Evento

Bike and Society. Una rete di ricerca sulla bicicletta come veicolo per l'innovazione sociale

Il 26/11/2020 ore 17.00 - 19.00

CNR-IRPPS, DSS Unina
Evento online

L’emergenza del Coronavirus, i dispositivi di immunizzazione e di social distancing hanno rilanciato la bici come mezzo di trasporto nello spazio urbano ed extraurbano. Hanno, inoltre, posto le premesse per la possibilità di concepire la bici come un vettore di trasformazione e di innovazione sociale, promuovendo il cicloturismo e la pratica sportiva. 
I benefici della bici sono noti e ben documentati sul piano scientifico per la salute e la mobilità. Lo stato di emergenza ha creato, tuttavia una finestra di opportunità per un uso diffuso. I dati d’acquisto di nuove bici sono molto incoraggianti. Le vendite hanno fatto registrare degli aumenti più che significativi. L’aumento del ‘parco bici’ disponibile non si traduce, tuttavia, in modo automatico in un maggiore uso. La storia delle innovazioni indica che le tecnologie in uso richiedono una diversa configurazione sociale. Per avere più bici circolanti si tratta di costruire, quindi, una ecologia della bici, che accompagni, intersechi, complementi e in alcuni casi sostituisca, la cosmo-tecnica dell’auto. 
Una ecologia della bici nel nostro paese è ancora incompiuta: il seminario Bike and Society inaugura, quindi, la creazione di una rete di ricerca che a partire dal nucleo del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Napoli ‘Federico II’ e dell’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Cnr in collaborazione con Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, Napoli Bike Festival e Audax Randonneur Italia intende lavorare alla sua costruzione.
Il seminario è introdotto da Stefano Consiglio del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Napoli Federico II e da Dewi van de Weerd – vice Ambasciatore Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi. Nel corso dei lavori, la pratica ciclistica viene analizzata dal punto di vista storico da Eleonora Belloni dell’Università di Siena, linguistico-discorsivo da Maria Cristina Caimotto dell’Università di Torino, sociologico da Paolo Landri, dell’Irpps-Cnr, progettuale da Luca Bertolini e Marco Te Broemmelstroet, dell’University of Amsterdam. Esperienze e buone pratiche vengono infine presentate da Luca Simeone del Tavolo della Ciclabilità del Comune di Napoli e da Giuseppe Gallina dell’Audax – Associazione Randonneur Italiani. Nella discussione previsti interventi di Paolo Magaudda, Università di Milano, Annamaria Zaccaria, Dario Minervini, Fabio Corbisiero, Francesco Pirone del Dipartimento di Scienze Sociali di Napoli, Mario Tirino dell'Università di Salerno.

Organizzato da:
Cnr- Irpps, DSS Università di Napoli 'Federico II'
Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, Napoli Bike Festival, Comune di Napoli e Audax Randonneur Italia

Referente organizzativo:
Paolo Landri
CNR - Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali
p.landri@irpps.cnr.it

Modalità di accesso: ingresso libero

Vedi anche: