Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Actris-2, Mt. Cimone and Po valley field campaign 2017

Evento Dal 03/07/2017 ore 09.00 al 28/07/2017 ore 19.00

Prende avvio, nell'ambito del progetto europeo Actris-2, una campagna internazionale che, fino al 28 luglio, fornirà informazioni in continuo su un’importante componente dell’inquinamento atmosferico: il Black Carbon (BC). Il BC è considerato un composto altamente inquinante e climalterante, infatti è nocivo per la salute e ad esso è associato un aumento delle morti premature nelle città ed inoltre ha un potere riscaldante che regionalmente può essere uguale a quello dell’anidride carbonica. Saranno tre i siti di misura in cui diversi istituti opereranno: l'Osservatorio climatico Isac-Cnr ‘O. Vittori’ a Mt. Cimone (rappresentativo delle condizioni di fondo dell'atmosfera), la stazione di qualità dell'aria Arpae-Cnr a Bologna (area urbana) e la stazione per lo studio della composizione dell'atmosfera di S. Pietro Capofiume del Arpae-Cnr (area rurale).

Distacco dell'iceberg 'Larsen C' in Antartide

Nota Stampa 12/07/2017

In riferimento al recente distacco dell'iceberg 'Larsen C' in Antartide, la cui superficie è di circa 5.800 chilometri quadrati, è disponibile per un commento Carlo Barbante, glaciologo e direttore dell'Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Consiglio nazionale delle ricerche (Idpa-Cnr) che partecipa, tra gli altri, ai progetti internazionali per lo studio dei ghiacciai, 'Beyond Epica - Oldest Ice' e 'Ice Memory'

Cnr in mare: le campagne estive 2017

Area istituzionale

Dalle fredde acque dei mari del Nord alle temperature semi-tropicali del nostro Mediterraneo, l’estate è da sempre sinonimo di ricerca sul campo per la comunità scientifica del Cnr. Nell’estate 2017, in particolare, il Cnr è coinvolto in tre importanti spedizioni oceanografiche

Più incendi con i cambiamenti climatici

Comunicato stampa 06/07/2017

Nei prossimi decenni il rischio di incendi boschivi in area Mediterranea potrebbe aumentare a causa di condizioni climatiche più aride. È quanto conclude un articolo pubblicato sulla rivista Scientific Reports, nel quale un team che coinvolge l’Istituto di geoscienze e georisorse del Consiglio nazionale delle ricerche (Igg-Cnr) e le Università di Barcellona, di Lisbona e della California a Irvine ha sviluppato dei modelli matematici in grado di prevedere pericolosità ed estensione degli incendi boschivi. “In base all’analisi dei dati cerchiamo di determinare relazioni empiriche ma strette fra variazioni delle condizioni di siccità e aree bruciate”, spiega Antonello Provenzale, direttore dell’Igg-Cnr. “Sebbene la maggior parte degli incendi sia innescata da attività umane, dolose e non, abbiamo constatato che le condizioni climatiche influenzano la propagazione e quindi l’estensione dell’incendio”

I campi Flegrei, un mega-vulcano

Video Luglio 2017

Il monitoraggio con dati provenienti da remoto, estremamente attendibili, svolge un ruolo chiave nella prevenzione del rischio. Ed è uno dei compiti dell’Irea-Cnr, il cui direttore Riccardo Lanari, intervenuto alla trasmissione Rai ‘Fuori Luogo’, parla delle recenti attività di indagini condotte dall’Istituto nell’area dei Campi Flegrei, contenente ben 29 crateri vulcanici, tracce di un mega-vulcano ancora attivo

Il Cnr partecipa al Progetto EMERGE

News 12/07/2017

L'11 luglio 2017 un Gulfstream (HALO) dell’agenzia spaziale tedesca (DLR) ha volato sulla val Padana e poi fino a Roma per poi risalire l’Adriatico e riatterrare, dopo 6 ore, nella sua sede di Monaco di Baviera. Niente di strano se il jet non fosse pieno di strumenti estremamente raffinati, capaci di 'annusare' le emissioni inquinanti delle principali città europee. E’ stato l’inizio della campagna operativa del progetto EMERGE (Effect of Megacities on the Transport and Transformation of Pollutants on the Regional to Global Scales) coordinato dall’Università di Brema (http://www.iup.uni-bremen.de/emerge/home/home.html), e che in Italia vede la partecipazione del Cnr e di varie Università italiane

Meno plastica, più Mediterraneo

Nota Stampa 07/07/2017

Si è conclusa domenica 9 luglio, al Porto di Ancona, la tappa italiana del tour di ricerca e sensibilizzazione ‘Meno plastica, più Mediterraneo’ della nave Rainbow Warrior di Greenpeace, nel nostro Paese organizzato con la collaborazione scientifica dell’Istituto di scienze marine del Cnr di Genova, la Stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli e l’Università politecnica delle Marche

The LIFE (the Financial Instrument for the Environment) Regulation, which was published on 20 December 2013, sets a budget for the next funding Life 2017. Call for Proposals

Institutional Area

The LIFE (the Financial Instrument for the Environment) Regulation, which was published on 20 December 2013, sets a budget for the next funding period, 2014–2020, of €3.4 billion in current prices. View the LIFE Regulation

Smog e siccita': è allarme. Ora preoccupa anche l'ozono

Rassegna Stampa 10/07/2017

L’ultima bomba di caldo, iniziata il mese scorso, ha fatto schizzare le massime a un valore medio di 32,8. Parola di Bernardo Gozzini, direttore del Consorzio Lamma che riunisce Regione Toscana e Cnr

In sella per il monitoraggio dell'aria

Almanacco Maggio 2017

Grazie a SensorWeBike, sistema mobile messo a punto dall'Ibimet-Cnr, basta pedalare per controllare in tempo reale la situazione dell'inquinamento atmosferico in città

Cnr: speciale terremoto

Speciale

Tutte le notizie, i comunicati stampa, i video e i pareri degli esperti dell'Ente, raccolti in uno speciale sugli eventi sismici che hanno devastato il Centro Italia, prima nell'alta Valle del Tronto e successivamente sul confine umbro-marchigiano

Centro per la Microzonazione Sismica e le sue applicazioni

Area Istituzionale

Agli inizi del 2015, su iniziativa del Consiglio nazionale delle ricerche - Dipartimento scienze del sistema terra e tecnologie per l'ambiente (Cnr Dta), è stato costituito il Centro per la microzonazione sismica e le sue applicazioni, CentroMS. L’accordo costitutivo del CentroMS coinvolge Dipartimenti ed Istituti Cnr, Enti di ricerca e dipartimenti universitari