Scienze fisiche e tecnologie della materia

Il coordinamento dell’area fisico-materia fa capo al Dipartimento scienze fisiche e tecnologie della materia (Dsftm). Le principali tematiche di ricerca sono lo sviluppo di nanostrutture basate su semiconduttori, ossidi, materiali organici e magnetici, superconduttori e ibridi, sistemi laser e fotonici, sensori e dispositivi con applicazioni in microelettronica, energia, health care e Ict; strumentazione avanzata e nuove metodologie di indagine per estendere la frontiera della conoscenza nella scienza della materia soffice condensata, dei materiali complessi e dei sistemi biologici a tutti i livelli di scala.

Nel campo delle scienze e tecnologie quantistiche, un ruolo di primo piano rivestono le tecnologie nell’ambito della manipolazione e del trasferimento dell’informazione, con l’obiettivo ultimo di contribuire alla realizzazione di dispositivi di elaborazione dell’informazione dalle caratteristiche ineguagliabili rispetto ai sistemi classici.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

'Matematica e scienze live 2020' - edizione di Torino

Evento 10/03/2020

'Matematica e scienze live – Sperimentare per educare alle materie STEM' è il convegno organizzato a Torino, presso l’Environment Park, da De Agostini Scuola in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), nell'ambito del ciclo di giornate formative gratuite per i docenti di scuola secondaria di primo grado. Ad aprire la giornata l’appuntamento dal titolo ‘MemeMatica - Dialogo tra un matematico e un astrofisico’

Scoperta da un team multidisciplinare la molecola fotocromatica Ziapin2: il 'nano-interruttore' dei neuroni

News 12/02/2020

Creata in laboratorio una molecola fotocromatica, la Ziapin2, che messa a contatto con i neuroni, si inserisce all’interno della loro membrana cellulare e - attivata dalla luce - ne stimola elettricamente l’attività, proprio come un ‘nano-interruttore’

Una 'colla' quantistica tra oggetti macroscopici

Comunicato stampa 11/02/2020

All’Istituto nazionale di ottica del Cnr è stato ideato un metodo innovativo per “legare” attraverso l’entanglement oggetti macroscopici distinti, facendo loro condividere un singolo fotone. I risultati dell’esperimento, descritto su Physical Review Letters, permetteranno di indagare il confine tra fisica classica e quantistica e aprono la strada a nuove tecnologie sempre più sicure, precise ed efficienti

Prodotto per la prima volta il ghiaccio cubico perfetto

Comunicato stampa 06/02/2020

Ricercatori del Cnr-Ifac hanno prodotto per la prima volta ghiaccio con struttura cristallina a simmetria cubica praticamente perfetta, denominato ghiaccio Ic. La scoperta, ovviamente, non interessa i barman e i cocktail ma ha un grande rilievo scientifico e apre il campo a numerosi studi di base nell’ambito della fisica del ghiaccio. Lo studio, pubblicato su Nature Materials, è realizzato in collaborazione con laboratori internazionali per spettroscopia neutronica

Solar Orbiter è pronto per il lancio: a bordo lo strumento italiano Metis

News 07/02/2020

La sonda Solar Orbiter dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) partirà da Cape Canaveral il 9 febbraio, a bordo c’è anche il coronografo italiano Metis. I ricercatori del Cnr-Ifn della sede di Padova hanno partecipato alla progettazione, realizzazione e calibrazione dello strumento e si preparano a dare supporto alle operazioni dello strumento in volo

Una nuova tecnica permette l'integrazione di dispositivi elettronici e fotonici sulla stessa piattaforma di silicio

Comunicato stampa 27/01/2020

I ricercatori dell’Istituto di fotonica e nanotecnologie e l’Istituto per la microelettronica e microsistemi del Cnr, in collaborazione con l’Università di Marsiglia e quella di Dresda, hanno dimostrato un metodo di fabbricazione innovativo per l’implementazione di nanowires di silicio (larghi solamente 100mn ma lunghi 1mm) e circuiti complessi di wires collegati tra di loro. Lo studio pubblicato su Nature Communications

Da Cnr-Imm l'innovativo fotocalizzatore che rimuove i contaminanti grazie all'imprinting molecolare

News 24/01/2020

Da un’idea dei ricercatori dell’istituto di microelettronica e microsistemi del Cnr è stato sviluppato un fotocatalizzatore a base di TiO2 (diossido di titanio) in grado di rimuovere selettivamente dall’acqua alcuni pesticidi, considerati pericolosi contaminanti

CineScienza 2020: al cinema con scienziati!

Evento 21/02/2020

Torna per il 2020 l'appuntamento con il cineforum dal titolo CineScienza, proiezioni di film con affascinanti elementi di contenuto scientifico, seguite da un libero dibattito con grandi esperti nel campo sugli interrogativi scientifici che possono sorgere e su implicazioni per la società umana. CineScienza è rivolto agli studenti delle scuole e universitari, ma aperto a tutti. L’edizione 2020 sarà ospitata dal cinema Academy Astra, con ingresso gratuito, fino a esaurimento posti

Lacona XIII 'Lasers in the Conservation of Artworks': Fotonica per la diagnostica e la conservazione di beni culturali

Evento dal 14/09/2020 al 18/09/2020

La tredicesima edizione della International conference Lacona 'Lasers in the Conservation of Artworks' si svolgerà a Firenze, 14-18 settembre 2020. L'evento è organizzato dal Consiglio nazionale delle ricerche, con il patrocinio della Regione Toscana e la collaborazione di istituzioni di ricerca e aziende attive nell’ambito delle tecnologie fotoniche per i beni culturali. Lacona XIII comprende due iniziative strettamente correlate: il workshop 'Photonics for Diagnostics and Conservation of Cultural Heritage', che si svolgerà presso l’Area Cnr di Sesto