Video

Selezione tratta da Cnr webtv, piattaforma che raccoglie prodotti multimediali realizzati  sui risultati scientifici più rilevanti, le attività istituzionali dell'Ente e, più in generale, sul mondo della ricerca. Esplorabili per cronologia di produzione e per aree tematiche, i video illustrano le competenze dei dipartimenti del Cnr.

Selezione data

Bussetti e Inguscio in Artico: ricerca tra passato e presente

Luglio 2019

(Dire.it) - Visita in Artico del ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca Marco Bussetti presso la stazione di ricerca ‘Dirigibile Italia’ gestita dal Consiglio nazionale delle ricerche. Tra gli intervistati anche il presidente Cnr Massimo Inguscio, il quale ha ricordato l’impresa di Umberto Nobile, sottolineando, poi, come “gli effetti del riscaldamento qui sono amplificati, con conseguenze su tutto il pianeta”

Bussetti in visita al polo di ricerca Cnr in Artico

Luglio 2019

(Sky Tg24) – L’Italia è osservatore permanente dell’Artico, in prima linea per studiare i cambiamenti climatici; il ministro dell’istruzione e dell’Università Marco Bussetti si è recato nella stazione di ricerca gestita dal Consiglio nazionale delle ricerche nelle isole Svalbard, nel circolo polare artico. Intervista a Bussetti, ministro dell’istruzione e a Massimo Inguscio, presidente Cnr

Cnr e Miur alle Svalbard: l'importanza della ricerca polare

Luglio 2019

(Rai News 24) – Ambiente e riscaldamento globale: il ministro dell’Istruzione, dell’universita e della ricerca Marco Bussetti ha visitato la stazione di ricerca italiana presso le isole Svalbard, accompagnato dal presidente del Cnr Massimo Inguscio.

Artico: Bussetti visita la stazione di ricerca del Cnr

Luglio 2019

Rai Tg2 – Isole Svalbard, i ricercatori del Cnr hanno da anni qui una base nell’Artico per studiare tra i ghiacci i cambiamenti climatici. Le ricerche in quest’area sono cruciali per comprendere cosa sta succedendo nel pianeta

Le vie dell'acqua al salone del libro di Torino

Giugno 2019

Al Salone Internazionale del libro di Torino, edizione 2019, ancora una volta, ha visto la presenza di Cnr edizioni. Quest’anno, il Cnr ha partecipato con un padiglione dedicato alle ‘Vie dell’acqua’, con laboratori, esperimenti e incontri tenuti dai ricercatori dell’Ente e dedicati all’inquinamento dei mari, dei ghiacci, dei laghi e dei fiumi

Innovagorà 2019, la piazza dei brevetti

Giugno 2019

InnovAgorà è la prima ‘piazza dei brevetti e dell’innovazione italiana’, un luogo in cui conoscere e valorizzare tecnologie dal forte impatto innovativo, nate nel mondo della ricerca pubblica e oggi a disposizione dello sviluppo economico e sociale del Paese. L’evento, promosso dal Miur, è organizzato dal Consiglio nazionale delle ricerche e dal Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.

La manifestazione si pone come obiettivo quello di fare incontrare mondo delle imprese, investitori e inventori di brevetti, che possono confrontarsi attraverso workshop tematici, focus specialistici e incontri B2B.

Il nuovo radar antartico Dome C North

Maggio 2019

Conclusa l’installazione di un nuovo radar nell’ambito della 34 esima spedizione italiana in Antartide. I risultati di questa operazione sono stati presentati alla comunità scientifica in una giornata organizzata del Dipartimento scienze del sistema terra e tecnologie per l’ambiente (Cnr-Dta) e dall’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf).

Il radar in questione, denominato Dome C North – il secondo dopo quello installato nel 2013 – è un radar HF (High Frequency) che studia i fenomeni di meteorologia spaziale che avvengono nella ionosfera polare, che possono anche avere dei risvolti nella vita quotidiana, come per esempio i malfunzionamenti nel sistema delle telecomunicazioni.

