Scienze bio-agroalimentari

L’attività di ricerca e innovazione nei campi connessi all’agricoltura e alle scienze dell’alimentazione ha la sua regia strategica nel Dipartimento di scienze bio-agroalimentari (Disba).

Gli studi sono focalizzati nelle aree di biologia e biotecnologia, alimentazione e agricoltura sostenibile, con l’obiettivo di sviluppare soluzioni tecnologiche innovative e fornire, a soggetti pubblici e privati, servizi ad alto contenuto tecnologico quali caratterizzazione e conservazione di risorse genetiche animali e vegetali, certificazione e tracciabilità delle produzioni, analisi sensoriali e/o di contaminanti e allergeni degli alimenti, miglioramento genetico di specie animali e vegetali, diagnosi fitosanitarie e previsioni agrometeorologiche per l’agricoltura di precisione.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Il FEP Award 2018 a Stefano Berti

News 21/06/2018

In occasione dell'Assemblea generale e del congresso sul Parquet tenutasi a Sorrento il 14 e 15 giugno, la Federazione europea dell'industria dei parquet ha individuato in Stefano Berti, dirigente di ricerca Cnr-Ivalsa, il destinatario del FEP Award 2018, un prestigioso riconoscimento per il contributo portato al settore del parquet in termini di innovazione e ricerca.

Progetto Heat-Shield: sistema di allerta caldo per i lavoratori

Nota stampa 21/05/2018

Giovedì 21 giugno a Roma, presso la sede dell'Inail, si svolgerà il workshop ‘Progetto Heat-Shield: sistema di allerta caldo per i lavoratori del settore agricolo e altri ambiti occupazionali’, organizzato dall’Istituto di biometeorologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibimet) e dall'Università di Firenze, nell’ambito del progetto europeo quinquennale Heat-Shield

La nuova fotosintesi, per cercare ET

Rassegna stampa 19/06/2018

Scoperta una nuova forma di fotosintesi: potrebbe far riscrivere i libri di testo e indirizzare in modo diverso la ricerca di vita su mondi alieni. Non sfrutta la luce visibile, ma quella nelle lunghezze d'onda del vicino infrarosso ed e' utilizzata da microrganismi che vivono in condizioni estreme e nell'ombra, ad esempio in alcune rocce marine australiane o nel parco americano di Yellowstone. La ricerca, pubblicata sulla rivista 'Science', e' stata coordinata da William Rutherford, dell'Imperial College di Londra. Vi ha partecipato Stefano Santabarbara, dell'Istituto di Biofisica del Cnr di Milano

Confindustria e Cnr firmano la Convenzione sui dottorati industriali

Comunicato stampa 12/06/2018

I progetti di dottorato dovranno essere finalizzati alle 12 aree tematiche individuate dal Pnr e dalla Strategia nazionale di specializzazione intelligente. Confindustria individuerà le imprese interessate a partecipare mentre il Cnr selezionerà gli istituti più idonei e gli atenei disponibili. Con un lavoro congiunto saranno definiti i temi ed i contenuti del dottorato al fine di fissare i requisiti dei candidati e la gestione operativa del corso di dottorato

'Climate change impacts: assessment and communication - CCIAC'

Evento dal 25/06/2018 al 06/07/2018

Il corso rientra nell’ambito del Training programme on climate change adaptation and disaster risk reduction in agriculture (Pacc-Rrc) finanziato dalla Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo e realizzato dal Wmo in collaborazione con il Centro regionale di formazione (Wmo-Rtc) dell’Ibimet-Cnr e con l’analogo centro di formazione che ha sede presso Agrhymet in Niger. Il programma si concluderà con una conferenza finale che si svolgerà a Roma a fine 2018

