Scienze bio-agroalimentari

L’attività di ricerca e innovazione nei campi connessi all’agricoltura e alle scienze dell’alimentazione ha la sua regia strategica nel Dipartimento di scienze bio-agroalimentari (Disba).

Gli studi sono focalizzati nelle aree di biologia e biotecnologia, alimentazione e agricoltura sostenibile, con l’obiettivo di sviluppare soluzioni tecnologiche innovative e fornire, a soggetti pubblici e privati, servizi ad alto contenuto tecnologico quali caratterizzazione e conservazione di risorse genetiche animali e vegetali, certificazione e tracciabilità delle produzioni, analisi sensoriali e/o di contaminanti e allergeni degli alimenti, miglioramento genetico di specie animali e vegetali, diagnosi fitosanitarie e previsioni agrometeorologiche per l’agricoltura di precisione.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

La moda made in Italy da scarti di uva

Rassegna stampa 19/04/2018

Il denaro.it - Un biotessuto derivato dalle vinacce di scarto dalla produzione di vino per realizzare borse e abiti: è Vegeatextile, il tessuto ‘green’ realizzato da Vegea, la giovane azienda insediata presso Progetto Manifattura, l’incubatore green e circular di Trentino Sviluppo.  A indicare Vegea come eccellenza internazionale sono stati la Commissione Europea e il ministero degli Affari Esteri che ha incluso nella mostra internazionale 'Italia: la bellezza della conoscenza', un abito realizzato in Vegeatextile di Tiziano Guardini, che sarà parte di un’installazione promossa e finanziata dallo stesso dicastero realizzata con il contributo diretto del Cnr 

Pomodori, nuova frontiera dell'ingegneria metabolica

Rassegna stampa 18/04/2018

Più di 2.2 milioni di Europei e 1.5 milioni di Americani soffrono di infiammazioni croniche intestinali, per le quali, ad oggi, non esiste una cura. I polifenoli, una famiglia di metaboliti secondari derivati dalle piante, possono rappresentare una valida strategia terapeutica per la cura dei sintomi di tali patologie. Da una ricerca dell’Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Cnr (Ispa-Cnr), unità di Lecce, in collaborazione con Cathie Martin ed Eugenio Butelli del John Innes Centre, Norwich e con Marcello Chieppa dell’Irccs 'S. De Bellis' di Castellana Grotte (Ba), emerge che una giusta combinazione di polifenoli può attenuare i sintomi dell’infiammazione intestinale. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Frontiers in Nutrition

Ricerca e innovazione italiana al servizio dell'agricoltura giapponese

Nota stampa 13/04/2018

Siglato un protocollo d’intesa tra Ivalsa-Cnr, Società Olive Oil di Miyazu e Accademia dell’Olio-Dipartimento Associazione ItaliaGiappone con lo scopo di sviluppare e promuovere attività comuni di ricerca e trasferimento tecnologico in campo agroalimentare

Pronti per Marte: raccolti i primi ortaggi "indipendenti" dal nostro pianeta

Rassegna stampa 12/04/2018

National Geographic Italia  - Insalata, cetrioli e ravanelli sono stati cresciuti in due serre chiuse e completamente autonome in Antartide, all'interno dell'orto 'marziano' costruito nella base di ricerca tedesca Neumayer Station III. E' un orto pensato per i futuri viaggi verso il pianeta rosso e parla italiano. Al progetto, finanziato dall'Unione Europea e gestito dall'Agenzia spaziale tedesca (Dlr), l'Italia partecipa infatti con l'Ibaf-Cnr di Porano e l'Isa-Cnr di Avellino e le aziende Thales Alenia Space  e Telespazio

Nasce 'Rete Appia' la rete italiana della pastorizia

News 10/04/2018

In Italia, la pastorizia non gode ad oggi di grande visibilità e considerazione, nonostante rappresenti un’attività fondamentale per l’economia e per il territorio. Per far fronte a queste problematiche, nasce 'APPIA', rete italiana della pastorizia, che riunisce allevatori, professionisti del settore veterinario e agro-silvo-pastorale, ricercatori ed accademici. Lo scorso 23 febbraio, presso la sede del 'Parco regionale dell’Appia antica' a Roma, presso cui la rete ha eletto la propria sede, i 20 soci sottoscrittori si sono riuniti per dare il via ufficiale alle attività: Antonello Franca, ricercatore Ispaam-Cnr di Sassari, è il rappresentante legale della rete

Dal progetto Hypatia i fertilizzanti “smart”: le nanotecnologie nell’agricoltura del futuro

Rassegna stampa 11/03/2017

“Intelligenti” tanto da consentire un rilascio controllato dei nutrienti: sono i nanofertilizzanti i protagonisti del progetto 'Hypatia', cofinanziato da Fondazione Cariplo, sviluppato dall’Università dell’Insubria, in collaborazione con  l’Istituto di cristallografia del Cnr, Università di Granada e Instituto de investigación y formación agraria y Pesquera di Cordoba. ll progetto multidisciplinare ha la finalità di integrare le nanotecnologie nello sviluppo di nuovi fertilizzanti più efficienti ed ecosostenibili

