Scienze bio-agroalimentari

L’attività di ricerca e innovazione nei campi connessi all’agricoltura e alle scienze dell’alimentazione ha la sua regia strategica nel Dipartimento di scienze bio-agroalimentari (Disba).

Gli studi sono focalizzati nelle aree di biologia e biotecnologia, alimentazione e agricoltura sostenibile, con l’obiettivo di sviluppare soluzioni tecnologiche innovative e fornire, a soggetti pubblici e privati, servizi ad alto contenuto tecnologico quali caratterizzazione e conservazione di risorse genetiche animali e vegetali, certificazione e tracciabilità delle produzioni, analisi sensoriali e/o di contaminanti e allergeni degli alimenti, miglioramento genetico di specie animali e vegetali, diagnosi fitosanitarie e previsioni agrometeorologiche per l’agricoltura di precisione.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Call per candidature esperto EFSA - scadenza 16 luglio ore 13.00

Area istituzionale

Cnr-Disba svolge il ruolo di contact point per il Cnr nei rapporti con EFSA e si occupa ormai da anni di gestire la candidatura dell'Ente nel ruolo di Organizzazione competente ex art 36. Nel 2019 l'elenco delle organizzazioni competenti è stato rivisto applicando un nuovo processo e un nuovo strumento e attualmente è pervenuta al dipartimento la richiesta di una nuova revisione per l'anno 2021. Potete trovare tutte le informazioni per la candidatura nella call in allegato

Graditi: Grani antichi per nuovi prodotti salutistici

News 09/07/2021

Cnr-Isa e Cnr-Ipsp insieme a Città della Scienza di Napoli sono partner del progetto Graditi con capofila l'zienda agricola Ottavio Lucifero. Il progetto intende utilizzare farine ottenute da grani antichi per nuovi prodotti ad alto valore salutistico con ricadute positive sul consumatore, per la salvaguardia della biodiversità agraria e l’uso sostenibile del suolo. Un lavoro di ricerca scientifica e divulgazione dei risultati che si realizza attraverso un partenariato che coinvolge diversi protagonisti ciascuno per le proprie competenze e know how

Nocciole: isolata una nuova proteina allergenica

News 07/07/2021

Scoperta una nuova proteina che causa l’allergia alla nocciola.  Lo studio, che ha visto la partecipazione degli Istituti Cnr-Ispa e Ipsp, è pubblicato su Pediatric Allergy and Immunology. La proteina è stata depositata nell'apposita banca degli allergeni dell'Oms

Il Museo lancia i nuovi documentari su progetti Cnr di agroalimentare e bio-economia

Comunicato stampa 06/07/2021

Sostenibilità e invecchiamento i temi che il Museo propone per il lancio dei due mini-documentari, il 30 giugno e il 7 luglio, per raccontare gli studi svolti dal Cnr nell’ambito dei progetti Nutrage e Bio-Eco, affrontando temi vicini al vissuto quotidiano e all’immaginario di molti cittadini del mondo

"Digitalizzazione e semplificazione delle procedure di gestione amministrativo - contabile e rendicontazione dei progetti FEASR 2014/2020 - Programma di Sviluppo Rurale Sicilia 2014/2020. Misura 16 COOPERAZIONE. Sottomisura 16.1"

News 07/07/2021

Nel contesto della Misura Cooperazione del Piano di Sviluppo Rurale Sicilia 2014-2020, la sede di Catania dell'Istituto per la BioEconomia del Cnr, il Dipartimento Regionale Agricoltura, la Federazione dei Dottori Agronomie dei Dottori Forestali - Sicilia presentano i risultati del protocollo di collaborazione siglato il 25/5/2021 e  finalizzato alla progettazione, realizzazione e divulgazione di procedure informatiche per la digitalizzazione e semplificazione della rendicontazione economica dei progetti finanziati dalla misura 16.1.

