Comunicato stampa

Ecuador e Italia: più vicini grazie alla ricerca scientifica

11/07/2019

Da sinistra: Ministro degli affari esteri e mobilità umana, Ambasciatore José Valencia,  Presidente del Cnr Massimo Inguscio, Ambasciatore dell'Ecuador in Italia, Nelson Robelly. Foto di Vittorio Tulli Cnr
Da sinistra: Ministro degli affari esteri e mobilità umana, Ambasciatore José Valencia, Presidente del Cnr Massimo Inguscio, Ambasciatore dell'Ecuador in Italia, Nelson Robelly. Foto di Vittorio Tulli Cnr

Nell’ambito del ‘Primo incontro accademico e scientifico’ tra i due Paesi, sono stati sottoscritti: accordi tra il Consiglio nazionale delle ricerche e la Secretaría de Educación Superior, Ciencia, Tecnología e Innovación (Senescyt); memoranda tra il maggiore ente di ricerca italiano e dieci Università dell’Ecuador; nello stesso contesto sono stati inoltre firmati: un accordo di cooperazione tra l’Ambasciata dell’Ecuador e l’Università di Ferrara, un memorandum tra la stessa Ambasciata e l’Università Parthenope

Il 10 luglio si è svolto presso il Consiglio nazionale delle ricerche il ‘Primo incontro accademico, scientifico Ecuador-Italia’, evento che ha avuto luogo nell'ambito della visita ufficiale in Italia del Presidente della Repubblica dell'Ecuador, Lenín Moreno Garcés. 

L’incontro è stato presieduto dal Ministro degli affari esteri e mobilità umana, Ambasciatore José Valencia, dal Presidente del Cnr, Massimo Inguscio, e dall'Ambasciatore dell'Ecuador in Italia, Nelson Robelly, con la partecipazione del Ministro della Produzione, Commercio Estero, Iván Ontaneda, membro della Delegazione Ufficiale in Italia.

L’evento rappresenta una pietra miliare storica per la cooperazione accademica e scientifica, poiché è riuscito a riunire le autorità di entrambi i Paesi, i rappresentanti dei centri di ricerca in Italia, i Rettori delle università delle due nazioni, con i quali è stato analizzato il lavoro svolto per rafforzare la cooperazione attraverso borse di studio, scambi di docenti e ricercatori, accordi tra Università e sviluppo di progetti di ricerca congiunti.

Questo primo incontro è l'inizio di una nuova fase di collaborazione a livello accademico e scientifico, grazie alla firma di 13 accordi: l'Accordo Specifico di Cooperazione tra la Segreteria d'Istruzione Superiore, Scienza, Tecnologia e Innovazione-Senescyt e il Cnr, grazie al quale sarà realizzato un Bando congiunto per lo sviluppo di due progetti nei settori dell'energia e della sicurezza della sovranità alimentare; l'Accordo di Cooperazione tra l'Ambasciata dell'Ecuador in Italia e l'Università di Ferrara per borse di studio a cittadini ecuadoriani residenti in Italia; il Memorandum d'Intesa tra l'Ambasciata dell'Ecuador in Italia e l'Università degli Studi di Napoli Parthenope per borse di studio per i cittadini ecuadoriani residenti in Italia, e Memorandum d'intesa tra il Cnr e dieci università:  Universidad Católica Santiago de Guayaquil, Universidad Técnica de Ambato, Escuela Politécnica Nacional, Universidad Regional Amazónica-IKIAM, Universidad Estatal de Milagro, Universidad Agraria del Ecuador, Universidad UTE, Universidad del Norte, Universidad del Azuay  y  Escuela  Superior Politécnica del Chimborazo.

Queste opportunità di formazione scientifica in Ecuador, di ricerca al più alto livello, sono state raggiunte grazie al lavoro del Ministero degli Affari Esteri e Mobilità Umana e del Consiglio nazionale delle ricerche.

Roma, 11 luglio 2019

La scheda

Chi: Cnr- Ecuador

Che cosa: sottoscritti accordi tra il Consiglio nazionale delle ricerche e la Secretaría de Educación Superior, Ciencia, Tecnología e Innovación (Senescyt); memoranda tra il maggiore ente di ricerca italiano e dieci Università dell’Ecuador; nello stesso contesto è stato firmato l’accordo di cooperazione tra l’Ambasciata dell’Ecuador e l’Università di Ferrara e un memorandum tra la stessa Ambasciata e l’Università Parthenope.

Vedi  anche la photogallery  'Galápagos-Ecuador'. Grazie agli accordi tra il Consiglio nazionale delle ricerche e la Secretaría de Educación Superior, Ciencia, Tecnología e Innovación (Senescyt) e i memoranda con dieci Università dell’Ecuador, saranno avviati progetti di studio riguardanti numerosi settori disciplinari, tra i quali anche ambiente, cambiamenti climatici e biodiversità, bioscienze. Il Cnr di Bologna già tra il 1971 e il 1972 condusse indagini scientifiche nelle Galápagos, nell’ambito della spedizione italiana di ricerche naturalistiche 'L. Mares-G.R.S.T.S.'. Tali accordi rinnovano l'interesse di ricerca congiunta verso il delicato ecosistema dell'arcipelago. Foto di Luciano D'Angelo

Ufficio stampa:
Sandra Fiore
Cnr-Ufficio stampa
sandra.fiore@cnr.it
06 4993 3789

Capo ufficio stampa:
Marco Ferrazzoli
marco.ferrazzoli@cnr.it
ufficiostampa@cnr.it
06 4993 3383
skype marco.ferrazzoli1

Vedi anche:

Immagini: