Istituto di elettronica e di ingegneria dell'informazione e delle telecomunicazioni (IEIIT)

Descrizione

IEIIT (Istituto di Elettronica, Informatica e Ingegneria delle Telecomunicazioni) è una struttura di ricerca del CNR, costituitasi il 12 ottobre 2001. IEIIT ha sei sedi territoriali (Torino, Bologna, Genova, Milano, Padova, Pisa) con Direzione nella sede di Torino all'interno del Campus Universitario del Politecnico.
IEIIT sviluppa ricerche scientifiche e tecnologiche avanzate nell'area dell'Ingegneria dell'Informazione spaziando dalle telecomunicazioni, all'informatica e ingegneria dei sistemi, elettromagnetismo applicato, elettronica, controlli, robotica e bioingegneria. Le attività di IEIIT sono basate sull'esperienza e sulle competenze maturate dai suoi ricercatori in più di 40 anni di attività scientifica nel campo dell'ICT. Molte attività sono state svolte in collaborazione con istituzioni di ricerca nazionali e internazionali, partecipando a programmi e progetti scientifici supportati da agenzie nazionali e internazionali, organizzazioni pubbliche e private e piccole e grandi imprese. Collaborazioni particolarmente strette e proficue si sono instaurate con molti professori e ricercatori delle università presso le quali le sedi territoriali sono situate.
I risultati di IEIIT riguardano prodotti software (modelli di simulazione, metodologie di progetto, tecniche di sintesi) e prodotti hardware (nuove architetture di dispositivi, sensori e sistemi) che vengono progettati e sviluppati all'interno dei suoi stessi laboratori. Per quanto concerne le attività di formazione, i ricercatori IEIIT sono anche coinvolti nella formazione universitaria e post-universitaria, svolgendo didattica in corsi avanzati e seminari rivolti sia a studenti, laureati e dottorandi sia a tecnici e professionisti delle aziende. In oltre, alcuni di loro sono coinvolti nelle attività di Corsi di Dottorato Universitari negli ambiti di competenza di IEIIT, sia come membri di Collegio dei Docenti in Programmi di Dottorato di Ricerca sia come tutor e relatori si tesi di dottorato.

L'attività scientifica IEIIT è organizzata nei sette Gruppi di Ricerca inter-sede:

- Applied Electromagnetics and Electronic Devices,
- Computer Engineering & Networks,
- Engineering for Health and Wellbeing,
- Decision Support Methods and Models,
- Network Security,
- Systems and Control Technologies,
- Wireless Communication Systems,

le cui attività sono descritte nella pagina "Attività di Ricerca".


Breve storia delle sedi IEIIT

Sede di Torino
La sede IEIIT di Torino ha origine dalla fusione di tre precedenti Centri di Ricerca del CNR, tutti focalizzati nell'area dell'Information and Communication Technology (ICT)
- CENS (Centro di studi per l'Elaborazione Numerale dei Segnali) istituito congiuntamente dal CNR e dal Politecnico di Torino nel 1970. Gli studi del CENS furono orientati, in generale, all'elaborazione dei segnali in tempo reale e, in particolare, al riconoscimento automatico ed alla sintesi del linguaggio parlato. Furono anche condotte ricerche significative nei settori delle architetture di elaborazione, delle reti di calcolatori, dei sistemi CAD per il progetto di circuiti elettronici e della modellistica, identificazione e controllo di sistemi complessi.
- CESPA (Centro di Studi su Propagazione e Antenne) istituito nel 1970 dal CNR e dal Politecnico di Torino come evoluzione della seconda sezione del centro di ricerca in elettronica e telecomunicazioni. CESPA era attivo nell'area dell'elettromagnetismo applicato. Gli studi erano principalmente focalizzati sulle microonde e le onde millimetriche ma si investigava su molti argomenti, spaziando dai problemi di radiazione ai componenti e sistemi. Le ricerche nel campo dell'ottica riguardavano la simulazione elettromagnetica dei dispositivi ottici e l'analisi delle caratteristiche ottiche dei materiali.
- CSTV (Centro di Studi sulla Televisione) istituito nel 1949 nell'ambito di un accordo tra CNR e l'Istituto Nazionale Elettrotecnico Galileo Ferraris. L'attività di ricerca del CSTV era inizialmente orientata verso lo studio della trasmissione e delle tecniche di ricezione del segnale video analogico e riguardava anche le attività di standardizzazione in questo campo, per poi portarsi sulla codifica del segnale televisivo e sull'elaborazione delle immagini, partecipando in particolare al progetto SIRIO, il primo esperimento europeo di trasmissione di un segnale video digitale.
Nel 1999 i tre Centri si costituirono in un Istituto di Ricerca sull'Ingegneria delle Telecomunicazioni e dell'Informazione (IRITI), che poi entrò a far parte di IEIIT.

