Scienze umane e sociali, patrimonio culturale

Le ricerche del Dipartimento scienze umane e sociali, patrimonio culturale (Dsu) abbracciano il complesso delle scienze umane e sociali assieme al patrimonio culturale materiale e immateriale. L’attività è focalizzata in quattro macroaree disciplinari: studi culturali, giurisprudenza, scienze sociali, ricerca cognitiva e linguistica; saperi molto diversi tra loro, ma uniti dalla comune esigenza di contribuire alla conoscenza, conservazione, valorizzazione e fruizione dell’identità e del patrimonio culturale.

Tra le principali tematiche: tecnologie dell’informazione e della comunicazione, valutazione della ricerca e indicatori, e-publishing, Smart Cities, innovazione, creatività e PMI nella società della conoscenza, democrazia e diritti, analisi delle istituzioni europee, nazionali, regionali e locali, migrazioni e trasmissione della cultura, multilinguismo, tecnologie didattiche, sicurezza delle comunicazioni, coesione sociale e modelli di competitività, scienze cognitive, linguistica computazionale, storia della lingua e lessicografia, storia della filosofia e della scienza, storia del Mediterraneo antico e moderno, recupero, archiviazione, rilievo e rappresentazione dei beni culturali, diagnostica, conservazione e restauro, archeologia e valorizzazione del patrimonio culturale.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Il mistero della ragazza nascosta nel dipinto 'The Paston Treasure'

Nota stampa 22/06/2018

Nascosta in un quadro per quasi quattro secoli e visibile per la prima volta anche grazie a un’immagine ottenuta con uno scanner a raggi X speciale chiamato Landis-X realizzato dai ricercatori del Cnr-Infn. Si tratta di una figura femminile dipinta e poi coperta, probabilmente un membro della famiglia raffigurata nel quadro 'The Paston Treasure', importante opera pittorica della storia dell’arte inglese. La scoperta si deve a un team di ricercatori dei Laboratori Nazionali del Sud dell’INFN e del Cnr-Ibam che, proprio per le grandi dimensioni della tela e la conseguente difficoltà di spostamento, sono volati a Norwich per studiare l’opera in vista del suo restauro

Parco archeologico di Crustumerium: una città antica che rivela nuove sorprese

News 21/06/2018

Anche quest’anno il Cnr-Ic - sezione di Montelibretti - supporta con le proprie tecnologie digitali e le sue competenze nelle indagini fisiche per mezzo di raggi X la campagna di scavo dei resti archeologici rinvenuti all’interno del Parco della Marcigliana Roma, ove il Mibact ha istituito il Parco archeologico di Crustumerium. Prosegue, così, la collaborazione tra l’Ic e la Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma

S'intensificano i nuovi scavi di Halaesa

Rassegna stampa 22/06/2018

A Tusa, altre sei settimane di scavo, sotto il coordinamento scientifico del ricercatore Alessio Toscano Raffa del Cnr-Ibam di Catania. Ai lavori prenderanno parte 40 unità tra dottorandi, archeologi e specializzando dell'Università di Messina e Oxford. Halaesia fu uno dei centri più importanti della Sicilia ellenistico-romana ed è caratterizzata da diversi resti monumentali, tra cui l'agorà/foro, le fortificazioni e le ricche casa a peristilio

III Med Think 5+5 Forum: 'Human Development as a Driver of Cooperation in the 5+5 Dialogue'

Evento 25-27/06/2018

Dopo aver partecipato ai primi due Forum del 2016 a Barcellona e del 2017 a Lisbona, anche quest'anno il Cnr-Issm conferma la sua presenza alla manifestazione: la ricercatrice Desirée Quagliarotti é stata, infatti, invitata a intervenire come esperta sulle tematiche che saranno discusse nella terza sessione, dedicata al triangolo di sicurezza 'energia-acqua-cibo' del Mediterraneo Occidentale, 'Le triangle énergie-eau-sécurité alimantaire en meéditerranée Occidentale', presieduta da Miguel Garcia-Herraiz, Deputy Secretary General, Water, Environmental and Blue Economy, Secretariat of the Union for the Mediterranean

3rd Joint Aic-Sils Conference - Terza conferenza congiunta dell'Associazione cristallografica italiana e della Società italiana per la luce di sincrotrone

