Focus

Highlights 2016

2016
Highlights 2016 (see for details www.SPIN.CNR.it) Superconductivity: Physical Review - R. Citro, P. Marra, A. Braggio. Carbon - R. Fittipaldi, M. Salvato, C. Cirillo, A. Vecchione, C. Attanasio. Physical Review - A. Leo, P. Marra, G. Grimaldi, R. Citro, S. Kawale, E. Bellingeri, C. Ferdeghini, S. Pace, A. Nigro. Scientific Reports - S. Pagano, G. Carapella, P. Sabatino, C. Barone. Topical Review in Superconductor Science and Technology - I. Pallecchi, F. Caglieris, M. ...

Modelli murini di malattie umane: produzione, analisi fenotipica, archiviazione e disseminazione

2016
Le ricerche e gli studi dell'Istituto di Biologia Cellulare e Neurobiologia presso il Campus Internazionale A. Buzzati-Traverso di Monterotondo. All'avanguardia su genetica emedicina molecolare. Modelli murini di malattie umane: produzione, analisi fenotipica, archiviazione e disseminazione I ceppi mutanti murini ostituiscono modelli sperimentali d'importanza cruciale, permettendo l'applicazione delle più moderne tecniche della genetica e della medicina molecolare agli studi più avanzati ...

IRSIG FOCUS

2016
The effectiveness, efficiency and quality of judicial systems are cornerstones of democracy and they are of paramount importance for the economic competitiveness of every country, as recently also emphasized by the "EU Justice Agenda for 2020" of the European Commission. Therefore, there is an increasing demand for "research capacity" to improve functioning and performance of justice systems, with a specific interest in efficiency, length of proceedings, quality of decisions, court management, ...

SPIKY

2016
SPIKY (Kreuz et al., 2015) is a graphical user interface written in Matlab which facilitates the analysis of electrophysiological data such as the EEG and neuronal spike trains (sequences of electrical action potentials emitted by neurons). In addition to the standard Peri-Stimulus Time Histogram (PSTH) it contains several time-resolved measures of spike train synchrony which were all developed in our lab: ISI-distance, SPIKE-distance, and SPIKE synchronization. For a given data set SPIKY ...

Diffusion, what else?

2016
Diffusion essentially refers to a motion which leads to the spreading of some quantity: density of particles, energy, and so on. It owes its universality to the central limit theorem, according to which che combination of independent, random events has general features not related to the details of the single events. For example, in a standard, diffusive motion the spreading quantity does not vary proportionally to the time, but its variation may double only if time quadruples! If however the ...

SECURITY DI INSTALLAZIONI INDUSTRIALI

2016
Con riferimento ai processi produttivi, la security può essere definita come l'insieme degli studi, degli sviluppi e delle applicazioni di strategie, politiche e piani operativi per prevenire, gestire e risolvere condotte avverse atte a danneggiare l'individuo, l'ambiente e la proprietà, sia all'interno che all'esterno del sistema industriale, e le risorse aziendali, materiali o immateriali, necessarie per assicurare la competitività dell'impresa nel breve, medio e lungo termine. In tale ...

Pubblicato il libro "Ultra-High-Density Magnetic Recording: Storage Materials and Media Designs"

2016
La registrazione magnetica è attualmente la tecnologia leader per l'archiviazione di massa, leadership che si è rafforzata grazie al successo del cloud computing, che si basa sullo stoccaggio e sulla gestione di enormi quantità di dati su una moltitudine di server. Nonostante ciò, l'industria degli hard-disk si trova oggi ad un punto di svolta per la scelta della tecnologia di futura generazione, visto che l'attuale tecnologia di registrazione non è in grado di consentire densità ...

Popolazione a Rischio da Frana e da Inondazione

2016
Nonostante il numero e frequenza delle frane e delle inondazioni che colpiscono i nostri territori, e la quantità di informazioni anche reperibili online su eventi di frana e di inondazione, il tema del rischio geo-idrologico resta poco conosciuto per la maggioranza dei cittadini. La mancata conoscenza si riflette sulla scarsa percezione che i cittadini hanno dei rischi geo-idrologici. Una delle cause della poca conoscenza è la modalità con cui i temi del rischio geo-idrologico sono stati ...

