Focus

Opere d'arte e imaging iperspettrale

2016
Sulla prestigiosa rivista 'Accounts of Chemical Research' è stato recentemente pubblicato da ricercatori dell'Istituto di fisica applicata 'Nello Carrara' del Cnr (Ifac-Cnr), insieme a un collega della National Gallery of Art di Washington, un lavoro di rassegna dedicato ad alcune delle più significative applicazioni dell'imaging iperspettrale su opere policrome di grande pregio storico artistico. La tecnologia dell'imaging iperspettrale rappresenta oggi una delle più avanzate frontiere ...

Cyber-Physical Convergence in the Future Internet

2016
Il concetto di Cyber-Physical Convergence è una delle principali tendenze della ricerca nel dominio Internet del futuro. Secondo questa visione, la pervasività dei dispositivi mobili con funzionalità di rete sta facilitando una convergenza tra il mondo fisico e il mondo virtuale (Internet), in cui gli oggetti intelligenti e gli esseri umani interagiscono con il cyberspazio tramite dispositivi sensori, ed in gnerale tramite dispositivi mobili con capacità di calcolo e comunicazione, generando ...

Diffusione di "contenuti devianti" nei Social Media

2016
La struttura di una rete sociale è determinata dagli interessi delle persone che la compongono. Le persone interagiscono spontaneamente sulla base degli argomenti di loro interesse, formando gruppi che evolvono discutendo di questi argomenti. Le Online Social Networks sono un ecosistema favorevole per la formazione di gruppi interessati ad argomenti che generalmente non sono pubblicamente diffusi a causo dell'imbarazzo o della disapprovazione che possono causare. Queste "comunità" discutono ...

MATERIALI PER PASTIGLIE FRENO: EFFETTO DELLA COMPOSIZIONE SULLE PROPRIETA' DI ATTRITO E DI USURA

2016
Il lavoro nasce nell'ambito di una collaborazione con ITT Friction Technologies, un'azienda leader nel settore delle pastiglie freno. L'obiettivo della ricerca riguarda lo studio delle proprietà di attrito e di usura di materiali correntemente utilizzati come pastiglie. La graduale rimozione degli asbesti, a causa delle accertate proprietà cancerogene, ha indotto i produttori di pastiglie a modificarne la composizione, al fine di ottenere componenti privi di rischi per la salute. Tale ...

Modelli di deep learning per la ricerca da testo a immagine

2016
I ricercatori del laboratorio Networked Multimedia Information System (NeMIS) dell'Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione "A. Faedo" in Pisa hanno sviluppato un modello di ricerca di immagini basato su metodi di deep learning che effettua la ricerca partendo da una breve descrizione testuale dell'immagine desiderata, p.e.: "un gruppo di sciatori in un giorno di sole". Il processo di ricerca è stato implementato tramite una ricerca per similarità in uno spazio di descrittori ...

Pubblicato il libro "Ultra-High-Density Magnetic Recording: Storage Materials and Media Designs"

2016
La registrazione magnetica è attualmente la tecnologia leader per l'archiviazione di massa, leadership che si è rafforzata grazie al successo del cloud computing, che si basa sullo stoccaggio e sulla gestione di enormi quantità di dati su una moltitudine di server. Nonostante ciò, l'industria degli hard-disk si trova oggi ad un punto di svolta per la scelta della tecnologia di futura generazione, visto che l'attuale tecnologia di registrazione non è in grado di consentire densità ...

Alimentatore power-DAC in tecnologia GaN come amplificatore d'inviluppo ad elevata dinamica e per la generazione di forme d'onda di pilotaggio

2016
I moderni sistemi di comunicazione impiegano segnali modulati digitalmente a larga banda con un rapporto fra potenza di picco e media (PAPR) molto alto al fine di aumentare l'efficienza spettrale e massimizzare il data rate. Tuttavia, le modulazioni digitali ad elevato PAPR sono particolarmente svantaggiose per l'amplificatore operante a radiofrequenza (RF) perché per la maggior parte del tempo è costretto ad operare in back-off di diversi dB rispetto alla potenza nominale e, di conseguenza, ...

Il Laboratorio di Bioinformatica Traslazionale (TB Lab)

2015
La Bioinformatica Traslazionale è un settore emergente dell'informatica medica, nella quale viene posta particolare rilevanza al trasferimento delle scoperte e delle innovazioni tecnologiche dai laboratori alla pratica clinica. Tale settore nell'ultima decade ha mostrato un crescente interesse nella comunità scientifica derivante dallo sviluppo delle tecniche di sequenziamento massivo parallelo (Next Generation Sequencing - NGS) le quali permettono di ottenere una produzione sempre più ...

