Nota stampa

Frana a Ischia: i dati di Cnr-Irpi

26/11/2022

Vittime a Ischia
Vittime a Ischia

Evento franoso del 26 novembre 2022 a Casamicciola Terme

 

I pluviometri dell’Isola d’Ischia posti nelle vicinanze di Casamicciola Terme hanno registrato piogge intense a partire dalla mezzanotte del 25 novembre. In particolare, il picco massimo di pioggia oraria sui due pluviometri più vicini è stato di 51,6 mm a Forio e di 50,4 mm a Monte Epomeo. Le piogge cumulate a 6 ore (tra le 00:00 del 25/11 e le 06 del 26/11) forniscono un valore di 126 mm: negli ultimi 20 anni -periodo per il quale abbiamo accesso ai dati dei pluviometri- questo dato non era mai stato raggiunto nel periodo osservato, e rappresenta un indice di gravità della pioggia.

La zona di Casamicciola nella quale le piogge hanno causato la frana e i danni registrati è un’area dell’Isola in cui vari autori (per citarne alcuni Del Prete e Mele (2006)) hanno riconosciuto e descritto numerosi eventi franosi con danni sia al territorio che alle case, alle terme e anche alle persone. Le cartografie dei Piani di Assetto Idrogeologico (PAI https://idrogeo.isprambiente.it)  riportano infatti valori di pericolosità da frana molto elevati per queste aree dell’Isola d’Ischia.

Per quanto riguarda gli eventi storici che hanno causato danni alle persone, i dati del catalogo gestito da Cnr-Irpi evidenziano come nella zona di Casamicciola Terme si siano già verificate frane che hanno causato perdita di vite umane, tra cui nel 1910, durante un evento molto intenso, alluvioni con elevato trasposto solido, crolli e numerosi dissesti diffusi causarono 11 morti. In anni più recenti una vittima si è registrata nel 1987, quando un crollo di roccia distrusse un ristorante, e infine nel 2009, sempre nel mese di novembre, una colata di fango e detrito ha travolto e ucciso una ragazza quattordicenne.

Per informazioni:
Paola Salvati
Cnr-Irpi
paola.salvati@irpi.cnr.it

Ufficio stampa:
Emanuele Guerrini
Cnr Ufficio stampa Cnr

Vedi anche: