Profilo personale

Raffaele Conte

Le informazioni pubblicate in questa pagina sono gestite in completa autonomia da RAFFAELE CONTE il/la quale se ne assume ogni responsabilità

Laureato in "Scienze dell'Informazione" nel Dicembre 1996, presso l'Università degli Studi di Pisa, dal 2000 è Tecnologo presso l'Istituto di Fisiologia Clinica del CNR dove si è occupato di integrazione di sistemi informatici e amministrazione di sistemi Unix e servizi di rete, con particolare interesse ai problemi di sicurezza dei dati ed alla gestione delle identità digitali. Attualmente ricopre l'incarico di Responsabile dei Sistemi Informativi e dell'Infrastruttura di Rete dell'Istituto e le sue sezioni remote. L'esperienza maturata nella progettazione e sviluppo di un sistema informativo per la conduzione di programmi di Valutazione Esterna di Qualità in Medicina di Laboratorio ha consentito la creazione nell'ottobre del 2006 di "QualiMedLab", spin-off del CNR, di cui insieme all'ente, ad altri ricercatori e soci privati, è fondatore. Dal 2006 è stato impegnato nel progetto e nella successiva creazione della Federazione IDEM GARR (l'infrastruttura nazionale di autenticazione e autorizzazione per gli enti di ricerca e le Università) inizialmente come membro del Comitato di Gestione e successivamente, fino a febbraio del 2013, come coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico. È responsabile scientifico per IFC-CNR di progetti ricerca nel campo dell'ICT applicata alla medicina e sanità (Medical360, POR CrEO FESR 2007-2013; DAHFNE, POR CrEO FESR 2007-2013; AdriHealthMob, IPA Adriatic Cross Border Program 2007-2013).


Attività

Partecipazione a progetti scientifici, campagne di rilevamento, commesse o moduli/attività/sottoprogetti

"Infrastrutture federate di autenticazione e autorizzazione" in Commessa IIT-CNR "Progettazione sviluppo e monitoraggio di reti telematiche" del progetto "Apparati e Tecnologie per Reti Telematiche"

Ruolo: Responsabile di Modulo
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2010 - oggi
Organizzazioni coinvolte: CONSORTIUM GARR; ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA DEL CNR;

Finalità del progetto: Gli strumenti e le tecnologie informatiche hanno assunto un ruolo fondamentale in tutti i campi della società odierna. Anche nel campo della Medicina, in termini di supporto alla gestione clinica e alla ricerca biomedica divengono un punto di partenza per l'ampliamento della conoscenza nonchè per il miglioramento della qualità degli strumenti a disposizione della ricerca e della sanità. Tuttavia le dinamiche di progresso tecnologico in ambito medico richiedono che gli strumenti informatici siano introdotti con gradualità, nel rispetto delle necessità e delle modalità operative e ponendo sempre il Paziente al centro degli interessi di ricerca. Rivestono particolare interesse in questo settore, le tecnologie di crittografia, utilizzate per proteggere i dati e di conseguenza la privacy dei pazienti così come per la gestione delle identità digitali al fine di semplificare l'accesso alle risorse per ottimizzare l'attività clinica e di ricerca. Le attività di questo modulo sono state dedicate allo sviluppo e alla r
Attività svolta: Implementazione di un'infrastruttura di Autenticazione e Autorizzazione. Implementazione di tecniche e procedure per la protezione dei dati mediante tecniche di crittografia.
Risultati ottenuti: Realizzazione di un Identity Manager, per l'accesso ai dati personali e sensibili basato sugli attributi (ABAC, Attribute-Based Access Control) che costituiscono l'identità digitale dell'utente. Il sistema può essere utilizzato per l'autenticazione dell'utente e per l'accesso ai relativi attributi utili nella fase di autorizzazione all'accesso al servizio/dato. Il sistema è stato federato con l'infrastruttura nazionale per l'autenticazione e autorizzazione IDEM.