Il laboratorio di Intelligenza Computazionale (CI Lab)

2015
Il Cognitive Systems Lab ha l'obiettivo di realizzare, attraverso attività di ricerca di tipo teorico, sperimentale ed applicativo, una nuova generazione di sistemi cognitivi, distribuiti in maniera non intrusiva e pervasiva, ed in grado di apprendere, ragionare e interfacciarsi con l'uomo in maniera naturale, personalizzata e proattiva. Le attività di ricerca di tipo teorico, sperimentale ed applicativo saranno finalizzate alla progettazione ed implementazione di sistemi cognitivi capaci di: ...

3D printing - Ricerca di base ed applicazioni

2015
Lo scopo della prototipazione industriale è quello di creare delle rappresentazioni tangibili di forme o modelli digitali geometrici arbitrari. I processi di fabbricazione industriali sono di solito progettati per la creazione di uno specifico oggetto e comportano un elevato carico di lavoro e progettazione per la creazione del primo prototipo (o del processo di fabbricazione). In generale la complessità del processo di fabbricazione dipende in modo diretto dalla complessità geometrica ...

Il laboratorio di Robotica Cognitiva e Social Sensing

2015
Le attività umane e gli ambienti in cui hanno luogo (reali o virtuali) sono percepite sempre più in maniera sofisticata e possono innescare interazioni complesse con agenti software "intelligenti" o robot sempre più "autonomi". L'attività di ricerca del laboratorio si pone l'obiettivo di studiare nuove architetture e metodologie per gestire al meglio il ciclo "percezione-comprensione-azione" dei sistemi autonomi artificiali, traendo ispirazione anche da modelli cognitivi umani. La percezione ...

Al CNR di Pisa la Smart Area è Realtà

2015
E' nata a Pisa la smart area del CNR, inaugurata con un evento svoltosi all'Auditorium del CNR il 30 Novembre 2015, in cui sono state presentati presentate le applicazioni ICT che rendono smart l'area del CNR di Pisa, la più grande area nell'intero panorama dei centri di ricerca del CNR in Italia. Nei suoi 130mila m/q operano, infatti, 13 istituti e sono ospitati centri di ricerca della Scuola Superiore Sant'Anna, della Ericsson, dell'Enea e della Fondazione G. Monasterio. Quotidianamente, il ...

SI DO RE MI - Sistema Domiciliare di Rieducazione Espressiva del Movimento e dell'Interazione

2015
Il progetto SI DO RE MI è stato sviluppato dal Laboratorio Segnali e Immagini dell'ISTI grazie ad un finanziamento della Fondazione Telecom Italia. Il progetto prevede un intervento rivolto a bambini con Disturbi dello Spettro Autistico (DPS) e difficoltà relazionali finalizzato a promuovere l'interazione a vari livelli di complessità attraverso la mediazione della stimolazione sonora interattiva. A tale scopo è stato sviluppato un sistema HW/SW basato su di un calcolatore con sistema ...

RadioVision: tecniche di imaging passivo mediante sistemi radio preesistenti

2015
La tecnologia device-free radio vision consente la rilevazione di persone ed oggetti in movimento sulla base del monitoraggio delle perturbazioni del campo elettromagnetico (EM) generato da ricetrasmettitori radio progettati per comunicazione wireless. Questi dispositivi a radio frequenza (RF), organizzati in una rete wireless, possono essere pre-esistenti, disposti in posizioni arbitrarie (o ottimizzate) per lo scambio di informazioni digitali attraverso qualsiasi protocollo di comunicazione ...

Validazione numerica dell'ipotesi di un lago subglaciale ad Amundsenisen, Svalbard

2015
La fusione progressiva dei ghiacciai, effetto dei cambiamenti climatici, mette in pericolo l'eredita' di dati sull'ultima glaciazione in Europa presumibilmente contenuta nei laghi subglaciali della Groendlandia e delle isole Svalbard. Questo aspetto sollecita i ricercatori specialisti del settore a focalizzare la loro attenzione su questi soggetti cosi' affascinanti. Su questa linea, i gruppi di ricerca condotti da Jacek Jania (Dept. Earth Science, Univ. of Silesia) e Piotr Glowacki (Inst. ...