IL PROGRAMMA H2020 FINANZIA UN PROGETTO DI RICERCA PER LA PRODUZIONE DI BIO-BUTANOLO DA SCARTI AGRO-ALIMENTARI

2016
L'Istituto di Ricerche sulla Combustione (IRC) di Napoli è tra i partner del progetto di ricerca Waste2Fuels 'Sustainable production of next generation biofuels from waste streams' finanziato nell'ambito del programma di ricerca e innovazione H2020 LCE-11-2015 con il contratto n. 654623. Il progetto è coordinato dalla società spagnola IRIS Advanced Engineering e vede coinvolti 20 partner di 8 paesi tra cui il 'Dipartimento di Ingegneria Chimica dei Materiali e della Produzione Industriale' ...

Economia del tessile sostenibile: la lana italiana

2016
In un mondo sempre più globalizzato, gli abiti sono il frutto di un lungo processo produttivo dove origine delle materie prime, luoghi di lavorazione e consumo diventano più lontani tra loro. Così le scelte delle imprese e dei consumatori hanno ricadute economiche, ambientali, sociali ed etiche sempre più complesse e difficili da controllare da parte del singolo attore socioeconomico. In questo panorama, sta lentamente avvenendo quanto si è già verificato per il cibo: si fa strada una ...

MATERIALI PER PASTIGLIE FRENO: EFFETTO DELLA COMPOSIZIONE SULLE PROPRIETA' DI ATTRITO E DI USURA

2016
Il lavoro nasce nell'ambito di una collaborazione con ITT Friction Technologies, un'azienda leader nel settore delle pastiglie freno. L'obiettivo della ricerca riguarda lo studio delle proprietà di attrito e di usura di materiali correntemente utilizzati come pastiglie. La graduale rimozione degli asbesti, a causa delle accertate proprietà cancerogene, ha indotto i produttori di pastiglie a modificarne la composizione, al fine di ottenere componenti privi di rischi per la salute. Tale ...

TITOLO: Organismi marini in ambienti freddi: adattamenti biochimici e applicazioni biotecnologiche.

2016
Gli organismi marini polari sono di grande interesse perchè: (i) sono tra le specie più vulnerabili al cambiamento climatico; (ii) rappresentano una fonte importante di composti naturali bioattivi che possono avere applicazioni nella "drug discovery". Gli adattamenti fisiologici negli organismi marini polari sono stati guidati, nel corso dell'evoluzione, da due fattori molto importanti: la bassa temperatura e l'alta concentrazione di ossigeno. LO STUDIO DEL CASO: LE EMOGLOBINE NEGLI ORGANISMI ...

Alimentatore power-DAC in tecnologia GaN come amplificatore d'inviluppo ad elevata dinamica e per la generazione di forme d'onda di pilotaggio

2016
I moderni sistemi di comunicazione impiegano segnali modulati digitalmente a larga banda con un rapporto fra potenza di picco e media (PAPR) molto alto al fine di aumentare l'efficienza spettrale e massimizzare il data rate. Tuttavia, le modulazioni digitali ad elevato PAPR sono particolarmente svantaggiose per l'amplificatore operante a radiofrequenza (RF) perché per la maggior parte del tempo è costretto ad operare in back-off di diversi dB rispetto alla potenza nominale e, di conseguenza, ...

AIRC e i giovani

2016
AIRC premia quest'anno due giovani ricercatrici dell'IGM-CNR di Pavia: Elisa Belloni (con una borsa di studio di tre anni) ed Anna Di Matteo (con una borsa di studio di un anno). Entrambe le ricercatrici sono impegnate in un progetto di ricerca presso il laboratorio della Dott.ssa Claudia Ghigna teso ad identificare i meccanismi molecolari che guidano lo sviluppo della vascolatura tumorale, un processo fondamentale durante la progressione neoplastica in quanto le cellule cancerose stimolano la ...

MGD: Mediterranean Germplasm Database

2016
Scopo della banca dei semi è la conservazione, lo studio e la valorizzare di queste piante. I semi hanno la capacità di resistere a temperature molto alte, quello che più può influire sulla loro conservazione è l'umidità. E possiedono la capacità, quasi magica, di germinare anche a distanza di molto tempo come hanno dimostrato i semi di provenienza addirittura archeologica, custoditi in altre Banche nel mondo. All'interno della Banca del Campus di Bari ci sono semi con conservazione a ...

