Istituto di iNgegneria del Mare (INM)

Descrizione

L'INSEAN svolge attività di ricerca nei settori della idrodinamica, della interazione fluido-struttura, della idroacustica e delle energie rinnovabili dal mare, con ricadute tecnologiche verso i settori dell'ingegneria del mare in generale, ed in particolare verso la sicurezza delle strutture marine (navi, piattaforme, dispositivi per l'estrazione di energia marina) e la loro efficienza. Molti dei temi di ricerca si rivolgono ai settori di intervento della politica marittima europea integrata.

Fondato nel 1927, e noto anche come la "Vasca Navale", ha sede nella periferia sud-ovest di Roma. Il personale in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato è di 117 unità di cui 41 tra ricercatori e tecnologi, 60 tecnici e 16 amministrativi.

Dispone di grandi impianti sperimentali che rappresentano un'importante infrastruttura di supporto allo sviluppo tecnico scientifico del settore e che spiccano a livello mondiale sia per le dimensioni, sia soprattutto per gli avanzati sistemi di misura. Ha numerosi laboratori, attraverso i quali progetta, costruisce ed allestisce i prototipi che vengono poi testati negli impianti sperimentali.

Le attività sono riconducibili ai seguenti macrotemi:
- Materiali e processi innovativi per i veicoli marini
- Ottimizzazione dei veicoli marini
- Sviluppo di competenze avanzate per le attività marittime e l'ambiente marino
- Dinamica dei veicoli marini
- Sistemi propulsivi
- Dinamica delle strutture e interazione fluido-struttura
- Strutture offshore
- Produzione di energie rinnovabili dal mare
- Idrodinamica dei veicoli non-convenzionali e alta velocità
- Robotica sottomarina
- Flussi con superficie libera e dinamica della fascia costiera
- Riduzione dell'impatto ambientale

Partecipa allo svolgimento di numerosi progetti di ricerca finanziati o cofinanziati da istituzioni nazionali ed internazionali ed è impegnato in varie attività di consulenza commissionate da importanti partner industriali.