Modellistica computazionale multiscala

2015
Una delle più grandi sfide nel campo della biomedicina è di avere una visione unificata di osservazioni fatte su scale spaziali che vanno dalla molecolare (microscopica) alla cellulare (mesoscopica) fino all'intero organismo (macroscopica). I modelli multiscala sono stati usati in campi come la cardiologia, nell'angiogenesi tumorale e nelle neuroscienze. Più di recente, tali modelli sono diventati una risorsa sempre più importante per affrontare questioni immunologiche pure. La modellistica ...

Il laboratorio di Analitica Avanzata su Dati Complessi (ADA Lab)

2015
Il laboratorio ICAR ADA Lab conduce ricerca nell'area del Behavior Computing, relativa alla modellazione e all'analisi del comportamento e delle interazioni tra entità eterogenee nel loro contesto. Nello specifico, il Behavior Computing è un tema centrale in molti contesti, tra cui consumer analytics, social computing, fraud detection, e group decision-making. Gli obiettivi di ADA Lab in questo contesto sono duplici. Da un lato, ci interessa definire modelli matematici per analizzare, ...

Il laboratorio di Scienze Computazionali e dei Dati (CDS Lab)

2015
L'obiettivo principale del Laboratorio di Scienze Computazionali e dei Dati è di sviluppare algoritmi, modelli e strumenti software per scoprire, comprendere e modellare fenomeni scientifici e soluzioni tecnologiche attraverso l'analisi di dati prodotti in esperimenti e test e/o attraverso la simulazione dei processi che li generano, affrontando nuove sfide scientifiche e tecnologiche multidisciplinari, nell'ambito dell'ICT. La sua attività si concentra nella risoluzione di problemi reali con ...

Ora il restauro si fa col laser

2015
Da FOCUS CNR n.1 2015 L'Italia custodisce un immenso patrimonio storico-artistico, che costituisce una preziosa eredità da salvaguardare e tramandare alle generazioni future, sviluppando nuove tecniche di intervento non invasive e adottando efficaci strategie conservative. L'ultima frontiera nel campo della conservazione è l'impiego di impulsi laser per la rimozione di depositi e materiali applicati in precedenti restauri dalla superficie di un'opera d'arte. "La tecnica, solitamente, sfrutta ...

Il laboratorio di Sistemi Cognitivi

2015
Il Cognitive Systems Lab ha l'obiettivo di realizzare, attraverso attività di ricerca di tipo teorico, sperimentale ed applicativo, una nuova generazione di sistemi cognitivi, distribuiti in maniera non intrusiva e pervasiva, ed in grado di apprendere, ragionare e interfacciarsi con l'uomo in maniera naturale, personalizzata e proattiva. Le attività di ricerca di tipo teorico, sperimentale ed applicativo saranno finalizzate alla progettazione ed implementazione di sistemi cognitivi capaci di: ...

Studio degli effetti di una minima lunghezza misurabile sulla dinamica di oscillatori macroscopici

2015
I continui progressi della Fisica permettono di conoscere sempre più a fondo l'Universo, e anche di disporre di nuove tecnologie, ma allo stesso tempo ci pongono di fronte a domande sempre nuove. Una delle questioni aperte della Fisica è conciliare le due teorie fisiche di maggior successo, la relatività generale di Einstein e la fisica quantistica, che funzionano perfettamente, ma entro ambiti completamente diversi. La relatività generale spiega la gravitazione e l'Universo a grande scala, ...

Il Laboratorio di Sistemi Distribuiti Scalabili e Affidabili (DS2 Lab)

2015
Le due principali forze trainanti dell'informatica contemporanea sono l'impiego di risorse di calcolo su richiesta (outsourced computing) e la necessità di analizzare un'enorme mole di informazioni provenienti da diverse sorgenti (data-centric computing). L'effetto di questa duplice spinta condurrà le piattaforme di elaborazione del prossimo futuro verso sistemi ibridi composti da più sottosistemi distribuiti con caratteristiche specifiche, complementari e sinergiche. Tali sottosistemi ...

Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) per la riduzione delle emissioni di CO2 nella Valle Caudina.

2015
I cambiamenti climatici legati alle emissioni di CO2 dovute alla combustione di combustibili fossili sono aumentate sempre di più negli ultimi 50 anni. Secondo il Protocollo di Doha (estensione del protocollo di Kyoto), l'Unione Europea ha deciso di fissare al 20% (o anche più) entro il 2020 la riduzione dei livelli di emissione di CO2 rispetto a quello del 1990. Il Patto dei Sindaci è un movimento europeo in cui gli enti locali e regionali, si impegnano volontariamente ad aumentare ...

