Progetto di ricerca

Studio Commissionato Screening farmacologico di nuove molecole per il targeting del sistema endocannabinoide 2022 Ligresti (DCM.AD007.264)

Area tematica

Scienze chimiche e tecnologie dei materiali

Area progettuale

Chimica e materiali per la salute e le scienze della vita (DCM.AD007)

Struttura responsabile del progetto di ricerca

Istituto di chimica biomolecolare (ICB)

Responsabile di progetto

ALESSIA LIGRESTI
Telefono: 081-8675093
E-mail: aligresti@icb.cnr.it

Abstract

Gli endocannabinoidi sono piccole molecole segnale di natura lipidica che derivano da un acido grasso polinsaturo, l'acido arachidonico. Essi vengono prodotti a partire da precursori biosintetici di tipo fosfolipidico e attivano i recettori dei cannabinoidi di tipo 1 (CB1), molto abbondanti nel cervello ma anche in tessuti periferici, e di tipo 2 (CB2), espressi invece principalmente in cellule del sistema immunitario. Come tutti i segnali chimici, anche gli endocannabinoidi sono soggetti ad eventi di mancata regolazione, così da contribuire all'eziologia o ai sintomi di alcune patologie. I primi endocannabinoid ad essere stati scoperti sono l'arachidonoil-etanolamide (AEA) ed il 2-arachidonoil-glicerolo (2-AG), uno dei principali monoacilgliceroli presenti nel cervello. Entrambi sono stati implicati in molti disturbi fisiologici, tra cui obesità, sindromi metaboliche, malattie epatiche, dolore, disturbi neurologici e infiammazione. I loro effetti immunomodulatori sono numerosi e non sempre sono mediati dai recettori dei cannabinoidi.

Obiettivi

- Identificazione di lead compounds per lo sviluppo di nuove strategie terapeutiche per condizioni patologiche in cui il sistema endocannabinoide è coinvolto.
- Raccolta di dati preliminari propedeutici alla partecipazione a bandi che finanzino progetti di ricerca di durata pluriennale.

Data inizio attività

01/01/2022

Parole chiave

Recettori, Cannabinoidi, Sistema Endocannabinoide

Ultimo aggiornamento: 16/07/2024