Sviluppo di un sistema innovativo integrato, multiparametrico per la precoce e migliore diagnosi genetica e la personalizzazione della cura nelle malattie neuromuscolari dell'adulto e del bambino - InGene

Ruolo: Responsabile Scientifico - Capofila
Sito web attività: http://ingene.eu
Perodo di partecipazione all'attività: 03/2017 - 08/2019
Organizzazioni coinvolte: ADATEC SENSING & AUTOMATION SRL; IRCCS STELLA MARIS; KODE SRL; LABORATORI ARCHA S.R.L; SCUOLA SUPERIORE DI STUDI E PERFEZIONAMENTO S. ANNA - ISTITUTO DI BIOROBOTICA; SMART SOURCE SRL;

Le malattie neuromuscolari (MNM) rappresentano un gruppo di malattie rare, se prese singolarmente, ma se considerate nel loro complesso costituiscono un'ampia categoria di malattie genetiche progressivamente disabilitanti che necessitano di un notevole carico assistenziale. Data la rarita? di alcune forme, non e? sempre possibile riconoscere la causa genetica determinante, con notevoli ripercussioni sulla possibilita? di effettuare un corretto "counselling" genetico. ambiti (genetisti clinici, esperti di diagnostica molecolare, informatici, statistici...) nell'interpretare tali risultati. Il progetto propone quindi di utilizzare contemporaneamente diverse piattaforme (cliniche, bioinformatiche, biomeccaniche...) per rendere maggiormente attendibile la correlazione genotipo/fenotipo in un'ampia coorte di pazienti affetti da malattie neuromuscolari studiati mediante tecniche di nuova generazione ed aiutare il clinico nella formulazione dei piani di trattamento, nel monitoraggio della patologia e, quindi, nella cura dei pazienti. Quali obiettivi primari del progetto vi e?: lo sviluppo di un sistema informatico che integri e correli dati clinici (ad oggi raccolti con metodiche soggettive ed oggettive), genetici e strumentali e che fornisca una mappa statistica dell'interconnessione dei vari processi biologici sottostanti il background genetico di un soggetto; la messa a punto di nuove metodiche e strumenti di analisi clinica (che ne riducano la soggettivita?); una migliore pianificazione di programmi di intervento o di riabilitazione attraverso l'uso di algoritmi personalizzati. Il sottoscritto ha coordinato le attività del progetto (essendo l'Istituto Capofila del partenariato) e delle specifiche attività di sviluppo della piattaforma software.

Bando PAR-FAS 2007-2013, Regione Toscana Costo totale del progetto: 939.450,00 euro; Finanziamento totale ottenuto: 711.882,12 euro; Costo per l'Istituto: 382.390,00 euro; Contributto per l'Istituto: 298.772,32 euro.

Costituzione di QualiMedLab s.r.l., società Spin-OFF del CNR.

Ruolo: Partecipante Spin-off
Sito web attività: http://www.qualimedlab.it
Perodo di partecipazione all'attività: 10/2006 - 09/2018
Organizzazioni coinvolte: CNR.; POLYMED;