Macro e microplastiche in mare. La soluzione viene dalla chimica

Maggio 2019

Repubblica TV – Francesca Garaventa, ricercatrice dell’Istituto per lo studio degli impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino del Cnr, ripercorre la storia della plastica fino ai nostri giorni nostri e in particolare descrive il viaggio della bottiglia plastica

Binomio ricerca e industria, la chiave per l'innovazione

Aprile 2019

Odeon-Telereporter Lombardia – News – A Milano, arriva Innovagorà, la piazza dei brevetti e dell’Innovazione, presentato al Museo nazionale della scienza e tecnologia ‘Leonardo Da Vinci’, per far conoscere e valorizzare brevetti e tecnologie nate nel mondo della ricerca pubblica su cui Cnr e Miur (rispettivamente organizzatore – insieme al Museo nazionale della scienza e tecnologia – e promotore dell’evento) puntano molto per colmare un ritardo storico italiano, quello della scarsa capacità di trasferimento tecnologico tra il mondo della ricerca e la società

Inguscio: Milano sede naturale per i brevetti

Aprile 2019

(Radio 1 – Il gazzettino padano) Si apre la partita per l’assegnazione del tribunale europeo dei brevetti che lascerà Londra con la brexit. Per il presidente del Cnr Massimo Inguscio, Milano, dal punto di vista tecnico e scientifico, è la sede naturale del tribunale.

A Milano arriva Innovagorà, la piazza dei brevetti e innovazione

Aprile 2019

(askanews) – Si chiama InnovAgorà e sarà la nuova “Piazza dei brevetti e dell’innovazione della ricerca italiana”, un evento per far conoscere e valorizzare brevetti e tecnologie nati nel mondo della ricerca pubblica su cui il Ministero dell’Istruzione e dell’Università e il Cnr puntano molto per colmare un ritardo storico italiano, cioè la scarsa capacità di trasferimento tecnologico tra il mondo della ricerca e la società

L'Aquila, dieci anni dopo

Aprile 2019

Non era ancora giorno, il 6 aprile 2009, quando una scossa di magnitudo 6.3 sprigionò tutta la sua potenza all’Aquila e nei centri vicini. A poche ore dal sisma il Cnr metteva a disposizione la propria rete di ricercatori a supporto della Protezione civile

Innovagorà: la 'piazza' dei brevetti della ricerca italiana

Aprile 2019

Sky Tg 24 – Milano diventa capitale dell’innovazione con Innovagorà, l’evento nazionale che intende far conoscere e valorizzare brevetti e tecnologie nate nel mondo della ricerca pubblica. L’iniziativa è promossa dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, organizzata dal Consiglio nazionale delle ricerche insieme al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci e realizzata in collaborazione con Il Corriere della Sera

Milano candidata ad ospitare il Tribunale unificato dei brevetti

Aprile 2019

Rai 3 – Tgr Lombardia – L’assegnazione del Tribunale Europeo dei Brevetti, che lascerà Londra con la Brexit, potrebbe essere assegnata a Milano. Se ne parla alla manifestazione Innovagorà che prevede un palinsesto di 3 giorni organizzata da Cn, Museo della scienza e della tecnologia dal Ministero dell’istruzione e promossa dal Miur

Conte e Inguscio al Nanotec di Lecce

Marzo 2019

Gr Puglia – Il premier Giuseppe Conte a Lecce presso il Cnr-Nanotec per la firma del piano che metterà 20 milioni di euro a disposizione di quattro laboratori del sud. Presenti anche il presidente Cnr Massimo Inguscio, l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi e il presidente della regione Puglia Michele Emiliano

Accordo Eni-Cnr per 'il riscatto del Sud'

