Istituto sull'inquinamento atmosferico (IIA)

Direttore

Dr. ANGELO CECINATO Direttore f.f. dal 1/7/2018

E-mail: angelo.cecinato@iia.cnr.it
Telefono: +39 06 90672833

Curriculum (IT)
Curriculum (EN)

Profilo

Angelo Cecinato si è laureato in Chimica (con lode) presso l'Università La Sapienza di Roma nel 1976. Lavora all'Istituto Inquinamento Atmosferico del CNR (CNR-IIA) dal 1977, ove attualmente è Dirigente di Ricerca. Egli ha conseguito (con lode) il Magistero Superiore in Scienze Religiose (2002), presso l'Università Pontificia Salesiana in Roma. Dal 1° luglio 2018 A. Cecinato è stato nominato Direttore f.f. dell'Istituto di appartenenza.
La carriera scientifica del dr. A. Cecinato comprende:
a. Programmi di Ricerca di rilevanza nazionale e internazionale: A. Cecinato ha partecipato a numerosi progetti ordinari, finalizzati o strategici promossi dal CNR, a programmi o azioni concertate dell'Unione Europea. È stato titolare di contratti e convenzioni stipulate con Istituzioni, Enti e Organizzazioni (ENI, ENEA, ISPESL, ISS, Università, Istituti, Amministrazioni Locali, i Ministeri della Salute, dell'Ambiente, dell'Università e Ricerca).
Dal 2004 al 2007 il dr. Cecinato è stato coordinatore scientifico del progetto "Indicatori di tossicità ambientale", nell'ambito del Programma FIRB-2001 bandito e finanziato dal MIUR.
I sopra citati progetti e attività hanno interessato dapprima gli inquinanti inorganici (O3, NOx, SO2; cationi e anioni nelle piogge, acidità atmosferica) e dal 1977 le specie organiche tossiche e/o persistenti (PCB, PCDD/F, PAH, NPAH, VOC, aldeidi, PAN), o markers d'inquinamento (alcani, acidi: impronte digitali). Dal 2006 A. Cecinato ha sviluppato una ricerca originale mirata a verificare la presenza e il comportamento di sostanze psicotrope in aria ambiente, ottenendo delle convenzioni (Progetto "Ariadrugs" finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri; ha anche coordinato una ricerca sviluppata in ambito nazionale con il contributo di 15 ARPA/APPA (Progetto PSALM). Attraverso di esse ha mappato la presenza di droghe in numerose città e località italiane. Una ricerca intrapresa ancora più recentemente (2016) e unica nel suo genere nella letteratura scientifica, riguarda la presenza di farmaci in aria (polveri sospese e di deposizione). Per gli idrocarburi policiclici aromatici PAHs, A. Cecinato partecipa al Programma "Reti Speciali" del MATTM e sviluppa procedure di monitoraggio prive di artefatti di campionamento e misura. Un filone recente d'indagine riguarda l'inquinamento indoor: come responsabile d'U.O. del progetto "Life+EXPAH", finanziato dalla Comunità Europea, ha studiato esaminato i contaminanti organici. Infine, ricerche sono dedicate ai contaminanti organici emergenti o "distruttori endocrini" ED (organici persistenti quali organo-clorurati, ftalati, farmaci, ritardanti di fiamma, plastificanti, conservanti, antiossidanti, detergenti) individuati dalla Convenzione di Stoccolma.
b. Commissioni e Comitati: A. Cecinato ha preso parte a Commissioni d'Esperti e a Gruppi di Lavoro nazionali e internazionali, quali il WHO-WG sui Nitro-PAH (2001) e il G.d.L. del Ministero dell'Ambiente su benzene, benzo(a)pirene e sulle polveri atmosferici (1994). Attualmente partecipa al Gruppo Europeo "Aquila" sulla qualità dell'aria e al G.d.L. "Reti Speciali" dell'omonimo Programma finanziato dal Ministero per l'Ambiente e per la Tutela del Territorio e del Mare, al Gruppo di Studio Nazionale sull'Inquinamento Indoor nominato dall'Istituto Superiore di Sanità.
c. Attività d'insegnamento e di tutoring per titolari di borsa, assegno o contratto formativo finanziato dal CNR o da altre Istituzioni o Organizzazioni (Corpo Tecnico dell'Esercito, neo-laureati d'università italiane e straniere). È tutor di laureandi delle università italiane. Tiene seminari e conferenze nell'ambito di workshop, giornate di studi, scuole, visite organizzati dalle Università, dal JRC di Ispra, o per cooperazioni con Istituzioni Scientifiche degli USA, della Repubblica Popolare Cinese, dell'Algeria.
Dal 1983, A. Cecinato coordina un gruppo di ricerca del CNR-IIA dedicato agli inquinanti organici. E' il referente scientifico e coordinatore per numerose attività di consulenza e ricerca svolte dal gruppo.
La produzione scientifica del dr. A. Cecinato comprende 147 articoli pubblicati su riviste ISI, 32 articoli su giornali con Comitato di Redazione nazionale, 40 Proceedings di Congressi internazionali preventivamente sottoposti a valutazione, 33 Atti di Congressi Nazionali, 280 comunicazioni (prevalentemente nella forma poster) a Congressi internazionali e nazionali, oltre 100 Rapporti Tecnici d'indagini eseguite su commessa o allo stato d'avanzamento e presentazione dei risultati di Progetti e Convenzioni; egli è coautore di libri o capitoli di volumi pubblicati dal CNR, dall'ISS e da Società Editrici internazionali di testi scientifici. A. Cecinato è revisore d'articoli sottoposti alla pubblicazione, per conto di 20 riviste scientifiche internazionali.