Comunicati stampa

I comunicati stampa sono elaborati e diffusi dall’Ufficio stampa del Cnr. In questa pagina è possibile visualizzare i più recenti o fare una ricerca per area disciplinare, canale tematico o data. E' possibile chiedere di ricevere via e-mail i nostri comunicati stampa.

Selezione data

Nuova luce sull'evoluzione recente della Rift valley africana

22/03/2019

Un gruppo di ricerca coordinato dall’Istituto di geoscienze e georisorse del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igg), ha ottenuto nuovi dati sullo sviluppo dei sistemi di rift continentali. In particolare, i ricercatori hanno studiato una porzione quasi sconosciuta della rift valley africana, il rift del Ririba (Sud dell’Etiopia), permettendo di ricostruirne la storia geologica. I nuovi dati hanno dimostrato come la sua nascita sia dovuta alla propagazione verso sud della Rift valley etiopica intorno a 3.7 milioni di anni fa, sia stata di breve durata e si sia interrotta da circa 2.5 milioni di anni. Lo studio è stato pubblicato su Nature Communications, nel quadro di un progetto finanziato dalla National Geographic Society

L' amplificazione del gene SMC1A contribuisce allo sviluppo del tumore del colon-retto

19/03/2019

I risultati di uno studio coordinato dall’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Cnr, pubblicati sul Journal of Experimental & Clinical Cancer Research, hanno identificato un nuovo meccanismo molecolare coinvolto nello sviluppo del tumore del colon-retto. Lo studio potrebbe aprire la strada a terapie mirate

Cnr-Isasi leads a European research group for the early diagnosis of Alzheimer's disease

14/03/2019

The European Commission has appointed the Institute of Applied Sciences and Intelligent Systems (Isasi) of the Cnr as coordinator of a European consortium dedicated to the development of a super-sensor for the early diagnosis of Alzheimer's disease through a simple blood test. This super-sensor will revolutionize the clinical approach to this disease because it will allow a quick and non-invasive diagnosis on the patient and therefore a more timely and targeted therapeutic intervention of what can be done today with current techniques. The project received funding of more than 3 million euros

Il Cnr a capo di un gruppo di ricerca europeo per la diagnosi precoce del morbo di Alzheimer

14/03/2019

La Commissione europea ha nominato l’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti (Isasi) del Cnr coordinatore di un consorzio europeo per lo sviluppo di un super-sensore per la diagnosi precoce del morbo di Alzheimer, tramite un esame del sangue. Il nuovo dispositivo consentirà una diagnosi rapida e non invasiva e un intervento terapeutico tempestivo e mirato. Il progetto ha ricevuto un finanziamento di più di 3 milioni di euro

Una nuova strategia contro il West Nile e altri virus emergenti

13/03/2019

 Sviluppata una nuova famiglia di inibitori dell'enzima cellulare DDX3X, efficace nel bloccare la replicazione del virus West Nile in cellule umane, senza danneggiare le cellule sane. Lo studio condotto dall’Istituto di genetica molecolare del Cnr di Pavia e dall’Università di Siena è pubblicato su Journal of Medicinal Chemistry. Possibili applicazioni farmacologiche contro nuovi virus

Come ti raffreddo il Qubit

12/03/2019

Un recente studio del Cnr-Isc e dell'Università di Firenze indica come sfruttare la perturbazione generata durante la misurazione di determinati sistemi fisici, per realizzare minuscole macchine termiche in grado, per esempio, di raffreddare le unità fondamentali di informazione quantistica, i qubit, così come richiesto per l'effettivo funzionamento dei computer quantistici. Il lavoro è pubblicato su Physical Review Letters

I record di caldo e freddo in Italia seguono una nuova legge

11/03/2019

Uno studio del Cnr-Iia, pubblicato sull’International Journal of Climatology, vede come l’andamento dei nuovi record storici di temperature estreme in Italia segua una netta deriva climatica, mostrando per la prima volta che anche questi eventi estremi sono al di fuori di una variabilità naturale del clima