Batteri spazzini e virus che curano

2016
Il nuovo libro di Giovanni Maga, pubblicato da Zanichelli, vuole accompagnare i lettori alla scoperta delle biotecnologie. Il grande fascino (e anche il timore) suscitato dalle biotecnologie, deriva dalla loro capacità di riscrivere, in un certo senso, il codice della vita. Spesso la parola "biotecnologie" è sinonimo di piante transgeniche o animali clonati. Ma l'impatto delle biotecnologie va molto oltre. Tra batteri a pile o che assorbono mercurio, piante che producono farmaci, virus ...

Studio dei microRNA come effettori e regolatori del pathway delle MAP chinasi in melanoma

2016
L'Unità di Oncogenomica della Dott.ssa Poliseno ha sede ad IFC ed è parte del Core Research Laboratory dell'ITT (http://www.ittumori.it/). L'Unità è stata costituita tramite un finanziamento start up erogato dall'ITT nel 2012 e si occupa di studiare il ruolo svolto dai microRNA, piccole molecole di RNA a singolo filamento, come effettori e come regolatori del pathway delle MAP chinasi. Tale pathway, composto dalle proteine RAS, RAF, MEK e ERK, è quello più frequentemente alterato in ...

Scuola di Microscopia - Terza Edizione

2016
La Scuola di Microscopia, in collaborazione con il Digital Microscopy Center dell'Istituto Ortopedico Rizzoli (IOR), ha come obiettivo quello di fornire le informazioni di base per l'utilizzo delle principali tecniche di microscopia ottica a Super Risoluzione quali SIM, STORM, STED, TIRF e deconvoluzione. La microscopia a Super Risoluzione costituisce uno degli sviluppi più rilevanti nell'Imaging in campo biologico da quando è stato inventato il microscopio ottico. Il Corso è aperto ai ...

IDENTIFICATE 74 VARIANTI GENETICHE ASSOCIATE AL LIVELLO DI ISTRUZIONE

2016
È evidente che il livello di istruzione sia fortemente influenzato da fattori sociali e ambientali. Uno studio pubblicato su Nature dimostra però che anche i fattori genetici sono coinvolti e incidono per almeno il 20%: un'analisi di Associazione genome-wide (Gwas) condotta su quasi 300.000 individui ha infatti permesso di identificare 74 varianti genetiche indipendenti correlate al livello di istruzione. Tra queste, alcune riguardano geni coinvolti nello sviluppo del cervello e legati ai ...

Verso un farmaco unico contro i virus più pericolosi

2016
Un unico farmaco contro tutte le infezioni virali, capace di colpire la proteina che i virus utilizzano per moltiplicarsi. È questo l'ambizioso obiettivo di uno studio condotto in collaborazione tra Università di Siena e l'Istituto di genetica molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (IGM-CNR), che ha individuato nuove molecole capaci di inibire la proteina umana Ddx3, di cui si "nutrono" i virus. La ricerca, diretta da professor Maurizio Botta del dipartimento di Biotecnologie, ...

Sixth Arturo Falaschi Lecture

2016
Come ogni anno l'Istituto di Genetica Molecolare del CNR organizza una Conferenza per ricordare la figura scientifica e umana di Arturo Falaschi, primo Direttore dell'Istituto e grande studioso dei meccanismi che presiedono alla replicazione del DNA. Questo evento fa parte del contributo del'IGM-CNR al corso di Dottorato di Ricerca in Genetica, Biologia Molecolare e Cellulare dell'Università di Pavia. Relatore di eccezione della sesta 'Arturo Falaschi Lecture' sarà il Prof. Tomas Lindahl che, ...

Cyber-Physical Convergence in the Future Internet

2016
Il concetto di Cyber-Physical Convergence è una delle principali tendenze della ricerca nel dominio Internet del futuro. Secondo questa visione, la pervasività dei dispositivi mobili con funzionalità di rete sta facilitando una convergenza tra il mondo fisico e il mondo virtuale (Internet), in cui gli oggetti intelligenti e gli esseri umani interagiscono con il cyberspazio tramite dispositivi sensori, ed in gnerale tramite dispositivi mobili con capacità di calcolo e comunicazione, generando ...

L'IGM ricorda Dario Fo

2016
Il 13 Ottobre è scomparso Dario Fo, Premio Nobel per la Letteratura nel 1997. Altri possono meglio illustrare i suoi contributi assolutamente originali e innovativi nel teatro, nella letteratura, nell'arte figurativa, così come la sua grande passione nell'impegno sociale. Noi vorremmo invece ricordare il sostegno appassionato che lui e sua moglie Franca hanno voluto dare alla ricerca scientifica, in particolare al progetto nato da una collaborazione tra Giovanni Maga nel nostro Istituto e ...

