Scienze biomediche

L’attività di ricerca nei settori della biologia, medicina e salute è guidata dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb). Orientata ad offrire tecnologie e servizi in ambito pubblico e privato, l’intento è promuovere la conoscenza sui meccanismi fondamentali che regolano gli aspetti fisiologici e patologici degli organismi viventi, dalla ricerca di base nelle scienze della vita fino allo studio delle malattie umane e agli interventi terapeutici innovativi, con lo scopo ultimo di scoprire nuove opportunità per migliorare la salute dell’uomo.

Le principali attività riguardano oncologia, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e polmonari, immunologia e  malattie infettive, medicina molecolare, epidemiologia e health care research, biologia e biotecnologia. In questi ambiti sono state sviluppate tecnologie che hanno trovato ampio utilizzo nei diversi settori di riferimento: proteomica, farmacogenomica, calcolo avanzato in ambito bioinformatico e di system biology, sistemi robotici di riabilitazione degli arti, diagnostica molecolare e per immagini. 

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Speciale Rita Levi Montalcini

Nota stampa 26/10/2020

Su Rai Uno è stata trasmessa la fiction “Rita Levi Montalcini”: in tale frangente ci pare di particolare interesse il ritrovamento negli archivi del Consiglio nazionale delle ricerche di un fascicolo sul Nobel per la Medicina, che ne documenta l’attività svolta presso il Cnr, di cui diresse il Laboratorio di biologia cellulare. Dall’analisi dei documenti è possibile ricostruire gli incarichi affidati alla scienziata tra il 1966 e il 1981 e lo stato di perseguitata in seguito alle leggi razziali del 1938

Nanotecnologie fotoniche per la sensoristica e diagnostica biomedica

Comunicato stampa 23/11/2020

Ricercatori del gruppo di Nanofotonica dell’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isasi), in collaborazione con l’Istituto di biochimica e biologia cellulare (Cnr-Ibbc) e la Molecular Foundry (Lawrence Berkeley National Laboratory, USA), hanno mostrato che sfruttando queste tecnologie è possibile manipolare e confinare la luce su dimensioni del miliardesimo di metro, consentendo di misurare e visualizzare con una precisione incredibilmente elevata le caratteristiche ottiche di qualsiasi campione con cui entri in contatto

Coronavirus nell'aria? Solo in presenza di assembramenti

Comunicato stampa 20/11/2020

Uno studio multidisciplinare, condotto a maggio 2020, analizza le concentrazioni in atmosfera di SARS-CoV-2 a Venezia e Lecce, evidenziandone le implicazioni per la trasmissione airborne. La ricerca, pubblicata su Environment International, è stata condotta da Cnr-Isac, Università Ca' Foscari Venezia, Cnr-Isp e Istituto zooprofilattico sperimentale della Puglia e della Basilicata

Coronavirus, Giovanni Maga: «Un errore riaprire prima del 3 dicembre. Attenzione alle Rsa»

Rassegna stampa 21/11/2020

I numeri positivi sui contagi e sull’Rt non bastano per farci pensare a riaperture anticipate. Il virologo Giovanni Maga, direttore dell'Istituto di genetica molecolare del Cnr,  spiega a Open perché bisogna essere prudenti per ancora due settimane

Il Cnr-Ibf a "How can we govern Europe?"

Evento 03/12/2020 ore 09.00 - 18.00

Il prossimo 3 dicembre si svolgerà la settima edizione di ‘How Can We Govern Europe?’, il più importante appuntamento italiano dedicato agli affari europei. Anche quest’anno, esponenti di primo piano delle istituzioni politiche, nazionali ed europee, si confrontano con esperti e con rappresentanti del mondo produttivo sui temi di attualità nell’agenda dell’Ue

Sonno, la giusta misura

Almanacco della scienza n. 21 - 18 novembre 2020

 I risultati riportati nella letteratura scientifica confermano il ruolo cruciale del riposo notturno nello sviluppo e nel mantenimento delle capacità cognitive, nell'insorgenza dei problemi psichici e delle demenze. Anche il sistema immunitario sembra risentirne, come spiega Giuseppe Insalaco dell'Istituto per la ricerca e l'innovazione biomedica del Cnr

Nel DNA la strada per nuove terapie

Video novembre 2020

Uno studio dei ricercatori dell’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Cnr di Cagliari (Cnr-Irgb) e dell’Università di Sassari ha analizzato l’associazione di alcuni tratti del corredo genetico di migliaia di abitanti dell’Ogliastra e una serie di varianti legate al rischio di contrarre una malattia autoimmune

Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Speciale 2020

Il Consiglio nazionale delle ricerche mette a disposizione le competenze della propria rete di ricerca per affrontare in maniera informata e consapevole l'emergenza sanitaria legata al CoronaVirus. Questa sezione raccoglie tutti gli aggiornamenti provenienti da ricercatori, uffici e strutture

Disability Care 2020

Evento dal 03/12/2020 al 04/12/2020

Secondo meeting nazionale organizzato in occasione della Giornata internazionale di Persone con Disabilità (che si celebra a livello nazionale il 3 dicembre), dedicato a ricerca scientifica, innovazione tecnologica e sostenibilità sanitaria, rigenerazione biologica e riabilitazione medica, prevenzione precoce, diagnosi accurate e terapie appropriate

NewDeM: nuovo progetto per persone affette da demenza

Area istituzionale

Il Progetto “NewDeM - Innate immune response in demented patients. Lymphocytes as a potential tool for new biomarkers” ha preso avvio il 24 settembre 2020, ha una durata di 3 anni e ha come capofila l’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa (Renata Del Carratore) e come partner l’Azienda Ospedaliero-Universitaria pisana AOUP (Paolo Bongioanni), la Scuola normale superiore (Alessandro Cellerino) e l’Università di Pisa (Alessandra Falleni