Scienze biomediche

L’attività di ricerca nei settori della biologia, medicina e salute è guidata dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb). Orientata ad offrire tecnologie e servizi in ambito pubblico e privato, l’intento è promuovere la conoscenza sui meccanismi fondamentali che regolano gli aspetti fisiologici e patologici degli organismi viventi, dalla ricerca di base nelle scienze della vita fino allo studio delle malattie umane e agli interventi terapeutici innovativi, con lo scopo ultimo di scoprire nuove opportunità per migliorare la salute dell’uomo.

Le principali attività riguardano oncologia, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e polmonari, immunologia e  malattie infettive, medicina molecolare, epidemiologia e health care research, biologia e biotecnologia. In questi ambiti sono state sviluppate tecnologie che hanno trovato ampio utilizzo nei diversi settori di riferimento: proteomica, farmacogenomica, calcolo avanzato in ambito bioinformatico e di system biology, sistemi robotici di riabilitazione degli arti, diagnostica molecolare e per immagini. 

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

La diffusione di SARS-CoV-2 può essere favorita dagli aerosol alcalini e dalle emissioni di ammoniaca?

News 29/09/2020

È questa l’ipotesi avanzata dai ricercatori italiani nell’editoriale pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Atmosphere. Del team fa parte Ettore Guerriero, ricercatore dell’Istituto sull’Inquinamento atmosferico (Iia) del Cnr, esperto di monitoraggio degli ambienti di lavoro e delle emissioni industriali. Il Cnr-Iia sta in questi mesi sviluppando diversi studi sulla diffusione del virus nell’aria e sull’interazione con l’inquinamento atmosferico al fine di mettere la ricerca al servizio della collettività

Covid-19: il 15% delle forme gravi spiegato da anomalie genetiche e immunologiche

Comunicato stampa 25/09/2020

Alti livelli di anticorpi diretti contro IFN di tipo I nel sangue di individui con forme severe. Tra questi anche pazienti con una malattia genetica rara, l’Incontinentia Pigmenti. Lo afferma, in due studi pubblicati sulla rivista Science, un team internazionale che comprende due ricercatrici dell’Istituto di genetica e biofisica del Cnr di Napoli

Individuato un nuovo punto debole dell'atrofia muscolare spinale

Comunicato stampa 28/09/2020

Uno studio europeo coordinato dall’Istituto di biofisica del Cnr di Trento, con la partecipazione delle Università di Trento, Edimburgo e Utrecht, l’Istituto Sloveno di Chimica e Immagina Biotechnology, ha individuato un meccanismo che “blocca” il normale processo di formazione delle proteine in individui affetti da SMA. Il risultato, pubblicato su Nature Cell Biology, rappresenta un punto di svolta nello sviluppo di terapie di nuova generazione

A spasso nel tuo genoma

Evento il 30/09/2020 ore 10.00 - 17.00

Il 30 settembre 2020 l’Istituto di biologia e patologia molecolari (Ibpm) del Cnr aderisce alla European Biotech Week (EBW) 2020 con una giornata divulgativa per presentare le ricerche sulle biotecnologie e sulla loro rilevanza per la nostra vita quotidiana. I ricercatori dell’Ibpm spiegheranno in particolare cosa ci hanno svelato le biotecnologie sul nostro genoma, utilizzando il browser genomico UCSC Genome Browser che permetterà una passeggiata virtuale tra i nostri cromosomi, come in un google Maps del nostro genoma.
Diretta Streaming Cnr, visibile all'indirizzo: https://live.cnr.it/liveMultimedia.html

È online 'Sars-CoV-2: Frontiere della ricerca' il portale sul Coronavirus

Nota stampa 29/09/2020

E' online il portale 'Sars-CoV-2: Frontiere della ricerca', che fa il punto sullo stato dell’arte delle conoscenze sul virus e alla cui realizzazione ha contribuito un team di ricercatori degli istituti di Biologia e patologia molecolari (Ibpm) e di Biomembrane, bioenergetica e biotecnologie molecolari (Ibiom) del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr)

Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Speciale 2020

Il Consiglio nazionale delle ricerche mette a disposizione le competenze della propria rete di ricerca per affrontare in maniera informata e consapevole l'emergenza sanitaria legata al CoronaVirus. Questa sezione raccoglie tutti gli aggiornamenti provenienti da ricercatori, uffici e strutture

Influenza, l’importanza di vaccinarsi

Video settembre 2020

Il Cnr risponde - Con il calo della temperatura e l’arrivo delle prime piogge è prevista la classica ondata di influenza, situazione più complessa con il quadro epidemiologico dato dal Coronavirus. Diana Boraschi, associata dell’Istituto di biochimica e biologia cellulare del Cnr, spiega perché è importante che si vaccinino tutti contro l’influenza, non solo le fasce di popolazione a rischio

Gli effetti negativi della distanza

Almanacco della scienza, n. 16, settembre 2020

L'impossibilità di frequentare le lezioni in classe per ridurre il rischio di contagi ha avuto conseguenze sugli studenti di tutte le età. La prosecuzione nel nuovo anno scolastico della didattica esclusivamente in remoto, finora indispensabile per contrastare il contagio, potrebbe determinare un accrescimento dei sentimenti di isolamento e di solitudine già presenti, specie tra gli adolescenti