Finalità del progetto: L'Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFC-CNR) di Pisa si è occupato della qualità e del controllo di qualità dei saggi immunometrici a partire dal 1980. Questa attività e, in particolare, lo sviluppo e la gestione di programmi di Valutazione Esterna (VEQ) è stata oggetto di progetti di ricerca CNR ed è stata condotta in collaborazione con altri centri europei (ProBioQual, Centre Lyonnais d'études pour la Promotion de la Biologie et du controle de Qualitè, Lione; Analytical Unit of Cardiological Sciences St George's Hospital Medical School, Londra; Service de Radiopharmacie et Radioanalyse dell'Università, Lione; Service de Biochemie, Centre Hospitalier, Chambery). Queste collaborazioni, tuttora in atto tramite la Spin-Off, hanno consentito di conferire una valenza internazionale alle VEQ e di aumentare la consistenza numerica e quindi la significatività dei risultati. Sulla base dei progetti realizzati e dell'esperienza acquisita nel settore, il CNR ha promosso la costituzione della società spin-off QualiMedLab per la progettazione e lo sviluppo di prodotti e servizi per il controllo di qualità in Medicina di laboratorio. Ed è questa società, alla cui costituzione hanno concorso, oltre al CNR, ricercatori dell'Ente e soci esterni, a gestire dal 2007 tutte le attività di ricerca e di servizio per il controllo di qualità oltre alla conduzione delle VEQ EQAS-CNR.
Risultati ottenuti: L'azienda, nata con un capitale di 15.000 euro è stata ricapitalizzata con 75.000 euro da Polymed ed è stata valutata 220.000 euro nel 2012, anno di uscita del socio CNR. Nel 2007 ha prodotto utili per circa 23.600 euro con un bilancio di circa 282.000 euro. Al 31.12.2009 QualiMedLab ha chiuso con un bilancio di circa 630.000 euro ed un utile pre imposte di circa 31.400 euro. Negli anni successivi il bilancio è sempre cresciuto, superando i 900.000 euro e chiudendo sempre in attivo. A giugno 2017 la società è stata valutata 600.000 euro. Nel corso degli anni sono stati assunti 5 lavoratori, due dei quali tesisti presso l'Istituto di Fisiologia Clinica del CNR assunti nel 2007 e 2009.
Attività svolta: Dal 1997, analisi, progettazione e sviluppo del sistema informativo (hardware e software) per la gestione dei programmi di Valutazione Esterna di Qualità (VEQ). In precedenza i dati venivano gestiti tramite invio per fax, elaborazione su PC e invio cartaceo dei report. Il nuovo sistema informativo ha consentito l'inserimento e l'accesso ai dati via Internet e di conseguenza la gestione di un numero elevato di risultati, partecipanti e programmi. Responsabile dei sistemi informativi della società.

AdriHealthMob - Adriatic Model of Sustainable Mobility in the Health & Care Sector

Ruolo: Responsabile scientifico
Sito web attività: http://adrihealthmob.eu
Perodo di partecipazione all'attività: 10/2013 - 11/2016
Organizzazioni coinvolte: AGENCY FOR ACCREDITATION OF HEALTH CARE INSTITUTIONS OF SERBIA; CNR - ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA; COOSS MARCHE ONLUS SOC. COOP P.A.; DURRES REGIONAL HOSPITAL; FEDERAL MINISTRY OF HEALTH OF BOSNIA AND HERZEGOVINA; INNOPOLIS CENTRE FOR INNOVATION AND CULTURE - GREECE; IONIAN UNIVERSITY - GREECE; MINISTRY OF HEALTH CROATIA; MINISTRY OF HEALTH, GOVERNMENT OF MONTENEGRO; MSC - ASSOCIATION FOR PROMOTION OF LOCAL DEVELOPMENT AND EDUCATION - BOSNIA AND HERZEGOVINA; OSPEDALE MARCHE NORD; QPBE, QENDRA E PROMOVIMIT TE BIZNESIT CHE EKONOMISE - ALBANIA; TELEMEDWARE S.R.L.; TETRAS, SVETOVANJE, D.O.O. - SLOVENIA; UNIVERSITA' POLITECNICA DELLE MARCHE;

Obiettivo generale del progetto è quello di sviluppare un modello transfrontaliero sostenibile, efficiente ed efficace nel settore della mobilità finalizzata alla salute e cura con il fine di migliorare, per i passeggeri, l'accessibilità ai servizi sanitari e all'assistenza. Gli obiettivi specifici del progetto sono: o implementare un sistema per raccogliere, organizzare e analizzare i dati, le informazioni, le politiche, le performance finanziarie e le strategie operative, per pianificare un modello di trasporto transfrontaliero funzionale per la salute e la cura; o introdurre l'ICT nel settore sanitario, concentrandosi sulla mobilità attraverso la Macro Regione Adriatica; o ammodernare le infrastrutture esistenti rendendole accessibili attraverso un sistema di trasporto efficiente e sostenibile; o promuovere la regolamentazione comune, i protocolli e la pianificazione dei servizi di trasporto per la salute e la cura; o identificare e mappare le best-practices, nella Macro Regione Adriatica, in grado di associare salute e cura con modelli di trasporto sostenibili, e con la creazione di una rete di soluzioni innovative; o definire azioni pilota per il trasporto sostenibile e sperimentare modelli di riferimento, al fine di attuare, testare e convalidare le soluzioni innovative di trasporto per la salute e la cura; o fornire proposte, linee guida e raccomandazioni per una strategia di trasporto sostenibile di confine, intersettoriale, integrata e trasversale per il sistema sanitario e la cura per gli stakeholder ed i decisori nell'area Adriatica. CNR-IFC, tra le altre attività, ha sviluppato una piattaforma per l'apprendimento a distanza e la formazione per i professionisti coinvolti nella diagnostica per immagini (http://i-train.eu).