Il laboratorio di Smart Data and Models

2015
Oggi aziende ed individui sono immersi all'interno di ecosistemi digitali interconnessi nei quali vengono generate enormi quantità di dati eterogenei, i così detti Big Data, ad una velocità senza precedenti. In questo scenario, gli approcci e le tecnologie per Big Data hanno lo scopo di rendere computabili problemi che vedono coinvolti grandi volumi di dati fortemente eterogeni per formato e struttura, spesso generati in maniera real-time, che non possono essere affrontati con le tecnologie ...

Ossidazione Spontanea di Nanoclusters di Ni su Monostrati di MgO Indotta dalla Segregazione di Ossigeno all'Interfaccia

2015
Il crescente interesse della comunità scientifica verso le nanoparticelle (NP) metalliche è legato alla sempre maggiore importanza delle stesse per una vasta gamma di applicazioni, che spaziano dalla nanoelettronica al magnetismo, dalla farmaceutica (ad es. come marcatori biologici) alla catalisi. Attualmente è ben noto che le proprietà delle NP dipendono criticamente dalla loro forma e dimensione1-3 e che per dimensioni ridotte esse possono assumere anche geometrie inaspettate4. Tuttavia, ...

Il codice NOSA-ITACA per l'analisi strutturale di costruzioni in muratura di interesse storico

2015
di Maria Girardi, Cristina Padovani e Daniele Pellegrini Molte costruzioni in muratura appartenenti al patrimonio storico nazionale necessitano di interventi di manutenzione e consolidamento. Per ottimizzare questi interventi dal punto di vista dei costi, dell'impatto architettonico e dell'efficacia statica è importante impiegare codici di calcolo in grado di modellare opportunamente il comportamento strutturale delle costruzioni murarie. Questi codici devono consentire una stima dello stato ...

Impronte del traffico mobile nei tessuti urbani

2015
Nel 2014, 6,7 miliardi di telefoni cellulari hanno generato oltre due exabyte di dati relativi a una vasta gamma di servizi di telefonia mobile, tra cui la navigazione web, il social networking, video streaming, storage online ed il gioco on-line. Questa enorme quantità di attività può essere monitorato e geo-referenziata dagli operatori di telefonia mobile e divenire una fonte di informazioni senza precedenti su grandi popolazioni di individui. L'analisi dei dati di traffico di telefonia ...

Il laboratorio di Smart PErvasivE and Distributed SYstems (Speedy LAB)

2015
Il laboratorio Speedy si occupa di indagare i principi, i modelli, le metodologie e gli strumenti necessari per la progettazione e sviluppo di sistemi ad alte prestazioni, distribuiti e pervasivi. Tali sistemi sono un complesso ecosistema di entità eterogenee (servizi, smart object/M2M, persone, etc.) che cooperano per fornire le funzionalità previste, e sono in grado di evolvere ed adattarsi rapidamente ai cambiamenti dei requisiti. Il focus è quello di combinare Cloud Computing e "Internet ...

Tecniche smart di progettazione e gestione delle smart cities

2014
Le smart cities sono ormai oggetto di tanti progetti di innovazione, e nell'agenda politica di molte amministrazioni. Spesso, nella progettazione di servizi smart e nelle discussioni al riguardo l'enfasi viene posta soprattutto sull'importanza della raccolta dei dati e delle comunicazioni, con particolare riguardo all'Internet delle cose. Minore attenzione viene invece rivolta alle interazioni necessarie fra le varie parti (umani, cose, programmi, sistemi di comunicazione, ecc.), e alla ...

Nanoparticelle d'oro identificano e uccidono le cellule tumorali

2014
Comunicato stampa CNR - 18 Dicembre 2014 Un team dell'Ifac-Cnr e dell'Università di Firenze mette a punto un nuovo tipo di trattamento del cancro: nanoparticelle d'oro riconoscono le cellule cancerose quando queste sviluppano un enzima che permette loro di sopravvivere senza ossigeno. La tecnologia, illustrata su Advanced Functional Materials, è protetta da brevetto. Utilizzare la temibile capacità delle cellule tumorali di sopravvivere anche in condizioni di scarsa ossigenazione per ...