Dall'azoto un'innovazione per il fotovoltaico ibrido

07/03/2019

L’importante innovazione, che prevede l’introduzione nelle celle fotovoltaiche della molecola presente in natura, è stata messa punto dall’Istituto di microelettronica e microsistemi del Cnr in collaborazione con l’Istituto di nanotecnologia del Cnr. È di facile applicabilità, a basso costo e atossica e consentirebbe il miglioramento delle performances dei dispositivi, aumentando la vita media delle celle. I risultati sono pubblicati su Advanced Energy Materials

Nicotine, a Trojan horse

04/03/2019

The use of risk of becoming dependent on other drugs does not depend on the type of cigarette (conventional or electronic) but on the nicotine they contain because both increase the gratification induced by Δ9-tetrahydrocannabinol (THC), the active ingredient of marijuana, and therefore facilitate its use. This is the finding of a study by the National Research Council’s Institute of Neurosciences published in European Neuropsychopharmacology that provides important suggestions concerning the molecular mechanisms underlying this effect

 

Ecco il nuovo nano-laser a ragnatela

01/03/2019

Ricercatori dell’Istituto nanoscienze del Cnr, Imperial College e Università di Pisa realizzano un nuovo tipo di laser basato su un reticolo di filamenti plastici che emettono e amplificano la luce. Pubblicato su Nature Communications, lo studio apre la strada a una nuova classe di dispositivi che potranno essere usati come sorgenti di luce miniaturizzate e sensori ottici ad alta efficienza

Roma Tre e Cnr: il mare come risorsa energetica naturale

28/02/2019

Lo sviluppo di tecnologie utili allo sfruttamento delle energie naturali di origine marina. E’ questo il fil rouge che caratterizza il protocollo d’intesa siglato dall’Università Roma Tre e il Cnr in base al quale il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre ospiterà l’Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino del Cnr

Prevedere la velocità del vento: qual è il modo migliore?

28/02/2019

Uno studio dell’Istituto di biometeorologia (Ibimet) del Cnr di Firenze, riflette sui modelli di estrapolazione verticale della velocità del vento ai fini della predicibilità eolica. La ricerca, pubblicata su Renewable and Sustainable energy reviews, ha analizzato 332 applicazioni condotte negli ultimi 40 anni, su 96 località nel mondo

Nicotina, cavallo di Troia della cannabis

27/02/2019

Il rischio di dipendenza da altre droghe non è relativo alla tipologia di sigarette, tradizionali o elettroniche contenenti la stessa dose di nicotina, poiché esse aumentano comunque la gratificazione indotta dal Δ9-tetraidrocannabinolo (THC), il principio attivo della marijuana, e quindi ne facilitano l’uso. Lo dice uno studio dell’Istituto di neuroscienze del Cnr pubblicato su European Neuropsychopharmacology, che dà importanti suggerimenti sui meccanismi molecolari alla base di questo effetto

Cnr-Isasi lunches a new era for the diagnosis of Alzheimer's disease

27/02/2019

The excellence pillar FET Open of the H2020 programme has awarded the disruptive idea and the related scientific approach of the project ‘SensApp’ (Super-sensitive detection of Alzheimer’s disease biomarkers in plasma by an innovative droplet split-and-stack approach). The project aims at solving the diagnosis of Alzheimer’s disease by a simple blood test. The project started on the 1st day of January 2019 and is financed by the Research Executive Agency of the European Commission. The Institute of Applied Sciences and Intelligent Systems (Isasi) of the Cnr is the ...

Cavitazione idrodinamica trasforma gli aghi di abete in una soluzione antiossidante

26/02/2019

Un processo efficiente e a bassa temperatura, basato sulla tecnologia della cavitazione idrodinamica controllata, per estrarre in acqua straordinari composti bioattivi dagli aghi di abete bianco: estraendo solo 500 grammi di aghi in oltre 100 litri di acqua, risulta un additivo superfood più potente rispetto alle Vitamine C ed E. Lo studio, condotto da un team di ricerca del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibimet, Iret), è pubblicato su Foods

