Scienze biomediche

L’attività di ricerca nei settori della biologia, medicina e salute è guidata dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb). Orientata ad offrire tecnologie e servizi in ambito pubblico e privato, l’intento è promuovere la conoscenza sui meccanismi fondamentali che regolano gli aspetti fisiologici e patologici degli organismi viventi, dalla ricerca di base nelle scienze della vita fino allo studio delle malattie umane e agli interventi terapeutici innovativi, con lo scopo ultimo di scoprire nuove opportunità per migliorare la salute dell’uomo.

Le principali attività riguardano oncologia, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e polmonari, immunologia e  malattie infettive, medicina molecolare, epidemiologia e health care research, biologia e biotecnologia. In questi ambiti sono state sviluppate tecnologie che hanno trovato ampio utilizzo nei diversi settori di riferimento: proteomica, farmacogenomica, calcolo avanzato in ambito bioinformatico e di system biology, sistemi robotici di riabilitazione degli arti, diagnostica molecolare e per immagini. 

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

La Sardegna premia la scienza al femminile

Almanacco delle scienze15 luglio 2020

Al via la seconda edizione del riconoscimento “Donna in scienza”, rivolto a donne nate o attive in Sardegna o per la Sardegna nel campo della ricerca, della didattica e della diffusione della cultura scientifica, anche attraverso l'uso dei media. Il premio è organizzato dall'Associazione Scienza Società col patrocinio, tra gli altri, delle Università di Cagliari e Sassari, dell'Inaf-Osservatorio astronomico di Cagliari e dell'Istituto di neuroscienze del Cnr di Cagliari. Anna Lisa Muntoni, ricercatrice Cnr-In, è tra i membri della giuria

DRESS e la medicina partecipativa nell'emergenza Covid 19

News 14/07/2020

DRESS si configura come uno strumento di medicina partecipativa, che si appoggia sulla tecnologia bot fornita dall’app di messaggistica Telegram, combinata con strumenti di intelligenza artificiale. L’integrazione tecnologica consente al DRESS di stimare, per ogni utilizzatore, il proprio rischio di contagio da SARS-COV-2, sulla base delle informazioni fornite dal cittadino stesso in merito al proprio stato di salute individuale, le proprie abitudini e la presenza di sintomi specifici

Covid-19, una nuova tecnologia elimina il virus dai tessuti

Rassegna stampa 13/07/2020

La tecnologia innovativa progettata per inibire la crescita e la persistenza di batteri e virus sui tessuti, MagniProtect, ha superato recentemente un nuovo test che ne dimostra l’efficacia anche contro il Covid-19. L'Istituto di fisiologia clinica del Cnr e il Dipartimento di ricerca traslazionale e delle nuove tecnologie in Medicina e Chirurgia dell’Università di Pisa hanno dimostrato che MagniProtect è in grado di produrre la sua efficacia nell’arco di 60 minuti, con oltre il 99% di SARS-COV-2 eliminato dal tessuto

Come convivere con il caldo nell'era Covid

Nota stampa 09/07/2020

Come integrare l’uso di dispositivi di protezione individuale e la gestione degli effetti negativi del caldo sull’uomo, questo il tema dello studio coordinato dall’Istituto per la bioeconomia del Cnr di Firenze. Una efficace misura di contenimento dello stress da caldo è un sistema di allerta personalizzato integrato con consigli comportamentali, basato su caratteristiche ambientali, fisiche, attività svolta, vestiario e dispositivi di protezione indossati. Alla realizzazione di un primo strumento ha partecipato anche il Cnr-Ibe nell’ambito del progetto "Heat-Shield"

"Pomezia, il ministro Manfredi in visita all'Irbim, il vaccino è in fase finale"

Rassegna stampa 08/07/2020

Il ministro dell'Università e della ricerca Gaetano Manfredi ha visitato l'azienda di Pomezia che sta mettendo a punto le dosi per la sperimentazione di fase 3 del candidato vaccino contro il Coronavirus: dopo il tour all'interno dei laboratori del consorzio nato tra Irbm, Cnr e Istituto superiore di sanità - grazie al quale è stata avviata la banca dei composti biomolecolari - il ministro ha ringraziato tutti i ricercatori per il lavoro svolto 

Sars-Cov-2, un nemico ancora attivo da combattere con prudenza

Video Cnr Webtv 06/07/2020

"Il Cnr risponde", lo spazio di informazione in pillole video di due minuti, dedicato alle principali questioni di attualità, oggi è online con Giovanni Maga, direttore dell'Istituto di genetica molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igm) che sottolinea come non ci siano indicazioni sull’indebolimento del virus e sulla sua capacità di infettare e di provocare patologie

Open Science e COVID-19. Collaborare per contrastare la pandemia

Evento il 21/07/2020 ore 17.00 - 19.00

L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha reso evidente la necessità di collaborare a livello globale. Per trovare soluzioni rapide ed efficaci alla pandemia è doveroso condividere nel modo più aperto possibile dati, pubblicazioni, software e altre tipologie di risultati scientifici. Se ne parlerà in una serie di webinar e tutorial organizzati dai nodi italiani di OpenAIRE, ELIXIR, RDA e EOSC Pillar