Istituto di Bioscienze e Biorisorse (IBBR)

Articolazione territoriale

Sede principale

Direttore

Dr. GIOVANNI GIUSEPPE VENDRAMIN

E-mail: direttore@ibbr.cnr.it
Telefono: 055/5225725

Informazioni

Via Giovanni Amendola, 165/A - 70126 Bari (BA)
Telefono: 0805583400
Fax: 0805587566
E-mail: direttore@ibbr.cnr.it
Url: http://ibbr.cnr.it/ibbr/

Sede secondaria di Firenze

Responsabile

GIOVANNI GIUSEPPE VENDRAMIN

Informazioni

Via Madonna del Piano, 10 -Polo Scientifico CNR - 50019 Sesto Fiorentino (FI) - Toscana
Telefono: 0555225727
Fax: 0555225705
E-mail: segreteria.firenze@ibbr.cnr.it
Url: http://ibbr.cnr.it/ibbr/

Descrizione:

Le Principali attività di ricerca:
o Analisi della variazione genetica attraverso l'uso di marcatori molecolari (ESTs, SSRs, SNPs, ecc.) in specie forestali, con particolare riferimento alla struttura genetica delle popolazioni, alle relazioni filogenetiche, al flusso genico entro e tra popolazioni, alla mappatura dei pool genici esistenti, e ai meccanismi di mantenimento in natura della variazione genetica e del potenziale adattativo;
o Studio dei meccanismi adattativi di specie forestali e risposta a fattori abiotici ed biotici. Individuazione attraverso tecniche di next-generation sequencing di geni candidati (es., SNPs) coinvolti nei processi di adattamento/selezione di specie forestali ai principali fattori ambientali. Indagini mirate all'individuazione di associazioni genotipo-fenotipo in situ;
o Analisi del rischio associato all'introduzione di alberi geneticamente modificati, mediante la modellizzazione del possibile impatto sulla biodiversità esistente del rilascio dei transgeni nell'ambiente via flusso genico, e di possibili impatti ambientali mediante l'analisi della contaminazione genica in sistemi modello;
o Studio delle risposte biochimiche ed ecofisiologiche di genotipi vegetali a stress biotici ed abiotici mirati all'individuazione di metaboliti secondari (terpeni volatili) come marcatori della resistenza all'attacco di patogeni e parassiti. Analisi del ruolo ecologico dell'emissione di composti organici volatili (VOCs) in risposta allo stress ambientale. Indagini mirate a identificare i meccanismi ecofisiologici di risposta allo stress idrico ed alla variazione dell'ambiente luminoso;
o Propagazione in vitro di specie forestali per la selezione e il mantenimento di genotipi di pregio (micropropagazione, organogenesi, embriogenesi somatica) e per applicazioni nel settore agro-alimentare e farmaceutico. Analisi della tolleranza ai metalli pesanti di specie coltivate in vivo e in vitro nell'ottica di attività di fitorimedio.

Sede secondaria di Napoli

Responsabile

MARIA CIARAMELLA

Informazioni

Via Pietro Castellino, 111 - 80131 Napoli (NA) - Campania
Telefono: 0816132247
Fax: 0816132277
E-mail: maria.ciaramella@ibbr.cnr.it
Url: http://ibbr.cnr.it/ibbr/

Descrizione:

Ricerca fondamentale in biologia volta a comprendere i meccanismi molecolari che regolano lo sviluppo, il differenziamento, l'invecchiamento e la degenerazione, la riproduzione, l'adattamento evolutivo, la difesa da stress endogeni ed esogeni, il mantenimento dell'integrità genomica, l'apoptosi, l'espressione genica, la stabilità, il trasporto e il metabolismo delle proteine e la trasduzione del segnale.
Caratterizzazione e progettazione di biomolecole per lo sviluppo di biotecnologie collegate alla chimica verde, alla salute umana, e alla crescita eco-sostenibile. Nutraceutica e variabilità genomica e loro ruolo sulla salute e nella prevenzione di patologie umane.

Sede secondaria di Palermo

Responsabile

FRANCESCO CARIMI

Informazioni

Corso Calatafimi, 414 - 90129 Palermo (PA) - Sicilia
Telefono: 0916574578
Fax: 091423424
E-mail: francesco.carimi@ibbr.cnr.it
Url: http://ibbr.cnr.it/ibbr/

Descrizione:

