Event

Cnr-Ispc on air: un webinar con Takeshi Inomata

Il 09/10/2020 ore 17.00 - 19.30

Webinar Cnr-Ispc on Air

La ricostruzione 3D del sito di Aguada Fénix, in Messico. Foto di Takeshi Inomata
La ricostruzione 3D del sito di Aguada Fénix, in Messico. Foto di Takeshi Inomata

Takeshi Inomata, professore presso la School of Anthropology dell’Università dell’Arizona, è ospite al webinar dell'Istituto di scienze del patrimonio culturale (Cnr-Ispc) per parlare della scoperta pubblicata su Nature che mette in discussione le origini della civiltà Maya.

Early monumental constructions and the origins of Maya civilization è il titolo dell’intervento che presenterà l’archeologo Takeshi Inomata venerdì 9 ottobre 2020 a partire dalle ore 17.00 (8 am Arizona time), al webinar organizzato nell'ambito delciclo di incontri online CNR ISPC on Air. Ad introdurre e moderare il webinar sarà Nicola Masini, responsabile della sede Cnr-Ispc di Potenza.

A Tabasco, in Messico, non lontano dal fiume Usumacinta vicino al confine nord-occidentale del Guatemala, un team di ricercatori internazionali guidato dal professor Takeshi Inomata, grazie all’impiego del metodo di telerilevamento LIDAR (Laser Imaging Detection and Ranging), ha rilevato nel 2017 un complesso monumentale attualmente considerato, come si legge nell’articolo da poco pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature, "la più antica costruzione monumentale mai trovata nell'area Maya e la più grande nell'intera storia preispanica della regione".

Con l'obiettivo di esaminare la relazione tra gli abitanti delle pianure Maya e quelli della regione Olmeca ed un approccio metodologico all’avanguardia che ha visto l’utilizzo della tecnologia LIDAR integrata alle attività di scavo archeologico e all’analisi bayesiana delle date al radiocarbonio, Inomata e il suo team multidisciplinare, sono riusciti ad individuare una serie di complessi cerimoniali organizzati che risalgono al 1000-800 a.C.  Tra questi, prima d’ora sconosciuto, il più grande complesso individuato è il sito Aguada Fénix, un altopiano artificiale (1400 x 400 m), che suggerisce un cambiamento sociale significativo, mettendo in discussione così lo sviluppo iniziale della civiltà Maya.

Il webinar, organizzato da Cnr-Ispc, parte di E-RIHS.it, il nodo italiano di E-RIHS.eu, European Research Infrastructure for Heritage Science, sarà l’occasione non soltanto per condividere i risultati della scoperta scientifica, ma per mettere a disposizione di tutta la comunità che opera nel settore dell’Heritage Science, le metodologie legate al LIDAR, grazie alle expertise della sede dell'Ispc di Potenza, attraverso la piattaforma MOLAB che offre accesso transnazionale a strumentazione mobile in grado di effettuare in situ ed ex situ analisi non invasive su oggetti d’arte, siti archeologici e monumenti storici.

 

Organizzato da:
CNR - Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale

Referente organizzativo:
Nicola Masini
CNR - Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale
nicola.masini@cnr.it

Modalità di accesso: registrazione / accredito

Vedi anche:

Immagini: