News

Le news sono contenuti di attualità segnalati dalla rete scientifica e dai colleghi del Cnr, i quali possono inoltrare tramite l’apposito gestionale una richiesta di pubblicazione sul portale, che verrà presa in carico dalla redazione. In questa sezione è possibile visualizzare le news pubblicate in ordine cronologico o effettuare ricerche per area tematica, canale di interesse o data.

Selezione data

Ricerca Cnr-Irpi citata nello 'Special Report on Climate Change and Land' presentato alla COP25

10/12/2019

Il lavoro 'Landslides in a changing climate' pubblicato sulla rivista Earth-Science Reviews, è stato citato nello Special Report on Climate Change and Land (#SRCCL), presentato dall’IPCC – Intergovernmental Panel on Climate Change – alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici COP25 di Madrid. L’articolo a firma di Stefano Luigi Gariano e Fausto Guzzetti presenta la prima mappa a scala globale delle variazioni attese nell’occorrenza e nella frequenza dei fenomeni franosi in relazione ai cambiamenti climatici previsti. I ...

Cnr-Ibbr nella Rete dei laboratori nazionali di astrobiologia

10/12/2019

La Società italiana di astrobiologia (Sia), ha creato l’Istituto astrobiologico italiano-Rete dei laboratori nazionali di astrobiologia (IAI-ASTROBIOLab). L’Istituto intende promuovere le conoscenze di base ed applicate dell’astrobiologia e sviluppare e coordinare la collaborazione tra ricercatori di diverse discipline favorendo lo sviluppo di tecnologie abilitanti per applicazioni terrestri e spaziali

BLUE ECONOMY: il progetto ADRIREEF del Cnr-Irbim di Ancona

09/12/2019

Il 5 dicembre 2019 si è tenuto ad Ancona il workshop scientifico 'Innovative exploitation of Adriatic reefs in order to strengthen blue economy' promosso dal Cnr-Irbim di Ancona nell'ambito del progetto Interreg Italia-Croazia "ADRIREEF" (2018-2021), per un utilizzo sostenibile dei substrati duri naturali e artificiali dell'Adriatico

Luca Pellegrino (Cnr-Spin) premiato ad Alassio, sua città natale

09/12/2019

Il ricercatore di Cnr-Spin, coordinatore del progetto europeo ‘Oxinems’, ha ricevuto il prestigioso ‘Alassino D’Oro’, riconoscimento che la città di Alassio tributa ogni anno a concittadini che si siano distinti per il proprio impegno  

Costituito lo spin-off 'Athena Green Solutions'

06/12/2019

Lo scorso 27 novembre è stato costituito lo spin-off 'Athena Green Solutions',  congiunto con Consiglio nazionale delle ricerche e Università degli studi di Messina: alla base della società c’è l'idea imprenditoriale/brevetto Arginare -già vincitore di numerosi riconoscimenti- che ha l’obiettivo di sviluppare materiali ibridi innovativi per l’assorbimento e l’induzione della biodegradazione di inquinanti idrocarburi versati in mare e altri inquinanti ambientali

'Inta System' si aggiudica il premio 'Innovazione Health Care'

04/12/2019

Svoltosi a Catania dal 28 al 29 novembre, il concorso ha visto partecipare un migliaio di progetti di impresa. Inta System nasce per sviluppare e commercializzare il dispositivo elettronico Braiker, realizzato dalla Scuola Normale Superiore e Cnr per individuare la presenza di traumi cerebrali a partire da analisi del sangue

Progetto IMPACT: come tutelare le aree marine protette e gli organismi che le popolano

04/12/2019

Inserita nell’ambito del Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, l’iniziativa intende fornire strumenti e linee guida per coniugare la conservazione delle aree marine protette (Amp) con lo sviluppo delle attività portuali nell’area transfrontaliera, utilizzando come casi di studio le quattro aree di Tolone, Bastia, La Spezia e Livorno. Il coordinamento del progetto è a cura dell'Istituto di scienze marine del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ismar)

Riconoscere le cellule tumorali analizzando la loro struttura 3D

04/12/2019

Tra i Programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale, il Miur finanzia il progetto di ricerca Prin 'Morfeo', con capofila il gruppo di olografia digitale del Cnr-Isasi di Pozzuoli

Firmato un accordo con l'Istituto di ricerca scientifica del Kuwait

03/12/2019

Il direttore generale dell'Istituto di ricerca scientifica del Kuwait, Samira A. S. Omar, e il presidente del Consiglio nazionale delle ricerche, Massimo Inguscio, hanno firmato a Roma, presso la sede centrale del Cnr, un accordo bilaterale che prevede la cooperazione fra i due enti su progetti di ricerca scientifica e sviluppo tecnologico. Tra le prime tematiche al centro dell'accordo, 

