Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

L’osservazione del sistema Terra e la comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che regolano il nostro Pianeta sono alla base degli studi condotti dal Dipartimento scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente (Dta) ambiti sui quali è il principale riferimento per le politiche italiane ed europee. Le attività spaziano dalle ricerche sul clima e sull’atmosfera ai sistemi acquatici e terrestri, alla comprensione dell’evoluzione dell’ambiente anche attraverso l’analisi dei dati e il loro inserimento in modelli matematici. Il Dipartimento coordina il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra) e gestisce l’infrastruttura artica ‘Stazione dirigibile Italia’ a Ny-Alesund, nell’arcipelago delle Svalbard.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Alla scoperta dei Poli

Almanacco Aprile 2018

 L'Artide e l'Antartide sono le regioni del Pianeta in cui il climate change si manifesta più rapidamente. Su questi temi, dal 16 al 22 aprile è stato  allestito all'Auditorium Parco della Musica di Roma, in occasione della XIII edizione del 'National Geographic Festival delle scienze', un percorso espositivo dedicato al Polo Nord e al Polo Sud, ideato e realizzato dal Dta-Cnr

Iodio nell'atmosfera, rapido aumento negli ultimi 50 anni

Comunicato stampa 18/04/2018

Ricostruite le variazioni atmosferiche dello iodio dal 1760 a oggi grazie a una carota di ghiaccio. L’aumento può avere effetti sull’aerosol ultrafine e sulla temperatura

L'agricoltura del futuro

Video Aprile 2018

Rai 3 – Memex – Cambiamento climatico e nuove tecnologie: come sta cambiando l’agricoltura e quale sarà la sua evoluzione futura. Intervista a Francesco Miglietta, ricercatore dell’Istituto di biometeorologia del Cnr

Gli eventi estremi diventano norma

Rassegna stampa 13/04/2018

«L’aumento delle temperature globali causa maggiore evaporazione e un incremento dell’energia nell’atmosfera», spiega Daniele Contini, responsabile della sede di Lecce dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima (Isac) del Cnr. «Gli eventi estremi diventano norma: aumenta la variabilità alternando anni siccitosi a stagioni più piovose. L’Italia, stretta e lunga tra Alpi e Mediterraneo, è in una delle aree sottoposte a maggiori cambiamenti».

Master universitario di I livello 'Pianificazione e progettazione sostenibile delle aree portuali'

Evento dall'1/11/2017 al 31/10/2018

L'Istituto di ricerca su innovazione e servizi per lo Sviluppo del cnr (Iriss-Cnr) contribuisce con i suoi esperti  all'attuale edizione del Master universitario di II livello “Pianificazione e progettazione sostenibile delle aree portuali”. Il Master si pone l’obiettivo di fornire gli approcci e gli strumenti per attivare processi rigenerativi delle aree portuali, fondati su rapporti di simbiosi tra porto e città, in una prospettiva di circolarizzazione economica, mediante tecniche innovative di supporto alla elaborazione di scelte progettuali sostenibili

La mostra 'Artico - Viaggio interattivo al Polo Nord' all'Università di Milano-Bicocca

Evento 07/03/2018 al al 31/05/2018

La mostra 'Artico - Viaggio interattivo al Polo Nord' è uno degli eventi di punta delle celebrazioni per il ventennale dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca. Aperta dal 7 marzo al 31 maggio 2018, questa importante edizione si aggiunge alle altre quattro tappe già realizzate su territorio nazionale

La base Concordia in Antartide

Video Gennaio 2018

Tg5 – Viaggio al Polo Sud nella struttura del Cnr, dove gli scienziati lavorano nella lunga notte polare a oltre -83. Il Piano nazionale di ricerca in Antartide (Pnra) è gestito in collaborazione tra Cnr (responsabile scientifico) ed Enea (responsabile logistico)

La montagna di rifiuti nascosta nei fondali del Mare Adriatico

Rassegna stampa 06/04/2018

Secondo una mappatura realizzata dal progetto 'Ritmare' coordinato dal Consiglio nazionale delle ricerche, nell'Adriatico sono presenti 510 rifiuti ogni chilometro quadrato, ma si arriva anche a picchi di oltre mille nel Golfo di Venezia, di cui il 90% è costituito da oggetti di plastica 

Centro per la Microzonazione Sismica e le sue applicazioni

Area istituzionale

Il CentroMS svolge attività di supporto e coordinamento scientifico degli studi di microzonazione sismica di livello III, nei confronti dei Comuni interessati e dei professionisti affidatari degli incarichi, come da Ordinanza N.24 del 12 maggio 2017