Scienze biomediche

L’attività di ricerca nei settori della biologia, medicina e salute è guidata dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb). Orientata ad offrire tecnologie e servizi in ambito pubblico e privato, l’intento è promuovere la conoscenza sui meccanismi fondamentali che regolano gli aspetti fisiologici e patologici degli organismi viventi, dalla ricerca di base nelle scienze della vita fino allo studio delle malattie umane e agli interventi terapeutici innovativi, con lo scopo ultimo di scoprire nuove opportunità per migliorare la salute dell’uomo.

Le principali attività riguardano oncologia, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e polmonari, immunologia e  malattie infettive, medicina molecolare, epidemiologia e health care research, biologia e biotecnologia. In questi ambiti sono state sviluppate tecnologie che hanno trovato ampio utilizzo nei diversi settori di riferimento: proteomica, farmacogenomica, calcolo avanzato in ambito bioinformatico e di system biology, sistemi robotici di riabilitazione degli arti, diagnostica molecolare e per immagini. 

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Parkinson: individuato nuovo potenziale biomarcatore

Comunicato stampa 20/01/2021

Uno studio clinico pilota ha dimostrato per la prima volta un aumento della chemochina Prochineticina 2 (PK2) nel siero di malati di Parkinson, suggerendone un potenziale ruolo protettivo. Il lavoro, pubblicato su Movement Disorders, è stato realizzato dall’Istituto di biochimica e biologia cellulare del Cnr con le Università di Roma, Sapienza e Tor Vergata

La leggenda del pesce rosso

Rassegna stampa 17/01/2021

Gilberto Corbellini, direttore del Dipartimento di scienze umane e sociali, patrimonio culturale, recensisce il lavoro di Van der Stigche, "Concentration: Staying Focused in Times of Distraction" approfondendo i meccanismi dell'attenzione suggerendo anche come allenare la nostra capacità di concentrazione

Arriva il sensore fotonico h-Alo per la sicurezza del cibo

News 14/01/2021

L’Istituto per lo Studio dei materiali nanostrutturati del Consiglio nazionale delle ricerche, nell’ambito delle tecnologie fotoniche avanzate e smart per il monitoraggio di contaminanti microbiologici e chimici lungo la catena di produzione e distribuzione alimentare, coordina il progetto h-ALO (Photonic system for adaptable multiple-analyte monitoring of food-quality) che sarà finanziato dal programma europeo Horizon 2020 con oltre 4 milioni di Euro

Nella "restrizione calorica controllata" una nuova possibilità per prevenzione e cura della Tubercolosi

News 12/01/2021

La riduzione controllata dell’apporto di calorie, senza tuttavia portare a denutrizione, potrebbe avere un nuovo ruolo nella prevenzione e nella terapia della Tubercolosi e di altre infezioni. Lo studio appena pubblicato su Cell Metabolism, frutto di un Team dell’Università di Napoli Federico II, del Consiglio nazionale delle ricerche, dell’Istituto superiore di sanità e di altri gruppi di ricerca nazionali ed internazionali

Ictus, le vescicole extracellulari della microglia favoriscono il recupero neurologico

Rassegna stampa 15/01/2021

Grazie allo studio finanziato dalla Cariplo a cui ha partecipato anche Claudia Verderio dell'Istituto di neuroscienze (Cnr-In), si è potuto esservare l'importanza delle vescicole extracellulari nelle terapie rigenerative a seguito di un attacco di ischemia cerebrale. I risultati di questo studio sono pubblicati nella rivista Molecular Therapy 

Una svolta ambiziosa sulla ricerca

Video Cnr Webtv gennaio 2021

Sky Tg24 – Intervista al presidente del Cnr, Massimo Inguscio, si parla della lettera inviata al presidente del Consiglio e al ministro della ricerca Gaetano Manfredi. Massimo Inguscio è tra i 14 firmatari dell’appello inviato, in cui si rileva come la ricerca sembra uscita dai radar del Recovery Fund, e si ribadisce la necessità di una svolta ambiziosa sulla ricerca.

Macchine molecolari: minuscole, ma promettenti

Almanacco della scienza n. 23 - 13 gennaio 2021

Grazie a scienziati come Vincenzo Balzani, Jean-Pierre Sauvage, James F. Stoddart, sono stati sintetizzati sistemi supramolecolari in grado di muoversi in seguito a un cambiamento chimico, elettrochimico, fotochimico. Hanno un potenziale applicativo enorme nella progettazione di materiali smart in grado di adattarsi alle condizioni esterne, nel drug-delivery e nella diagnostica avanzata

Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Speciale 2021

Il Consiglio nazionale delle ricerche mette a disposizione le competenze della propria rete di ricerca per affrontare in maniera informata e consapevole l'emergenza sanitaria legata al CoronaVirus. Questa sezione raccoglie tutti gli aggiornamenti provenienti da ricercatori, uffici e strutture