Scienze biomediche

L’attività di ricerca nei settori della biologia, medicina e salute è guidata dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb). Orientata ad offrire tecnologie e servizi in ambito pubblico e privato, l’intento è promuovere la conoscenza sui meccanismi fondamentali che regolano gli aspetti fisiologici e patologici degli organismi viventi, dalla ricerca di base nelle scienze della vita fino allo studio delle malattie umane e agli interventi terapeutici innovativi, con lo scopo ultimo di scoprire nuove opportunità per migliorare la salute dell’uomo.

Le principali attività riguardano oncologia, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e polmonari, immunologia e  malattie infettive, medicina molecolare, epidemiologia e health care research, biologia e biotecnologia. In questi ambiti sono state sviluppate tecnologie che hanno trovato ampio utilizzo nei diversi settori di riferimento: proteomica, farmacogenomica, calcolo avanzato in ambito bioinformatico e di system biology, sistemi robotici di riabilitazione degli arti, diagnostica molecolare e per immagini. 

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

DNA in 3D: grosso passo in avanti grazie alla ricerca italiana

Rassegna stampa 27/07/2017

Grazie alla sinergia di diversi enti italianei di ricerca, tra cui anche il Consiglio nazionale delle ricerche con il progetto bandiera  Epigenomica, sono stati studiati gli algoritmi matematici più innovativi per ricostruire al computer la forma tridimensionale del genoma umano. I risultati sono stati pubblicati da Nature methods che ha dedicato a questo studio la prima pagina del numero di luglio

Anche le scimmie hanno 'tradizioni'

Comunicato stampa 26/07/2017

I cebi barbuti di Fazenda Boa Vista, in Brasile, tramandano di generazione in generazione comportamenti tecnologici come l’uso di strumenti per rompere noci di palma: allo studio che ha ottenuto la copertina di Pnas partecipa Elisabetta Visalberghi dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione (Istc) del Cnr

Una nuova strategia terapeutica per la cura del glioma

Rassegna stampa 24/07/2017

Chiara Cerri, ricercatrice dell'Istituto di neuroscienze del Cnr, illustra il suo progetto di ricerca che studia i cambiamenti funzionali che accompagnano la crescita tumorale utilizzando un modello murino di glioma, testando le potenzialità terapeutiche di CNF1, una tossina batterica che ha dimostrato di avere effetti anti-tumorali e neuro-protettivi

L'azione governa il pensiero

Rassegna stampa 22/07/2017

Il libro 'Cervello in azione' fa il punto della situazione sui mutamenti delle scienze neurologiche: i due ricercatori afferenti all'Istituto di neuroscienze Fausto Caruana e Anna Borgi, spiegano come la mente non sia disincarnata, ma integrata nel corpo e plasmata dall'ambiente

Una scala percettiva per comprendere le dimensioni delle cellule e dei loro componenti

News 13/07/2017

Quanto è grande una cellula? E’ piccola! E le cose che ci stanno dentro? Ancora più piccole! Non è facile, per noi esseri umani, destreggiarci tra Angstrom, micrometri e nanometri.
In un articolo pubblicato in questo mese su Nature Methods, Monica Zoppè, dell’Istituto di fisiologia clinica, espone un’idea, un trucco, semplice ma efficace, che potrebbe aiutare tutti noi a comprendere in modo percettivo le dimensioni in gioco in un ambiente che per noi è talmente piccolo da essere, di fatto, impercettibileile.

Istituto di fisiologia clinica

Video luglio 2017

L’Istituto di fisiologia clinica del Cnr (Ifc-Cnr) è stato fondato nel 1968 dal Luigi Donato. È l’istituto più grande del Consiglio nazionale delle ricerche nel settore biomedico: tra ricercatori e personale tecnico-amministrativo vi lavorano circa 500 persone

Sempre di più e meno consapevoli

Rassegna stampa 13/07/2017

Eroina: non diminuisce il fenomeno, già evidenziato lo scorso anno dall'Istituto di fisiologia clinica, dell'utilizzo  delle siringhe senza adottare nessuna precauzione per evitare la trasmissione di malattie ematologiche dovute all'uso degli aghi

Cardiovascular and pulmonary artificial organs: educational training simulators

Area istituzionale

When we talk about 'Simulation in Medicine', we mean the employment of tools (either software or dummy) that allow the simulation of a standard patient in a virtual reality mode to reproduce different clinical setting. The aim is the teaching of diagnostic and therapeutic procedures with concomitant training of healtcare professionals in relation to currently accepted guidelines. Simulation tools can contribute to improve health care safety with better training for professionals. Simulation is considered a pedagogical and educational tool with wide application in all medical specialties

La vitamina C

Video luglio 2017

A 'Medicina 33' la ricercatrice dell'Igb-Cnr Gabriiella Minchiotti spiega i benefici della vitamina C: oltre a essere un potente antiossidante, ha un ruolo molto importante nei meccanismi che regolano le cellule staminali, sia quelle normali che quelle tumorali. In questo contesto, potrebbe contribuire allo sviluppare farmaci capaci di bloccare le metastasi

Una tavolozza di gusto e salute

Almanacco della scienza luglio 2017

L'estate rappresenta un'ottima stagione per adottare un'alimentazione più ricca di frutta e verdura, il cui consumo ha effetti benefici sulla salute, come spiega Rosalba Giacco dell'Isa-Cnr

Novel drugs, chromatin modulators from basic research to human disease

Evento 25/09/2017

The aim of this day is to bring together researchers interested in epigenetic regulatory mechanisms and novel compounds able to modulate cell behaviour and differentiation

International Mediterranean diet seminar

Evento dal 09/10/2017 ore 09.00 al 13/10/2017 ore 19.30

The concept of 'Mediterranean diet, from a strictly nutritional point of view, is defined by the dietary habits of populations dwelling in the lands surrounding the Mediterranean sea at about the half of the 20th century and consisting in a regime characterized by a high consumption of plant products and moderate to low amounts of fish, meat and dairy products, simple sugars and wine taken with meals

5 X Mille per il Cnr

Area istituzionale

Sostieni i giovani e la curiosità scientifica! Destinare il 5 per mille al Consiglio nazionale delle ricerche significa premiare i giovani  con pochi  semplici gesti, che non ti costeranno nulla in più