Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Giornata della Terra

Evento dal 21/04/2017 al 25/04/2017

l Dipartimento scienze del sistema terra e tecnologie per l’ambiente del Cnr partecipa all’ Earth Day (Giornata della Terra), la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Quest’anno la Giornata della Terra viene celebrata a Roma dal 21 al 25 Aprile 2017, all’interno della manifestazione "Villaggio per la Terra” (www.villaggioperlaterra.it) nella magnifica cornice della terrazza del Pincio e del Galoppatoio di Villa Borghese

LIFE 2017 call for project proposals - 31 May 2017, Brussels – Information & Networking Event

Evento 31/05/2017

31 May 2017, Brussels - Information & Networking Event on the 2017 funding opportunities for green technology, nature conservation and climate projects under the EU's LIFE programme. As part of the EU Green Week, the European Commission is organising an information and networking event to advise applicants on the LIFE programme's 2017 call for traditional projects. The call for proposals will be launched on 28 April, with deadlines in September 2017

Nazca, le nuove linee nel deserto peruviano

Rassegna stampa 06/04/2017

Un team di ricercatori italiani, di cui fanno parte Nicola Masini e Rosa Lasaponara, senior researcher rispettivamente del Cnr-Ibam (Istituto per i beni archeologici e monumentali) e Imaa (Istituto di metodologie di analisi ambientale), ha studiato per la prima volta centinaia di geoglifi finora trascurati: avevano funzione religiosa ma anche molto pratica

Avviso di reperimento di figure professionali per la prossima campagna invernale in Antartide

News 31/03/2017

L’Unità Tecnica Antartide dell’ENEA (UTA) procede annualmente alla composizione ed alla formazione del gruppo tecnico-logistico di supporto alle attività scientifiche. A tal fine ha la necessità di avvalersi della collaborazione di alcune figure professionali per le attività di cosiddetto “winter over” che si svolgeranno presso la Stazione Concordia nel periodo novembre 2017/novembre 2018. Il bando è rivolto esclusivamente a personale già dipendente da Enti pubblici di ricerca e Università o (solo per il profilo di Medico) da Strutture sanitarie pubbliche e che, in forza delle norme che regolano l’attuazione delle Spedizioni italiane in Antartide, sia disponibile – previo benestare della struttura di appartenenza – ad essere temporaneamente assegnato al PNRA per la copertura delle posizioni qui descritte

Nell’Arcipelago Pontino un osservatorio per il monitoraggio ambientale

Rassegna stampa 09//04/2017

Ricercatori dell’INGV, CNR e Università Sapienza di Roma insieme sulla nave oceanografica Minerva-uno, per studiare il sistema idrotermale sottomarino al largo dell’Isola di Zannone nell’Arcipelago Pontino

Radar satellitari e Gps rilevano scorrimenti di faglie asismici

Comunicato stampa 12/04/2017

Evidenziata per la prima volta in Italia, nella zona del Pollino, la presenza di movimenti lenti di faglia durante le sequenze di terremoti di bassa magnitudo che contribuiscono a spiegare perché, rispetto al resto dell’Appennino, in quest’area i terremoti di magnitudo più elevata sono meno frequenti. Lo studio è stato pubblicato su Scientific Reports di Nature

Il ghiaccio si scioglie. In cerca di risposte alla Stazione Dirigibile Italia

Video Aprile 2017

Rai1 – Unomattina – Capire i cambiamenti climatici attraverso il ghiaccio che si scioglie. In studio, Angelo Viola dell’istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr, responsabile della Climate Change Tower della Stazione Dirigibile Italia, la stazione di riferimento dell’Italia gestita dal Cnr alle Isole Svalbard ci spiega che è in quella sede che c’è la massima concentrazione di studio e ricerca sui cambiamenti climatici

La Terra raccontata in tre minuti

Almanacco della Scienza Aprile 2017

La Società geologica italiana (Sgi) organizza 'On the rocks', il primo Video Contest dedicato al mondo della geologia, a cui i partecipanti possono aderire con contributi creativi e informali che raccontino la propria ricerca, scoperta o le nuove idee sul mondo dei fenomeni geologici. Il concorso è gratuito e si rivolge a studenti, dottorandi, ricercatori, professionisti e appassionati di geologia di tutte le età, che possono partecipare individualmente o in gruppo, presentando un solo video. La domanda di iscrizione va inviata tramite l'indirizzo web www.sgi-ontherocks.it, insieme a tutta la documentazione richiesta dal bando, scaricabile dal sito, entro le ore 24 del 7 maggio 2017. Il video, della durata di tre minuti, può essere realizzato attraverso tutte le tecniche audiovisive: dal cartone animato alla stop motion, dal filmato girato con il cellulare al video in alta risoluzione

Eruzione etna: le immagini dell’ingv

Video Aprile 2017

Ingv – Il 15 marzo 2017, un nuovo episodio eruttivo è iniziato al Cratere di Sud-Est dell’Etna, a due settimane dall’ultimo episodio eruttivo

Sguardi in su. Ci sono nuove nuvole in cielo

Rassegna Stampa 27/03/2017

La World Meteorological Organization (Wmo), in occasione della Giornata Meteorologica Mondiale del 23 marzo, rilascia il suo nuovo International Cloud Atlas , riferimento globale per osservare e identificare le nuvole, a cui collabora l'Istituto di biometeorologia del Cnr (Ibimet)

Pollino: radar satellitari e gps per verificare scorrimenti asismici

Video Aprile 2017

Durante la lunga sequenza sismica che ha interessato il Pollino dal 2010 al 2014, non si sono verificati solo terremoti ma anche dei lenti e continui scorrimenti di faglie privi di attività sismica. A svelarlo per la prima volta lo studio appena pubblicato sulla rivista Scientific Reports di Nature di un team di ricercatori dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), dell’Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell’ambiente del  Consiglio nazionale delle ricerche (Irea-Cnr) in collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile.

Ricercatori Isafom-Cnr censiscono il primo esemplare di pesce scorpione per le acque italiane

News 10/04/2017

Anche i mari italiani sono stati raggiunti dal 'pesce scprpione' (lionfish), bellissimo quanto pericoloso per l’ecosistema marino mediterraneo. A fare questa prima segnalazione per le acque italiane sono stati 3 ricercatori dell’Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo (Isafom-Cnr), Vincenzo Di Martino e Bessy Stancanelli. In considerazione della particolarità di questa specie e della sua potenziale invasività e pericolosità, invitiamo chiunque abbia catturato o avvistato un pesce scorpione a fare una foto e segnalare l’osservazione agli autori di questo primo avvistamento inviando una mail a vincenzo.dimartino@cnr.it

Cnr: speciale terremoto

Speciale

Tutte le notizie, i comunicati stampa, i video e i pareri degli esperti dell'Ente, raccolti in uno speciale sugli eventi sismici che hanno devastato il Centro Italia, prima nell'alta Valle del Tronto e successivamente sul confine umbro-marchigiano

Centro per la Microzonazione Sismica e le sue applicazioni

Area Istituzionale

Agli inizi del 2015, su iniziativa del Consiglio nazionale delle ricerche - Dipartimento scienze del sistema terra e tecnologie per l'ambiente (Cnr Dta), è stato costituito il Centro per la microzonazione sismica e le sue applicazioni, CentroMS. L’accordo costitutivo del CentroMS coinvolge Dipartimenti ed Istituti Cnr, Enti di ricerca e dipartimenti universitari