Scienze chimiche e tecnologie dei materiali

Queste tematiche, sebbene attraversino e interessino numerose attività,  studi e ricerche di tutte le strutture dell’Ente, trovano trattazione ed esplorazione sistematica nel Dipartimento di scienze chimiche e tecnologie dei materiali (Dsctm) del Cnr.
Le principali aree di ricerca spaziano dalla chimica sostenibile allo studio di materiali avanzati e tecnologie abilitanti fino alla nanomedicina. Grande importanza ha anche il settore delle biotecnologie e dei biomateriali, che colloca il Dipartimento in posizione avanzata nello scenario delle ‘living technologies’, in particolare per lo sviluppo di dispostivi nanotecnologici bottom-up di flexible electronics e optelectronics, tecnologie dell’idrogeno e celle a combustibile, processi sostenibili ad alta efficienza e manifatturiero di nuova generazione.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento

Il Cnr partner della XXXIII edizione di Futuro Remoto

Evento dal 21/11/2019 al 24/11/2019

Dal 21 al 24 Novembre 2019 si svolgerà a 'Città della Scienza, Napoli, la più longeva manifestazione europea di diffusione della cultura scientifica 'Futuro Remoto'. Il tema di questa XXXIII edizione 'Essere 4.0 – Storie di Rivoluzioni, Scienza e Tecnologia, da Leonardo da Vinci ad oggi' sarà esplorato con grandi mostre, laboratori e dimostrazioni, eventi, incontri e spettacoli. Il Cnr sarà presente con una partecipazione nutrita e multidisciplinare, che coinvolge numerosi istituti dell’area campana, afferenti a tutti e sette i Dipartimenti del Cnr, e la Biblioteca Centrale

Contrastare la dipendenza del gioco d'azzardo con un Lab al Festival della Salute

Evento 22/11/2019

Strategie d'azzardo, il laboratorio che si terrà nella mattina del venerdì 22 novembre, è stato pensato e realizzato per sensibilizzare i giovani sulle problematiche e sulle distorsioni che portano il gioco a divenire azzardo e a generare dipendenza patologica. Un'esperienza che mostra come il mix di competenze realizza un'autorevole combinazione tra le scienze chimiche e le azioni di coinvolgimento. Per questo motivo il laboratorio nasce dalla collaborazione tra Alisa (Agenzia regionale sanitaria ligure), l'associazione Festival della Scienza e Cnr-Scitec

Scuola di Nanomedicina 2019

Area istituzionale

Dall’11 al 13 dicembre si svolgerà presso l’Università di Trieste l’edizione 2019 della Scuola di Nanomedicina organizzata in collaborazione fra Università degli Studi di Trieste, Cnr-Ic, Cnr-Iccom Università di Genova e Instm.
La scuola è rivolta a studenti, dottoranti, giovani ricercatori e a chiunque abbia interesse ad approfondire argomenti riguardanti: nanodrugs, materiali per la nanomedicina, nanodispositivi, esempi di casi applicativi concreti “from bench to bed” grazie all’intervento di docenti esperti.Informazioni circa il programma e le modalità di partecipazione e registrazione sono disponibili questo link
La chiusura delle registrazioni è prevista per il 6 dicembre 2019

Un network europeo per lo studio della 'Materia Attiva'

News 04/11/2019

All’avvio il progetto europeo Marie Sklodowska-Curie ITN 'Active Matter: From Fundamental Science to Technological Applications' (Active Matter). Tra i beneficiari il Nano-Soft Laboratory dell’Istituto per i processi chimico-fisici del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ipcf) di Messina che avrà la possibilità di assumere un giovane ricercatore (Early Stage Researcher) per svolgere ricerche sul moto di nanoparticelle attive in pinzette ottiche e potenziali artificiali generati dalla luce. Il progetto, coordinato dall’Università di Goteborg, vede la partecipazione, oltre al Cnr, di 11 università europee e 2 aziende francesi

Proceedings del 47° Congresso Nazionale di Chimica Inorganica

Novità editoriali

Il volume raccoglie gli atti del XLVII Congresso Nazionale della Divisione di Chimica Inorganica della Società Chimica Italiana, tenutosi a Bari dal 9 al 12 settembre. La chimica inorganica, che si occupa di tutti gli elementi della tavola periodica, ha da sempre un ruolo centrale nelle scienze chimiche e continua ad affrontare le sfide della ricerca di base e i problemi di grande importanza applicativa e pratica dalla cui soluzione dipende il progresso della società moderna. 
Negli atti del congresso sono illustrati i più recenti risultati delle ricerche svolte in Italia nei vari settori della disciplina

A Caserta i primi sette dottorati del progetto 'Incipit'

News 12/11/2019

L’8 novembre 2019 presso l’aula del Dipartimento di scienze e tecnologie ambientali, biologiche e farmaceutiche dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, hanno conseguito il dottorato in Molecular Life Science i primi 7 dottorandi del progetto Incipit (Innovative Life sCIence Phd Programme in South Italy). Il progetto è co-finanziato dalla Comissione Europea (MSCA CO-FUND Grant. N. 665403) e da 8 Istituti del Cnr: Iac, Ibb, ex Ibp, Icar, Icb, Ieos, Igb, Ipcb, coordinato dal Direttore dell’Istituto di genetica e biofisica ‘Adriano Buzzati Traverso’ e sostenuto dal Direttore del Dipartimento di scienze biomediche del Cnr