Scienze bio-agroalimentari

L’attività di ricerca e innovazione nei campi connessi all’agricoltura e alle scienze dell’alimentazione ha la sua regia strategica nel Dipartimento di scienze bio-agroalimentari (Disba).

Gli studi sono focalizzati nelle aree di biologia e biotecnologia, alimentazione e agricoltura sostenibile, con l’obiettivo di sviluppare soluzioni tecnologiche innovative e fornire, a soggetti pubblici e privati, servizi ad alto contenuto tecnologico quali caratterizzazione e conservazione di risorse genetiche animali e vegetali, certificazione e tracciabilità delle produzioni, analisi sensoriali e/o di contaminanti e allergeni degli alimenti, miglioramento genetico di specie animali e vegetali, diagnosi fitosanitarie e previsioni agrometeorologiche per l’agricoltura di precisione.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

L’Almanacco della scienza inizia il 2020… dall’inizio

Nota stampa 15/01/2020

Il tema monografico del webzine dell’Ufficio stampa Cnr, on line dal 15 gennaio, è quello delle origini, della genesi, della nascita, esaminato nei suoi vari aspetti con l’aiuto dei ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche (e non solo…). Con il nuovo anno, inoltre, il magazine intensifica la periodicità uscendo quindicinalmente

Il Cnr in Sicilia sempre più vicino al centro del Mediterraneo

Intervento del presidente 16/01/2020

Il presidente del Cnr, Massimo Inguscio, ha partecipato all'inaugurazione in Sicilia, a Catania e a Palermo, delle due nuove sedi Cnr. Martedì 14 gennaio, presso l’Università di Catania, è stata inaugurata la sede dell’Istituto per la bioeconomia (Cnr-Ibe) e  mercoledì 15 gennaio presso l’Università Lumsa a Palermo, è stata inaugurata la sede dell’Istituto di studi sul Mediterraneo (Cnr-Ismed).  Durante l’evento palermitano è stato inoltre inolte presentato il volume ‘Mediterraneo. Ricerca e Diplomazia Scientifica’, edito dal Cnr

Deliverart, il Cnr supporta le imprese

Video gennaio 2020

Il video è la testimonianza di due giovani startuppers che si sono rivolti all’Ente per ricevere il sostegno della EEN al progetto Deliverart, entrando in contatto con potenziali partner europei. Deliverart è un software gestionale che riduce e razionalizza la mole di traffico della comunicazione tra i vari device e le App da cui gli iscritti inviano gli ordini per la consegna del cibo a domicilio.

Xylella fastidiosa, la sfida delle nano-capsule per salvare gli ulivi infetti

Rassegna stampa 15/01/2019

Il Progetto Demetra è incentrato sulla sperimentazione di nuove tecnologie per una diagnosi precoce e trattamenti fitoiatrici nanotecnologici per il CoDiRO. Le attività di progetto prevedono la produzione di differenti agrochemical nano-formulati. Del Progetto Demetra è partner anche l'Istituto per la protezione sensibile delle piante (Ipsp) del Cnr di Bari. Costanti aggiornamenti sullo stato dell'arte delle ricerche condotte nell'ambito del progetto Demetra sono disponibili sul sito www.progettodemetra.com

La sicurezza alimentare? Una questione di naso

Rassegna stampa 13/01/2019

Intervista a Veronica Sberveglieri, ricercatrice dell'Istituto di Bioscienze e Biorisorse del Cnr, che con il suo team di Nasys (Nano Sensor Systems) srl, una società spin off dell’Università di Brescia che dal 2016 sviluppa dei sensori ispirati al naso umano, ci spiega come nasce l'idea della creazione di minuscoli 'nasi elettronici', in grado di valutare la qualità dei cibi tramite una app che comunica col frigo di casa. Un potenziale notevole per le aziende produttrici, soprattutto dell’agroalimentare, soprattutto per chi si occupa di analisi microbiologiche legate all’ambiente o per la sicurezza, e, soprattutto, per i consumatori

Mediterranean - UN Decade of Ocean Science for Sustainable Development (2021-2030)

