Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Nuovo sito Cnr sulle scienze marine

Area istituzionale

Gli Istituti del Cnr che svolgono attività di ricerca nel campo delle scienze marine - Istituto di scienze marine, Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino e Istituto per le risorse biologiche e le biotecnologie marine - hanno messo a disposizione le loro competenze in un unico sito.  I tre Istituti fanno parte del Dipartimento di scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente (Cnr-Dstta)

Allarme microplastiche nel Mar Artico, contaminati i crostacei

News 23/07/2020

È allarme microplastiche nel Mar Artico, uno dei luoghi considerati più incontaminati del pianeta. Un team di ricercatori di Enea, Cnr e Sapienza ha scoperto frammenti di microplastiche in un piccolo crostaceo marino, l’anfipode Gammarus setosus, molto diffuso nelle isole Svalbard, nel mar Glaciale Artico

Mare di Galilea: scoperto un nuovo sistema di faglie

Comunicato stampa 24/07/2020

Un gruppo internazionale di ricerca coordinato dall’Istituto di scienze marine del Cnr ha condotto uno studio geologico-geofisico lungo la Faglia del Mar Morto, una grande struttura geologica che attraversa il Medio Oriente dalla Penisola Arabica all’Anatolia, sede in passato di eventi particolarmente distruttivi. I risultati, pubblicati su Scientific Reports, e utili come modello generale per valutare il rischio sismico in zone analoghe, suggeriscono che si debba prendere in esame non solo la “spaccatura” principale, ma l’evoluzione dinamica dell’intero sistema

Sinis-Mal di Ventre: paradiso dello snorkeling

Almanacco della scienza 15/07/2020

In quest'area marina protetta della Sardegna, caratterizzata da acque estremamente limpide, è possibile vedere in profondità un'estesa prateria di Posidonia oceanica e ci si imbatte di continuo in incontri con diverse specie ittiche. A descriverci la bellezza di questo tesoro ambientale è Giovanni De Falco, dell'Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino del Cnr di Oristano

L'hotel delle erbe

Almanacco della scienza 15/07/2020

“Hotel Convolvulus” è il progetto che raccoglie osservazioni entomologiche legate ai fiori di convolvulacee, convolvolo, campanelle e vilucchio promosso dal Museo di storia naturale di Ferrara e dall'Orto botanico ed erbario dell'Università di Ferrara. Si tratta di piante riconoscibili per i fusti avvolgenti e il fiore a forma di campana o imbuto, amate da molti insetti, come le api selvatiche o i ragni. Le segnalazioni vengono raccolte sulla piattaforma www.iNaturalist.org, il social network per la condivisione di osservazioni naturalistiche provviste di precise coordinate geografiche a cui si può partecipare aderendo all'iniziativa valida su tutto il territorio italiano.

Eccezionale piena del fiume Sirba in Niger: il Cnr monitora in tempo reale

News 21/07/2020

In Niger, il livello del fiume Sirba ha superato i livelli di guardia: il sistema locale di allerta precoce contro le inondazioni della Sirba (Slapis), sviluppato dall'Istituto per la bioeconomia del Cnr in collaborazione con Politecnico di Torino e Direzione della Meteorologia Nazionale del Niger nell'ambito del progetto "Anadia2", è pienamente operativo nel seguire in tempo reale l’evoluzione della piena e di prevedere gli scenari di inondazione a valle. 

Dolomiti: ghiacciai addio?

Almanacco della scienza 15/07/2020

Renato Colucci, tecnico del soccorso alpino e ricercatore del Cnr-Ismar, le considera “tra le montagne più belle del Pianeta”. Ma sottolinea quanto rapidamente stiano cambiando, come dimostra la Marmolada: “In soli 10 anni il suo ghiacciaio si è ridotto in volume del 30%, mentre la diminuzione areale è stata del 22%”

Ocean Hackathon® - 48 ore per decodificare il mare

Evento Dal 09/10/2020 al 11/10/2020

Cosa è Ocean Hackathon®? Il mare cela tra le sue onde moltissime sfide e domande irrisolte: Ocean Hackathon® vuole raccoglierle e affrontarle in una maratona di 48 ore non-stop, durante la quale diverse squadre cercheranno di trovare soluzioni e risposte ai quesiti proposti, con il supporto di esperti del settore e con l'opportunità di usare dataset marini. Evento in modalità online. La presentazione, le attività formative e di tutoraggio avverranno presso i locali della Mole Vanvitelliana di Ancona

Alla scoperta della Base Concordia

Video maggio 2020

È iniziata a febbraio 2020, nella stazione italo-francese ‘Concordia’, a oltre tremila metri sul plateau antartico, la 16a campagna invernale del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra). Per quasi un anno, ‘l’equipaggio’, 12 persone in tutto, 5 italiani in forza al Pnra, 6 francesi dell’Istituto polare francese ‘Paul Emile Victor’ e un medico olandese dell’Agenzia spaziale europea (Esa) rimarrà, in totale isolamento, per mantenere attive le attrezzature sperimentali e proseguire le attività di ricerca

Le isole Svalbard, tra i pochi posti "Covid free" al mondo

Photogallery Giugno 2020

«Gli oceani sono un ecosistema essenziale per sostenere la vita sul Pianeta. E per questo meriterebbero molta più attenzione». Così Sandro Carniel, oceanografo dell'Istituto di Scienze Polari del Cnr (Venezia), attualmente Direttore della Divisione di Ricerca del centro NATO Cmre a La Spezia 

Webcam in diretta dal Bacino di San Marco

Area istituzionale

Live streaming webcam dal  Bacino di San Marco a cura di Ismar-cnr (Istituto di scienze marine)