Progetto di ricerca

Studio e controllo delle problematiche vibroacustiche di sistemi dinamici settore (DIT.AD018.013)

Area tematica

Ingegneria, ICT e tecnologie per l'energia e i trasporti

Area progettuale

Veicoli a basso impatto ambientale (DIT.AD018)

Struttura responsabile del progetto di ricerca

Istituto di Scienze e Tecnologie per l'Energia e la Mobilità Sostenibili (STEMS)

Responsabile di progetto

DANIELA SIANO
Telefono: 081-7177108
E-mail: daniela.siano@stems.cnr.it

Abstract

L'obiettivo principale del progetto è la riduzione delle emissioni sonore di sistemi dinamici nel mondo "Transport" , sia in "retrofit" che in fase di "pre-design", mediante metodologie numeriche avanzate ed opportunamente integrate con le analisi di misura sperimentali, sia di tipo vibrazionale che di tipo acustico, finalizzata all'ottenimento di sistemi ottimali anche mediante lo sviluppo di materiali innovativi. Si propone quindi, oltre all'analisi ed al contenimento delle emissioni sonore e vibrazionali dei sistemi dinamici nel settore "Transport", all'impiego di tecniche matematiche avanzate per il riconoscimento di fenomeni detonativi e di misfire da segnali vibrazionali e/o acustici, anche a rispondere con soluzioni ottimizzate alle esigenze delle differenti applicazioni mediante l'utilizzo di materiali innovativi con requisiti particolarmente desiderabili come la riduzione del peso e l'aumento delle prestazioni vibro-acustiche e termiche.

Obiettivi

Il progetto si propone di affrontare le problematiche vibroacustiche di mezzi di trasporto e/o dei relativi sottosistemi attraverso
l'impiego di procedure numeriche di simulazione e/o indagini sperimentali, queste ultime sia come esperienze di laboratorio sia di misure sui sistemi in esercizio.
Più in particolare, le indagini di tipo numerico mediante l'ausilio delle riconosciute tecniche di simulazione (FEM, BEM, SEA, Aeroacustica) hanno lo scopo di caratterizzare i sistemi durante la fase di pre-design e progettazione consentendo a valle dei risultati eventuali processi di ottimizzazione delle "performances".
Le attività sperimentali, invece, vengono impiegate per la caratterizzazione delle prestazioni vibroacustiche dei sistemi di trasporto e/o suoi sottosistemi in esercizio e per il fondamentale updating dei modelli numerici sviluppati in precedenza, al fine di ottenere modelli numerici affidabili con l'obiettivo di ottimizzare i sistemi a partire dai modelli numerici così validati.
Queste ultime vengono condotte mediante l'ausilio di strumentazioni sofisticate ed apparecchiature scientifiche aggiornate rispetto allo stato dell'arte.

Data inizio attività

01/01/2016

Parole chiave

acustica, vibrazioni, materiali innovativi

Ultimo aggiornamento: 22/02/2024