Budget totale e finanziamento del progetto: 6.293.496,41 EUR, finanziato da IPA Adriatic Cross-border Cooperation Programme 2007-2013. Per l'85%, il programma è stato co-finanziato dall'Unione Europea e, per il restante 15%, dal MEF (Ministero dell'Economia e Finanze) Fondo di Rotazione del Governo Italiano per Progetti di Cooperazione Internazionale Europea. Budget totale e finanziamento per CNR-IFC: 657.070,56 EUR.

Standardization of Diagnostic Approach in Heart Failure with Normal Ejection fraction (DAFHNE)

Ruolo: Responsabile scientifico
Sito web attività: https://dahfne.ifc.cnr.it
Perodo di partecipazione all'attività: 05/2012 - 11/2015
Organizzazioni coinvolte: CNR - ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA; QUALIMEDLAB;

Responsabile Scientifico per QualiMedLab, SpinOff dell'Istituto di Fisiologia Clinica del CNR. Il progetto DAHFNE - standardization of Diagnostic Approach in Heart Failure with Normal Ejection fraction - nasce con lo scopo di sviluppare un sistema di controllo di qualità in ecocardiografia da affiancare ai programmi di Valutazione Esterna di Qualità (VEQ) per marcatori cardiaci e peptidi natriuretici. Per la diagnosi dello scompenso cardiaco infatti ed il management dei pazienti, oltre ai segni clinici, si utilizzano biomarcatori circolanti, misurati in laboratorio, e tecniche di imaging basate su ultrasuoni (ecocardiografia). Obiettivo del progetto è quindi la definizione di schemi e procedure per il controllo della qualità intra- ed inter-laboratorio sia delle misure biochimiche, che delle tecniche di imaging con ultrasuoni e per la validazione delle stesse procedure secondo i principi della Evidence-Based-Laboratory-Medicine (EBLM). Al fine di promuovere questa attività è stata realizzata un'applicazione web-based grazie alla quale è possibile eseguire la valutazione di studi ecocardiografici potendo confrontare le proprie interpretazioni con quelle di colleghi in altri centri italiani. È stato quindi implementato uno strumento di e-training, accessibile da PC, tablet o smartphone, che consente al partecipante al programma di sviluppare la propria capacità di interpretazione degli esami ecocardiografici tramite la valutazione, periodica e prolungata nel tempo, di casi reali. Ai partecipanti vengono proposti quesiti ai quali rispondere indicando misure (spessori, diametri, volumi, gradienti ecc.) o interpretazioni (valutazione della funzionalità di apparati).

Ente finanziatore: Regione Toscana - Bando POR CReO FESR 2007-2013 - Linea di intervento 1.1.c Costo Progetto: 547.510,00 Contributo approvato per progetto: 416.107 Costo per QualiMedLab (SpinOff CNR-IFC): 304.816,00 Contributo approvato per QualiMedLab (SpinOff CNR-IFC): 231.659,48 Costo per CNR-IFC: 242.694,00 Contributo approvato per CNR-IFC: 184.447,52

Attività/Sottoprogetto CNR: DSB.AD008.179.001

Medical360

Ruolo: Responsabile scientifico
Sito web attività: http://www.medical360.it
Perodo di partecipazione all'attività: 04/2013 - 07/2015
Organizzazioni coinvolte: EMAC SRL; UNIVERSITA' DI PISA - DIP.TO MEDICINA INTERNA;

