Istituto per i processi chimico-fisici (IPCF)

Competenze

L'attività di ricerca dell'IPCF è intrinsecamente interdisciplinare e focalizzata su argomenti chimici e fisici, come materia soffice, sistemi disordinati, interfacce, materiali compositi e nanostrutturati, architettura e biofisica sovramolecolare, fluidi complessi e colloidi. I principali interessi riguardano lo studio dei fenomeni come autoorganizzazione, interazioni superficiali, rilassamento e proprietà di trasporto, dalla nano alla mesoscala. L'IPCF è impegnato nella progettazione e produzione di materiali su misura, nelle tecniche computazionali e analitiche e nello sviluppo di nuovi dispositivi e metodologie sperimentali. Alcune delle attività sono di grande rilevanza per la società (energia, ambiente, salute): sviluppo di celle solari sensibilizzate, sensori e tecniche per la bonifica ambientale, sviluppo di tecnologie per l'industria e la nanomedicina. L'Istituto è attivo, anche in qualità di coordinatore, in numerosi progetti nazionali e internazionali . L'IPCF è impegnato nella progettazione e costruzione di linee di fascio in large scale facilities di neutroni, tra cui la European Spallation Source e il STFC Rutherford Appleton Laboratory. In IPCF siamo anche profondamente coinvolti nel trasferimento tecnologico dei risultati ottenuti.