Istituto sull'inquinamento atmosferico (IIA)

Direttore

Dr. ANGELO CECINATO Direttore f.f. dal 1/7/2018

E-mail: angelo.cecinato@iia.cnr.it
Telefono: +39 06 90672833

Curriculum (IT)
Curriculum (EN)

Profilo

Angelo Cecinato si è laureato in Chimica (con lode) presso l'Università La Sapienza di Roma nel 1976. Lavora all'Istituto Inquinamento Atmosferico del CNR (CNR-IIA) dal 1977, ove attualmente è Dirigente di Ricerca. Egli ha conseguito (con lode) il Magistero Superiore in Scienze Religiose (2002), presso l'Università Pontificia Salesiana in Roma. Dal 1° luglio 2018 A. Cecinato è stato nominato Direttore f.f. dell'Istituto di appartenenza.
La carriera scientifica del dr. A. Cecinato comprende:
a. Programmi di Ricerca di rilevanza nazionale e internazionale: A. Cecinato ha partecipato a numerosi progetti ordinari, finalizzati o strategici promossi dal CNR, a programmi o azioni concertate dell'Unione Europea. È stato titolare di contratti e convenzioni stipulate con Istituzioni, Enti e Organizzazioni (ENI, ENEA, ISPESL, ISS, Università, Istituti, Amministrazioni Locali, i Ministeri della Salute, dell'Ambiente, dell'Università e Ricerca).
Dal 2004 al 2007 il dr. Cecinato è stato coordinatore scientifico del progetto "Indicatori di tossicità ambientale", nell'ambito del Programma FIRB-2001 bandito e finanziato dal MIUR.
I sopra citati progetti e attività hanno interessato dapprima gli inquinanti inorganici (O3, NOx, SO2; cationi e anioni nelle piogge, acidità atmosferica) e dal 1977 le specie organiche tossiche e/o persistenti (PCB, PCDD/F, PAH, NPAH, VOC, aldeidi, PAN), o markers d'inquinamento (alcani, acidi: impronte digitali). Dal 2006 A. Cecinato ha sviluppato una ricerca originale mirata a verificare la presenza e il comportamento di sostanze psicotrope in aria ambiente, ottenendo delle convenzioni (Progetto "Ariadrugs" finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri; ha anche coordinato una ricerca sviluppata in ambito nazionale con il contributo di 15 ARPA/APPA (Progetto PSALM). Attraverso di esse ha mappato la presenza di droghe in numerose città e località italiane. Una ricerca intrapresa ancora più recentemente (2016) e unica nel suo genere nella letteratura scientifica, riguarda la presenza di farmaci in aria (polveri sospese e di deposizione). Per gli idrocarburi policiclici aromatici PAHs, A. Cecinato partecipa al Programma "Reti Speciali" del MATTM e sviluppa procedure di monitoraggio prive di artefatti di campionamento e misura. Un filone recente d'indagine riguarda l'inquinamento indoor: come responsabile d'U.O. del progetto "Life+EXPAH", finanziato dalla Comunità Europea, ha studiato esaminato i contaminanti organici. Infine, ricerche sono dedicate ai contaminanti organici emergenti o "distruttori endocrini" ED (organici persistenti quali organo-clorurati, ftalati, farmaci, ritardanti di fiamma, plastificanti, conservanti, antiossidanti, detergenti) individuati dalla Convenzione di Stoccolma.
b. Commissioni e Comitati: A. Cecinato ha preso parte a Commissioni d'Esperti e a Gruppi di Lavoro nazionali e internazionali, quali il WHO-WG sui Nitro-PAH (2001) e il G.d.L. del Ministero dell'Ambiente su benzene, benzo(a)pirene e sulle polveri atmosferici (1994). Attualmente partecipa al Gruppo Europeo "Aquila" sulla qualità dell'aria e al G.d.L. "Reti Speciali" dell'omonimo Programma finanziato dal Ministero per l'Ambiente e per la Tutela del Territorio e del Mare, al Gruppo di Studio Nazionale sull'Inquinamento Indoor nominato dall'Istituto Superiore di Sanità.
c. Attività d'insegnamento e di tutoring per titolari di borsa, assegno o contratto formativo finanziato dal CNR o da altre Istituzioni o Organizzazioni (Corpo Tecnico dell'Esercito, neo-laureati d'università italiane e straniere). È tutor di laureandi delle università italiane. Tiene seminari e conferenze nell'ambito di workshop, giornate di studi, scuole, visite organizzati dalle Università, dal JRC di Ispra, o per cooperazioni con Istituzioni Scientifiche degli USA, della Repubblica Popolare Cinese, dell'Algeria.
Dal 1983, A. Cecinato coordina un gruppo di ricerca del CNR-IIA dedicato agli inquinanti organici. E' il referente scientifico e coordinatore per numerose attività di consulenza e ricerca svolte dal gruppo.
La produzione scientifica del dr. A. Cecinato (H index = 32) comprende 149 articoli pubblicati su riviste ISI, 32 articoli su giornali con Comitato di Redazione nazionale, 40 Proceedings di Congressi internazionali preventivamente sottoposti a valutazione, 33 Atti di Congressi Nazionali, 360 comunicazioni (prevalentemente nella forma poster) a Congressi internazionali e nazionali, oltre 100 Rapporti Tecnici d'indagini eseguite su commessa o allo stato d'avanzamento e presentazione dei risultati di Progetti e Convenzioni; egli è coautore di libri o capitoli di volumi pubblicati dal CNR, dall'ISS e da Società Editrici internazionali di testi scientifici. A. Cecinato è revisore d'articoli sottoposti alla pubblicazione, per conto di 20 riviste scientifiche internazionali.