Marzo 2019

Rai1 – Tg1- Accordo tra Eni e Cnr: il presidente del Cnr, Massimo Inguscio, e l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato un Joint Research Agreement (JRA) per l’istituzione di quattro centri di ricerca congiunti localizzati nel Mezzogiorno, mettendo così nero su bianco una collaborazione di lunga durata volta alla costituzione di quattro centri di ricerca di eccellenza nel Mezzogiorno per uno sviluppo ambientale ed economico sostenibile in Italia e nel mondo. La sigla è stata apposta alla presenza di diverse autorità, tra cui il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte

Cambiamenti climatici. La ricerca polare italiana

Marzo 2019

Rai News – Futuro24 – Puntata dedicata ai cambiamenti climatici e alle loro cause. Fondamentale la ricerca sui cambiamenti climatici svolta ai Poli, preziosi laboratori naturali. L’Italia partecipa attivamente ai progetti di ricerca, con due basi, la Mario Zucchelli e la Concordia in Antartide dove il Piano nazionale di ricerca (Pnra) è gestito in collaborazione tra Cnr (responsabile scientifico) ed Enea (responsabile logistico); mentre in Artico il Cnr gestisce la base Dirigibile Italia alle Isole Svalbard, Circolo polare Artico

Eni e Cnr insieme per quattro centri di ricerca nel Mezzogiorno

Marzo 2019

Rai3 – Tgr Puglia – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in Puglia per presenziare alla firma dell’accordo Joint Research Agreement (JRA) tra Eni e Cnr, che prevede l’istituzione di quattro centri di ricerca congiunti localizzati nel Mezzogiorno all’avanguardia e per inagurare uno dei laboratori con sede a Lecce, dedicato ai cambiamenti climatici nell’Artico. L’accordo è stato siglato dal presidente del Cnr, Massimo Inguscio, e dall’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi.
Nel servizio, intervista a Massimo Inguscio, presidente del Cnr

Sviluppo sostenibile e valorizzazione della ricerca, Eni e Cnr siglano l'accordo

Marzo 2019

Rai3 – Tg3 – Quella tra il Cnr e l’Eni è una collaborazione di lunga durata, che con l’ultimo accordo siglato recentemente raggiunge una meta molto importante: la costituzione di quattro centri di ricerca di eccellenza nel Mezzogiorno per uno sviluppo ambientale ed economico sostenibile in Italia e nel mondo. Il Joint Research Agreement (JRA), è stato firmato dal presidente del Cnr, Massimo Inguscio, e dall’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi. Intervista ad Antonello Provenzale, direttore Cnr-Igg e a Massimo Inguscio, presidente del Cnr

La geologia marina in Italia

Febbraio 2019

Si è svolta a Roma, presso il Consiglio nazionale delle ricerche, la terza edizione del convegno dei geologi marini italiani. Focus dell’evento la tavola rotonda con i responsabili delle flotte oceanografiche di Norvegia, Spagna e Francia, per un confronto sulla situazione attuale e sul futuro della gestione delle navi da ricerca in Europa. Gli esperti lanciano il campanello d’allarme per l’assenza di navi moderne

Beni culturali: un progetto europeo per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici

Febbraio 2019

Euronews – L’Europa presenta una significativa diversità culturale assieme ad un eccezionale patrimonio architettonico antico e opere d’arte che attraggono milioni di turisti ogni anno. Questo patrimonio globale di valore incalcolabile va preservato per le generazioni future. Il progetto europeo Heracles (Heritage resilience against climate events on site), coordinato da Giuseppina Padeletti dell’Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati (Ismn) del Cnr, si propone di studiare soluzioni eco-innovative per aumentare la resilienza degli asset del patrimonio culturale ai danneggiamenti prodotti dai cambiamenti climatici