Idrologia del suolo, Arpa Veneto organizza con Cnr-Isafom un corso nazionale

News 05/07/2021

Mettere in relazione specialisti del suolo per condividere a livello nazionale l’uso di modelli e definire carte tematiche. Questi gli obiettivi del corso nazionale di Idrologia del suolo nato da una collaborazione tra Arpa Veneto e l’Istituto per Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo (Isafom-Cnr) del Consiglio Nazionale delle Ricerche, per offrire le basi per un approccio integrato alla soluzione di problemi agro-ambientali.

Si chiama Popillia japonica lo scarabeo maratoneta che minaccia le colture

Rassegna stampa 05/07/2021

AGI - "La Popillia japonica è una specie altamente invasiva, potendo i suoi adulti percorrere fino a dieci chilometri al giorno e molto dannosa poiché gli attacchi avvengono sia sulla parte aerea delle piante (da parte degli adulti) che sull'apparato radicale (da parte delle larve). La specie è inoltre altamente polifaga e adattabile, il che la rende una vera e propria minaccia per gran parte della penisola italiana". A spiegarlo è Emilio Guerrieri, dirigente di ricerca presso il Cnr-Ipsp, commentando la presenza di questi scarabei nel nord Italia

Ricerca: Carrozza, Cnr futuro lavorerà su quella traslazionale

Intervento del presidente 05/07/2021

"La ricerca traslazionale è importantissima per i risultati raggiunti dalla Fondazione Monasterio. In futuro potremo lavorare su questo campo per unire ancora di più le attività del Cnr, la ricerca in campo biomedico e quella della Fondazione Monasterio per un progetto per Pisa". Queste le parole di Maria Chiara Carrozza, presidente del Consiglio nazionale delle ricerche, intervenuta all'evento 'Al cuore della ricerca. Stati Generali' 

A una ricercatrice del Cnr-Isafom l'Early Career ISMC Presentation Award 2021

News 02/07/2021

Nel corso dell'International Soil Modelling Consortium Conference (ISMC2021), importante meeting dell'organizzazione internazionale che raccoglie tutti i più importanti modellisti del suolo, la ricercatrice Marialaura Bancheri dell'Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo (Isafom) del Cnr di Portici è stata insignita del riconoscimento “Early Career ISMC Presentation Awards 2021”

Parte il progetto "smascherate" per ridurre l'impatto ambientale dovuto alle mascherine

News 05/07/2021

Nell’ambito della call Fisr 2020 – Covid- prima fase è stato finanziato il progetto “SMascherATe” che mira allo sviluppo di mascherine antidroplet in plastica sostenibile ottenuta dagli scarti del latte

Pubblicato uno studio del Cnr-Isa sulla caratterizzazione delle cipolle campane

Nota stampa 24/06/2021

Uno studio condotto presso l’Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isa) e recentemente pubblicato sulla rivista Journal of Food Composition and Analysis ha avuto come oggetto la caratterizzazione di quattro varietà di cipolla provenienti da diverse zone geografiche della Campania: Airola (BN), Alife (CE), Montoro (AV) e Vatolla (SA). Queste cipolle possono essere classificate come “ramate”, grazie alla peculiare colorazione della buccia esterna del bulbo

Etichette alimentari: quali informazioni per prevenire il rischio cardiovascolare?

News 28/06/2021

Un “controversial” uscito sull’International Journal of Cardiology Hypertension riapre il dibattito sul tema delle informazioni nutrizionali presenti sulle etichette degli alimenti. L’analisi, a cura di Roberto Volpe dell’Unità di prevenzione e protezione del Cnr, pone l’attenzione su un aspetto spesso poco considerato, il rischio cardiovascolare

La prevenzione dell'esposizione dei lavoratori al caldo è una priorità, di ricerca e di intervento