Ruolo di Responsabile Scientifico per il Partner CNR-IFC. L'Istituto di Fisiologia Clinica, nel progetto ha avuto il ruolo di studiare e mettere a punto un sistema informatico (piattaforma per la raccolta dati e software di elaborazione) permettere l'archiviazione, la codifica e l'elaborazione di dati provenienti da attività e strumenti diagnostici differenti (elettrocardiografi, ecografi) e da sistemi clinici verticali, offrendo elevata fruibilità e semplicità di accesso alle informazioni. La finalità di MEDICAL360° è stata quella di realizzare una infrastruttura capace di adattarsi ad ogni tipo di contesto, mantenendo comunque la massima semplicità d'uso, grazie ad una architettura funzionale modulare, che permettesse di costruire il sistema con i moduli strettamente necessari alla propria attività ed al proprio contesto. L'applicazione sperimentale, oltre ad essere fondata su questo nuovo concetto di architettura software distribuita, ha integrato alcuni strumenti di elaborazione ed analisi dei dati, in grado di fornire un valido supporto alla refertazione; in particolare, il sistema ha integrato alcuni algoritmi, sia generali che personalizzati, utili a fornire indicazioni e valutazioni del rischio, sia a livello generale, sia sul singolo paziente. Il gruppo di lavoro è stato costituito da una PMI capofila, la EMAC S.r.l., società di R&S di nuovi sistemi elettromedicali per la commercializzazione di apparecchiature personalizzate; dal Dipartimento Cardiotoracico e Vascolare dell'Università di Pisa e dall'Istituto di Fisiologia Clinica del CNR, avente sia competenze mediche nell'ambito cardiovascolare, sia competenze informatiche.

Ente finanziatore: Regione Toscana - Bando POR CReO FESR 2007-2013 - Linea di intervento 1.1.c

Costo Progetto: 515.695,00

Contributo approvato per progetto: 402.242,10

Costo per CNR-IFC: 123.975,00

Contributo approvato per CNR-IFC: 96.700,00

Attività/Sottoprogetto CNR: DSB.AD008.228.001

A remote controlled Sensorized ARTificial heart enabling patients empowerment and new therapy approaches

Ruolo: Partecipante - Supporto al Management del progetto relativamente agli aspetti di sicurezza informatica
Sito web attività: http://www.sensorart.eu
Perodo di partecipazione all'attività: 03/2010 - 02/2014
Organizzazioni coinvolte: AZIENDA OSPEDALIERA NIGUARDA CA' GRANDA; CIRCULITE GMBH; CNR - CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE; DATASEL BILGI SISTEMLERI AS; EM-TEC GMBH; FORTH - FOUNDATION FOR RESEARCH AND TECHNOLOGY - HELLAS - BIOMEDICAL RESEARCH INSTITUTES; IMPLEMENTAL SYTEM SL; INSTITUTE OF BIOCYBERNETICS AND BIOMEDICAL ENGINEERING - POLISH ACADEMY OF SCIENCES; INTRAROM S.A.; KATHOLIEKE UNIVERSITEIT LEUVEN; SCUOLA SUPERIORE DI STUDI E DI PERFEZIONAMENTO SANT'ANNA; UNIVERSITé CLAUDE BERNARD LYON 1; VELTI - ANONYMI ETAIREIA PROIONTON LOGISMIKOU & YPIRESION;

Supporto al Management del progetto (affidato all'Istituto di Fisiologia Clinica) per gli aspetti di privacy e sicurezza informatica.

