Scienze biomediche

L’attività di ricerca nei settori della biologia, medicina e salute è guidata dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb). Orientata ad offrire tecnologie e servizi in ambito pubblico e privato, l’intento è promuovere la conoscenza sui meccanismi fondamentali che regolano gli aspetti fisiologici e patologici degli organismi viventi, dalla ricerca di base nelle scienze della vita fino allo studio delle malattie umane e agli interventi terapeutici innovativi, con lo scopo ultimo di scoprire nuove opportunità per migliorare la salute dell’uomo.

Le principali attività riguardano oncologia, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e polmonari, immunologia e  malattie infettive, medicina molecolare, epidemiologia e health care research, biologia e biotecnologia. In questi ambiti sono state sviluppate tecnologie che hanno trovato ampio utilizzo nei diversi settori di riferimento: proteomica, farmacogenomica, calcolo avanzato in ambito bioinformatico e di system biology, sistemi robotici di riabilitazione degli arti, diagnostica molecolare e per immagini. 

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Ada Lovelace Day 2018

News 11/10/2018

Il giorno 9 ottobre 2018, presso l’Area della ricerca di Roma 1 del Cnr, si è tenuto l’evento 'Ada Lovelace Day 2018' organizzato dall’Istituto di cristallografia del Cnr. La giornata è stata dedicata alle donne nelle carriere scientifiche, tecniche, ingegneristiche e matematiche (STEM) e alle studentesse degli istituti scolastici superiori

Nel tempio della luce il cervello come non si è mai visto

Rassegna stampa 10/10/2018

La sfida del Laboratorio europeo di spettroscopia non lineare (Lens) a cui partecipa anche il Cnr: mappare il cervello neurone per neurone

Scoperto meccanismo per lo sviluppo del cervelletto

Rassegna stampa 08/10/2018

Uno studio in collaborazione con l'Istituto di neuroscienze, l'Irccs Neuromed di Pozzilli, l'Università di Tokio e di Roma apre interessanti prospettive di ricerca sulle cellule di Purkinje, un fondamentale componente del sistema nervoso

Disabilità e inclusione al centro di '#Futura Rapallo'

News 09/10/2018

Il tour di ‘#Futura’, l’iniziativa promossa dal Miur nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale, ha toccato anche la città di Rapallo, in Liguria. Alla giornata dell'1 ottobre, dedicata al tema ‘fragilità e resilienza’, ha partecipato l’Istituto di tecnologie didattiche del Cnr

L'Europa con il progetto VES4US punta sulle nanovescicole

News 05/10/2018

Le vescicole extracellulari, anche chiamate nanovescicole o esosomi, sono frammenti cellulari, liberati da cellule animali o vegetali. La funzione principale di queste particelle è legata al trasporto di 'informazioni' molecolari da una cellula all’altra. Grazie a questa capacità intrinseca di veicolare e rilasciare molecole in tutti i tessuti dell’organismo, le nanovescicole possono essere utilizzate per trasportare farmaci o molecole bioattive nei tessuti target

FEBS Special Meeting. The 2018 Golgi Meeting: membrane trafficking in cell organization and homeostasis

Evento dal 15/10/2018 ore 17.00 al 19/10/2018 ore 15.00

The Golgi complex occupies a central position in the secretory pathway, in both physical and conceptual terms. Many of the current ideas on the functioning of intracellular trafficking pathways have been generated during studies on Golgi structure and function. Given its importance, it is not surprising that the study of Golgi apparatus has led to several Nobel prizes already

Commento al premio Nobel per la chimica 2018

Nota stampa 03/10/2018

"Il  Nobel per la chimica 2018 conferito a Frances H. Arnold, George P. Smith e Gregory P. Winter, non è solo un premio meritato, ma anche un riconoscimento a tutte le discipline che ricadono nelle ‘scienze molecolari’. Con questo premio la chimica incontra le discipline contigue, come le biotecnologie industriali e farmaceutiche, la genetica e la farmacologia"

Commento al premio Nobel medicina 2018

Nota stampa 01/10/208

In merito al premio Nobel per la Medicina 2018, assegnato all’americano James P. Allison e al giapponese Tasuku Honjo per le scoperte che hanno posto le basi dell'immunoterapia anticancro, il commento di Giuseppe Palmieri, responsabile a Sassari dell'unità di genetica dei tumori dell'Istituto di chimica biomolecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Icb)

EFIS-EJI Ruggero Ceppellini course on 'T cell memory'

Evento dal 12/10/2018 ore 15.00 al 15/10/2018 ore 13.00

The course, directed by F. Di Rosa (Cnr, Italy) and S. Schoenberger (LIAI, La Jolla, USA), will offer an overview of key cellular and molecular signals required for a durable T cell response, focussing on emerging themes in the field. Fundamental questions and translational implications will be discussed