Scienze chimiche e tecnologie dei materiali

Queste tematiche, sebbene attraversino e interessino numerose attività,  studi e ricerche di tutte le strutture dell’Ente, trovano trattazione ed esplorazione sistematica nel Dipartimento di scienze chimiche e tecnologie dei materiali (Dsctm) del Cnr.
Le principali aree di ricerca spaziano dalla chimica sostenibile allo studio di materiali avanzati e tecnologie abilitanti fino alla nanomedicina. Grande importanza ha anche il settore delle biotecnologie e dei biomateriali, che colloca il Dipartimento in posizione avanzata nello scenario delle ‘living technologies’, in particolare per lo sviluppo di dispostivi nanotecnologici bottom-up di flexible electronics e optelectronics, tecnologie dell’idrogeno e celle a combustibile, processi sostenibili ad alta efficienza e manifatturiero di nuova generazione.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Sperimentato su pazienti pediatrici un esoscheletro personalizzato progettato da ricercatori Cnr

News 22/02/2017

A Napoli la Fondazione Santobono Pausilipon e l’Azienda Ospedaliera Santobono Pausilipon, grazie ai ricercatori dell'Istituto di biostrutture e bioimmagini (Ibb-Cnr) e dell'Istituto per i polimeri, compositi e biomateriali (Ipcb-Cnr) e il contributo della Banca d’Italia, portano avanti la prima sperimentazione clinica in ambito pediatrico di un sistema personalizzato che sostituisce il tradizionale 'gesso' con un esoscheletro in ABS stampato in 3D

Vitamine e aminoacidi. Svelato il loro ruolo nelle cellule staminali

Comunicato stampa 16/02/2017

Vitamine e aminoacidi ricoprono un ruolo fondamentale nelle alterazioni epigenetiche, ossia nei meccanismi cellulari coinvolti nello sviluppo di malattie come il cancro. La scoperta, che promette risvolti applicativi in campo oncologico, arriva da un team internazionale coordinato dall’Istituto di genetica e biofisica (Igb-Cnr) di Napoli, che ha coinvolto gli Istituti Cnr di chimica biomolecolare (Icb-Cnr) e di applicazioni del calcolo (Iac-Cnr), la Radboud University, Nijmegen (Olanda) e University of California, San Francisco (Usa). Lo studio è pubblicato sulla rivista Stem Cell Reports

La ricerca pubblica italiana: risultati, obiettivi e risorse

Video febbraio 2017

Il Cnr ha ospitato un importante incontro organizzato dalla Consulta dei Presidenti degli Enti Pubblici di Ricerca e dalla CRUI-Conferenza dei Rettori delle Università Italiane per presentare dati su risorse, risultati, impegni e obiettivi di enti e atenei. L’incontro è stato un’occasione per riflettere sulla missione della ricerca in Italia e capire se è davvero ancora un punto di forza per lo sviluppo e l’economia del nostro Paese. In studio, Massimo Inguscio presidente del Cnr e della Consulta dei Presidenti degli Enti: “La ricerca è una risorsa fondamentale per il progresso del Paese, compreso quello economico”

Biopsia liquida per una diagnosi precoce

Rassegna stampa 21/02/2017

La ricerca condotta a Pozzuoli da un team di scienziati dell’Isasi Cnr e dell’Università di Napoli ‘Federico II’ in collaborazione con i ricercatori dell’Icb-Cnr di Pozzuoli, svela una nuova e originale tecnica applicabile all’identificazione di cellule estranee circolanti all’interno del flusso sanguigno, le cosiddette ‘Circulating Tumor Cells (Ctc)…

Insieme nel Reale e nel Virtuale per la Chimica Sostenibile

Area istituzionale

Progetto congiunto di Diffusione della Cultura Scientifica destinato ai Docenti delle Scuole secondarie di primo grado.​ ITT 'B. Focaccia' di Salerno, Istituto di chimica biomolecolare, Icb-Cnr, di Pozzuoli (NA) e DIIn dell'Università di Salerno insieme per la Diffusione della chimica sostenibile e per l'Innovazione didattica

A teatro per capire la scienza

Almanacco della Scienza febbraio 2017

Fino al 17 maggio il Piccolo Eliseo di Roma propone 'La scienza e noi', incontri con scienziati che illustrano al pubblico le ricerche più all'avanguardia e il loro impatto sulla nostra vita. Tra i relatori, Vincenzo Palermo dell'Isof-Cnr, che il 15 marzo parlerà del grafene e delle sue applicazioni

Firmato l'accordo di collaborazione scientifica tra Cnr e Università di Malta

Comunicato Stampa 17/02/2017

In linea con le priorità strategiche nazionali per la ricerca confermate dalla ministra dell’Istruzione, università e ricerca, Valeria Fedeli, il Cnr affronta con sempre maggior forza e impegno le sfide globali in settori chiave della scienza e tecnologia, partecipando attivamente anche ai progetti di ricerca europei. In questa prospettiva, il presidente Inguscio ha firmato a Malta un accordo di collaborazione scientifica con l’Università di Malta, la principale istituzione accademica e di ricerca maltese