Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Ambiente: dalla ricerca italiana nuove metodologie per mappare i fondali marini

News 10/06/2021

Da un progetto di Enea, Ispra, Cnr e Iuss tecnologie di osservazione da remoto per la gestione delle coste. Caso studio, un tratto di litorale laziale

Tozeur, un'oasi ai margini del deserto

Almanacco della scienza n.12, 16 giu 2021

Nel 1984 Franco Battiato e Alice cantavano all'Eurovision Song Contest un brano sull'incantevole città tunisina che sorge alle porte del Sahara. E di desertificazione ed ecosistemi aridi abbiamo parlato con Mauro Centritto, direttore dell'Istituto per la protezione sostenibile delle piante del Cn

Il ghiaccio di 10 mila anni

Rassegna stampa 10/06/2021

Raggiunto il ghiaccio di 10 mila anni fa. Due "carote" di 82 metri estratte dal Rosail team italo-svizzero ha perforato il Gomer: la storia e le modifiche al clima si "leggono" negli strati gelati. Era il progetto internazionale 'Ice Memory'. Un pezzo del nostro Monte Rosa rimarrà conservato per sempre. La missione  è organizzata dall'Istituto di scienze polari del Cnr, dall'Università Ca' Foscari di Venezia e dal Paul Scherrer Institut.

Un progetto multimediale per la conservazione del paesaggio marino costiero

News 08/06/2021

In occasione del World Ocean Day 2021, l'Istituto di scienze marine (Ismar) del Cnr di Napoli rende pubblico il risultato del progetto multimediale condotto in collaborazione con un liceo scientifico: gli studenti hanno realizzato una mini-clip che, oltre a evidenziare le bellezze costiere della Campania, offre una lettura critica sulla necessità di tutelare il territorio

XVII Italian-Hungarian symposium on spectrochemistry. Current approaches in health and environmental protection

Evento dal 14/06/2021 al 18/06/2021

The 17th edition of the Italian-Hungarian symposium on spectrochemistry will be held in Turin (Italy), 14-18 June, 2021 under the auspices of Italian and Hungarian prominent Institutions such as the Eötvös Loránd University (ELTE) of Budapest, National Research Council of Italy (CNR), the Turin and Pisa Universities in Italy, the Italian Society of Pharmaceutical Medicine (SIMeF), the Society of Environmental Toxicology and Chemistry - Italian Language Branch (SETAC ILB) and the Experimental Zooprofilactic Institute of Piedmont, Liguria and Valle d'Aosta

L'impegno a favore della formazione

Intervento del presidente 05/06/2021

La presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza è intervenuta in due importanti momenti di confronto dedicati al tema della formazione: la presentazione di "RiGenerazione Scuola" -il Piano per la transizione ecologica e culturale delle scuole pensato nell'ambito dell'attuazione dell'Agenda 2030 dell'ONU- e la maratona online di "Pianeta 2021", organizzata dalla testata Corriere della Sera in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente

Monte Cimone Cnr-Isac GAW Global Station. Real Time Data

Area istituzionale

The Italian Climate Observatory “Ottavio Vittori” is a research infrastructure managed by the Institute of Atmospheric Sciences and Climate (Isac) of the National Research Council of Italy. It is the only high mountain station for atmospheric research both South of the Alps and the Po basin and it represents a strategic platform to study the chemical-physical characteristics and climatology of the South Europe and North Mediterranean basin

Foreste senza storia

Almanacco della scienza n.11, 1 giu 2021

A causa della deforestazione e degli incendi, i boschi più antichi stanno diminuendo, sconvolgendo inevitabilmente i tempi e la dinamica della cosiddetta “rinnovazione”. A determinare questo squilibrio nell'ecosistema forestale sono prevalentemente l'impatto antropico e il riscaldamento globale, come spiega Giorgio Matteucci, direttore dell'Istituto per la bioeconomia del Cnr

Il clima che cambia sfida la salute

Rassegna stampa 10/06/2021

Non soltanto le temperature sono in ascesa, ma anche fenomeni come i fulmini stanno diventando molto frequenti, incidendo sull'apparato cardocircolatorio, mentre l'inquinamento e lo smog condizionano il nostro metabolismo. Le strategie per difendersi. Dossier a cura di Elena Mele (Corriere della Sera)

Newsletter Imaa

Area istituzionale

Online il nuovo numero della newsletter dell'Istituto di metodologie per l'analisi ambientale del Cnr

Mobilitaria: più piste ciclabili ma ancora troppo inquinamento

Video giugno 2021

Le città italiane si stanno riorganizzando per essere sempre più “green”, puntando su reti ciclabili, trasporto pubblico e micromobilità con mezzi elettrici come bici, monopattini e scooter. E’ quanto evidenzia il rapporto MobilitAria 2021, realizzato da Kyoto Club e Istituto sull’inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iia)  che segnala, in particolare, un potenziamento delle reti ciclabili e della mobilità attiva.

Scorie nucleari, dove depositarle?

Video gennaio 2021

Sul sito www.depositonazionale.it tutte le informazioni del caso. In questo video Mario Tozzi, ricercatore dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag), illustra la problematica