Wellness, integratori alimentari sotto la lente del Cnr

Rassegna stampa 11/04/2018

Gian Luigi Russo, ricercatore dell'Istituto di scienze dell’alimentazione del Cnr, interviente su 'Sanità24' riguardo gli integratori alimetari.  Il concetto di composto fitochimico è ormai entrato nel glossario del wellness. Il consumatore medio, soprattutto quello attento a migliorare il proprio stato di salute attraverso uno stile di vita corretto ed una sana alimentazione, considera i fitochimici come composti del benessere. Ma guai a considerarle "molecole magiche"

Ortofrutta: ricercatori pugliesi realizzano un container ad atmosfera controllata

Area istituzionale

Il progetto CONTINNOVA, finanziato dalla Regione Puglia con circa 1 milione di euro, ha realizzato un prototipo di "Container isotermico innovativo equipaggiato con atmosfera controllata". Il dott. Bernardo Pace, ricercatore presso l'Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Cnr di Foggia, racconta in una intervista ad uvadatavola.com lo stato della ricerca e le prospettive per il futuro dell'innovativo container

L’agricoltura del futuro

Video aprile 2018

Rai 3 – Memex – Cambiamento climatico e nuove tecnologie: come sta cambiando l’agricoltura e quale sarà la sua evoluzione futura. Intervista a Francesco Miglietta, ricercatore dell’Istituto di biometeorologia del Cnr

Se entrano in campo i droni

Almanacco della scienza aprile 2018

Grazie alla tecnologia è possibile conoscere le necessità idriche, nutrizionali e lo stato di salute di terreni e colture. Web, satelliti e sistemi di automazione aiutano qualità e resa delle produzioni agricole e consentono di risparmiare risorse. Ne abbiamo parlato con i ricercatori del gruppo 'Agricoltura di precisione'

Le conseguenze del consumo di suolo

Almanacco della scienza aprile 2018

La cementificazione intacca in Italia 3 m2 al secondo, determinando numerosi effetti negativi: dalla diminuzione della biodiversità all'impermeabilizzazione del terreno, fino a un innalzamento significativo delle temperature con differenze climatiche importanti tra campagna e città. Ne parlano Angelo Basile dell'Isafom-Cnr e Teodoro Georgiadis dell'Ibimet-Cnr 

Scarti alimentari, riciclare si può

Video aprile 2018

Rai3 – Tg3 – Scarti dell’industria agroalimentare, non si butta via niente: approfondimento in studio con Nicoletta Ravasio dell’Istituto di scienze e tecnologie molecolari del Cnr per comprendere meglio come e cosa si può riciclare.

Dai diamanti informazioni profonde

Almanacco della scienza aprile 2018

Oltre a essere utilizzato per confezionare gioielli di grande valore e molto apprezzati, il diamante è anche in grado, nella sua forma naturale, di fornire informazioni sulle profondità della Terra utili per comprendere meglio la dinamica terrestre. Ciò è possibile perché questi minerali contengono al loro interno microscopici frammenti di Terra profonda che trasportano in superficie, proprio come il diamante studiato da un team di ricerca internazionale del quale fa parte anche Luca Peruzzo dell'Istituto di geoscienze e georisorse (Igg) del Cnr di Padova, al cui interno è stato rinvenuto un cristallo di 0.03 millimetri con composizione di CaSiO3

Questionario sulla percezione delle meduse come possibile fonte alimentare

Area istituzionale

Il questionario è proposto in collaborazione fra l'Istituto di scienze delle produzioni alimentari (Ispa-Cnr) e l'Università di Scienze gastronomiche (UNISG) di Pollenzo nell’ambito del progetto Europeo GoJelly. L'Ispa-Cnr ha il compito di studiare nuovi processi di trasformazione alimentare fino alla produzione di un prototipo, anche in collaborazione con un'azienda alimentare, e valutare le proprietà nutraceutiche di alcune specie di meduse. Per partecipare al questionario, in modo anonimo, si può seguire il link: Questionario

Caffè scienza 'Ogm, glifosate e altri sistemi di disinformazione'

Evento 15/05/2018

Nell'ambito degli incontri organizzati dall'associazione culturale 'Caffè scienza' segnaliamo l'evento 'Ogm, glifosate e altri sistemi di disinformazione' con Roberto Defez (ricercatore Ibbr-Cnr), in programma martedì 15 maggio alle 21 all'Officina Giovani di Prato (Sala Ex Celle Frigo, Piazza Macelli 4). L'evento, moderato dalla biologa Martina Ruffo, sarà introdotto da Antonio Mauro (R.S. Ricerche e Servizi), dell'associazione Caffè Scienza.