Focus

Progettazione Intelligente di Applicazioni Interattive Multi-Dispositivi basate su Servizi attraverso il Supporto di Modelli di Compiti

2011
In questo focus viene descritto un ambiente innovativo di supporto alla progettazione di applicazioni interattive multi-dispositivi basate su servizi. Tale ambiente utilizza vari livelli di astrazione per la descrizione di applicazioni interattive e consente la composizione di servizi, che possono essere annotati. Attualmente, i servizi Web sono sempre più usati per supportare l'accesso remoto e distribuito a funzionalità applicative, abilitando così al loro uso una vasta gamma di ...

La malvasia moscata torna nel bicchiere

2011
"L'impronta varietale data dall'uva utilizzata per la vinificazione è uno degli elementi di maggiore impatto sull'espressione delle note organolettiche dei vini. Se poi la varietà di vite è un vecchio vitigno 'dimenticato', uno di quelli quasi scomparsi dai nostri vigneti per effetto della modernizzazione nell'assortimento, ma di locale valore storico e culturale, allora la questione si fa ancor più affascinante". A dirlo è Anna Schneider dell'Istituto di virologia vegetale (Ivv) del Cnr di ...

Distance Education a supporto della Formazione Professionale degli ipovedenti

2011
Per una migliore integrazione degli ipovedenti nelle attività lavorative è essenziale potenziare le opportunità di apprendimento che consentano loro di acquisire conoscenze e abilità indispensabili per svolgere specifici compiti. In particolare, le Tecnologie Informatiche per la Comunicazione (ICT) possono contribuire al miglioramento dell'integrazione scolastica, lavorativa e sociale delle persone portatrici di handicap fisici e psichici, fornendo validi strumenti per l'autonomia personale. ...

Tecnologie a supporto di una didattica inclusiva con studenti discalculici

2011
La discalculia evolutiva è un disturbo di apprendimento della matematica che si manifesta nella lettura e scrittura dei numeri e nell'automatizzazione delle competenze del calcolo aritmetico, in bambini di intelligenza normale. La discalculia evolutiva colpisce una percentuale significativa di studenti stimata tra il 3% e il 5% della popolazione scolastica. Il disturbo dello sviluppo in campo aritmetico determina gravi difficoltà e ostacoli anche nei successivi apprendimenti in campo ...

Potenzialità dei composti cannabinoidergici nella terapia farmacologica

2011
Gli effetti terapeutici indotti dai composti cannabinoidergici sono noti da millenni, tuttavia, l'uso ricreazionale della marijuana ha indirettamente limitato l'impiego di questi farmaci in ambito clinico. Nei nostri laboratori abbiamo sintetizzato e caratterizzato numerosi composti cannabinoidergici allo scopo di valutare i benefici terapeutici che possono derivare da questa classe di sostanze. I risultati della nostra ricerca confermano che i composti cannabinoidergici possono avere delle ...

I risultati del progetto Share.TEC

2011
Prossimo alla sua conclusione nel 2011, il progetto europeo Share.TEC, coordinato da ITD-CNR - Genova- ha prodotto risultati significativi per l'adozione di tecnologie innovative nei processi di formazione dei docenti (TE - Teacher Education), sia nei contesti istituzionali di prima formazione che in quelli più informali di aggiornamento e auto-aggiornamento in servizio. L'innovazione tecnologica nella TE favorisce lo sviluppo di approcci transnazionali, multilingue e multiculturali tesi ad ...

Strategie e tecniche per facilitare la collaborazione online

2011
Le teorie dell'apprendimento socio-costruttiviste hanno trovato nelle reti telematiche un fecondo e interessante contesto applicativo. Apprendere in rete significa infatti costruire e condividere nuove conoscenze interagendo a distanza e questa modalità di apprendimento si sposa efficacemente con tutti i principali contesti formativi: dalla scuola, all'università, alla formazione degli adulti e all'apprendimento informale. Una modalità formativa frequentemente adottata nei contesti formali ...

Progetto Migrazioni: strumenti informatici per favorire l'apprendimento dell'italiano come seconda lingua da parte di studenti stranieri

2010
L'Italia, come molti altri paesi si trova ad affrontare la sfida di fornire un'istruzione adeguata agli studenti stranieri e l'acquisizione della lingua italiana, non solo a fini comunicativi ma soprattutto come lingua per lo studio, diventa il primo passo per raggiungere questo obiettivo. Secondo gli ultimi dati diffusi dal Ministero della Pubblica Istruzione, in Italia la presenza di studenti stranieri tra i banchi di scuola è cresciuta ad un ad un ritmo abbastanza costante negli ultimi ...

