la ricerca italiana nel mondo, un viaggio attraverso il nostro Paese dal Rinascimento ai giorni nostri, una lunga strada di ricerca e bellezza, di scoperte e innovazioni, fino alla conquista dello spazio. Il ministro Valeria Fedeli l’ha inaugurata alla Farnesina, in occasione della Giornata della ricerca italiana nel mondo. Promossa e finanziata dalla direzione generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero affari esteri e realizzata tramite il Consiglio nazionale delle ricerche con il contributo di quattro musei scientifici italiani, resterà alla Farnesina fino al 20 aprile. Dopo partirà per un tour mondiale con tappe in Egitto, India e Singapore nel 2018 e sarà presentata a Expo Dubai del 2020.

A Venezia il piu' grande centro di ricerca italiano cambiamenti climatici

News 17/04/2018

Si chiama CMCC@Ca'Foscari il più grande centro accademico di ricerca sui cambiamenti climatici in Italia, presentato lo scorso 13 aprile a Venezia, nato dalla partnership  tra Università Ca' Foscari  e la Fondazione CMCC - Centro Euro-Mediterraneo attivo nel settore. Nella stessa occasione è stato illustrato il nuovo Master of research in science and management of climate change, previsto per l'anno accademico 2018/2019,  illustrato tra gli altri da Carlo Barbante, direttore dell’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Consiglio nazionale delle ricerche (Idpa-Cnr), professore a Ca’ Foscari e docente del PhD promosso da Cmcc@CaFoscari

Inaugurata a Padova 'Sperimentando 2018'

News 16/04/2018

L'edizione 2018 della mostra, giunta alla sua diciassettesima edizione, ha come tema 'La scienza delle immagini'. All'inaugurazione era presente per il Cnr il direttore dell’Istituto di fotonica e nanotecnologie Roberta Ramponi

Festa di scienza e filosofia

Dal 26 al 29/04/2018

Hanno già raggiunto quota ottomila le prenotazioni in vista dell’ottava edizione di Festa di Scienza e Filosofia, di cui il Cnr è partner scientifico, dal titolo ‘L’avventura dell’uomo. Da quale passato, verso quale futuro’, in calendario dal 26 al 29 aprile prossimi a Foligno. 
Diverse le conferenze sold out tra i big del panorama culturale nazionale ed internazionale. Il taglio del nastro con Gino Strada giovedì 26 aprile

Sulle orme di Eracle

Almanacco della scienza aprile 2018

I miti possono contenere informazioni su eventi realmente accaduti nel passato, anche se alterati dalla trasmissione orale. “In alcuni luoghi la concomitanza fra eventi leggendari e dati geologici, archeologici e storici risulta infatti ancora evidente, da permettere di decifrare il contenuto del mito con una certa precisione”, spiega Luigi Piccardi, ricercatore dell'Istituto di geoscienze e georisorse del Cnr, che ha condotto diversi studi sull'interpretazione di fonti storiche e sulla tradizione orale, per recuperare informazioni relative a eventi geologici di epoca preistorica. Da queste ricerche è nato il volume 'Eracle e le sue fatiche' (Cnr edizioni), scritto con le archeologhe Lucia Alberti dell'Istituto di studi sul Mediterraneo antico del Cnr ed esperta di protostoria egea, e Claudia Paterna, studiosa dell'età classica

Summer School in Heritage Interpretation - Aperte le iscrizioni

Evento 08/07/2018 - 15/07/2018

E' possibile iscriversi online fino al 20 maggio alla Summer School in 'Interpretazione del patrimonio culturale e ambientale (Heritage Interpretation)' che si terrà dall'8 al 15 luglio 2018 nel borgo di Castelvecchio Calvisio (AQ), all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Il progetto nasce dalla consapevolezza che l'alta formazione, la ricerca, la sperimentazione di nuovi percorsi didattici e l'innovazione metodologica rappresentano la migliore modalità per il raggiungimento di obiettivi di conservazione, di valorizzazione e di gestione consapevole del nostro Patrimonio

Foto dallo spazio per scoprire antiche civiltà

Almanacco della scienza aprile 2018

Nell'archeologia si fa strada l'uso di immagini satellitari per individuare siti che custodiscono testimonianze del passato e controllarne l'integrità. Indagini e scoperte del Cnr rivelano il successo di tale metodologia e l'interdisciplinarietà che caratterizza ormai questo settore di studi: dall'antica Veio nei pressi di Roma all'area del Metaponto e nel Tavoliere, per arrivare a Cahuachim, centro della civiltà Nazca in Perù, a Tell el-Maskhuta in Egitto, fino all'Arabia Saudita