Opere d'arte e imaging iperspettrale

2016
Sulla prestigiosa rivista 'Accounts of Chemical Research' è stato recentemente pubblicato da ricercatori dell'Istituto di fisica applicata 'Nello Carrara' del Cnr (Ifac-Cnr), insieme a un collega della National Gallery of Art di Washington, un lavoro di rassegna dedicato ad alcune delle più significative applicazioni dell'imaging iperspettrale su opere policrome di grande pregio storico artistico. La tecnologia dell'imaging iperspettrale rappresenta oggi una delle più avanzate frontiere ...

ARMENISE-HARVARD SUMMER FELLOWSHIPS

2016
Siamo tutti molto fieri che Sarah Giacchetti, studentessa della LM in Molecular Biology and Genetics, e Marco Roncandor, studente di Medicina dell'Università di Pavia, abbiano vinto uno dei posti messi a disposizione dalla Giovanni Armenise-Harvard Foundation in collaborazione con il CNR, il Collegio Ghislieri, il CIBIO/Università di Trento, la Scuola Normale e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Entrambi i vincitori sono impegnati in un lavoro di ricerca presso il nostro Istituto, Sarah ...

Costruire ponti. Daniel Ernst Jablonski nell'Europa del primo Illuminismo

2016
Tra le iniziative legate alle celebrazioni per il trecentenario della morte del filosofo tedesco Gottfried Wilhelm Leibniz (1646-1716) è stata organizzata la mostra 'Brückenschläge - Daniel Ernst Jablonski im Europa der Frühaufklärung'. La mostra descrive, mediante una serie di pannelli, l'importante contributo offerto dal suo corrispondente Daniel Ernst Jablonski (1660-1741) al dibattito religioso e politico del Settecento. La figura di Jablonski infatti contribuisce alla ricostruzione ...

"Radicali liberi e genoma ibrido: una miscela pericolosa"

2016
Nelle nostre cellule l'informazione genetica si presenta come DNA, che la conserva e la trasmette alle generazioni successive, e RNA che ne consente la lettura e la traduzione da parte della cellula. DNA e RNA sono catene composte da mattoni differenti: i deossinucleotidi per il DNA e i ribonucleotidi per l'RNA. Esistono enzimi specifici per ciascun tipo di mattone: le DNA polimerasi, che sintetizzano le catene di DNA e le RNA polimerasi che sintetizzano quelle di RNA. Le DNA polimerasi sono ...

Il laboratorio territoriale 'OF-Opus facere fare per capire'

2016
Gli Istituti dell'Area della ricerca del Cnr di Bologna, tra cui l'IGM Sezione di Bologna, sono partner del laboratorio territoriale 'OF-Opus facere fare per capire': il progetto è il primo classificato in Emilia-Romagna nell'ambito dell'iniziativa Miur per la realizzazione dei nuovi laboratori territoriali per l'occupabilità. Si è così concluso il lungo iter di selezione del bando nazionale che ha visto la partecipazione di oltre 500 progetti da tutta Italia e che ha premiato la rete di 9 ...

L'IGB entra nel comunità del BBMRI con la prima biobanca genetica dedicata ad una singola malattia rara

2016
All'inizio di quest'anno, la Incontinentia Pigmenti Genetic Biobank (IPGB) ha ricevuto l'approvazione per entrare a far parte del network Registry & Biobanking del "Biobanking and Biomolecular Resources Research Infrastructure" (BBMRI), specifico per malattie rare, uno strumento indispensabile per il progresso delle ricerche sulle malattie genetiche rare. Il BBMRI è una struttura europea che raccoglie tutte le biobanche europee che rispondano a requisiti di qualità del materiale e dei dati ...

La prevalenza di malattie e sintomi respiratori sta ancora aumentando: uno studio di popolazione durato 25 anni

2016
Le malattie respiratorie croniche ed allergiche sono raddoppiate nel corso degli ultimi 25 anni e vivere in area urbana è un fattore di rischio per tali malattie. Pochi studi epidemiologici su campioni di popolazione generale hanno stimato il cambiamento nella prevalenza di malattie e sintomi respiratori prendendo in considerazione un lungo arco temporale. Uno studio svolto dall'Unità di Epidemiologia Ambientale Polmonare dell'Istituto di Fisiologia Clinica (IFC) del CNR di Pisa insieme con ...