Tecnologie e mappe per non dimenticare i luoghi della Grande Guerra

Febbraio 2019

Rai News – Futuro24 – Per preservare la memoria della Grande Guerra, il Cnr sta creando una mappa dettagliatissima di tutti i luoghi del conflitto, fiumi, montagne, fonti ed edifici.Con il progetto ‘I luoghi della Grande Guerra’, iniziato nel 2013, il Cnr ha deciso di fissare su una mappa tutti i siti legati all’attività dell’esercito italiano e citati nelle cronache, nei diari e negli archivi

Tecnologie e mappe per esplorare il mondo

Febbraio 2019

Rai News – Futuro24 – Sulla terra ci sono ancora moltissimi luoghi che attendono di essere esplorati, magari con occhi nuovi. Quello che non sappiamo spesso è che l’ignoto è sorprendentemente vicino: a poche centinaia di metri dalla costa, anche in Italia, si apre un mondo quasi inesplorato di cui sappiamo ancora poco. Intervista a Salvatore Passaro del Cnr-Ismar

La ricerca del quasi-cristallo

Gennaio 2019

La ‘roccia impossibile’ esiste: è il quasi-cristallo, la prova che la materia allo stato solido può esistere in forme mai viste prima, un frammento di pietra di cui il mondo scientifico continuava a negare l’esistenza. Intervista al presidente del Cnr Massimo Inguscio

1968-2018: spedizioni in Antartide a confronto

Gennaio 2019

Attraversare l’Antartide in solitaria e senza assistenza è un’impresa, apparentemente impossibile, ma riuscita allo statunitense Colin O’Brady. La prima spedizione scientifica italiana in Antartide fu organizzata, infatti, nell’estate australe 1968-69 dal Cnr assieme al Club alpino italiano, con il supporto logistico della Nuova Zelanda

Il cielo sopra San Pietro

Dicembre 2018

Rai Radiouno – Dal Vaticano si rinnova l’allarme per i cambiamenti climatici alla vigilia della conferenza sul clima dell’Onu. Intervista a: Marcelo Sánchez Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e a Massimo Inguscio, presidente Cnr

In Vaticano, la scienza a confronto sul clima

Dicembre 2018

Si è tenuta in Vaticano la conferenza ‘Cambiamento climatico, salute del pianeta e futuro dell’umanità’, evento organizzato dalla Pontificia Accademia delle Scienze in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche. Per il Cnr sono intervenuti il presidente Massimo Inguscio, il direttore del Dipartimento di scienze bio-agroalimentari Francesco Loreto e il direttore dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica Fausto Guzzetti

Al via in Polonia la Conferenza mondiale sul clima

Dicembre 2018

Sky Tg 24 – Il Tg delle Tredici – Prende il via a Katowice, in Polonia, la 24esima edizione della Conferenza sul clima istituita dalle Nazioni Unite, dove i grandi del mondo sono chiamati a decidere sulle azioni concrete da mettere in campo per affrontare i cambiamenti climatici. Intervista, tra gli altri, a Massimo Inguscio, presidente del Cnr e Fausto Guzzetti, direttore dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr

La scienza, soluzione ai cambiamenti climatici

Dicembre 2018

Rai 2 – Tg2 – Alla Conferenza Mondiale sul Clima, il Presidente della Polonia, dove si svolge il meeting, si è dichiarato favorevole all’uso del carbone. Molti dicono di voler limitare al di sotto dei due gradi centigradi l’aumento delle temperature come da accordo di Parigi entro la fine del secolo, ma nel frattempo inquinamento e deforestazione non si sono fermati. Al contrario, alcuni Paesi cambiano rotta: la Cina, ad esempio, sta investendo su tecnologie pulite ed energia solare. Intervista a Massimo Inguscio, presidente del Cnr

Terremoto Etna

Dicembre 2018

(TgCom 24) – La terra trema in Sicilia. Le scosse che in queste ore agitano il magma nella pancia dell’Etna, destano la preoccupazione degli studiosi. Il parere del ricercatore dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag), Andrea Billi