Premiati i vincitori della I edizione del Junior Video Contest di Divulgazione Scientifica

02/12/2019

Il 25 novembre scorso si è svolta, presso il BPER Forum Monzani di Modena, la  cerimonia finale del Junior Video Contest di Divulgazione Scientifica,  il concorso nato nell’ambito delle attività del Premio Nazionale di  Divulgazione Scientifica con l’obiettivo di sensibilizzare i più  giovani, coinvolgendoli attraverso la produzione di brevi video  riguardanti il cambiamento climatico e la mobilità sostenibile. Il concorso, patrocinato dal Cnr, si inserisce nell’ambito delle attività del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 'Giancarlo Dosi'

Ringiovanire il cervello per combattere l'Alzheimer: il contributo del Cnr

29/11/2019

Ricercatori Cnr degli Istituti di farmacologia traslazionale (Ift) e di biologia cellulare e neurobiologia (Ibcn, ora Ibbc) hanno contribuito allo studio Ebri sul ruolo dell’anticorpo A13 per combattere il morbo di Alzheimer, in quanto consente di ‘ringiovanire’ il cervello favorendo la nascita di nuovi neuroni e contrastare i difetti che accompagnano le fasi precoci della malattia 

Highly Cited Researchers 2019, 5 sono del Cnr

28/11/2019

Il gruppo Web of Science Group - Clarivate Analytics ha reso nota l’annuale classifica dei ricercatori più citati del 2019: nella lista, che raccoglie migliaia di ricercatori di tutto il mondo di cui un centinaio dall’Italia, sono presenti cinque studiosi del Cnr 

Nel Mar Piccolo di Taranto un innovativo impianto di bonifica con tecnologia unica al mondo

28/11/2019

È partita dalla Puglia la sperimentazione di una tecnologia di microfiltrazione che potrebbe fornire una soluzione efficace, rispettosa dell’ecosistema, a basso costo e di facile utilizzo per il problema dei sedimenti inquinati, che interessa migliaia di aree costiere del nostro Paese e di quelle europee. L'innovativo impianto è stato realizzato nell’ambito del programma  europeo LIFE, con capofila l'Enea e l'Istituto di ricerca sulle acque (Irsa) del Cnr

 

Al progetto Cnr-Istc 'Thinkahead' un finanziamento ERC Consolidator Grant

27/11/2019

Il progetto 'ThinkAhead' (Thinking Ahead: human planning from a predictive processing perspective), del ricercatore dell'Istituto di scienza e tecnologia della cognizione del Cnr di Roma Giovanni Pezzulo, ha ricevuto un finanziamento ERC Consolidator Grant 2018. Un importante riconoscimento alle ricerche che permetteranno di svelare i meccanismi del nostro 'pensare al futuro'

Il progetto 'Acquacoltura pugliese 4.0' per lo sviluppo di infrastrutture idonee e la riduzione degli impatti ambientali

26/11/2019

In Italia ogni anno si producono  circa 141mila tonnellate di prodotti ittici in acque dolci e marine, per un valore di circa 393 milioni di euro: l’individuazione di nuove aree destinate alle attività di acquacoltura è, quindi, fondamentale per rilanciare la competitività delle produzioni regionali. Il Cnr, con gli Istituti Irbim e Irsa, è impegnato in un progetto per l’identificazione delle aree marino-costiere più idonee per la molluschicoltura e per lo sviluppo di piani d’azione per la protezione e la gestione di questa importante attività del territorio regionale pugliese

Cnr-Isti tra i 10 vincitori del bando internazionale Facebook TAV 2019

21/11/2019

Facebook Research premia il progetto 'Static Prediction of Test Flakiness' dell'Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione 'Alessandro Faedo' (Isti) del Cnr, selezionandolo tra più di 100 proposte di eccellenza, provenienti da tutto il mondo. Il progetto nasce da una proposta di Breno Miranda, associato Cnr-Isti e Federal University of Pernambuco, Brazil, Antonia Bertolino del Cnr-Isti, Emilio Cruciani e Roberto Verdecchia del Gran Sasso Science Institute

