Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Nuovo sito Cnr sulle scienze marine

Area istituzionale

Gli Istituti del Cnr che svolgono attività di ricerca nel campo delle scienze marine - Istituto di scienze marine, Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino e Istituto per le risorse biologiche e le biotecnologie marine - hanno messo a disposizione le loro competenze in un unico sito.  I tre Istituti fanno parte del Dipartimento di scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente (Cnr-Dstta)

Ice memory: stop alla missione sul Gran Combin

News 21/09/2020

Il team sul ghiacciaio, composto da glaciologi e paleoclimatologi dell’Istituto di scienze polari del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isp), dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del centro di ricerca svizzero Paul Scherrer Institut, è rientrato dal massiccio a causa delle difficili condizioni del ghiaccio e delle instabili condizioni meteo, che hanno reso più difficile del previsto l’estrazione dei campioni

Un piano contro alluvioni e mareggiate

Rassegna stampa 22/09/2020

La città metropolitana di Venezia è partner del progetto europeo AdriaClim, per monitorare e contrastare i disastrosi effetti dei cambiamenti climatici. Tra essi: Arpav, Usl 3, Cnr-Ismar, Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (Cmcc) e la Città Metropolitana di Venezia. Grazie al coinvolgimento del Centro Maree, il progetto si propone di sviluppare efficaci strumenti e procedure perla segnalazione e la gestione del rischio alluvioni

Se ha la spiga verde, il comune è green

Almanacco della Scienza n. 17, 23/09/2020

Il riconosciemento, conferito quest'anno a quarantasei comuni italiani, viene assegnato alle località che hanno promosso uno sviluppo rurale sostenibile nel rispetto di ambiente e qualità della vita. Marche e Toscana sono le regioni con il maggior numero di comuni virtuosi

Ocean Hackathon® - 48 ore per decodificare il mare

Evento Dal 09/10/2020 al 11/10/2020

Cosa è Ocean Hackathon®? Il mare cela tra le sue onde moltissime sfide e domande irrisolte: Ocean Hackathon® vuole raccoglierle e affrontarle in una maratona di 48 ore non-stop, durante la quale diverse squadre cercheranno di trovare soluzioni e risposte ai quesiti proposti, con il supporto di esperti del settore e con l'opportunità di usare dataset marini. Evento in modalità online. La presentazione, le attività formative e di tutoraggio avverranno presso i locali della Mole Vanvitelliana di Ancona

Il Gran Paradiso diventa “area test” sul clima

Rassegna stampa 01/09/2020

Nel progetto “Critical Zone” del Cnr di Pisa, che studia i cambiamenti dell’ecosistema, la zona del Nivolet del Gran Paradiso è stata scelta per latitudine e orografia

Fano Marine Center

Video agosto 2020

Il nuovo centro di ricerca nato nel comune di Fano (PU) si occupa del mondo marino a 360 gradi. Dalla collaborazione con l’Istituto Irbim-Cnr, uno dei partner, hanno preso il via “alcuni progetti congiunti che hanno prodotto pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali su temi attuali come l’accumulo di sostanze inquinanti negli organismi marini oppure lo studio del microbioma marino”, dichiara Gian Marco Luna, direttore del Cnr-Irbim di Ancona

Nella Capitale, il Cnr raddoppia

Almanacco della scienza n.17, 23/09/2020

Città attenta al mondo della scienza, Roma ospita numerose strutture scientifiche e università. Tra queste, due afferiscono al maggiore ente di ricerca italiano: le aree si trovano rispettivamente a Montelibretti e Tor Vergata e ospitano Istituti che operano in vari ambiti disciplinari, dalle energie rinnovabili al patrimonio culturale, dall'ingegneria del mare alla microelettronica. Ne abbiamo parlato con i loro presidenti

 

Le isole Svalbard, tra i pochi posti "Covid free" al mondo

Photogallery Giugno 2020

«Gli oceani sono un ecosistema essenziale per sostenere la vita sul Pianeta. E per questo meriterebbero molta più attenzione». Così Sandro Carniel, oceanografo dell'Istituto di Scienze Polari del Cnr (Venezia), attualmente Direttore della Divisione di Ricerca del centro NATO Cmre a La Spezia 

Alla scoperta della Base Concordia

Video maggio 2020

È iniziata a febbraio 2020, nella stazione italo-francese ‘Concordia’, a oltre tremila metri sul plateau antartico, la 16a campagna invernale del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra). Per quasi un anno, ‘l’equipaggio’, 12 persone in tutto, 5 italiani in forza al Pnra, 6 francesi dell’Istituto polare francese ‘Paul Emile Victor’ e un medico olandese dell’Agenzia spaziale europea (Esa) rimarrà, in totale isolamento, per mantenere attive le attrezzature sperimentali e proseguire le attività di ricerca