Scienze fisiche e tecnologie della materia

Il coordinamento dell’area fisico-materia fa capo al Dipartimento scienze fisiche e tecnologie della materia (Dsftm). Le principali tematiche di ricerca sono lo sviluppo di nanostrutture basate su semiconduttori, ossidi, materiali organici e magnetici, superconduttori e ibridi, sistemi laser e fotonici, sensori e dispositivi con applicazioni in microelettronica, energia, health care e Ict; strumentazione avanzata e nuove metodologie di indagine per estendere la frontiera della conoscenza nella scienza della materia soffice condensata, dei materiali complessi e dei sistemi biologici a tutti i livelli di scala.

Nel campo delle scienze e tecnologie quantistiche, un ruolo di primo piano rivestono le tecnologie nell’ambito della manipolazione e del trasferimento dell’informazione, con l’obiettivo ultimo di contribuire alla realizzazione di dispositivi di elaborazione dell’informazione dalle caratteristiche ineguagliabili rispetto ai sistemi classici.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Tecnologie mobili: il grafene fa la differenza

Evento dal 26/02/2018 al 01/03/2018

Nel futuro delle tecnologie mobili ci sarà anche, e sempre di più, il grafene. Il materiale delle meraviglie ritorna al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, che gli dedica un intero padiglione dove esplorare le nuove tecnologie mobili all'avanguardia abilitate dal grafene.  Il 'Graphene pavilion' è organizzato dalla 'Graphene flagship', la grande iniziativa di ricerca europea finalizzata a trasferire il grafene dai laboratori accademici alla fabbrica, e curata da Icfo. L'Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività del Cnr (Isof-Cnr) ha realizzato diversi dispositivi che utilizzano antenne NFC al grafene come chiavi elettroniche, etichette 'smart' flessibili e altre applicazioni per l’Internet of Things

Dalle superfici dei materiali alle innovazioni nanotecnologiche

Comunicato stampa 21/02/2018

Un studio coordinato dall’Università di St. Andrews (Uk) e svolto in collaborazione con lo Iom-Cnr di Trieste, il Max Planck Institute di Dresda e l’Università di Heidelberg, ha mostrato come implementare, grazie alle proprietà energetiche delle superfici, l’efficienza di dispositivi che fanno uso della spintronica. Il lavoro, pubblicato su Nature, aprirà la strada a innovazioni nel campo delle nanotecnologie

Istituto per i Processi Chimico-Fisici

Video febbraio 2018

La sede secondaria di Pisa dell’Istituto per i processi chimico-fisici del cnr (Ipcf-Cnr) fa parte dell’omonimo istituto che ha sede centrale a Messina ed una seconda sede distaccata a Bari. Alla sede di Pisa afferiscono, a vario titolo, 51 dipendenti; vengono studiate le procedure chimiche e fisiche che riguardano sia i processi che i materiali, in particolare in materiali innovativi. Il video della WebTv-Cnr ci descrive le principali attività dell'istituto

Bando di concorso 'Donne e ricerca in fisica: stereotipi e pregiudizi'

News 14/02/2018

Giunge alla seconda edizione il concorso per studenti delle classi terze, quarte e quinte degli Istituti secondari di tutta Italia, che ha l'obiettivo di combattere i pregiuidizi di genere nel mondo della ricerca. L'iniziativa è ideata dall'Istituto nazionale di fisica nucleare  (Infn) in collaborazione con il Cnr nell'ambito del progetto 'Genera'. La scadenza per la presentazione degli elaborati è prorogata al 28 febbraio

Il bosone, da dannato a divino

Almanacco della scienza febbraio 2018

È conosciuto da tutti come la 'particella di Dio' per via di una fortunata e discussa scelta editoriale, ma Peter Higgs, che ne ipotizzò l'esistenza nel 1964, in realtà usava l'epiteto 'goddam' perché difficile da scovare. Di certo la particella 'vista' nel 2012, che è valsa al fisico britannico il Nobel, rappresenta una sorta di chiave di volta per capire perché la materia esiste, come spiega Corrado Spinella, direttore del Dsftm-Cnr

CineScienza: al cinema con gli scienziati

Evento dal 26/01/2018 al 09/03/2018

Torna per il 2018 CineScienza, un cineforum con proiezioni di film aventi elementi di contenuto scientifico e dibattiti con esperti  sugli interrogativi di attualità. La manifestazione è realizzata nel quadro di un accordo tra l’Associazione Scienza e Scuola e l’Università degli Studi di Napoli Federico II, in collaborazione con l’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti (Isasi-Cnr), l’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn, Sezione di Napoli) e l’associazione studentesca PONYS

Cnr e De Agostini Scuola per una didattica innovativa

Speciale 2018

Il Cnr collabora all’edizione 2018 del ciclo di giornate formative gratuite per docenti delle scuole di ogni ordine e grado organizzato da De Agostini scuola, ente formatore accreditato dal Miur. Da febbraio ad aprile sono previsti in tutta Italia oltre 40 incontri sulle tematiche più varie, accomunati dall’obiettivo di proporre nuovi spunti per l’insegnamento, utili a favorire un apprendimento attivo e una didattica appassionante

Aperta la call per Nanosmat 2018

Evento dall'11/09/2018 al 14/09/2018

Aperta la call per la tredicesima edizione della conferenza internazionale 'Nanosmat'. Il Cnr, attraverso l'Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati (Ismn-Cnr), dal 2005 è uno dei promotori e organizzatori della conferenza. Tutti i dettagli sulla registrazione alla conferenza sono reperibili in questo link: 
nanosmat-conference.com/registration. Scadenza presentazione abstract 31/05/2018

Novità editoriali

Area Istituzionale

Consulta le novità di Cnr Edizioni: tra le ultime uscite, una riedizione delle dispense di fisica utilizzate negli anni '60 da Nello Carrara per il corso dal titolo omonimo alla Scuola di Perfezionamento in Fisica (anno accademico 1964-1965) dell'Università di Firenze

Dialoghi Matematici 2018

Evento dal 11/02/2018 al 13/05/2018

Al via la seconda edizione del racconto della conoscenza attraverso sei formule (in sei appuntamenti) della rassegna ‘Dialoghi matematici’, organizzata dalla casa editrice il Mulino con Fondazione Musica per Roma e con il patrocinio del Cnr. Sei appuntamenti per sei formule che hanno cambiato il Mondo