Focus

Le cellule riciclano i sottoprodotti del loro metabolismo per riparare il DNA

Il DNA cellulare viene costantemente danneggiato a seguito dall'attivita' metabolica endogena ed esogena (radicali liberi dell'ossigeno, sostanze inquinanti mutagene, radiazione ultravioletta). Come conseguenza, l'informazione genetica contenuta nel DNA viene alterata. Le cellule hanno numerosi meccanismi per ripristinare l'informazione originale, evitando cosi' l'insorgenza di mutazioni. L'alterazione di questi meccanismi e' direttamente coinvolta nell'insorgenza dei tumori. Speciali enzimi, le DNA polimerasi translesione, sono in grado di riconoscere l'informazione originariamente presente sul DNA, anche quando essa e' "mascherata" dalle modificazioni causate da agenti mutageni. In questo lavoro, svolto in collaborazione con l'Universita' di Zurigo, il laboratorio dell'IGM-CNR coordinato da Giovanni Maga, ha identificato un nuovo meccanismo attraverso cui questi enzimi specializzati riescono a ripristinare l'informazione danneggiata, dimostrando per la prima volta che una piccola molecola di fosforo inorganico, il pirofosfato, un sottoprodotto di numerose reazioni del normale metabolismo cellulare, viene "riciclato" dalla DNA polimerasi lambda come cofattore essenziale per copiare fedelmente l'informazione contenuta nel DNA danneggiato. Questa ricerca e' stata finanziata dall'AIRC.
Crespan E, Maga G, Hubscher U. A new proofreading mechanism for lesion bypass by DNA polymerase lambda" EMBO Rep. 2011 Dec 2. doi: 10.1038/embor.2011.226.