Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

La scienza, soluzione ai cambiamenti climatici

Video dicembre 2018

Rai-Tg2. Alla Conferenza Mondiale sul Clima COP24, il Presidente della Polonia, dove si svolge il meeting, si è dichiarato inaspettatamente favorevole all’uso del carbone nel suo Paese. Al contrario, alcuni stati cambiano rotta: la Cina, ad esempio, sta investendo su tecnologie pulite ed energia solare. Intanto, mentre molti dicono di voler limitare al di sotto dei due gradi centigradi l’aumento delle temperature - come da accordo di Parigi - , entro la fine del secolo, inquinamento e deforestazione non si sono fermati. Intervista a Massimo Inguscio, presidente del Cnr, che ha sottolineato il potere della scienza, che "può porre dei rimedi anche sfruttando esperimenti congiunti che vengono fatti, per esempio, con la Cina"

The Hydrology Group of Irpi-Cnr wins the BayWa Smart Farming Challenge

News 04/12/2018

The Hydrology Group of Research Institute for Geo-Hydrological Protection (IRPI) from the National Research Council, Italy, has won the BayWa Smart Farming Challenge as part of the International Copernicus Masters competition. By using Copernicus Sentinel-1 and -2 satellites, the Hydrology Group at IRPI developed an algorithm to provide estimates of water used for irrigation every day at the field scale

I fenomeni alluvionali e l'evento del 1868: cause, conseguenze e insegnamenti per il futuro

Evento 12/12/2018

Istituto di ricerca sulle acque (Cnr-Irsa) - Viale Tonolli 50, 28922 Verbania Pallanza. Questa giornata vuole essere un ricordo e una commemorazione dell'alluvione del 1868, che ebbe vaste e tragiche conseguenze sia sul territorio italiano che su quello elvetico, e della quale ricorre nel 2018 il 150° anniversario
 

Conferenza internazionale Pas-Cnr sui Cambiamenti climatici, salute del pianeta e futuro dell'umanità

Intervento del Presidente 16/11/2018

La Pontificia accademia delle scienze (Pas), in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), ha organizzato presso la propria sede in Vaticano, il 15 novembre 2018 – con ambasciatori, scienziati di fama mondiale, presidenti di accademie, enti di ricerca, università, giornalisti, studenti – una conferenza internazionale, prima nel suo genere, ispirata dalle idee e parole dell’enciclica ‘Laudato Sì’ di Papa Francesco, su cambiamenti climatici, salute del pianeta e futuro dell'umanità con risultati scientifici, buone pratiche e scenari futuri in preparazione di COP24 che si terrà a Katowice in Polonia dal 3 al 14 dicembre 2018. A valle dell'incontro, è stato rilasciato il Final Statement of the 2018 PAS Plenary Session, che evidenzia il ruolo chiave della scienza nella società, e individua azioni e opportunità per fronteggiare i rischi derivanti dall'emergenza ambientale: il presidente Massimo Inguscio è tra i 28 scienziati del mondo firmatari del documento

Studenti in prima linea in difesa dei mari

Almanacco della scienza dicembre 2018

Grazie al progetto SeaCleaner, gli alunni di molti istituti superiori di Liguria, Piemonte e Toscana hanno partecipato attivamente alle campagne di raccolta e analisi dati sui rifiuti marini, soprattutto quelli in plastica, particolarmente dannosi per l'ambiente e la fauna

AgroInnovation Award: aperte le call

Almanacco della Scienza novembre 2018

Il premio mette in palio riconoscimenti per le tesi di laurea più innovative in materie agrarie discusse in Italia nel corso dell'anno. Il bando scade il 31 dicembre 2018

Lane autoctone? Non rifiuti

Rassegna stampa 29/11/2018

L' Associazione Gomitolorosa, di cui L' Agenzia Lane d'Italia e' socio fondatore, in collaborazione con Legambiente, si è fatta portavoce al Ministero dell'Ambiente della richiesta 'End of waste' per le lane autoctone. Il fine è togliere la qualifica di 'rifiuto speciale' alle lane autoctone in sovrapproduzione, che possono  essere invece recuperate e riutilizzate in modo sostenibile. L'Agenzia è inoltre impegnata in un rapporto di partneriato all'interno del progetto 'Tramando si innova', che vede coinvolto anche l'Istituto di Biometeorologia del Cnr 

La foto-identificazione per tutelare i delfini del Golfo di Taranto

Comunicato stampa 22/11/2018

Il sistema è stato messo a punto dall’Istituto di sistemi e tecnologie industriali per il manifatturiero avanzato del Cnr, il Dipartimento di Biologia dell’Università di Bari e la Jonian Dolphin Conservation ed è rivolto al Grampo, una specie di delfino rara e poco conosciuta a livello globale. I risultati ottenuti possono avere importanti ricadute, poiché contribuiscono a orientare le Amministrazioni verso più efficaci misure di tutela, finalizzate alla conservazione della diversità biologica marina