Mobile Learning Games

2010
L'obiettivo principale di questa attività è la definizione e sviluppo di giochi di supporto all'apprendimento, basati sulle tecnologie mobili (smartphone, palmari e tablet PC). Infatti, con la crescente diffusione degli shartphone e delle piattaforme ludiche si moltiplicano le iniziative di ricerca che cercano di definire modelli d'apprendimento basati sui di essi, in grado di sfruttarne le potenzialità a fini pedagogici. Oggi il cellulare, oggetto utilizzato dalla maggior parte dei ragazzi ...

Tra svantaggio e sicurezza : Il progetto PROGESIS

2010
Il problema della sicurezza dei cittadini di fronte a calamità naturali, rischi ambientali e agli incidenti causati dagli uomini è un tema fortemente sentito a livello politico e sociale; in questi ultimi anni si sono moltiplicate le azioni volte a promuovere una cultura della sicurezza, con l'obiettivo di accrescere la consapevolezza e il senso di responsabilità dei cittadini. Come sottolineato dall' art. 19 della Risoluzione del Parlamento Europeo del 4 settembre 2007 sulle catastrofi ...

TIC@School: L'apprendimento nella scuola del futuro. Dal laboratorio di informatica alle classi digitali.

2010
Il contesto di questo progetto si colloca nella lunga storia del rapporto di collaborazione dell'ITD-CNR con una scuola secondaria di primo grado di Genova, la "Don Milani-Colombo" che, a partire dagli anni ottanta, è stata un teatro di co-sperimentazione tra docenti e ricercatori sull'uso delle tecnologie didattiche. Il progetto TIC@School è stato finalizzato alla realizzazione di attività ed iniziative relative all'introduzione e l'utilizzo di tecnologie nella scuola e alla formazione dei ...

Fabbrica digitale - Laboratorio di Realtà Virtuale

2010
La sfida attuale dell'ingegneria della produzione consiste nel sincronizzare i cicli di vita di prodotto, processo e fabbrica. Convergendo verso la visione di ManuFuture, il settore manifatturiero dovrebbe convertirsi in un settore knowledge-based (KB) in grado di evolversi. Il paradigma della Digital Factory comporta diversi vantaggi: -riduzione dei tempi di produzione e degli scarti attraverso le analisi fatte su mock-up virtuali di nuovi prodotti/processi; -sviluppo di un knowledge repository ...

Il sistema gCube: una soluzione per implementare Laboratori Virtuali nel paradigma Cloud

2010
Nel recente passato, il mondo della ricerca ha seguito nuovi percorsi per rendere possibili le modalità di lavoro richieste da collaborazioni scientifiche multidisciplinari, sempre più basate su massicci impieghi di risorse di calcolo e grandissime quantità di dati. Per tali finalità le infrastrutture di supporto alla ricerca (e-Infrastructures) possono giocare un ruolo cruciale con le loro capacità di supportare non solo l'acquisizione, la selezione, l'organizzazione e il mantenimento dei ...

Costruire modelli discreti di spaziotempo mediante semplici computazioni deterministiche

2010
La congettura dell'"Universo Computazionale" ipotizza uno stretto legame fra la complessità nei fenomeni fisici e le strutture emergenti di auto-organizzazione nelle computazioni. I nostri attuali obiettivi di studio tendono a porre la potente nozione di emergenza (nel calcolo) al servizio di recenti teorie di gravità quantistica, con speciale attenzione al Causal Set Programme, un programma di ricerca che assume la causalità fra eventi come la più fondamentale struttura dello spaziotempo, e ...

Il progetto OpenAire: l'infrastruttura per accedere Open Access ai risultati della ricerca pubblica europea

2010
Il progetto OpenAIRE realizzerà "una infrastruttura elettronica corredata di servizi per identificare, depositare, ricercare e monitorare articoli risultanti da ricerche finanziate dal 7 Programma Quadro e dal Consiglio Europeo per la Ricerca (ERC)". Dal punto di vista tecnologico l'infrastruttura sarà basata sui servizi erogati da D-Net, un kit di strumenti software avanzati sviluppati nel contesto dei progetti DRIVER e DRIVER II, e sul sistema Invenio, un software per la gestione di archivi ...

