Mobilità di breve durata

Riparte il Programma STM. La presentazione delle domande per l'unica Call del 2017 scadrà il 29 settembre 2017, alle ore 12.00

 

La mobilità rappresenta un’importante misura strutturale nel sistema della ricerca e costituisce un valore aggiunto nell’ambito del percorso di definizione della carriera di ogni ricercatore.

Il Cnr opera per la mobilità dei ricercatori anche attraverso il Programma Short Term Mobility (STM), che consente a studiosi italiani di partecipare ad attività di ricerca presso Università e/o Istituzioni di ricerca straniere di elevato prestigio scientifico attraverso soggiorni di breve durata (21 giorni) e a studiosi stranieri di elevata qualificazione accademica, appartenenti ad Università e/o Istituzioni di ricerca estere che svolgono progetti di ricerca scientifica di interesse per l’Ente di essere invitati presso Istituti Cnr (visite di 10 giorni lavorativi), in modo che la ricerca italiana benefici della loro attività e presenza nel nostro paese.

Il Programma, attivo fin dal 1995, rientra nelle iniziative volte al rafforzamento della cooperazione scientifica internazionale. In particolare, consentendo la mobilità per periodi di breve durata, ha favorito l'avvio ed ha consentito il proseguimento, nel tempo, di collaborazioni che hanno portato al completamento di programmi di ricerca congiunti e al perfezionamento di tecniche altamente specialistiche.

Per partecipare al programma STM è disponibile un apposito disciplinare; per informazioni il riferimento è: Antonella Porretti, tel. 06.4993.3116, fax 06.4993.2905, e-mail: antonella.porretti@cnr.it

 

Informazioni a cura di: Ufficio Relazioni Europee e Internazionali

Ultimo aggiornamento: 04/09/2017