Scienze biomediche

L’attività di ricerca nei settori della biologia, medicina e salute è guidata dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb). Orientata ad offrire tecnologie e servizi in ambito pubblico e privato, l’intento è promuovere la conoscenza sui meccanismi fondamentali che regolano gli aspetti fisiologici e patologici degli organismi viventi, dalla ricerca di base nelle scienze della vita fino allo studio delle malattie umane e agli interventi terapeutici innovativi, con lo scopo ultimo di scoprire nuove opportunità per migliorare la salute dell’uomo.

Le principali attività riguardano oncologia, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e polmonari, immunologia e  malattie infettive, medicina molecolare, epidemiologia e health care research, biologia e biotecnologia. In questi ambiti sono state sviluppate tecnologie che hanno trovato ampio utilizzo nei diversi settori di riferimento: proteomica, farmacogenomica, calcolo avanzato in ambito bioinformatico e di system biology, sistemi robotici di riabilitazione degli arti, diagnostica molecolare e per immagini. 

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento. Qui il Patent Portfolio 2022 

Un farmaco anti-asmatico con potenziali effetti per il trattamento del tumore al pancreas

Comunicato stampa 16/07/2024

Il budesonide, un farmaco utilizzato per il trattamento dell’asma, può avere significativi effetti antiproliferativi sulle cellule del tumore pancreatico. La scoperta è avvenuta nell’ambito di uno studio coordinato da ricercatori dell’Istituto di genetica e biofisica “A. Buzzati-Traverso” del Cnr di Napoli, in collaborazione con l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e istituzioni di ricerca straniere. I risultati sono stati pubblicati a luglio 2024 sul Journal of Experimental & Clinical Cancer Research

Dialogare con "l'altro cervello" attraverso gli astrociti ed il grafene

Comunicato stampa 10/07/2024

Un gruppo di ricerca coordinato dal Cnr-Isof, con la partecipazione di Cnr-Ismn, Unibo e Czech Academy of Science, ha verificato che il grafene ha proprietà in grado di controllare e modulare le attività degli astrociti, una tipologia di cellule del cervello. Lo studio, pubblicato su Nature Nanotechnology, potrà avere ricadute positive per la cura di importanti e complesse patologie cerebrali come epilessia e ictus  

Piattaforma di teleconsulto e tecnologia mobile Cnr per supportare la spedizione alpinistica tutta al femminile sul K2 organizzata dal CAI

News 25/06/2024

Per offrire supporto alla spedizione femminile K2-70 organizzata dal Club Alpino Italiano, il Laboratorio Segnali e Immagini dell'Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione "Alessandro Faedo” (Cnr-Isti), in collaborazione con l'Istituto di fisiologia clinica (Cnr-Ifc), ha realizzato una piattaforma software di teleconsulto dedicata ai professionisti di medicina di montagna. Inoltre, è stata progettata e sviluppata una App per pc, tablet e smartphone che fornisce supporto alle decisioni cliniche senza necessità di collegamento a Internet

Luce e nanoprismi di oro per rigenerare i tessuti

Comunicato stampa 26/06/2024

Piccole quantità di calore generate da nanoprismi di oro inseriti all’interno di tessuti, a seguito di illuminazione infrarossa, possono promuovere il processo di rigenerazione cellulare, aumentandone l’efficienza e aprendo prospettive innovative nel campo della medicina rigenerativa. È la scoperta di un gruppo di ricerca del Cnr-Isasi di Pozzuoli, pubblicata su Advanced Functional Materials

Cellule di lievito ingegnerizzate come microlenti biologiche ottiche

Comunicato stampa 04/06/2024

Una ricerca condotta dall’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti del Cnr di Pozzuoli, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica e l’Università degli Studi di Napoli Federico II dimostra che le cellule biologiche possono essere modificate per comportarsi come microlenti ottiche. Lo studio, pubblicato sulla rivista Advanced Optical Materials, potrebbe rivoluzionare il campo della diagnostica medica

Premio Donna di scienza 2024

News 07/06/2024

Il premio Premio Donna di scienza 2024, alla sua sesta edizione, è indetto dall'Associazione ScienzaSocietàScienza che promuove attività volte alla diffusione della cultura scientifica e considera la relazione tra le donne e la scienza uno dei temi importanti da portare avanti

Nutrage, percorsi innovativi per la salute

Almanacco della scienza il 13/06/2024

Nel workshop dedicato a nutrizione, alimentazione e invecchiamento attivo, che si è svolto a Palermo a metà maggio, sono intervenuti esperti internazionali, ricercatori Cnr e aziende del settore per condividere contributi scientifici e riflessioni sul ruolo dell’alimentazione nei processi di invecchiamento della popolazione