Scienze bio-agroalimentari

L’attività di ricerca e innovazione nei campi connessi all’agricoltura e alle scienze dell’alimentazione ha la sua regia strategica nel Dipartimento di scienze bio-agroalimentari (Disba).

Gli studi sono focalizzati nelle aree di biologia e biotecnologia, alimentazione e agricoltura sostenibile, con l’obiettivo di sviluppare soluzioni tecnologiche innovative e fornire, a soggetti pubblici e privati, servizi ad alto contenuto tecnologico quali caratterizzazione e conservazione di risorse genetiche animali e vegetali, certificazione e tracciabilità delle produzioni, analisi sensoriali e/o di contaminanti e allergeni degli alimenti, miglioramento genetico di specie animali e vegetali, diagnosi fitosanitarie e previsioni agrometeorologiche per l’agricoltura di precisione.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

E-crops: un nuovo progetto PON al servizio dell'agricoltura digitale sostenibile

News 16/10/2020

Con la pubblicazione del decreto direttoriale da parte del MUR, parte ufficialmente il progetto "E-crops - tecnologie per l’agricoltura digitale sostenibile", con Cnr capofila e coordinato dal Disba, Dipartimento di scienze bio-agroalimentari. E-crops è un progetto PON in area Agrifood, finanziato nell’ambito dei progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione intelligente

Confindustria e Cnr: il ricercatore industriale, un investimento per imprese, mondo accademico e della ricerca

Comunicato stampa 13/10/2020

Promuovere e attivare i dottorati di ricerca industriale per favorire il match tra la domanda di innovazione delle imprese e l’offerta di conoscenza del mondo accademico e della ricerca. Questo il tema al centro del convegno che si è svolto il 13 ottobre, in modalità on line. Organizzato da Confindustria e Cnr, ha registrato la partecipazione, tra gli altri, del Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, dei vice presidenti di Confindustria per la Ricerca e lo Sviluppo, Francesco De Santis, e per il Capitale Umano Giovanni Brugnoli, del presidente del Cnr, Massimo Inguscio, di Diana Bracco, Presidente delle Fondazione Mai di Confindustria oltre a quella di imprenditori, professori universitari, ricercatori e dottorandi. Vedi anche "Il dottorato industriale: un'opportunità per la ricerca e le imprese"

Etichette alimentari: serve un nuovo sistema condiviso in Europa che fornisca un’informazione visibile, immediata e facile da comprendere

Rassegna stampa 14/10/2020

Due ricercatori del Cnr, Roberto Volpe dell’Unità prevenzione e protezione e Stefania Maggi dell’Istituto di neuroscienze, hanno pubblicato un articolo su ES Journal of Nutritional Health che sottolinea la necessità di un nuovo sistema comprensibile e condiviso in Europa che fornisca un’informazione visibile, immediata e facile da comprendere. L’innovazione sarebbe utile anche per prevenire i decessi dovuti a malattie quali infarto, ictus e tumore

Alberi in città, come averne cura

Video ottobre 2020

Il Cnr risponde – Gli alberi sono un patrimonio prezioso per i centri abitati, che, oltre a rendere le città più belle, mitigano la temperatura, producono ossigeno e immagazzinano CO2.  Tuttavia, l’ambiente urbano può rendere difficile la loro sopravvivenza: spazi stretti, alte temperature, terreni asfittici, aridità, lavori stradali, potature, ferite continue dovute agli urti degli automezzi, sono tutti fattori di stress che rendono le piante più suscettibili all’insorgenza di malattie

Olio, produzione in calo ma l'annata è di qualità

Rassegna stampa 11/10/2020

Peggiore del previsto la campagna olearia 2020-2021 appena iniziata. La produzione sarà inferiore del 36% rispetto allo scorso anno, ma l'olio sarà di qualità.  A trascinare in basso il dato nazionale sono le aree del Sud  colpite dalla xylella, in primis la Puglia, anche se proprio qui sono state raccolte le olive prodotte dai primi alberi di F-17, varietà di cultivar creata in Umbria dal Cnr, piantati due anni fa in sostituzione di quelli distrutti dalla xylella.  Una boccata di speranza per l'intera olivicultura italiana

Solari e cosmetici da lische e conchiglie e farina dai lombrichi, idee da startup

Rassegna stampa 10/10/2020

A vincere la competizione "Mistral" organizzata dal consorzio regionale dell'Emilia Romagna Art-ER è stata "Recoveringredients", start-up concepita da due ricercatori della sede faentina del Cnr Alessio Adamiano e Michele lafisco. Hanno deciso di valorizzare due materiali di scarto dell'industria ittica che ancora oggi non hanno alcun tipo di applicazione: le lische di pesce e i gusci dei molluschi. Nel primo caso le riconvertiranno in una componente perla protezione solare, come detto. Dalle conchiglie invece estrarranno un ingrediente per saponi, gel e trattamenti scrub