Mediterraneo: aumentano i divari sociali nei singoli Paesi

22/02/2019

Il 25 febbraio sarà presentato a Napoli il Rapporto sulle economie del Mediterraneo 2018 a cura dell’Istituto di studi sulle società del Mediterraneo del Cnr, edito da il Mulino. Al centro del volume, le disparità tra i Paesi della sponda settentrionale e quelli della sponda sud-orientale e i gap sociali nei singoli Stati del Mediterraneo, lo sviluppo economico e la gestione del fenomeno migratorio. Parteciperanno all’evento il ministro dell’Ambiente, della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, il direttore generale del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Riccardo Rigillo e il presidente del Cnr Massimo Inguscio

Identificate proteine che fanno un 'doppio lavoro'

21/02/2019

Due proteine essenziali per lo ‘splicing’ (il processo di ‘taglia e cuci’ degli RNA messaggeri) fanno un doppio lavoro. Durante la divisione cellulare, quando lo ‘splicing’ è sospeso, svolgono una funzione essenziale per la corretta distribuzione dei cromosomi alle cellule figlie. Lo studio, condotto da ricercatori dell’Istituto di biologia e patologia molecolari del Cnr e della Sapienza di Roma, è pubblicato su eLife

La risonanza magnetica della neuromelanina può confermare la diagnosi di Parkinson

19/02/2019

Uno studio dell’Istituto di tecnologie biomediche del Cnr, in collaborazione con il Department of Psychiatry Columbia University Medical Center di New York, dimostra sul cervello umano che la riduzione del contrasto nelle immagini di risonanza magnetica della sostanza nera è dovuta alla perdita di neuro melanina, cioè dei neuroni che producono dopamina, legata alla malattia di Parkinson. Oltre a confermare tali diagnosi il nuovo metodo, validato mediante confronto con Pet e la fMri, è largamente disponibile negli ospedali e potrà essere utilizzato per ricerche su soggetti con schizofrenia e rischio di psicosi. Il lavoro è pubblicato su Pnas

Massima entropia e reti complesse: dalla finanza alla biologia

14/02/2019

Una collaborazione tra Istituto dei sistemi complessi del Cnr, Imt di Lucca e Università di Leiden ha prodotto un framework comune, basato sulle idee proprie della fisica statistica, per la modellizzazione di reti complesse, applicabile a sistemi reali che spaziano da quelli socio-economici a quelli naturali. La principale applicazione si ha quando bisogna ricostruire la struttura di tali sistemi a partire da informazioni parziali. Ad esempio, nel caso delle banche e degli scambi finanziari coperti dalla privacy. Lo studio è pubblicato nel numero inaugurale di Nature Reviews Physics

Turismo in Italia, il sorpasso degli stranieri

11/02/2019

Nel nostro Paese nel 2017 sono aumentate le presenze internazionali, pari ad oltre 210 milioni, rispetto a quelle ‘domestiche’. Positivi anche i dati provvisori relativi alle stime per il 2018, che evidenziano un nuovo record delle presenze, che si attestano tra 425 e 430 mln. Sono alcuni dati del ‘XXII Rapporto sul turismo italiano’, curato dall’Istituto di ricerca su innovazione e servizi per lo sviluppo del Cnr

Meteorologia spaziale in Antartide: in funzione i radar SuperDarn

08/02/2019

Il Dome C North (Dcn) si unisce al Dome C East (Dce) presso la stazione di ricerca italo-francese Concordia. Il progetto coordinato dall’Inaf in collaborazione con il Cnr

Nuovi materiali per avere superconduttori con meno freddo

07/02/2019

Temperature relativamente più alte per raggiungere la superconduttività con argento e fluoro al posto di rame e ossigeno (con i quali si è ottenuto il record premiato con il Nobel). È quanto propone un team di ricerca internazionale cui partecipa il Consiglio nazionale delle ricerche (Ismn, Istituto Spin, Isc). Tale risultato potrebbe consentire un utilizzo molto più economico nella diagnostica medica e negli acceleratori. Lo studio è pubblicato su Pnas

Tumori solidi: scoperti potenziali farmaci per terapie più mirate

06/02/2019

La farmacologia antineoplastica potrebbe arricchirsi di nuovi strumenti terapeutici selettivi. Frutto della collaborazione multidisciplinare tra Università Cattolica, Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs e Cnr l’identificazione di una molecola brevettata in grado di inibire selettivamente l’attività della proteina-chinasi NEK6, bloccando la proliferazione delle cellule tumorali. I risultati dello studio pubblicati su Scientific Reports

