Scienze umane e sociali, patrimonio culturale

Le ricerche del Dipartimento scienze umane e sociali, patrimonio culturale (Dsu) abbracciano il complesso delle scienze umane e sociali assieme al patrimonio culturale materiale e immateriale. L’attività è focalizzata in quattro macroaree disciplinari: studi culturali, giurisprudenza, scienze sociali, ricerca cognitiva e linguistica; saperi molto diversi tra loro, ma uniti dalla comune esigenza di contribuire alla conoscenza, conservazione, valorizzazione e fruizione dell’identità e del patrimonio culturale.

Tra le principali tematiche: tecnologie dell’informazione e della comunicazione, valutazione della ricerca e indicatori, e-publishing, Smart Cities, innovazione, creatività e PMI nella società della conoscenza, democrazia e diritti, analisi delle istituzioni europee, nazionali, regionali e locali, migrazioni e trasmissione della cultura, multilinguismo, tecnologie didattiche, sicurezza delle comunicazioni, coesione sociale e modelli di competitività, scienze cognitive, linguistica computazionale, storia della lingua e lessicografia, storia della filosofia e della scienza, storia del Mediterraneo antico e moderno, recupero, archiviazione, rilievo e rappresentazione dei beni culturali, diagnostica, conservazione e restauro, archeologia e valorizzazione del patrimonio culturale.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

I cebi, la dieta e l'arte di scavare alla ricerca di radici

Comunicato stampa 02/08/2019

Uno studio in natura evidenzia come ingegno e abilità manuale rendono queste scimmie maestre nell’arte di estrarre dal suolo rizotuberi, molto ricchi di sostanze nutritive. La ricerca dimostra l’origine evolutiva di capacità fondamentali per la sopravvivenza e il successo dei primati, uomo incluso. Lo studio, primo nel suo genere, è stato condotto dal Cnr-Istc e pubblicato sulla rivista American Journal of Physical Anthropology

Houllebecq: oltre la fantascienza

Almanacco della scienza agosto 2019

A metà strada tra iperrealismo e distopia, i romanzi dello scrittore francese si interrogano sulla natura dell'essere umano in una società sempre più avanzata e innovativa. L'interesse per la scienza e la tecnologia del romanziere si evince già da titoli come “Serotonina” e “Le particelle elementari”. Il fisico del Cnr e divulgatore scientifico Valerio Rossi Albertini

Novità editoriali

Area istituzionale

Tra le novità editoriali di luglio 2019 edite da Cnr edizioni, due interessanti volumi di archeologia realizzati in collaborazione con Cnr-Isma. 'Contare a Highia Triada' interpreta l'economia minoica attraverso le 147 tavolette d’argilla e le oltre 1.000 cretule rinvenute a Creta e databili al XV secolo a.C.; mentre 'Gli Italiani e le antichità fenicie e puniche del Maghreb tra XVIII e XX secolo' analizza le antichità site nella regione del Maghreb e la connessioni con le dinamiche coloniali che investirono le regioni del Nordafrica tra inizi del XIX e prima metà del XX secolo

La mostra 'Italia la bellezza della conoscenza' arriva in Cina

Area istituzionale

Fino al 31 agosto 2019, presso il Guangdong Science Center di Canton, è allestita la mostra che porta in scena il contributo italiano alla ricerca scientifica, all'innovazione e alla qualità della vita. L'iniziativa è promossa e finanziata dal Maeci e realizzata dal Cnr assieme a quattro principali musei scientifici italiani. L'edizione di Canton vede il contributo della compagnia di spedizioni italiana Interglobo International Freight Forwarder

Summer School della rete WEEC Italia: Save the date

Evento fino al 22/08/2019

La Rete World Environmental Education Congress (WEEC) annuncia annuncia la Summer School 2019: 'Nuovi linguaggi dell’educazione ambientale e alla sostenibilità. Incroci: tra educazione, ambiente e democrazia'. Come per le precedenti edizioni, vedrà la collaborazione di vari enti, tra cui il Cnr-Ircres