Scienze fisiche e tecnologie della materia

Il coordinamento dell’area fisico-materia fa capo al Dipartimento scienze fisiche e tecnologie della materia (Dsftm). Le principali tematiche di ricerca sono lo sviluppo di nanostrutture basate su semiconduttori, ossidi, materiali organici e magnetici, superconduttori e ibridi, sistemi laser e fotonici, sensori e dispositivi con applicazioni in microelettronica, energia, health care e Ict; strumentazione avanzata e nuove metodologie di indagine per estendere la frontiera della conoscenza nella scienza della materia soffice condensata, dei materiali complessi e dei sistemi biologici a tutti i livelli di scala.

Nel campo delle scienze e tecnologie quantistiche, un ruolo di primo piano rivestono le tecnologie nell’ambito della manipolazione e del trasferimento dell’informazione, con l’obiettivo ultimo di contribuire alla realizzazione di dispositivi di elaborazione dell’informazione dalle caratteristiche ineguagliabili rispetto ai sistemi classici.

Scarica la brochure - Guarda il video di presentazione del Dipartimento.

Christmas Lecture nell'Area di ricerca di Roma Montelibretti

Evento 19/12/2017

L'Associazione culturale 'Science is Cool' e l'Area della ricerca Roma1 sono lieti di dare inizio alla tradizione delle Christmas Lectures nell'Area di Montelibretti. Il primo di questa serie di eventi si terrà il giorno 19 dicembre e vedrà come ospite Vincenzo Palermo, dirigente di ricerca presso l'Isof-Cnr,  che avrà il piacere di presentare un seminario dal titolo: 'Dalle asce di pietra agli ascensori spaziali: come piccoli atomi e molecole hanno cambiato (e cambieranno ancora) la nostra storia'

Il successo dell'Italia nelle ricerche quantistiche

Nota stampa 14/12/2017

Si è svolta il 14 dicembre la giornata informativa dedicata al tema della FET (Future and Emerging Technologies) Flagship on Quantum Technologies, organizzata dal Cnr, Università Sapienza di Roma e Apre. La dichiarazione del presidente del Consiglio nazionale delle ricerche Massimo Inguscio

Cina, Italia e il progetto padovano 'Ginseng'

Rassegna stampa 14/12/2017

Il progetto ‘Il grafene ed i materiali 2D correlati per uno sviluppo energetico sostenibile e per la catalisi’  di Gaetano Granozzi, dell’Università di Padova, è risultato il migliore tra i quaranta presentati nell'ambito dell'Accordo tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il National Science Foundation of China. Granozzi coordina un team italiano che coinvolge l’Università di Sassari, il Cnr (con gli istituti Ipcb-Cnr di Napoli e Isof-Cnr di Bologna) e l’Istituto italiano di tecnologia di Genova

In quei raggi invisibili all'uomo il segreto dell'attenzione

Rassegna stampa 14/12/2017

La Stampa. Intervista al Fisico del Cnr Alessandro Farini, responsabile del laboratorio di ergonomia della visione dell'Istituto di ottica applicata, che ci svela l'energia degli ultravioletti

Un TecnoPolo per la medicina di precisione in Puglia

Comunicato stampa 12/12/2017

Il Consiglio nazionale delle ricerche e Regione Puglia danno il via alla costituzione di TecnoMED, iniziativa che ha come nucleo fondatore Nanotec-Cnr di Lecce, l’Irccs ‘Giovanni Paolo II’ di Bari e l’Università di Bari. L’obiettivo è dare impulso alla ricerca su tumori e malattie neurodegenerative con approcci innovativi basati sulle nanotecnologie, favorire attività imprenditoriali e ricadute occupazionali, e invertire il flusso di cervelli e l’emigrazione di pazienti

Nanomateriali avanzati con trasmissione caratteristica straordinaria

Focus 2017

Nell'ambito di uno studio realizzato in collaborazione tra due diversi istituti del Cnr, ricercatori hanno sviluppato nuovi nanomateriali in oro con straordinarie capacità di trasmissione. La ricerca è stata pubblicata in ACS Nano (Impact Factor 13.942), una delle riviste più importanti e prestigiose al mondo nel settore delle nanotecnologie. La ricerca è stata condotta dal team Cnr-Nanotec coordinato da Antonio De Luca in collaborazione con il team dell'Isasi-Cnr coordinato da Lucia Petti

Osservato lo stato vetroso della luce

Comunicato stampa 05/12/2017

Un gruppo di ricerca di Sapienza, Isc-Cnr e Università di Gerusalemme ha osservato una nuova fase per la propagazione luminosa caratterizzata da proprietà tipiche dello stato vetroso. La ricerca pubblicata su Nature Communications

Le performances dei 'nanocugini'

Rassegna stampa 03/12/2017

Su 'Il Sole 24 ore - Nova ' l'astrofisico Leopoldo Benacchio spiega cosa sono gli Xeni, parenti strettissimi del grafene, oggetto del progetto di ricerca che è valso un finanziamento Erc al ricercatore Imm-Cnr Alessandro Molle

Sperimestate 2017 ma non solo: il successo dei progetti cnr per le scuole

Video novembre 2017

Successo di partecipazione nella tre giorni bolognese in cui gli studenti della Regione Emilia-Romagna sono stati accolti presso l’Area della ricerca del Cnr. ‘Linguaggio della ricerca’, ‘RM@Schools’ e ‘sperimEstate’, questi i tre progetti in cui sono stati coinvolti i ragazzi, già durante tutto l’anno. Si tratta di stage per studenti in diverse aree scientifiche, sotto la guida dei ricercatori

Ismac-Cnr di Biella contribuisce agli studi per la messa al bando delle microplastiche nei cosmetici

News 28/11/2017

Ricercatori dell'Istituto per lo studio delle macromolecole del Cnr (Ismac-Cnr) di Biella, partecipano a studi che possono contribuire alla approvazione definitiva della legge che mette al bando le microplastiche nei cosmetici. Il ddl ha già avuto l'ok di Montecitorio all'unanimità a ottobre 2016 e prevede il divieto, a partire dal 1° gennaio 2020, della produzione e della messa in commercio di cosmetici contenenti microplastiche, che costituiscono un grave problema ambientale

Così il nostro cervello ‘sfugge’ alle immagini

Comunicato stampa 24/11/2017

Ricercatori dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare del Cnr hanno partecipato a una competizione internazionale per definire i limiti della mappatura delle reti neuronali tramite il neuroimaging. Lo studio è pubblicato su Nature Communication