I 60 anni del Trattato Antartico

21/11/2019

L’edizione 2019 dell’Antarctica Day, in programma il prossimo 1 dicembre, sarà l’occasione per celebrare i 60 anni del Trattato Antartico, l'accordo internazionale firmato a Washington nel 1959 per tutelare l'Antartide e farne un territorio dedicato alla scienza e alla pace. L’annuncio oggi in una conferenza stampa presenziata dal ministro della ricerca Lorenzo Fioramonti e, per il Cnr, dal direttore del Dipartimento Scienze del sistema terra e tecnologie per l'ambiente Fabio Trincardi

Iran and Italy: 60 years of collaboration on cultural heritage

20/11/2019

L'Ambasciatore italiano in Iran, Giuseppe Perrone, ha inaugurato a Teheran  insieme al Vice Ministro per il Patrimonio Culturale, il Turismo e l’Artigianato, Mohammad Hassan Talebian – una mostra su 60 anni di collaborazione culturale tra Italia e Iran, organizzata presso il Museo nazionale dell’Iran e curata dall’ISMEO (Istituto di studi per il Medio e l’Estremo Oriente) in collaborazione con l’Iranian research Institute for cultural heritage and tourism. Il Consiglio Nazionale delle Ricerche è stato tra i primi a promuovere attività di studio e di ricerca in Iran, a partire dagli anni '70 e grazie a un team di ricercatori dell'Istituto per gli studi micenei ed Egeo-anatolici (ISMEA) che avviarono una serie di campagne di ricognizione e di scavo nel bacino meridionale del Lago Urmia e nalla piana di Ushnaviye nell'Azerbaijan iraniano

Cnr-Ibf tra i vincitori della 'Call for projects 2019' di Arisla

20/11/2019

La Fondazione Italiana di ricerca per la SLA ha annunciato i progetti finanziati con il Bando 2019: tra i sei selezionati figura ‘TRAILER’, progetto che coinvolge la Fondazione Centro San Raffaele, l'Università diMilano e l’Istituto di biofisica (Ibf) del Cnr

Isole Pontine, scoperta una nuova specie di lucertola

19/11/2019

La lucertola di Lataste è una nuova specie di lucertola endemica del territorio italiano, rinvenuta in alcune isole dell'arcipelago pontino: Ponza, Gavi, Palmarola e Zannone. E' stata individuata da un gruppo di ricerca del Dipartimento di biologia e biotecnologie della Sapienza, del Museo 'La Specola' di Firenze e dell’Istituto di ricerca sugli ecosistemi terrestri del Cnr: quest'ultimo, in particolare, ha partecipato alla caratterizzazione fenotipica della nuova specie

La Fao e il Consiglio nazionale delle ricerche consolidano il rapporto con iMarine

18/11/2019

La Fao e il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) hanno concordato di intensificare la loro collaborazione su iMarine, la piattaforma di condivisione cloud, basata sull'infrastruttura D4Science, che mira a migliorare la gestione delle risorse ittiche 

La qualità dell'aria nei processi di lavorazione dei materiali legnosi

18/11/2019

Il 12 Novembre presso la prestigiosa sede dell’Accademia dei Georgofili di Firenze, sono stati presentati i risultati finali del progetto FREEFORES finanziato da Inail tramite del Bando Ricerca in Collaborazione (BRiC) 2016. Lo scopo del progetto era quello di sviluppare nuovi collanti a base organica e inorganica a bassa o nulla emissione di formaldeide per ridurre i rischi derivanti dall’uso di colle UF nei processi di lavorazione di prodotti legnosi usati nell’edilizia e negli arredi

A Pavia Cnr e Università alleati nella lotta alle malattie virali trasmesse dalle zanzare

13/11/2019

Il laboratorio di virologia molecolare dell'Istituto di genetica molecolare 'Luigi Luca Cavalli-Sforza' del Cnr di Pavia e il Laboratorio di genomica e biotecnologie di insetti di interesse agrario e sanitario dell'Università di Pavia hanno avviato un progetto che intende sviluppare una nuova strategia per combattere l'arbovirosi, cioè le malattie virali trasmesse da insetti vettori come le zanzare

A Torino il Festival della Tecnologia

12/11/2019

Grande successo per la manifestazione organizzata dal Politecnico di Torino nel 160esimo anniversario dalla sua fondazione, nata con l'intento di esplorare la relazione tra tecnologia e società. Tra i numerosi ospiti anche il presidente del Cnr Massimo Inguscio, giudice in un particolare 'processo'

A Caserta i primi sette dottorati del progetto 'Incipit'

