Fondo di rotazione

×

Warning message

This content has not yet been translated. What you're seeing is the content in the original language.

Il Fondo di Rotazione, istituito con la legge n.183 del 1987, provvede ad una parziale copertura finanziaria degli oneri di pertinenza nazionale (nella misura del 70%) previsti nei Programmi e nelle Azioni di politica comunitaria.

Attraverso questo Fondo si assicura la centralizzazione presso la Tesoreria dello Stato dei flussi finanziari dei fondi strutturali provenienti dall’Unione Europea e la gestione univoca dei relativi trasferimenti in favore delle Amministrazioni e degli Enti nazionali.

Per la gestione del Fondo di Rotazione, il decreto del Presidente della Repubblica n. 396 del 1988 ha istituito, nell'ambito della Ragioneria Generale dello Stato, l’Ispettorato Generale per l'amministrazione del Fondo di Rotazione per l'attuazione delle politiche comunitarie (IGFOR), che nel 1997 ha mutato la sua denominazione in Ispettorato Generale per i Rapporti Finanziari con l'Unione Europea (IGRUE). Nell'attuale organizzazione dell'IGRUE ad occuparsi  della gestione operativa del Fondo di Rotazione è l' Ufficio XII.

Il Cnr, di norma con cadenza annuale, fa un’apposita richiesta di accesso al Fondo di Rotazione per i progetti selezionati all’Ufficio III della Direzione Generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della Ricerca del MIUR, quale Dicastero vigilante. In queste richieste vengono elencati i dati anagrafici dei progetti, nonché i dati finanziari relativi ai budget riconosciuti ed agli incassi effettivamente percepiti dall’Unione Europea per le suddette progettualità, corredati dai relativi documenti a supporto.

Il MIUR, a valle dei controlli documentali di propria pertinenza, richiede all’IGRUE l’erogazione delle quote di cofinanziamento a carico del Fondo di Rotazione per i progetti identificati, provvedendo a trasmettergli quanto ricevuto dal Cnr.

L’IGRUE, una volta effettuate le verifiche del caso attraverso l’Ufficio V e stabilito l’esatto ammontare della quota del Fondo, provvede a convocare uno specifico Gruppo di Lavoro – anche a partecipazione MIUR/ Cnr – per licenziare la versione definitiva del decreto che finanzierà i progetti eleggibili, o un sottoinsieme di questi, a valere sul Fondo di Rotazione.

Informazioni a cura di: Ufficio Programmazione e Grant Office - Direzione Centrale Servizi per la Ricerca

Last update: 19/12/2019