La Sezione di Palermo dell'IBBR nasce nel 1970 come Centro di Studio per il Miglioramento Genetico degli Agrumi,con obiettivi di ricerca focalizzati su diversi settori della genetica dei Citrus e dei relativi. Divenuto nel 1999 Istituto di Ricerca per la Genetica degli Agrumi, confluisce a seguito della riforma degli organi del CNR avvenuta nel 2001-2002, nell'Istituto di Genetica Vegetale e, nel 2013, nell'IBBR. La sezione è fortemente radicata al territorio regionale, partecipando attivamente all'interno delle principali filiere agricole (e.g. agrumicola, vitivinicola e olivicola) al fianco delle aziende locali, per favorire il trasferimento tecnologico. L'attività di ricerca è impegnata nelle seguenti tematiche :
o analisi dei genomi di specie coltivate e selvatiche per l'individuazione di geni associati a tratti di interesse;
o utilizzo di tecnologia Next Generation Sequenging e della bioinformatica per l'assemblaggio De novo di genomi e trascrittomi per l'individuazione di nuovi marcatori molecolari e per studi di espressione differenziale;
o miglioramento genetico mediante tecniche tradizionali e biotecnologie innovative;
o studio molecolare della senescenza e apoptosi;
o caratterizzazione e conservazione della diversità genetica delle piante;
o sviluppo e utilizzo di sensori geneticamente codificati per la quantificazione di metaboliti in vivo;
o coltura di tessuti per il risanamento da virus e batteri attraverso l'applicazione dell'embriogenesi somatica;
o analisi dello stato sanitario e sviluppo di metodiche innovative per la diagnosi in specie coltivate e selvatiche;
o ottenimento di nuovi portinnesti, varietà e nuovi genotipi anche a scopo ornamentale di agrumi attraverso approcci convenzionali e l'impiego di biotecnologie;
o analisi molecolare della risposta delle piante ai metalli pesanti;
o studio del ruolo di specie reattive dell'ossigeno e dell'azoto in fenom. di stress biotici ed abiotici
o banche di germoplasma di vite, olivo e Citrus Spp.

Sede secondaria di Perugia

Responsabile

FRANCESCO DAMIANI

Informazioni

Via Madonna Alta, 130 - 06128 Perugia (PG) - Umbria
Telefono: 0755014862
Fax: 0755014869
E-mail: francesco.damiani@ibbr.cnr.it
Url: http://ibbr.cnr.it/ibbr/

Descrizione:

La UOS di Perugia di IBBR precedentemente "Istituto di Ricerca sul Miglioramento Genetico delle Piante Foraggere" nel 2001 è entrato a far parte del Costituendo Istituto di Genetica Vegetale. Le attività che vengono svolte riflettono in parte le esperienze maturate nel miglioramento delle piante foraggere e sono in corso programmi di ricerca che utilizzano approcci biotecnologici e molecolari al fine di migliorare la produzione e la qualità delle leguminose foraggere: è stata costituita e viene analizzata un'ampia collezione di mutanti Medicago truncatula;in Lotus spp. è stato delucidata la via biosintetica dei flavonoidi al fine di avere gli strumenti genetici per modificare i livelli di tannini condensati nelle leguminose foraggere che causano il timpanismo. Un forte impegno è dedicato al miglioramento genetico dell'olivo (Olea europea L.) e alla tracciabilità dell'olio d'oliva, utilizzando strumenti agronomici, molecolari e metabolomici. Altro caso di studio rilevante è il genere fungino Tuber ( tartufo ), diffuso in varie zone d'Italia e con un valore economico significativo. Sono stati utilizzati approcci molecolari per distinguere le varie specie e popolazioni locali e per comprendere meglio la biologia della riproduzione con lo scopo di migliorare l'efficienza produttiva degli stand artificiali. Un approccio di biologia molecolare è stato utilizzato per studiare la modalità riproduttiva apomittica in Paspalum simplex e una grossa mole di lavoro è dedicata alla produzione di molecole ricombinanti di interesse industriale farmaceutico utilizzando le piante come piattaforma tecnologica e, di conseguenza, sui fattori che regolano il trasporto intracellulare e l'espressione di geni eterologhi in pianta .Oltre alle attività descritte, vengono eseguite sperimentazioni per l'introduzione e la valutazione di colture innovative: tabacco per la produzione di olio industriale, erba medica per la produzione di biogas, e leguminose da granella come alternativa alla soia.

Sede secondaria di Portici

Responsabile

MARIA STEFANIA GRILLO

Informazioni

Via Università, 133 - 80055 Portici (NA) - Campania
Telefono: 0812539026
Fax: 0817753579
E-mail: stefania.grillo@ibbr.cnr.it
Url: http://ibbr.cnr.it/ibbr/

Descrizione:

Le attività di ricerca della UOS Portici sono svolte nell'ambito della genetica vegetale nella specie modello Arabidopsis, in specie agrarie (Solanaceae) e in specie da biomassa, utilizzando metodologie di genomica strutturale e funzionale e biotecnologie.

Le aree di interesse sono:
-Genetica e fisiologia delle interazioni pianta/ambiente
-Genetica, epigenetica e biologia della riproduzione
- Analisi QTL e miglioramento genetico assistito da marcatori
-Biologia e genomica degli organelli citoplasmatici
-Ingegneria metabolica
-Caratterizzazione e valorizzazione delle risorse genetiche

Le conoscenze scientifiche generate in questi campi sono finalizzate al miglioramento della sostenibilità e della produzione in agricoltura e della qualità nutrizionale, merceologica e industriale dei prodotti alimentari e non.