Scienze fisiche e tecnologie della materia

Il coordinamento dell’area fisico-materia fa capo al Dipartimento scienze fisiche e tecnologie della materia (Dsftm). Le principali tematiche di ricerca sono lo sviluppo di nanostrutture basate su semiconduttori, ossidi, materiali organici e magnetici, superconduttori e ibridi, sistemi laser e fotonici, sensori e dispositivi con applicazioni in microelettronica, energia, health care e Ict; strumentazione avanzata e nuove metodologie di indagine per estendere la frontiera della conoscenza nella scienza della materia soffice condensata, dei materiali complessi e dei sistemi biologici a tutti i livelli di scala.

Nel campo delle scienze e tecnologie quantistiche, un ruolo di primo piano rivestono le tecnologie nell’ambito della manipolazione e del trasferimento dell’informazione, con l’obiettivo ultimo di contribuire alla realizzazione di dispositivi di elaborazione dell’informazione dalle caratteristiche ineguagliabili rispetto ai sistemi classici.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Il Cnr tra i protagonisti della Notte europea dei ricercatori

Nota stampa 22/09/2021

Il Consiglio nazionale delle ricerche risponde alla chiamata della Commissione Europea relativa alla Notte dei ricercatori, che avrà il suo culmine il 24 settembre, per creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini allo scopo di diffondere la cultura scientifica e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di investire in ricerca e innovazione per il progresso sociale ed economico del Paese. Tutti gli eventi Cnr nello Speciale Notte Europea dei Ricercatori 2021

La ministra Messa e la presidente del Cnr Carrozza al Forum sulla ricerca

News 15/09/2021

La ministra dell'Università e della Ricerca Maria Cristina Messa e la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza intervengono al dibattito "Prospettiva di sviluppo della ricerca scientifica in Campania" organizzato da "Il Sabato delle Idee" presso la Fondazione Salvatore a Napoli 

Un meccanismo molecolare "smart" all'origine della vita?

News 15/09/2021

Come si sono sviluppate le prime molecole organiche alla base dei complessi sistemi biologici che oggi conosciamo? Se semplici molecole prebiotiche si sono formate nello spazio e hanno raggiunto la Terra a bordo di comete e meteoriti, come suggerito dalle osservazioni della missione Rosetta e dall’analisi del meteorite Murchinson, come sono sopravvissute  ai raggi cosmici nei lunghi viaggi interstellari e all’inospitale ambiente primordiale sulla Terra milioni di anni fa? Uno studio sperimentale e teorico, che ha coinvolto ricercatori dell’Istituto di struttura della materia del Cnr di Roma, ha proposto una modellizzazione 

Premio Friedel-Volterra a Miriam Serena Vitiello, ricercatrice di Cnr-Nano

News 14/09/2021

Il prestigioso riconoscimento della Società Italiana di Fisica e della Società Francese di Fisica alla ricercatrice per le sue ricerche innovative nella alla fotonica a Terahertz. Vitiello dirige un gruppo di ricerca al Laboratorio NEST di Cnr e Scuola Normale Superiore

Lo studio dell'Ecce Homo di Antonello da Messina su "Scientific Reports" di Nature

News 13/09/2021

Gli esiti scientifici della ricerca condotta sulla preziosa tavola quattrocentesca custodita al Collegio Alberoni di Piacenza, sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports del gruppo editoriale Nature. L'articolo riporta gli esiti principali dello studio multidisciplinare finanziato dal MIUR della call italiana E-RIHS 2017 che, tra il 2018 e il 2019, ha coinvolto quattro laboratori altamente specializzati nelle indagini diagnostiche sulle opere d'arte, tra cui due laboratori del Cnr: il SABeC dell'Istituto di fisica applicata "Nello Carrara" di Firenze  e il Visual Computing Lab dell'Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione “Alessandro Faedo” 

Il grafene Janus apre le porte a batterie sostenibili agli ioni di sodio

News 03/09/2021

Il sodio è tra i metalli più abbondanti e convenienti al mondo. Ricercatori della Chalmers University of Technology e del Cnr hanno ideato un metodo che consente alle batterie a ioni di sodio di eguagliare la capacità delle odierne batterie a ioni di litio, grazie al grafene

Annunciata la prima missione suborbitale scientifica Aeronautica Militare - Consiglio nazionale delle ricerche su velivolo Spaceshiptwo della Società Virgin Galact

News 03/09/2021

Presentata presso Palazzo Aeronautica a Roma, la prima missione suborbitale scientifica con equipaggio misto, composto da personale dell’Aeronautica militare e del Consiglio nazionale delle ricerche. La missione Virtute avverrà a bordo dello spazioplano classe SpaceshipTwo “VSS Unity” della società Virgin Galactic. Il volo avverrà in una finestra temporale che sarà concordata dalla Federal Administration Aviation con Virginper garanrire la sicurezza del volo e dell’equipaggio