Scienze umane e sociali, patrimonio culturale

Le ricerche del Dipartimento scienze umane e sociali, patrimonio culturale (Dsu) abbracciano il complesso delle scienze umane e sociali assieme al patrimonio culturale materiale e immateriale. L’attività è focalizzata in quattro macroaree disciplinari: studi culturali, giurisprudenza, scienze sociali, ricerca cognitiva e linguistica; saperi molto diversi tra loro, ma uniti dalla comune esigenza di contribuire alla conoscenza, conservazione, valorizzazione e fruizione dell’identità e del patrimonio culturale.

Tra le principali tematiche: tecnologie dell’informazione e della comunicazione, valutazione della ricerca e indicatori, e-publishing, Smart Cities, innovazione, creatività e PMI nella società della conoscenza, democrazia e diritti, analisi delle istituzioni europee, nazionali, regionali e locali, migrazioni e trasmissione della cultura, multilinguismo, tecnologie didattiche, sicurezza delle comunicazioni, coesione sociale e modelli di competitività, scienze cognitive, linguistica computazionale, storia della lingua e lessicografia, storia della filosofia e della scienza, storia del Mediterraneo antico e moderno, recupero, archiviazione, rilievo e rappresentazione dei beni culturali, diagnostica, conservazione e restauro, archeologia e valorizzazione del patrimonio culturale.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Rapporto sul turismo italiano - XXV Edizione

Area istituzionale

E' disponibile il Rapporto sul turismo italiano - edizione 2020/2022: curato dagli Istituti Iriss e Ispc,  fornisce una fotografia del settore a seguito dello "tsunami" generato dalla pandemia, e prova -grazie alla ricchezza e alla varietà dei contributi proposti- a offrire un’analisi di alcune tendenze innovative che, prendendo spunto dalle criticità di questi anni, possono contribuire a determinare un salto di qualità del settore

Il metodo micro-SORS del Cnr-Ispc agli Archivi nazionali di Londra

News 23/11/2022

Il laboratorio di Spettroscopia Raman dell'Istituto di scienze del patrimonio culturale (Cnr-Ispc) apre le porte ad una collaborazione con The National Archives di Londra (Tna) con il progetto "Implementation of Spatially offset Raman spectroscopy at The National Archives for analysis of hidden materials"

Problemi attuali della comunicazione scientifica

Evento 30 novembre - 02 dicembre 2022

L'Accademia dei Lincei di Roma ospita il convegno dal titolo "Problemi attuali della comunicazione scientifica", organizzato in collaborazione con l'Istituto per le applicazioni del calcolo "M. Picone" del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iac). L'evento si pone l'obiettivo di stimolare una riflessione metodologica sulla comunicazione scientifica

La rivista "Welfare&Ergonomia" è passata in Classe A

New 25/11/2022

A distanza di un anno dal riconoscimento di scientificità per l’area 14, la Rivista Welfare&Ergonomia del Cnr-Irpps ha ricevuto da parte dell’ANVUR il passaggio in fascia A

Il Cnr-Ispc nel gruppo di lavoro del progetto "Scenari nuovi per borgo e territori antichi. Una comunità immagina il suo futuro"

News 11/11/2022

Il 10 novembre, presso la Sala Consiliare di Grotte Di Castro (Viterbo), si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto "Scenari nuovi per borgo e territori antichi. Una comunità immagina il suo futuro". Il progetto, presentato con Decreto del Segretario Generale per l’attuazione del P.N.R.R. n. 453 del 07.06.2022, è risultato assegnatario del finanziamento per un importo di € 1.600.000,00 ottenendo un punteggio di 74 punti che lo vede al primo posto tra tutti i candidati della Regione Lazio.