Costo progetto: 8.551.897 euro Finanziamento CE: 6.240.000 euro Contributo per IFC: 700.000,00 euro

Progetto del programma FP7 2007-2013 della Commissione Europea

Modulo CNR: ME.P06.029.003 - Sistemi informativi ed ICT in medicina [Scheda modulo ]

Ruolo: Responsabile di modulo
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2009 - 12/2011
Organizzazioni coinvolte: IFC - ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA;

Finalità del progetto: Gli strumenti informatici messi a disposizione della Medicina, in termini di supporto alla gestione clinica e alla ricerca biomedica si stanno dimostrando un fondamentale punto di partenza per l'ampliamento della conoscenza nonché per il miglioramento della qualità degli strumenti a disposizione della ricerca e della sanità. Tuttavia le dinamiche di progresso tecnologico in ambito medico impongono che gli strumenti informatici: si adeguino ai nuovi metodi di lettura del dato clinico, contribuendo all'integrazione dalle varie sorgenti; supportino la verifica scientifica del grado di apporto alla conoscenza, come pure al riconoscimento di patologie; propongano nuovi approcci a un uso più razionale e corretto di vecchi e nuovi processi operativi, in modo tale da ridurre i costi e aumentare i benefici. Ponendo sempre il paziente al centro degli interessi di ricerca, le attività di questo modulo saranno dedicate allo sviluppo e alla realizzazione di sistemi di acquisizione, integrazione, elaborazione, distribuzione e gestione di dati clinici e sanitari prodotti con apparecchiature e modalità diverse e spesso non convenzionali. Attività svolta: Studio e progettazione di nuove tecnologie e metodologie per lo sviluppo di sistemi informativi sanitari. Implementazione di un'infrastruttura di autenticazione e autorizzazione. Risultati ottenuti: Studio di fattibilità di metodologie per lo sviluppo di applicazioni distribuite, secondo il paradigma ReST (Representational State Transfer). I nuovi applicativi possono essere sviluppati come moduli comunicanti fra loro per mezzo del protocollo HTTP, mediante lo sviluppo di API (Application Program Interface) ReSTful. Realizzazione di un sistema, denominato "idea", per l'accesso ai dati personali e sensibili basato sugli attributi (ABAC, Attribute-Based Access Control) che costituiscono l'identità digitale dell'utente. La quasi totalità dei servizi disponibili in IFC fa riferimento ad "idea" per l'autenticazione dell'utente e per l'accesso ai relativi attributi utili nella fase di autorizzazione all'accesso al servizio/dato. Il sistema è stato federato con l'infrastruttura nazionale perl'autenticazione e autorizzazione IDEM.

Progetto Pilota AAI "IDEM", patrocinato dal Consortium GARR

Ruolo: Membro del Comitato di Gestione della Federazione
Perodo di partecipazione all'attività: 08/2007 - 03/2009
Organizzazioni coinvolte: AREA DELLA RICERCA DI BOLOGNA; CASPUR; CNR-ISSIA; CONSORTIUM GARR; ELSEVIER; POLITECNICO DI BARI; POLITECNICO DI MILANO; SPRINGER; UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL'AQUILA; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA;

Finalità del progetto: Il progetto, patrocinato dal Consortium GARR (Gruppo per l'Armonizzazione delle Reti della Ricerca, Consorzio fondato da CNR, INFN, ENEA e Fondazione CRUI), ha avuto l'obiettivo di preparare le condizioni per la creazione di una Federazione nazionale per l'Autenticazione e l'Autorizzazione degli Enti di Ricerca e delle Università italiani. Il progetto ha avuto come finalità: la dimostrazione operativa, non teorica, della fattibilità tecnica e organizzativa e dell'utilità e usabilità della Federazione GARR-AAI; il rafforzamento dei sistemi di autenticazione e autorizzazione (policy, procedure, tecnologie) degli Enti GARR partecipanti tramite la condivisione di esperienze, soluzioni adottate e piani di sviluppo, condizione necessaria per aumentare la sicurezza senza penalizzare la flessibilità nelle gestione di accessi ai servizi online e lo sviluppo di esperienze nel contesto di autenticazione federata; l'aumento della consapevolezza dell'utente nell'uso di servizi on-line; la promozione presso i fornitori di servizi di criteri di riconoscimento degli utenti sulla base di sistemi di identificazione utente logici (tramite le sue credenziali) e non fisici (tramite indirizzo IP della macchina): in tal modo la gestione dei sistemi di accesso ad alcuni servizi, per esempio ai cataloghi on-line, risulta più efficiente; la promozione del reciproco riconoscimento delle identità nell'ambito della rete di ricerca nel contesto italiano; la nascita di servizi ad uso della comunità GARR, anche da parte di singoli Enti o gruppi di Enti di Ricerca; la predisposizione di accordi e possibili scenari di allargamento dell'iniziativa in contesti nazionali ed europei; lo sviluppo di esperienze nel contesto di autenticazione federata; il miglioramento in termini di efficienza nella fruizione di servizi in contesti ad elevata o crescente mobilità degli utenti. Risultati ottenuti: Il progetto si è concluso il 13 Marzo 2009, raggiungendo tutti gli obiettivi prefissi e consentendo quindi la nascita della Federazione IDEM. La Federazione, tuttora attiva ed in continua crescita, conta (ad Agosto 2013) 41 Membri (12 Enti di Ricerca e 29 Università) e 20 partner in qualità di fornitori di servizi per circa 88 servizi forniti (Biblioteche digitali, accesso WiFi, servizi di e-Learning ecc.) ad oltre 3 milioni di potenziali utenti.
Attività svolta: Stesura documentazione tecnica e normativa, organizzazione e supporto tecnico per l'avvio di una federazione nazionale per l'autenticazione e l'autorizzazione. In particolare l'attività ha previsto la collaborazione nella redazione dei documenti ufficiali della Federazione, quali: "Specifiche Tecniche per la compilazione e l'uso degli Attributi, "Regolamento" e "Norme di Partecipazione".

