Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Tre webinar Cnr per la "Giornata mondiale della Terra 2021"

Evento 22/04/2021

Giovedì 22 aprile, in occasione della Gionata mondiale della Terra, il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) partecipa con tre webinar alla manifestazione online organizzata dal Festival della Scienza Verona, in collaborazione con l’Unità comunicazione e relazioni con il pubblico. L’iniziativa, rivolta esclusivamente alle scuole, vuole informare gli studenti su come stanno cambiando il clima e lo stato di salute del nostro Pianeta

Ambiente e salute nei siti contaminati

Comnicato stampa 13/04/2021

Con la realizzazione di tre documentari, il Museo racconta gli studi svolti dal Consiglio nazionale delle ricerche nell’ambito dei progetti Nutrage e Bio-Eco, affrontando temi vicini al vissuto quotidiano e all’immaginario di molti cittadini del mondo

Neve e vegetazione modulano il riscaldamento climatico

Comunicato stampa 20/04/2021

Lo studio, coordinato dall’Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr, mostra il rapporto tra il global warming degli ultimi decenni e la variazione di copertura nevosa e vegetale nelle diverse aree dell’emisfero settentrionale. I risultati sono pubblicati su ERL

La terapia forestale ci aiuta nel post Covid

Rassegna stampa 04/04/2021

Il progetto messo a punto dal ricercatore Cnr Francesco Meneguzzo e dal Club Alpino Italiano tra studi, prove e molte sperimentazioni sul campo

XVII Italian-Hungarian symposium on spectrochemistry. Current approaches in health and environmental protection

Evento dal 14/06/2021 al 18/06/2021

The 17th edition of the Italian-Hungarian symposium on spectrochemistry will be held in Turin (Italy), 14-18 June, 2021 under the auspices of Italian and Hungarian prominent Institutions such as the Eötvös Loránd University (ELTE) of Budapest, National Research Council of Italy (CNR), the Turin and Pisa Universities in Italy, the Italian Society of Pharmaceutical Medicine (SIMeF), the Society of Environmental Toxicology and Chemistry - Italian Language Branch (SETAC ILB) and the Experimental Zooprofilactic Institute of Piedmont, Liguria and Valle d'Aosta

Monte Cimone Cnr-Isac GAW Global Station. Real Time Data

Area Istituzionale

The Italian Climate Observatory “Ottavio Vittori” is a research infrastructure managed by the Institute of Atmospheric Sciences and Climate (Isac) of the National Research Council of Italy. It is the only high mountain station for atmospheric research both South of the Alps and the Po basin and it represents a strategic platform to study the chemical-physical characteristics and climatology of the South Europe and North Mediterranean basin

Imaa newsletter

Area istituzionale

Online la newsletter dell'Istituto di metodologie per l'analisi ambientale del Cnr curata da Licia Fanti

Non sarà una passeggiata ma possiamo farcela

Almanacco della scienza n.6, 24/03/2021

Nicola Armaroli dirigente di ricerca presso l'Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività, nel suo ultimo libro dal titolo “Emergenza energia non abbiamo più tempo” (Dedalo) sostiene con forza che dobbiamo bilanciare la nostra domanda di energia con le nostre risorse, che stanno rapidamente calando

Umanità in movimento tra desideri e necessità. Le migrazioni umane tra cause naturali e forzature socio-economiche

Novità editoriali

Cnr Edizioni. Questo e-book, scaricabile gratuitamente, nasce con l’obiettivo di analizzare in maniera il più possibile oggettiva le cause e gli effetti del fenomeno della migrazione umana in relazione a quelle che, dall’alba dei tempi, sono le motivazioni alla base di tale fenomeno: la ricerca di spazi vitali e risorse naturali, il miglioramento delle condizioni di vita e i cambiamenti ambientali

Più neve ad alta quota sulle Alpi Giulie a causa del riscaldamento artico

Comunicato stampa 31/03/2021

Pubblicata su Atmosphere una ricerca che chiarisce l’anomalia dei piccoli ghiacciai delle Alpi Giulie a bassa quota che, invece di scomparire a causa del riscaldamento globale, come nel resto delle Alpi, sono resilienti e stabili da circa 15 anni. Un team internazionale di ricerca coordinato dall’Istituto di scienze polari del Cnr ha individuato due possibili cause: il maggiore riscaldamento dell’Artico e l’aumento della temperatura della superficie del Mare Adriatico

Vedere i terremoti dal satellite

Almanacco della scienza n.7, 7 Apr 2021

Il “Report Irea 2016-2019” illustra le ricerche condotte dall'Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell'ambiente del Cnr, che svolge attività di monitoraggio dell'ambiente e di sviluppo di tecnologie per l'acquisizione e l'elaborazione di dati ottenuti da sensori satellitari, da aereo e in situ finalizzati all'acquisizione di informazioni utili per la sicurezza e la sorveglianza del territorio

Giornata mondiale per la meteorologia: su Cnr Outreach un focus sulla app "Ismar Data"

News 23/03/2021

Martedì 23 marzo si è celebrata la Giornata mondiale della meteorologia 2021: sulla piattaforma del Cnr dedicata alla science dissemination è disponibile un approfondimento su "Ismar Data", l’applicazione per smartphone sviliuppata dall'Istituto di scienze marine (Ismar) del Cnr di Venezia e finalizzata alla valorizzazione dei dati di misura meteo-oceanografici

Scorie nucleari, dove depositarle?

Video gennaio 2021

Sul sito www.depositonazionale.it tutte le informazioni del caso. In questo video Mario Tozzi, ricercatore dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag), illustra la problematica