Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Antartide: il distacco dell'iceberg dalla piattaforma Brunt è stato registrato dai sismografi italo-argentini

News 25/01/2023

La rete è gestita dall’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale (Ogs) e dall’Istituto Antartico Argentino nell’ambito del Programma Nazionale di Ricerca in Antartide (Pnra), di cui il Cnr cura la programmazione scientifica. I segnali sismici determinati dalla rottura sono stati registrati dai sismografi posizionati a 400 Km di distanza     

Antartide: prime immersioni nel mare di Ross del robot marino "Proteus"

Nota stampa 20/01/2023

Dopo due anni di preparativi, il veicolo robotico marino “Proteus”, progettato e realizzato dal gruppo di robotica dell’Istituto di ingegneria del mare (Inm) del Consiglio nazionale delle ricerche di Genova, ha effettuato con successo le sue prime immersioni nel Mare di Ross, nell’Oceano Antartico. Vedi anche video Cnr web tv

Il ruolo del clima nella Rivoluzione Neolitica della Mezzaluna Fertile

Comunicato stampa 16/01/2023

Uno studio condotto dall’Istituto di geoscienze e georisorse del Cnr e dall’Università Statale di Milano ha ricostruito il clima della Mesopotamia nei millenni passati, con l’obiettivo di comprendere quale ruolo abbia avuto nello sviluppo delle prime civiltà di agricoltori e allevatori del vicino Oriente, svelando che le variazioni climatiche hanno influito in modo limitato nelle dinamiche delle comunità. La ricerca è pubblicata su Scientific Reports

Xylella, a Bari si studia dispositivo per diagnosi precoce

Rassegna stampa 16/01/2023

Un dispositivo in grado di accertare che in un piccolissimo campione prelevato da una pianta ci sia il batterio della Xylella fastidiosa. E' il progetto cui stanno lavorando Cnr e università degli studi di Bari, grazie alla stretta collaborazione fra i dipartimenti di Fisica, Chimica e Farmacia. Con questo dispositivo si può aspirare alla diagnosi precoce della Xylella, fondamentale per decidere se abbattere o meno un albero, o se bloccare o meno un'area

Le piante misurano il proprio stato energetico per definire la propria risposta agli stress

News 10/01/2023

Pubblicata su PNAS la ricerca condotta da Scuola Superiore Sant'Anna e Cnr di Pisa che ha identificato il collegamento esistente tra la disponibilità di energia nella pianta e la sua capacità di rispondere in maniera adeguata a una condizione di stress ambientale. Lo studio dimostra che soltanto se la pianta dispone di una adeguata “riserva” di energia potrà attivare la risposta molecolare allo stress e, quindi, sopravvivere

Viaggio all'interno del pianeta Terra

Comunicato stampa 29/12/2022

Documentato per la prima volta da un team internazionale coordinato da Università di Firenze, Consiglio nazionale delle ricerche e Università “La Sapienza” di Roma il processo geodinamico alla base della tettonica delle placche. Lo studio è pubblicato su Nature Communications

Avogadro Colloquia 2022. Quale ruolo per l'idrogeno in un mondo sostenibile?

News 04/01/2023

Si è conclusa con successo, presso la sede centrale di Roma del Cnr, la quinta edizione degli Avogadro Colloquia dal titolo “From Water to Chemicals:  Vision and Opportunities of a Sustainable Hydrogen Society” organizzata dal Dipartimento di scienze chimiche e tecnologie dei materiali (Cnr-Dsctm) congiuntamente alla Società Chimica Italiana (SCI), e uno dei primi eventi delle celebrazioni del Centenario del CNR. Un'edizione concentrata sull’idrogeno e sulle tecnologie per il suo impiego nella cosiddetta “transizione verde” verso una società sempre meno impattante

Il cambiamento climatico spiegato a tutti

News 29/11/2022

L’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) ha redatto un volume divulgativo che riassume i fondamenti scientifici del cambiamento climatico, sintetizzando quanto contenuto nel rapporto del Working Group I pubblicato nell’agosto del 2021.La traduzione in italiano, coordinata da Sandro Fuzzi del Cnr-Isac è realizzata dal Climate Media Center Italia 

Building BRIDGES". Riflessioni aperte sulle pratiche di ricerca

Evento fino al 30/04/2023

Appuntamenti online che accompagneranno il percorso del progetto BRDIGES come momenti di comunicazione, riflessione, autoformazione. Attraverso i webinar, il progetto si apre alla prospettiva di chi, dai più diversi contesti disciplinari, di conoscenza ed esperienza, condivide le stesse domande di ricerca: è possibile, e a che condizioni, fare ricerca transdisciplinare su questioni socio-ecologiche e di salute pubblica? Attraverso il caso di studio della fertilità del suolo...    

Newsletter del Cnr-Isp

Area istituzionale

La newsletter di dicembre dell'Istituto di scienze polari (Isp) del Cnr, con le cartoline dal campo, le ricerche in evidenza e uno speciale articolo sul centenario dell'Ente

Newsletter Imaa

Area istituzionale

Online il nuovo numero della newsletter dell'Istituto di metodologie per l'analisi ambientale del Cnr (Dicembre 2022)

Monte Cimone Cnr-Isac GAW Global Station. Real Time Data

Area istituzionale

The Italian Climate Observatory “Ottavio Vittori” is a research infrastructure managed by the Institute of Atmospheric Sciences and Climate (Isac) of the National Research Council of Italy. It is the only high mountain station for atmospheric research both South of the Alps and the Po basin and it represents a strategic platform to study the chemical-physical characteristics and climatology of the South Europe and North Mediterranean basin

Crollo del ghiacciaio in Marmolada

Speciale 2022

Domenica 3 luglio 2022 il collasso di un'enorme porzione di ghiaccio sulla Marmolada, che ha provocato 11 vittime e 8 feriti. Secondo i ricercatori del Cnr impegnati nello studio degli ecosistemi montani, l’evento è dovuto alle condizioni anomale, di lungo periodo, delle temperature al di sopra della media, ma è stato accelerato anche dall’ondata eccezionale di calore proveniente dal Nord Africa, che si inserisce nel contesto del riscaldamento globale

Rischio di dissesto idrogeologico – L’Umbria non è immune…

Video Nov 2022

Dal TGR Umbria del 28 novembre 2022 dele 7.30 intervista a Tommaso Moramarco (direttore CNR IRPI) e Federica Fiorucci (ricercatrice CNR IRPI) sul rischio idrogeologico in Umbria. Servizio di Carlo Cianetti