Progetto di ricerca

In-situ Resource Bio-Utilization per il supporto alla vita nello Spazio (ReBUS) (DTA.AD002.558)

Area tematica

Scienze del sistema Terra e tecnologie per l'ambiente

Area progettuale

Gestione sostenibile ed efficiente delle risorse naturali, degli ecosistemi e della biodiversità (DTA.AD002)

Struttura responsabile del progetto di ricerca

Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri (IRET)

Altre strutture che collaborano al progetto di ricerca

Responsabile di progetto

ALBERTO BATTISTELLI
Telefono: 3392832909
E-mail: alberto.battistelli@cnr.it

Abstract

Il progetto intende avviare una linea nazionale di ricerca per la realizzazione di un sistema rigenerativo per il supporto alla vita nello spazio focalizzato sulle piante superiori che minimizzi l'utilizzazione di risorse esogene massimizzando l'utilizzazione di risorse naturali disponibili in situ (i.e. suolo) e il riciclo della materia organica (i.e. scarti).
Il CNR partecipa grazie alla pregressa esperienza maturata nello studio del ruolo del controllo ambientale nei sistemi biorigenerativi sulla crescita e produzione delle piante al fine di migliorare la qualità e la sicurezza alimentare dei prodotti e nello studio del recupero dei prodotti di scarto nell'ottica della circolarità biorigenerativa. Sono coinvolti due istituti, IRET e ISA sotto la responsabilità scientifica del Dott. Alberto Battistelli. L'attività riguarderà due WP a) qualità e sicurezza alimentare dei prodotti e caratterizzazione degli scarti; b)prebiotici nei vegetali e dai materiali di scarto.

Obiettivi

Obiettivo del progetto è lo svilppo di Tecnologie e soluzioni innovative a sostegno della vita dell'uomo nello spazio durante le missioni di lunga durata su Luna e Marte, come indicato dall'agenda europea di Horizon 2020 e dalle roadmap dell'International Space Exploration Coordination Group e delle Agenzie spaziali italiana ed europea. Il sistema biorigenerativo sarà basato sull'integrazione di diversi organismi come piante, funghi, batteri e cianobatteri in modo da massimizzare l'uso delle risorse disponibili "in situ" e minimizzare contemporaneamente l'impiego di quelle esogene, riciclando la materia organica prodotta (residui alimentari, colturali e fisiologici).

Data inizio attività

10/10/2019

Parole chiave

sistemi biorigenerativi, Controllo amientale, spazio

Ultimo aggiornamento: 29/05/2024