“Mediterraneo - Ricerca e Diplomazia Scientifica”

“Mediterraneo - Ricerca e Diplomazia Scientifica” è un libro del Consiglio nazionale delle ricerche dedicato al ‘continente liquido’ - per citare lo storico Fernand Braudel - che connette diversità di territori, di acque e di genti, lingue, tradizioni, ambienti, culture e fedi: una concentrazione unica al mondo. Il ‘mare nostrum’ è poi la connessione - attraverso il presente - tra il futuro e un passato attestato da un patrimonio plurimillenario inestimabile. A tante differenze, certo, corrispondono anche problematiche che hanno segnato la storia dei popoli che si affacciano su questo mare e che, con il passare dei secoli, sono divenute ancor più complesse: cambiamenti climatici, degrado ambientale, sfruttamento del territorio, urbanizzazione, crisi idrica, scarsità di risorse, perdita della biodiversita, contrasti politico-sociali, pressioni demografiche, movimenti migratori, divari socio-economici.

Il Consiglio nazionale delle ricerche, con il suo multidisciplinare patrimonio di conoscenze e competenze scientifiche, tecniche e culturali - grazie a migliaia di ricercatrici e ricercatori - opera con grande impegno multidisciplinare in quest’area, su cui si affacciano 22 paesi di tre continenti, indagando fenomeni e processi e proponendo soluzioni. In sinergia con altri soggetti nazionali e internazionali rappresenta un riferimento con i suoi progetti di ricerca scientifica e la sua attività di science diplomacy. Questi temi sono raccolti nel volume, ricco anche di immagini e realizzato grazie al contributo di tanti istituti e colleghi. Il presidente Massimo Inguscio lo ha voluto dedicare “Ai tanti che provano la gioia di navigare nel mare della Conoscenza e ai giovani curiosi che vorranno avventurarsi alla Ricerca di nuove rotte”.

Il volume è scaricabile gratuitamente a questo indirizzo

 

Vedi anche:

'Inaugurazione delle nuove sedi Cnr di Catania e Palermo' Nota stampa (14/01/2020)

Ultimo aggiornamento: 19/03/2020