Antartide: al via la 34a spedizione italiana

News 08/11/2018

Con l’apertura della stazione Mario Zucchelli ha avuto inizio la 34a Campagna estiva del Programma nazionale di ricerche in Antartide (Pnra), finanziata con 23 milioni di euro dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, attuata dall’Enea per gli aspetti logistici e dal Cnr per la programmazione e il coordinamento scientifico. Avrà una durata di 4 mesi durante i quali scienziati e tecnici opereranno in condizioni ambientali difficili, sfidando forti raffiche di vento e basse temperature (come i -40/50°C che si registrano in questo periodo nella stazione italo-francese Concordia, nel cuore del continente a 3.300 metri di quota)

Xylella, una storia di 'alternanza'

Almanacco della scienza dicembre 2018

Il problema del batterio killer che sta disseccando un gran numero di ulivi nel Salento è stato al centro di un progetto che ha coinvolto il liceo scientifico 'G. Galilei' di Bitonto (Ba) e i ricercatori dell'Istituto per la protezione sostenibile delle piante del Cnr

Ca' Foscari: arte e ricerca per riflettere sul clima

Area istituzionale

Ogni anno verrà selezionato - tramite open call internazionale aperta  fino al 7 gennaio sulla piattaforma di Science Gallery - , nell'ambito del progetto 'Art for Global Challengesun', un artista che avrà l'opportunità di trasferirsi a Venezia per due mesi. Durante la prima delle tre residenze 'Earth Water Sky' l'artista lavorerà con Carlo Barbante, professore del Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica di Ca' Foscari e direttore dell'Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali (Idpa) del Cnr, e con gli altri membri del team di ricerca del progetto internazionale 'Ice Memory'

Spiagge a rischio per l'aumento di CO2

Comunicato stampa 09/11/2018

Scienziati di Cnr e Università Ca’ Foscari hanno realizzato la prima ricerca scientifica sugli effetti a catena che legano emissioni in atmosfera, acidificazione del mare ed erosione costiera. Il Mediterraneo caso di studio: possibile calo dei sedimenti del 31% al 2100. I risultati pubblicati su Climatic Change

Master in bioeconomia dei rifiuti organici e delle biomasse

Area istituzionale

La ricerca, l’innovazione tecnologica e i nuovi paradigmi dell’economia circolare svolgono un ruolo chiave per la messa a punto di sistemi e  processi per il recupero di rifiuti e sottoprodotti, e per la ricerca di bioprodotti innovativi. In quest’ottica, il Master offre un percorso di studio specifico per acquisire strumenti operativi e di valutazione applicati alla materia di origine biologica

Napoli 2200: una città al tempo del cambiamento climatico

News 12/11/2018

Con il progetto Occupy Climate Change! (OCC!), finanziato dall’agenzia svedese Formas, un team di studiosi si è messo all’opera per analizzare come associazioni, attivisti, governi municipali stiano affrontando dal basso le sfde del cambiamento climatico. Napoli è una delle cinque città esaminate da OCC! con Stoccolma, Istanbul, Rio De Janeiro e New York

Speciale Artico 2018: in missione al Polo Nord

Speciale 2018

Quest'anno ricorrono i 90 anni della spedizione al Polo Nord del comandante Umberto Nobile a bordo del Dirigibile Italia, al quale è intitolata la stazione di ricerca di Ny-Alesund nelle Isole Svalbard, in Norvegia, che si trova proprio nel punto dal quale partì il velivolo per la sua missione. Nello Speciale, aggiornamenti delle e video sulle attività di ricerca che il Cnr conduce in questo luogo bellissimo e fragile, cruciale per lo studio dei processi legati al cambiamento climatico

 

La base Concordia in Antartide

Video Gennaio 2018

Tg5 – Viaggio al Polo Sud nella struttura del Cnr, dove gli scienziati lavorano nella lunga notte polare a oltre -83. Il Piano nazionale di ricerca in Antartide (Pnra) è gestito in collaborazione tra Cnr (responsabile scientifico) ed Enea (responsabile logistico)

'Sacred water, polluting sins': il Gange protagonista nel progetto 'Teco'

Gallery 08/11/2018

Finanziato dall'UE nell'ambito dell'azione di cooperazione scientifica con l'India, il progetto TECO (Technological eco-innovationsg for the quality control and the decontamination of polluted waters and soils), coordinato dal Cnr, ha rinforzato le collaborazioni di ricerca tra Europa e India in campo ambientale. Nell'ambito del progetto, il fotografo professionista Giancarlo Cammerini ha percorso un viaggio lungo il fiume Gange che ha documentato con video e foto: ne abbiamo raccolte alcune in questa photogallery

Centro per la Microzonazione Sismica e le sue applicazioni

Area istituzionale

Il CentroMS svolge attività di supporto e coordinamento scientifico degli studi di microzonazione sismica di livello III, nei confronti dei Comuni interessati e dei professionisti affidatari degli incarichi, come da Ordinanza N.24 del 12 maggio 2017