Progetto "SPERIGEST - Sviluppo, messa a punto, sperimentazione e valutazione di un sistema integrato per la gestione ottimizzata delle risorse nel campo delle malattie cardiovascolari"

Ruolo: Partecipante Progetto
Perodo di partecipazione all'attività: 02/1997 - 06/1998
Organizzazioni coinvolte: ITALTBS - TRIESTE;

Attività svolta: Nell'ambito del "Sottoprogetto D: Integrazione informatica", il sottoscritto era incaricato dello sviluppo di procedure software (middleware) per l'integrazione del sistema centrale ArCa (Archivio Cardiologico), sviluppato in ambiente IBM AIX su database IBM DB2, con i sistemi di gestione dei laboratori di Emodinamica e Medicina Nucleare, sviluppati in ambiente Apple Macintosh System 8 su database FileMaker.
Risultati ottenuti: Il progetto ha consentito di sviluppare un sistema clinico accessibile, in maniera capillare, da qualsiasi ambulatorio o laboratorio così some da cartella clinica informatizzata disponibile su PC portatili, collegati in WiFi, anche in corsia, in prossimità del letto del paziente.

Tipologia / Finanziamento: Programma Speciale del Ministero della Sanità / Regione Toscana
Numero contratto: n.d.
Importo totale finanziamento: 2.335.000 (circa 4,5 Miliardi di lire).

Partecipazione a gruppi di lavoro, commissioni o organismi

Coordinatore Comitato Tecnico-Scientifico della Federazione IDEM-GARR, l'infrastruttura nazionale degli enti di ricerca e università per l'autenticazione e l'autorizzazione federata.

Ruolo: Coordinatore
Perodo di partecipazione all'attività: 03/2011 - 04/2012

Obiettivi raggiunti: L'attività ha contribuito a produrre una crescita della Federazione con l'arruolamento di nuovi membri e partner (fornitori di soli servizi). Sono state condotte attività di studio, valutazione e diffusione di nuovi metodi, procedure e tecnologie per la gestione delle identità digitali. Le attività del CTS, suddiviso in gruppi di lavoro sulle diverse tematiche, sono state presentate negli incontri dedicati ai partecipanti alla Federazione. La stessa attività ha inoltre prodotto documentazione tecnica resa disponibile agli stessi partecipanti.
Attività svolta: Coordinamento del CTS, composto da 13 componenti: 12 nominati dal Comitato d'Indirizzo oltre al Coordinatore del Servizio IDEM GARR AAI. A parte per il primo anno di attività della Federazione, il mandato dell'intero CTS ha durata due anni.
Finalità: Il Comitato Tecnico-Scientifico della Federazione IDEM-GARR, che opera in stretto raccordo con il Servizio IDEM AAI, ha il compito di: seguire le evoluzioni degli standard e delle tecnologie ed operare per la loro recezione nella Federazione; verificare la fattibilità tecnica e operativa dei piani di sviluppo; verificare la possibilità effettiva di messa in opera delle regole di partecipazione; controllare e verificare la persistenza dei requisiti tecnici e il buon funzionamento dei Servizi registrati dai Partecipanti; proporre al Comitato di Indirizzo modifiche da apportare al presente documento e a tutti i documenti che definiscono il funzionamento della Federazione, con particolare attenzione alla documentazione tecnica; proporre e supportare migliorie per l'interoperabilità tra i partecipanti e tra le federazioni; collaborare alla stesura dei piani di sviluppo annuale e pluriennale.