12/11/2019

L’8 novembre 2019 presso l’aula del Dipartimento di scienze e tecnologie ambientali, biologiche e farmaceutiche dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, con il coordinamento, per l’Università, del prof. Andrea Riccio, hanno conseguito il dottorato in Molecular Life Science i primi 7 dottorandi del progetto Incipit - 'Innovative Life sCIence Phd Programme in South Italy'. Il progetto è co-finanziato dalla Comissione Europea (MSCA CO-FUND Grant. N. 665403) e da 8 Istituti del Cnr: Iac, Ibb, ex Ibp, Icar, Icb, Ieos, Igb, Ipcb, coordinato dal Direttore dell’Istituto di genetica e biofisica ‘Adriano Buzzati Traverso’ e sostenuto dal Direttore del Dipartimento di scienze biomediche del Cnr. Esso prevede lo sviluppo di percorsi di dottorato per oltre 30 giovani ricercatori provenienti da vari paesi del mondo e laureati in diverse discipline

Che succederebbe se le cozze d'acqua dolce si estinguessero?

11/11/2019

Come le cozze di mare, a tutti note, le cozze d'acqua dolce sono formate da un piccolo grumo di delicati tessuti molli contenuti in un guscio duro. Qualcosa come una medusa chiusa in una conchiglia. Si trovano sul fondo di fiumi, laghi e altri habitat di acqua dolce in tutto il mondo e sono biofiltri incredibilmente efficienti che rimuovono alghe, batteri e altro materiale, comprese molte sostanze tossiche, dalla colonna d'acqua. Le sostanze nutrienti presenti nell’acqua vengono in parte consumate come cibo dalle cozze, ma in parte vengono trasferite sul fondo, fornendo cibo per insetti e altre creature che costituiscono la comunità vivente dei fondali. Sfortunatamente, le cozze d'acqua dolce sono gli animali più a rischio di estinzione. Nel mondo il 70 % delle specie è in declino.  In Europa, la maggior parte delle specie ha subito perdite di popolazione fino al 90%. Quali sono i fattori responsabili della scomparsa delle cozze d'acqua dolce?

Docufilm 'Le origini di Internet in Italia'

11/11/2019

Le attività che oggi cataloghiamo sotto il nome di 'informatica' in Italia hanno avviato i loro passi nella prima metà degli anni ’50, e questo è avvenuto a Pisa, città che -proprio grazie a questi studi- ha assunto un ruolo rilevante a livello nazionale e internazionale. Tra i protagonisti di quell'incredibile avventura scientifica, Gianfranco Capriz, professore emerito dell’Università di Pisa e Socio Nazionale dell'Accademia dei Lincei, ha ricordato in un docufilm gli eventi storici di cui Pisa e il Cnr si sono resi protagonisti, e con essi i progetti e lo spirito con cui si costruiva il nostro presente e il nostro futuro

Premio Feltrinelli 2019 a Michela Matteoli, direttore dell'Istituto di neuroscienze

11/11/2019

Il premio Feltrinelli 2019 dell'Accadema Nazionale dei Lincei per la fisiologia, biochimica e farmacologia è stato assegnato a Michela Matteoli, direttore di Cnr-In, ed Elena Conti del Max Planck Istitute di Martinsried

Carmignano, installate tre centraline per il monitoraggio delle polveri sottili in atmosfera

08/11/2019

Sottoscritto un protocollo d'intesa tra l'Istituto nazionale di ottica del Cnr (Cnr-Ino) e il Comune di Carmignano per monitorare la qualità dell'aria e in particolare le concentrazioni di polveri sottili PM 2.5, direttamente  nel territorio comunale attraverso l'uso di 'polverometri', centraline a basso costo basate sulla misura ottica al posto di quella su filtro. La collaborazione tra Comune di Carmignano e Cnr-Ino evidenzia come i risultati della ricerca scientifica possano essere  messi al servizio della società per scopi fondamentali, come ad esempio la tutela della salute dei cittadini

White nose disease dei pipistrelli: prima segnalazione in Italia

08/11/2019

Il Cnr-Irsa, insieme a STeP, l’Università degli studi di Pavia, L’Istituto zooprofilattico di Piemonte e Valle d’Aosta e il Dr. Marco Riccucci, hanno creato una task force che ha evidenziato la presenza, per la prima volta in Italia, del fungo Pseudogymnoascus destructans, agente della white-nose syndrome. Il gruppo di lavoro mira a creare una rete di monitoraggio nazionale per verificare ulteriori siti di presenza del fungo o casi di moria dovuti alla malattia, e redigere un protocollo di decontaminazione utile per i visitatori delle grotte colpite e di rilevanza internazionale