Metodi efficienti per l'analisi di dati astrofisici

2010
Un gruppo del laboratorio Segnali e Immagini dell'ISTI-CNR partecipa dal 1999 allo studio delle tecniche di analisi dati per Planck, la missione cosmologica dell'Agenzia Spaziale Europea che dal maggio 2009 sta osservando l'universo con lo scopo di misurare con un'accuratezza mai raggiunta la radiazione di fondo cosmico a microonde. L'enorme quantità di dati da analizzare richiede procedure e sistemi di calcolo estremamente efficienti. Alcune delle procedure proposte dal gruppo CNR sono ...

conTatto: ambiente maieutico interattivo di ausilio alla riabilitazione di bambini affetti da autismo

2010
Il progetto conTatto nasce dall'esperienza di terapista nel settore della neuropsichiatria infantile della D.ssa Grazia Ragone e della D.ssa Marina Pagliarini operata all'interno di strutture ospedaliere con modalità e tecniche di musicoterapia riabilitativa ed educativa e dall'esperienza di informatici del Dr.Leonello Tarabella e del Dr.Massimo Magrini operata all'interno dell'Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione, Area della Ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerca di Pisa, ...

Stima dei coefficienti di accomodamento del drag satellitare durante periodi di elevata attività solare

2010
Nei primi anni dell'era spaziale Sentman, Schamberg, Cook e altri autori dimostrarono che anche in orbita terrestre bassa il coefficiente di drag (Cd) non è costante (cioè pari a circa 2.2), ma dipende dalla forma del satellite e da una serie di assunzioni sulla fisica dell'interazione tra molecole dell'atmosfera residua e superficie dello stesso. Tuttavia, queste informazioni furono largamente ignorate negli anni '60 del XX secolo e si sono progressivamente perse nella pratica ...

NEURONI SPECCHIO E COMPRENSIONE DELL'AZIONE

2010
I 'neuroni specchio' riconoscono azioni inappropriate in 200 millisecondi. La ricerca, condotta dal Cnr e dall'Università di Milano-Bicocca, indica anche che le donne hanno una maggiore suscettibilità alle azioni incongruenti rispetto agli uomini, i quali sono più razionali. Il gruppo di ricerca di Alice Mado Proverbio dell'Università di Milano-Bicocca insieme a Federica Riva e Alberto Zani dell'Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare (Ibfm) del Consiglio nazionale delle ricerche ...

L'infrastruttura in rete EMMA: una componente essenziale della Roadmap ESFRI

2010
La commessa "EMMA-Sviluppo internazionale Campus Monterotondo" coordina e gestisce l'infrastruttura internazionale a rete EMMA (European Mouse Mutant Archive: sito web: WWW.EMMANET.ORG) e la Mouse Clinic del Campus di Monterotondo, create dal CNR a partire dal 1996, con la partecipazione delle maggiori Istituzioni scientifiche Europee (CNRS,MRC,Karolinska Inst., Gulbenkian Inst.,Helmholtz Zentrum-IEG,EMBL-EBI,Wellcome Trust-Sanger Inst.,ICS-IGBMC,CNB-CSIC,Fleming Inst.), dei Consorzi ...

Struttura ad alta risoluzione di un intermedio "misfolded"

2010
Uno studio di ricercatori italiani del CNR-IBPM e della Sapienza, Università di Roma, pubblicato sulla rivista Nature Structural and Molecular Biology, ha permesso di offrire una caratterizzazione strutturale di un intermedio "misfolded". Il lavoro scientifico descrive la prima struttura di uno stato "misfolded" e rappresenta il primo passo verso la comprensione della cascata del "misfolding", la causa di molte patologie nell'uomo. Gli stati non correttamente ripiegati che si possono popolare ...

BIOLOGIA MOLECOLARE: VERSO UNA TERAPIA PER LA DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE

2010
La distrofia muscolare di Duchenne (DMD) è una condizione grave caratterizzata dalla degenerazione dei muscoli e causata dall'assenza della proteina distrofina nei muscoli. La proteina utrofina può in parte sostituire la distrofina ed alleviare i sintomi della DMD. In questo lavoro il gruppo IBPM guidato da Claudio Passananti ha cercato di ottenere livelli terapeutici di utrofina nei muscoli distrofici. I ricercatori hanno costruito fattori di trascrizione artificiali, basati su un ...