Royal Photo Contest "Viaggio a Corte. Immagini, Emozioni e Visioni nei Siti Reali Borbonici"

News 22/11/2022

L'edizione 2022 del Premio Siti Reali, istituito dall’associazione per i Siti Reali e le Residenze Borboniche Onlus nell’ambito del programma di valorizzazione e sviluppo del distretto borbonico delle Due Sicilie, intende favorire, attraverso un contest fotografico nazionale, la valorizzazione “dal basso” e partecipata del patrimonio culturale del circuito delle eredità culturali borboniche, avvalendosi della fotografia come strumento espressivo capace di coniugare narrazione, riflessione e (ri)lettura del valore paesaggistico, architettonico, culturale e produttivo della rete dei siti reali e dei luoghi borbonici. L'Istituto di ricerca su innovazione e servizi per lo sviluppo (Iriss) del Cnr collabora all'iniziativa: la deadline per la partecipazione è il 21 dicembre

Alberto Burri Reloaded

Evento fino al 21/01/2023

Dopo un lungo e accurato restauro, a Bologna  torna visibile al pubblico negli spazi di CUBO in Porta Europa 'Nero con punti' (1958), opera fondamentale della serie dei “Sacchi” dell’artista umbro. Il progetto si completa nell’altra sede di CUBO in Torre Unipol, con l’esposizione di ulteriori quattro capolavori di Alberto Burri. Il capolavoro torna visibile dopo il lungo restauro condotto da Muriel Vervat in collaborazione con l’Istituto di scienze del patrimonio culturale e l’Istituto di fisica applicata “Nello Carrara” del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Firenze

Call for papers special issue "Dynamics of Cultural and Social Innovation in Urban Development" Land MDPI International Journal

News 20/10/2022

This Special Issue of Land MDPI International Journal welcomes multidisciplinary research, with theoretical, methodological and empirical (qualitative and/or quantitative) approaches, addressing the role of cultural and social innovation in contemporary city development. Scholars, researchers, and practitioners are invited to present their contributions on one or more of the following topics: social innovation, sustainable development and new urban dynamics; creative urban regeneration and cultural heritage enhancement; collaborative processes for urban regeneration: co-design of community spaces and enterprises; social innovation in economic development and social place-based policies. Deadline for manuscript submissions: 15 May 2023

Alla Manifattura Tabacchi di Firenze il nuovo hub europeo per la ricerca sui Beni Culturali

Comunicato stampa 05/10/2022

Fondazione CR Firenze acquista la sede e la mette a disposizione grazie a un accordo con CNR. Ricercatori, studiosi, professionisti avranno accesso aperto ed integrato alle tecnologie più all’avanguardia per la conoscenza e la conservazione del patrimonio culturale grazie alla ‘European Research Infrastructure for Heritage Science (E-RIHS)’, coordinata dal Cnr

"Heritage", rivista per favorire connessioni sul tema del patrimonio culturale

News 22/08/2022

La rivista open access "Heritage" nasce nel 2018 con l’obiettivo di incoraggiare lo sviluppo di connessioni sinergiche tra diverse discipline, tecnologie, tematiche e approcci al patrimonio culturale, sempre più un’area di frontiera per nuovi avanzamenti metodologici e tecnologici, e con ricadute anche in altri settori della conoscenza. Oggi, a quattro dalla sua nascita, la rivista è indicizzata nei principali Indexing & Abstracting Services, con citescores che la posizionano nella parte alta del ranking delle riviste relative ai settori della conservazione e dell’archeologia

Transformations and Crisis in the Mediterranean

Area istituzionale

"Transformations and Crisis in the Mediterranean" è una collana dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale (Cnr-Ispc), edita da Cnr edizioni, dedicata alla raccolta e alla pubblicazione di contributi concentrati sullo studio dei processi di trasformazione ravvisabili all’interno delle comunità del Mediterraneo antico e oltre. Aperta a proposte scientifiche provenienti sia dalla rete Cnr sia dalla comunità scientifica nazionale e internazionale, la collana sarà pubblicata in formato digitale e open access

Eppur si muove. Nuovi e rinnovati impegni per la parità di genere

Area istituzionale

Tra le novità di Cnr Edizioni, l'ultimo rapporto dell'Osservatorio Genere e Talenti (Geta) del Cnr, che offre dati e riflessioni sulle risorse umane dedicate alla ricerca, in particolare nel Cnr, alla luce della Strategia Nazionale sulla Parità di Genere (2021-2026) del Ministero per le Pari Opportunità e la Famiglia, del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sull’attività di Women 20 e dell’Engagement Group del G20.