Antagonisti microbici e sostanze naturali per salvare il patrimonio olivicolo

News 08/10/2020

Il progetto "Biovexo", avviato grazie ad un finanziamento di 6,6 milioni di euro da parte dell’Unione Europea, ha l’intento di validare sperimentalmente - e attraverso l’applicazione in pieno campo - l’attività di prodotti a basso impatto ambientale nei confronti del batterio Xylella fastidiosa e del suo vettore, Philaenus spumarius. Tra i partner, anche l'Istituto per la protezione sostenibile delle piante (Ipsp) del Cnr

L'evoluzione lenta ma inarrestabile verso la precisione

Almanacco della scienza 07/10/2020

Nel nostro Paese, l'agricoltura sta diventando un settore innovativo, digitale e di precisione, supportato da una tecnologia sempre più all'avanguardia, che richiede nuove competenze e professionalità. Piero Toscano dell'Istituto di bioeconomia del Cnr illustra cosa sta facendo il Cnr in questo ambito, grazie alla piattaforma Agrosat che utilizza i dati registrati dal programma europeo di osservazione della Terra 'Copernicus'

L'inquinamento in Italia durante il lockdown

Comunicato stampa 06/10/2020

Uno studio dell’Istituto per la bioeconomia del Cnr, pubblicato su Environmental Pollution, ha preso in esame differenti città italiane durante il periodo di chiusura dovuto al Covid-19 per quantificare l’impatto del traffico stradale sulla qualità dell’aria nelle aree urbane. È emersa una significativa riduzione dei livelli di biossido di azoto, ma non della concentrazione di polveri sottili.

Il futuro del packaging

Almanacco della scienza 07/10/2020

Nell'ambito dell'agricoltura biologica, gli imballaggi diventano sempre più sostenibili, allo scopo di fornire prodotti sicuri per consumatori e ambiente, grazie alla ricerca e alle nuove tecnologie. A sottolinearlo è Mario Malinconico dell'Istituto per i polimeri, compositi e biomateriali del Cnr, che illustra alcuni dei progetti in corso

Progetto ResQ: al via le attività sul campo

News 05/10/2020

Il progetto per la salvaguardia dei boschi lombardi capitanato dall'Università degli studi di Pavia, a cui il Cnr partecipa con l'Istituto di bioscienze e biorisorse (Ibbr), entra nel vivo con i primi campionamenti all’interno del Parco del Ticino: serviranno a comprendere le origini del deperimento della specie vegetale Quercus robur (Farnia)

La scienza nell'arte

Evento dal 21/10/2020 al 04/11/2020

Ciclo di tre webinar, organizzati da Cnr-Ibe,  in cui le scienze delle piante, del suolo e dell'atmosfera saranno gli strumenti per apprezzare le evidenze naturalistico-scientifiche rappresentate in alcuni dipinti. Esperti in botanica, pedologia e meteorologia accompagneranno il pubblico lungo tre percorsi in cui l'osservatore potrà soffermarsi su elementi scientifici magari non noti e osservare l'opera d'arte da una prospettiva non consueta

Wildflowers Linee guida per la creazione di un prato fiorito nel giardino delle scuole

Area istituzionale

Tra le novità di Cnr Edizioni open access si segnala 'Wildflowers'.  Il Prato Fiorito è un piccolo ecosistema che diventa un “laboratorio all’aria aperta” per gli alunni delle scuole che hanno così l’opportunità di partecipare a tutte le fasi dell’impianto, dalla preparazione del terreno alla semina, seguire le diverse fasi fenologiche delle piante, dall’emergenza alla fioritura, osservare la fauna attratta dalla vegetazione e studiare le dinamiche ecologiche e le reti trofiche. Lo spunto per attività creative, come disegnare e creare composizioni scritte, diventa poi la naturale conclusione delle diverse osservazioni

Questionario Consumi pesce allevato

Area istituzionale

Un gruppo composto da studenti e ricercatori dell’Università di Parma all’interno della corso di laurea in Scienze Gastronomiche e in collaborazione con il CNR ISPA di Torino e l'Università di Firenze ha sviluppato un questionario con l’obiettivo di valutare quello che pensano i consumatori italiani del pesce di allevamento. Le risposte al questionario rimarranno completamente anonime e riservate e la compilazione non dovrebbe richiedere più di 10 minuti.  Link al questionario da svolgersi tramite computer

Iscritte all'anagrafe nazionale varietà locali pugliesi di cereali e leguminose.

Focus 2020

Il Dip. Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambientale, sez. Competitività Filiere Agroalimentari, regione Puglia, ha ufficializzato l'elenco delle varietà locali per le quali si è concluso l'iter di iscrizione al registro regionale delle "Risorse genetiche autoctone di interesse agrario, forestale e zootecnico" (DDS n. 48 del 12/02/2020). L'elenco, suscettibile di aggiunte nei mesi a venire, comprende 69 risorse genetiche vegetali e 8 animali

Dieta mediterranea: un aiuto contro molte patologie

Almanacco della scienza 07/10/2020

Disturbi a carico del cuore, ipertensione, diabete, alcune forme di tumore sono le malattie che questo stile alimentare consente di prevenire. A illustrane i benefici per l'organismo è Stefania Maggi, dirigente di ricerca dell'Istituto di neuroscienze del Cnr e presidente della Fondazione dieta mediterranea