Evento dal 21/01/2020 al 23/01/2020

A Venezia il Mediterranean workshop promosso dalla Commissione oceanografica per contribuire alla definizione dell'UN Decade of Ocean Science for Sustainable Development (2021-2030). All'evento è collegata anche la mostra 'Aquae. il futuro è nell'oceano' ospitata dal Cnr-Ismar nella sede dell'Arsenale

C'è scarsità di nutrienti le piante si evolvono

Rassegna stampa 14/01/2020

Un’équipe internazionale di ricercatori in fisiologia e ecologia forestale, che ha visto il coinvolgimento di Giorgio Vacchiano dell’Università di Milano - Dipartimento di scienze agrarie e ambientali e di Alessio Collalti dell'Istituto per i sistemi agricoli e forestali mediterranei del Cnr, ha indagato il fenomeno della 'pasciona', nel quale le piante alternano annate di iper-produzione di seme con annate di fecondità scarsa o nulla. Un fenomeno rimasto ancora inspiegato dalla scienza e che in apparenza contrasta con l’esigenza di base di qualsiasi specie vivente, ossia di massimizzare le opportunità di generare una discendenza

Coltivare piante e produrre biomassa con i mozziconi di sigarette riciclati

Rassegna stampa 08/01/2020

Il progetto 'Focus', promosso dal Consiglio nazionale delle ricerche con il Comune di Capannori (LU), nasce con lo scopo di riciclare i mozziconi di sigaretta, trasformati in substrato biodegradabile, per coltivare piante ornamentali

Con il 2019 si chiude il decennio più caldo di sempre

Nota stampa 07/01/2020

Con il secondo dicembre più caldo dal 1800 ad oggi per l'Italia (+1.9°C di anomalia rispetto alla media del periodo di riferimento 1981-2010) il 2019 chiude con un'anomalia di +0.96°C sopra media, risultando il quarto anno più caldo per il nostro Paese dal 1800 ad oggi, preceduto dal 2014 e 2015 (+1°C sopra media) e dal 2018 (l'anno più caldo con un'anomalia di +1.17°C rispetto alla media del periodo di riferimento 1981-2010)

Alberi anti-inquinamento per 'ripulire' l'aria

Rassegna stampa 03/01/2020

Alberi e piante anti smog per migliorare la qualità dell'aria in tutta la Piana. E' l'obiettivo del progetto 'Azioni multidisciplinari ed integrate per il monitoraggio e la riduzione dei particolati atmosferici nella piana lucchese' che quest'anno sarà attivato dal Dipartimento di Biologia (capofila)con la collaborazione tra gli altri del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il progetto sarà realizzato grazie a un finanziamento di 180mila euro della Fondazione Cassa di risparmio di Lucca e avrà una durata triennale

Il progetto 'Pasta d'oliva'

Area istituzionale

Con 'Pasta d'oliva', il team costituito da Ispa-Cnr, Coldiretti Lecce, Coopolio Salento e il gruppo del Prof. Servili (UniPG) si propone di creare nuove opportunità agli operatori del settore olivicolo. L’idea è quella di valorizzare i sottoprodotti derivanti dalla molitura effettuata con il nuovo decanter DMF. Il sottoprodotto che si ottiene con questo decanter (pasta d’oliva) è costituito da polpa e buccia che una volta stabilizzata sarà utilizzata per realizzare prodotti da forno

PPGR: Perennial Plant Germplasm Repository

Area istituzionale

ll Perennial Plant Germplasm Repository (PPGR) rappresenta il campo collezione di germoplasma delle specie vegetali perenni mantenuto presso la sede di Palermo dell’Istituto di bioscienze e biorisorse del Cnr. Gli obiettivi del PPGR sono il reperimento, l’identificazione e la conservazione delle risorse genetiche delle specie vegetali perenni di importanza strategica per l’agricoltura italiana e mediterranea

Respirare la foresta: come varia e come prevedere la concentrazione di olii essenziali

Comunicato stampa 24/12/2019

Uno studio sulla concentrazione dei composti bioattivi presenti nell’aria forestale emessi dalle piante e dal suolo, per beneficiarne al meglio, è stato condotto da un team dell’Istituto per la bioeconomia (Cnr-Ibe) insieme al Consorzio Lamma e al Club alpino italiano, è pubblicato su International Journal of Environmental Research and Public Health