Scienze fisiche e tecnologie della materia

Il coordinamento dell’area fisico-materia fa capo al Dipartimento scienze fisiche e tecnologie della materia (Dsftm). Le principali tematiche di ricerca sono lo sviluppo di nanostrutture basate su semiconduttori, ossidi, materiali organici e magnetici, superconduttori e ibridi, sistemi laser e fotonici, sensori e dispositivi con applicazioni in microelettronica, energia, health care e Ict; strumentazione avanzata e nuove metodologie di indagine per estendere la frontiera della conoscenza nella scienza della materia soffice condensata, dei materiali complessi e dei sistemi biologici a tutti i livelli di scala.

Nel campo delle scienze e tecnologie quantistiche, un ruolo di primo piano rivestono le tecnologie nell’ambito della manipolazione e del trasferimento dell’informazione, con l’obiettivo ultimo di contribuire alla realizzazione di dispositivi di elaborazione dell’informazione dalle caratteristiche ineguagliabili rispetto ai sistemi classici.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Il Cnr partner della XXXIII edizione di Futuro Remoto

Evento dal 21/11/2019 al 24/11/2019

Dal 21 al 24 Novembre 2019 si svolgerà a 'Città della Scienza, Napoli, la più longeva manifestazione europea di diffusione della cultura scientifica 'Futuro Remoto'. Il tema di questa XXXIII edizione 'Essere 4.0 – Storie di Rivoluzioni, Scienza e Tecnologia, da Leonardo da Vinci ad oggi' sarà esplorato con grandi mostre, laboratori e dimostrazioni, eventi, incontri e spettacoli

Convegno 'La genesi dei modelli: teoria, simulazioni e dati'

Evento dal 25/11/2019 al 27/11/2019

Nella pratica reale della ricerca scientifica si lavora, di fatto, sempre con 'modelli', termine che può essere inteso in modi anche molto diversi tra loro. La meccanica classica e la meccanica quantistica, ad esempio, possono essere viste come modelli (in quanto buone approssimazioni di teorie ancora più generali) ma in questi casi siamo di fronte a descrizioni molto raffinate e possiamo considerarle alla stregua di principi primi

Visionary Days 2019

Evento 23/11/2019

I giovani visionari italiani under 35 si incontrano a Torino e Genova il 23 novembre nel primo evento connesso in Europa. Un format generazionale per scrivere insieme il futuro. Nella terza edizione di Visionary Days, 1500 giovani visionari italiani under 35 si confronteranno in una giornata di brainstorming collettivo per rispondere alla domanda: 'quali forme per il prossimo pianeta?

Nadia Ligato premiata al RAITH Micrograph Award 2019

News 05/11/2019

Nadia Ligato (Cnr-Nano) ha vinto il terzo posto del RAITH Micrograph Award 2019. La giovane ricercatrice si è agiudicata il premio con una micrografia di uno SQUIPT, un transistor superconduttivo a interferenza quantica con giunzioni multi-tunnel nanofabbricate con tecnica litografica a fascio di elettroni e shadow-angle evaporation. Il premio è un riconoscimento al gruppo di ricerca SQEL - Superconducting Quantum Electronics Lab coordinato da Francesco Giazotto di Cnr-Nano che opera presso il Laboratorio NEST di Pisa

Ricercatore del Cnr-Imaa premiato al Congresso nazionale della Società italiana di Fisica.

News 04/11/2019

Il Comitato Scientifico del 105° Congresso nazionale della Società italiana di Fisica (Sif), che si è tenuto dal 23 al 27 settembre 2019 all’Aquila presso il Gran Sasso Science Institute, ha attribuito a Fabio Madonna, ricercatore del Cnr-Imaa, il premio per la migliore comunicazione scientifica all’interno della Sezione 4 – Geofisica e fisica dell’ambiente

Un network europeo per lo studio della 'Materia Attiva'

News 04/11/2019

All’avvio il progetto europeo Marie Sklodowska-Curie ITN 'Active Matter: From Fundamental Science to Technological Applications' (Active Matter). Tra i beneficiari il Nano-Soft Laboratory dell’Istituto per i processi chimico-fisici del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ipcf) di Messina che avrà la possibilità di assumere un giovane ricercatore (Early Stage Researcher) per svolgere ricerche sul moto di nanoparticelle attive in pinzette ottiche e potenziali artificiali generati dalla luce. Il progetto, coordinato dall’Università di Goteborg, vede la partecipazione, oltre al Cnr, di 11 università europee e 2 aziende francesi

Tutti in classe! Il Cnr in cattedra sulla fisica della materia

News 29/10/2019

Ragazzi, può interessare la fisica della materia? L’Istituto Cnr-Spin vi aiuta e i ricercatori arriveranno direttamente in classe. È appena partito il progetto SPIN4Schools, già disponibile on-line su seminari divulgativi prenotabili e assolutamente gratuiti