Emissioni industriali sulle diossine

2010
L'attività svolta è stata incentrata principalmente sullo studio dei processi chimici legati all'inquinamento ambientale, ed ha permesso di maturare l'esperienza necessaria a valutare, sul campo, l'affidabilità delle principali tecniche di campionamento e di analisi e lo studio di processi tecnologici e sistemi di abbattimento che consentano la riduzione degli inquinanti. a) Sviluppo di metodiche per l'identificazione ed il dosaggio di microinquinanti organici Lo sviluppo di tecniche on-line ...

Le Opere di Vico negli «Scrittori d'Italia»

2010
Dedicata a uno dei maggiori filosofi italiani, l'applicazione web "Le Opere di Vico negli «Scrittori d'Italia»" (http://151.100.146.63/DirVico/BookReader/html/application.html) nasce nell'ambito della ricerca individuale a tema libero "Vico digitale", finanziata nel 2008-2010 dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, sotto la responsabilità scientifica dell'Istituto CNR "Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle idee". Obiettivo finale del progetto è di riunire in un prodotto informatico ...

Due proteine per riparare il cuore (in News del 28/01/2010)

2010
La cardiopatia ischemica è la principale causa di morte nei paesi industrializzati. Nonostante i recenti progressi nel trattamento dello scompenso cardiaco, le terapie farmacologiche risultano ancora inadeguate. Due studi indipendenti, condotti da Antonio Baldini e Gabriella Minchiotti, rispettivamente direttore e ricercatrice dell'Istituto di genetica e biofisica 'Adriano Buzzati Traverso' (Igb-Cnr) di Napoli, aggiungono nuove conoscenze ai meccanismi della biologia delle cellule staminali ...

Tumori solidi, un nuovo gene protagonista (in News del 12/07/2010)

2010
Lo studio di malattie genetiche rare può portare a chiarire meccanismi molecolari alla base di numerose patologie, tra cui l'insorgenza di tumori e di infertilità. Lo conferma una ricerca sull'anemia del Fanconi, condotta dai ricercatori dell'Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale delle ricerche di Napoli (Igb-Cnr) e pubblicata sulla prestigiosa rivista Molecular Cell, chiarendo la funzione di un gene (il gene FANCD2), che risulta mutato in questa patologia. Lo studio ha ...

Precisione del crowdsensing su larga scala a partire da utenti mobili

2010
Dispositivi mobili intelligenti quali smartphone e tablet, così come sensori a bordo di autoveicoli, stanno diventando sempre piu popolari e rappresentano un terreno fertile per lo sviluppo di applicazioni basate sul principio del crowdsensing (ovvero, la misura di un certo fenomeno, realizzata in modo distribuito da singoli utenti). In effetti, tali dispositivi sono dotati di - o possono facilmente essere integrati con - telecamere, giroscopi, accelerometri e sensori. I dati ottenuti ...

Droghe da abuso in atmosfera

2010
Successivamente al ritrovamento della cocaina in aria a Roma, è stata intrapresa un'ampia ricerca riguardo alla presenza di droghe (sia lecite, sia illecite) nell'atmosfera. Indagini sono state eseguite in Italia e all'estero, in zone urbane, suburbane e rurali ed è stata realizzata una consistente banca di dati, che dimostra che le droghe da abuso sono ubiquitarie e presentano modulazioni temporali e spaziali indipendenti da quelle degli inquinanti regolamentati. Sulla base dell'esperienza ...

Inquinamento urbano da combustione di legna

2010
Il problema dell'inquinamento nelle aree urbane riveste carattere di particolare complessità sia perché in queste aree risiede la maggior parte della popolazione, con conseguenti problemi di esposizione e di effetti sulla salute, sia perché le città costituiscono, esse stesse, una sorgente di inquinamento non trascurabile. Dal punto di vista del materiale particolato, che comprende un numero estremamente elevato di specie chimiche organiche ed inorganiche presenti in atmosfera sotto forma di ...

Legislazione ambientale in ambito internazionale

2010
Nell'ambito dell'Accordo di programma tra la D.G. per la Ricerca Ambientale e lo Sviluppo del Ministero dell'ambiente italiano e l'Istituto sull'Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche nel 2010 è stata svolta un'attività di assistenza tecnica nell'analisi delle tematiche ambientali in discussione nei seguenti ambiti: o Unione Europea (Consiglio e Commissione); o Commissione Economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UN/ECE) e Programma Ambientale delle Nazioni Unite ...