Sede di Bologna
La sede IEIIT di Bologna risale al 1970, quando il CNR e l'Università di Bologna decisero di istituire un gruppo di ricerca CNR all'interno della facoltà di Ingegneria, denominato CIOC (Centro per l'Interazione Operatore-Computer) che, per molti anni, si occupò principalmente di Sistemi di Informazione. Nel corso degli anni, le attività del centro si orientarono principalmente verso i sistemi di telecomunicazione e le loro applicazioni. L'originale denominazione (CIOC) fu quindi sostituita nel 1992 con CSITE (Centro di Studi su sistemi di Informatica e Telecomunicazioni), che poi, nel 2001, entrò a far parte di IEIIT.

Sede di Milano
La sede IEIIT di Milano ha origine dalla fusione di due precedenti Centri di Ricerca CNR:
- CSTS (Centro di Studi sulle Telecomunicazioni Spaziali) istituito congiuntamente dal CNR e dal Politecnico di Milano nel 1971. CSTS orientava le sue attività di ricerca nell'area della propagazione e dei sistemi satellitari, partecipando a campagne di misura internazionali, condotte nella stazione sperimentale situata a Spino d'Adda, quali quelle con i satelliti SIRIO (1977-1984), OLYMPUS (1990-1992) e ITALSAT (1993-2000), e nell'area dell'elaborazione dei segnali, della trasmissione digitale e delle misure radar e radiometriche.
- CeSTIA (Centro di Studi sulle Tecnologie dell'Informazione e dell'Automazione) istituito congiuntamente dal CNR e il Politecnico di Milano nel 1997 dalla fusione di una sezione dell'ex Centro di Teoria dei Sistemi con l'ex Centro di Ingegneria Informatica. CeSTIA orientava le sue attività in varie aree delle scienze informatiche e dell'ingegneria dei controlli.

Questi due Centri entrarono a far parte di IEIIT nel 2001.

Sede di Genova
La sede IEIIT di Genova risale al 1970, quando l'Istituto per i Circuiti Elettronici (ICE) fu istituito per condurre ricerca nel campo della teoria dei circuiti e delle sue applicazioni, con particolare attenzione alle misure elettromagnetiche assistite da computer e alla modellizzazione di sistemi biologici. La crescente complessità dell'ottimizzazione dei modelli generò un aumento di competenze nelle scienze informatiche e nell'ICT. Nel 1980 ICE divenne uno dei Centri di Servizio di Calcolo del CNR che partecipavano al progetto sperimentale di Reti eterogenee di Comunicazione di Computer, predecessore di INTERNET in Italia. Nel corso degli anni successivi, ICE orientò le sue attività anche sulla modellistica di sistemi cognitivi e robotica, sull'ottimizzazione di modelli, sul machine learning, sul calcolo ad alte prestazioni, sullo sviluppo e analisi di algoritmi, sulla sicurezza dei computer e delle reti. Nel 2001 entrò poi a far parte di IEIIT.

Sede di Padova
La sede IEIIT di Padova è stata istituita nel 2003 ed è situata nel Campus del Dipartimento di Ingegneria Informatica (DEI) dell'Università di Padova, convogliando esperienze e professionalità relative ad ambiti vari dell'Ingegneria dell'Informazione, quali quelli legati alla strumentazione e misure, ai controlli automatici e alle telecomunicazioni.

Sede di Pisa
La sede di Pisa risale al 1962, istituita prima come "V sezione del Centro di Ricerca per l'Elettronica e le Telecomunicazioni" e poi (dal 1969 al 2001) come "Centro di Studio per Metodi e Dispositivi per Radiotrasmissioni (CSMDR)". La sua attività di ricerca e di formazione si orientò soprattutto in due principali direzioni: elettronica, con riferimento a tecnologie, dispositivi e circuiti integrati e telecomunicazioni, nello specifico verso lo sviluppo di algoritmi di sincronizzazione, alle reti e ai radar. Nel 2001 CSMDR entrò a far parte di IEIIT.