News 28/06/2021

In conseguenza del forte caldo che sta interessando molte zone dell’Italia si sono verificati numerosi casi di malori che purtroppo in Puglia hanno avuto le conseguenze più drammatiche con alcuni decessi di lavoratori impegnati in varie attività. La procedura previsionale operativa sviluppata nel progetto "Worklimate", coordinato da Cnr e Inail, rappresenta uno strumento prototipale e sperimentale su cui si può basare un primo orientamento per le autorità di sanità pubblica impegnate nella protezione della salute dei lavoratori e nella riduzione dei rischi legati al caldo durante il proprio lavoro

Nasce CE.SI.R.A. per valorizzare il carrubo di Puglia

Rassegna stampa 23/06/2021

Cnr-Ispa tra i partner del progetto CE.SI.R.A. - CEratonia SIliqua che ha l’obiettivo di valorizzare la coltura del carrubo pugliese della varietà ‘Amele’, attraverso interventi in grado di apportare innovazione per la filiera agricola e agroalimentare. Si tratta di un progetto di cooperazione, legato al comparto agricolo e agroalimentare, finanziato dal PSR 2014-2020 della Regione Puglia – Misura 16.2 “Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologia”

Multifunzionalità delle produzioni agricole, zootecniche e del settore foresta‐legno

Area istituzionale

Gli obiettivi dell’area progettuale mirano dunque a valorizzare i benefici multipli non-­‐food connessi all’agricoltura, alla zootecnia e al comparto foresta-­‐legno, anche promuovendo lo sviluppo delle aree rurali e peri-­‐urbane. Le attività svolte nell’ambito dell’area progettuale intendono fornire un contributo, in termini di ricerca e innovazione, al perseguimento delle finalità stabilite nella Strategia Comunitaria sulla Bioeconomia, con particolare riguardo alla filiera legno, alla chimica verde, alle biomasse e alle bioenergie

Questionario sulla sicurezza alimentare: progetto FoodSafety4eu

Area istituzionale

La sicurezza alimentare è qualcosa che ci riguarda ogni giorno. In qualità di consumatore, le aziende e le autorità ti forniscono regolarmente informazioni su eventuali problemi di sicurezza alimentare. Ma queste informazioni sono sufficienti? Le loro informazioni ti raggiungono? E se lo fanno, riesci a capire cosa significano per te?  E se lo fanno, riesci a capire cosa significano per te? In questo sondaggio, ci concentreremo sulle tue esigenze e percezioni al riguardo. I risultati aiuteranno a sviluppare una migliore e più efficiente comunicazione per assicurare standard di sicurezza alimentare più elevati. Compila il questionario a questo link (Consumatori) e (Operatori settore Agroalimentare)

Intensificazione sostenibile delle produzioni agroalimentari e forestali

Area istituzionale

La ricerca mira a definire una base solida per sostenere dal punto di vista agricolo e forestale la sicurezza alimentare attraverso la ricerca e l'innovazione. Più nello specifico, si devono individuare e sperimentare soluzioni innovative per aumentare/migliorare l'efficienza di conversione fotosintetica in biomassa e resa agricola, la tolleranza/adattamento/resilienza a stress biotici e abiotici in colture annuali e perennanti, lo sfruttamento sostenibile della biodiversità vegetale e microbica, l’adozione di sistemi resilienti di coltivazione, la diversificazione delle produzioni in aree marginali, e per avviare nuova progettazione di economie circolari su base biologica

Nuove frontiere dell’Alimentazione

Area istituzionale

Questa area di ricerca del Cnr-Disba è finalizzata a produrre nuove conoscenze sugli effetti biologici di componenti alimentari attualmente considerati, oltre che fonte di energia, anche elementi funzionali al mantenimento del wellness, inteso come stato di benessere psico-­‐fisico dell’individuo. Con la stessa ottica persegue l’obiettivo di sviluppare nuove tecnologie per il miglioramento della qualità degli alimenti ed il perfezionamento delle attuali metodologie di food processing e packaging