Evento 25-28/06/2018

Dal 25 giugno al 28 giugno, si terrà a Roma presso la sede centrale del Cnr la terza conferenza congiunta dell'Associazione cristallografica italiana 'Aic' e della Società italiana per la luce di sincrotrone 'Sils'. Il programma incoraggerà la partecipazione e i contatti tra i membri delle due associazioni coinvolte, consentendo lo scambio di idee in campi scientifici che riguardano lo studio delle proprietà della materia solida, come la crescita dei cristalli, le nanotecnologie, i metodi e tecniche per la determinazione della struttura atomica, elettronica e vibrazionale, il riconoscimento molecolare, la scienza dei polimeri e dei materiali, la medicina molecolare e la biologia strutturale

Pugni chiusi Il nuovo libro di Ezio Alessio Gensini e Leonardo Santoli

Evento 25/06/2018

'Pugni chiusi.  Bullismo: punti di vista, non-storie, impressioni, significati. Soluzioni? Un contributo a cambiare, per cambiare'. Sono state vagliate e considerate le candidature e gli articoli di giornalisti, 'punti di vista' di pittori e vignettisti, di blogger, di giuristi, di ricercatori scientifici, di accademici, di artisti e di altre figure professionali. Punti di vista, visti da punti diversi. Con un unico scopo. Donne e Uomini sensibili al problema “contro” questa piaga sociale che mina generazioni di giovani e non solo giovani. Tra i relatori dell’evento ci sarà Anna Vaccarelli del Cnr- Iit; 

Il processo a Oscar Niemeyer: accusa e difesa dell'architettura contemporanea

Evento 26/06/2018

L'evento-spettacolo 'Il processo a Oscar Niemeyer' fa seguito a due iniziative analoghe dedicate a Le Corbusier e a Frank Lloyd Wright e, simulando un processo penale, vuole far riflettere sull'architettura moderna che spesso suscita diffidenza. Niemeyer è interpretato da Domenico De Masi, professore emerito di sociologia del lavoro nell'Università La Sapienza. L'evento è curato dal gruppo di ricerca del Cnr-Iriss coordinato da Massimo Clemente e rientra nelle attività di terza missione per la diffusione e promozione dell'architettura contemporanea che, al di là del valore culturale, diventa strumento strategico per la rigenerazione urbana, la valorizzazione dei territori e il rafforzamento della competitività

Migranti: come cambiano gli sbarchi

Almanacco giugno 2018

Il calo del numero degli sbarchi sulle coste italiane si sta confermando anche nella prima metà del 2018. Dal primo gennaio a metà maggio, secondo i dati del Dipartimento della Pubblica sicurezza, sono stati registrati in Italia circa 11.000 migranti sbarcati, il 77% in meno rispetto allo stesso periodo del 2017. 'È necessario aspettare comunque l'estate e l'inizio dell'autunno, stagioni in cui generalmente si assiste a un picco degli arrivi, ma è possibile già parlare di un trend in netta discesa, dopo gli exploit degli anni scorsi', afferma Salvatore Capasso del Cnr-Issm

L’archeologo moderno tra scavi e tecnologie

Video giugno 2018

Sono riprese in Sicilia le attività di scavo nel sito di Santa Maria Venera al Pozzo 9 ettari di terreno in cui giovani archeologi stanno riportando alla luce cocci, pavimentazioni, cinte murarie di un insediamento romano. Tra le rovine, spiccano i resti di un impianto termale. A guidare i lavori è il Cnr-Ibam che ha come partner il Polo regionale per i siti culturali di Catania e della Valle dell’Aci. Tutto viene raccolto, pulito, registrato e fotografato per una corretta catalogazione, fondamentale per gli studiosi

Vito Volterra: il coraggio della scienza

Evento 19/04/2018 - 30/09/2018

Vito Volterra, scienziato di primissimo piano a livello nazionale ed internazionale, credeva fermamente in una società basata sulla scienza e che la ricchezza economica-industriale del Paese derivasse dalla ricerca. Volterra riteneva, infatti, che il ruolo della scienza fosse quello di sviluppare e promuovere l’applicazione dei risultati scientifici a vantaggio della società e dello sviluppo economico

Microinquinanti e contaminanti emergenti

News 19/06/2018

Si è conclusa con una tavola rotonda la due giorni di convegno sul tema 'Microinquinanti emergenti'. Il convegno ha fatto il punto sulla presenza di contaminanti prioritari ed emergenti nelle acque, sulle fonti e sui meccanismi di immissione in ambito municipale, industriale, agricolo e zootecnico e alle tecniche di rimozione. Emerge l’importanza di conoscere le fonti dell’inquinamento e la consapevolezza che la soluzione tecnologica da sola non è sufficiente. Necessario investire sulla cultura del territorio e lavorare sulla circolarità delle relazioni e azioni tra tutti i soggetti