L'acqua nei vigneti, ci pensa il progetto Ga-Vino

Rassegna stampa 11/06/2018

Grazie alla collaborazione tra organismi di ricerca e aziende, il progetto Ga-Vino mira alla realizzazione di un sistema automatizzato per il monitoraggio delle condizioni idriche dei vigneti che, nell’ottica di un utilizzo sostenibile e mirato dell’acqua, fornisca un valido supporto nella gestione razionale dell’irrigazione. GA-VINO è uno dei 35 progetti collaborativi promossi da Sardegna Ricerche attraverso il Programma "Azioni cluster top-down" ed è finanziato grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020.  Il Cnr partecipa con l'Istituto di biometeorologia

Sicurezza alimentare: al via a Bari, la XVIII edizione del 'Fusarium Laboratory Workshop'

Evento dal 18/06/2018 al 22/06/2018

E’ iniziata oggi, e durerà fino al 22 giugno, la 18esima edizione del corso internazionale di Alta Formazione 'Fusarium Laboratory Workshop'. Il Workshop rappresenta una vetrina importantissima a livello internazionale per la Puglia e per il Cnr-Ispa. Infatti, fra gli istruttori del corso, si annoverano scienziati di fama internazionale, provenienti da Nord e Sud America, da Europa ed Australia, che illustreranno ai giovani scienziati partecipanti gli strumenti indispensabili per una pronta e accurata identificazione delle specie fungine appartenenti al genere Fusarium, in grado di produrre temibilissime micotossine le quali possono essere spesso presenti nei prodotti alimentari che consumiamo nelle nostre tavole

Il pesce? Meglio d'allevamento

Almanacco della scienza giugno 2018

L'acquacoltura è un'industria dal forte potenziale, fornisce infatti prodotti di qualità nutrizionale e salubrità certificate. Ne parliamo con Francesco Gai del Cnr-Ispa

Accordo Eni-Cnr, più ricerca nel sud Italia

Video maggio 2018

Eni e Cnr insieme nella ricerca e innovazione per rispondere alle sfide globali. Il presidente del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), Massimo Inguscio, e l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato un ‘Memorandum of Understanding’ (Mou) per lo sviluppo di ricerche congiunte in quattro aree di alto interesse scientifico e strategico: fusione nucleare, acqua, agricoltura e l’ecosistema artico

Un mare di pericoli

Almanacco della scienza giugno 2018

Per ridurre i rischi quando si va in barca, si fanno immersioni o una semplice nuotata è opportuno prendere alcune precauzioni, come ricorda Sandro Carniel, oceanografo del Cnr-Ismar di Venezia

Invertebrati cambiano dimensioni a causa del riscaldamento globale

Comunicato stampa 07/06/2018

Uo studio internazionale, al quale hanno partecipato l’Istituto per lo studio degli ecosistemi del Cnr e l’Università di Torino, dimostra che le dimensioni corporee degli animali invertebrati in futuro varieranno a causa del cambiamento climatico e dell’urbanizzazione. La scoperta, pubblicata su Nature, fornisce indicazioni per una pianificazione accurata delle aree verdi urbane che possa mitigare l’effetto del riscaldamento globale sulle comunità animali.

Gli studenti diventati ricercatori che combattono la xylella killer

Rassegna stampa 09/06/2018

ll caso Xylella approda tra i banchi di scuola. I ragazzi della 4^ C del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Bitonto (Bari), hanno studiato il fenomeno che da oltre 5 anni sta flagellando gli ulivi di buona parte della Puglia. È stato così possibile toccare con mano la dura e difficile realtà dell’olivicoltura messa in ginocchio dal batterio killer. Una laboriosa e interessante esperienza che si è sviluppata non soltanto nei laboratori del Cnr di Bari ma anche attraverso il contatto diretto con gli agricoltori

3rd Plant Biology Europe conference

Area istituzionale

The 3rd Plant Biology Europe conference, which takes place June 18th- 21st, 2018 in Copenhagen, Denmark. Plant Biology Europe (PBE) is jointly organized by the European Plant Science Organisation (EPSO) and the Federation of European Societies of Plant Biology (FESPB) with the aim to create a European venue for the latest developments within plant biology research and technology