Il riciclo perfetto: energia rinnovabile e CO2 pura dai rifiuti organici

05/02/2019

Un team di ricerca dell’Istituto per la tecnologia delle membrane del Cnr ha dimostrato per la prima volta che da rifiuti organici si può ottenere in un unico processo, metano come fonte di energia rinnovabile e anidride carbonica in forma pura per uso industriale ed alimentare. Lo studio è stato pubblicato su Energy & Environmental Science e la tecnologia oggi è già applicata in un impianto in Lombardia, primo del suo genere in Europa

L'attività fisica migliora l'ambliopia negli adulti

01/02/2019

Uno studio, guidato da Alessandro Sale e Maria Concetta Morrone, rispettivamente dell'Istituto di neuroscienze del Cnr e dell’Università di Pisa, e pubblicato sulla rivista Annals of Clinical and Translational Neurology, dimostra che adulti colpiti da questo disturbo possono recuperare le funzioni visive pedalando in bicicletta durante i momenti di occlusione dell’occhio pigro

Un punto di contatto tra strutture biologiche e non

31/01/2019

Strutture inorganiche portate a bassissime temperature non cambiano stato di aggregazione e rivelano che la transizione dinamica non è propria soltanto di composti ‘vivi’. I risultati avranno ricadute in medicina, ricerca farmaceutica. Lo studio dell’Istituto dei sistemi complessi del Cnr e del Dipartimento di fisica e geologia dell’Università di Perugia è pubblicato su Science Advances  

Inondazioni e frane: il 2018 un anno con troppe vittime

30/01/2019

Pubblicati sul sito Polaris del Cnr-Irpi, il Rapporto annuale, per l’anno 2018, e il Rapporto quinquennale, per il periodo 2014-2018, sul rischio posto da frane e inondazioni alla popolazione italiana. Nell’anno appena trascorso i morti causati dal dissesto geo-idrologico sono stati 38, 2 i dispersi, 38 i feriti e oltre 4.500 gli sfollati e i senza tetto. Un bilancio di molto superiore alla media calcolata negli ultimi cinque anni

Stimolate le cellule a stella nel cervello

29/01/2019

Dimostrato per la prima volta che gli astrociti, le cellule cerebrali a forma di stella finora considerate passive, possono essere eccitati con uno campo elettrico applicato da un dispositivo organico. Questa forma di eccitazione è importante per il funzionamento dell’attività neuronale nella memoria e nell’apprendimento. Possibili ricadute per la cura di patologie come Alzheimer, Parkinson, Ictus ed Epilessia. Il lavoro condotto da Cnr Isof e Cnr-Ismn è pubblicato su Advanced Healthcare Materials

 

L'attrazione degli 'ibridi' e il ruolo di BRCA 1 e 2 nei tumori

28/01/2019

In una ricerca condotta nei laboratori dell’Ifom di Milano alcuni ricercatori hanno osservato per la prima volta un nuovo aspetto del meccanismo di reclutamento delle proteine BRCA1 e BRCA2 nella riparazione del DNA. Sono le strutture ibride di DNA e RNA che si creano dove il DNA è danneggiato ad attrarre i due fattori, che poi cooperano a riparare il danno stesso. Gli scienziati, oltre ad aver chiarito il meccanismo, stanno individuando una strategia terapeutica per intervenire sulla formazione e funzione di questi ibridi tramite l’utilizzo di molecole antisenso. In questo modo si impedirà la riparazione del DNA esistente, attaccando perciò un punto debole della cellula tumorale. I risultati della ricerca sostenuta da Airc, da Firc-Airc e dalla European Research Commission sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Communications

Nel silicio bidimensionale il futuro della fotonica

24/01/2019

Il silicio può essere depositato su un supporto isolante di zaffiro assumendo una struttura atomica bidimensionale, analoga a quella del grafene, che potrà rivoluzionare il futuro della fotonica attivandosi anche in zone dello spettro ottico considerate off limits. Lo studio di Cnr-Imm e Sapienza Università di Roma è stato pubblicato su Nano Letters