Coordinatore Comitato Tecnico-Scientifico della Federazione IDEM-GARR, l'infrastruttura nazionale degli enti di ricerca e università per l'autenticazione e l'autorizzazione federata.

Ruolo: Coordinatore
Perodo di partecipazione all'attività: 05/2010 - 03/2011

Obiettivi raggiunti: L'attività ha contribuito a produrre una crescita della Federazione con l'arruolamento di nuovi membri e partner (fornitori di soli servizi). Studio, valutazione e diffusione di nuovi metodi, procedure e tecnologie per la gestione delle identità digitali. Le attività del CTS, suddiviso in gruppi di lavoro sulle diverse tematiche, sono state presentate negli incontri dedicati ai partecipanti alla Federazione. La stessa attività ha inoltre prodotto documentazione tecnica resa disponibile agli stessi partecipanti.
Attività svolta: Coordinamento del CTS, composto da 13 componenti: 12 nominati dal Comitato d'Indirizzo oltre al Coordinatore del Servizio IDEM GARR AAI.
Finalità: Il Comitato Tecnico-Scientifico della Federazione IDEM-GARR, che opera in stretto raccordo con il Servizio IDEM AAI, ha il compito di: seguire le evoluzioni degli standard e delle tecnologie ed operare per la loro recezione nella Federazione; verificare la fattibilità tecnica e operativa dei piani di sviluppo; verificare la possibilità effettiva di messa in opera delle regole di partecipazione; controllare e verificare la persistenza dei requisiti tecnici e il buon funzionamento dei Servizi registrati dai Partecipanti; proporre al Comitato di Indirizzo modifiche da apportare al presente documento e a tutti i documenti che definiscono il funzionamento della Federazione, con particolare attenzione alla documentazione tecnica; proporre e supportare migliorie per l'interoperabilità tra i partecipanti e tra le federazioni; collaborare alla stesura dei piani di sviluppo annuale e pluriennale.

Comitato di Gestione della Federazione IDEM, GARR

Ruolo: Membro
Perodo di partecipazione all'attività: 04/2009 - 03/2010

Obiettivi raggiunti: Nel Marzo 2010 (primo anno di attività) la Federazione contava 18 membri. Ad oggi, la Federazione, tuttora attiva ed in continua crescita, conta (Agosto 2013) 41 Membri (12 Enti di Ricerca e 29 Università) e 20 partner in qualità di fornitori di servizi per circa 88 servizi forniti (Biblioteche digitali, accesso WiFi, servizi di e-Learning ecc.) ad oltre 3 milioni di potenziali utenti.
Attività svolta: L'attività ha previsto la gestione delle fasi di avvio della Federazione IDEM - GARR, nata in conseguenza del progetto pilota, sviluppato sotto il patrocinio del GARR Consortium. Le attività hanno riguardato l'arruolamento dei membri già partecipanti al progetto pilota, con l'adeguamento ai nuovi requisiti e l'arruolamento di nuovi membri e nuovi partner fornitori di servizi. Inoltre è stata necessaria la redazione del documento "Specifiche Tecniche" e della versione 2 del documento "Specifiche Tecniche per la compilazione e l'uso degli Attributi".
Finalità: L'attività ha avuto come obiettivo la trasformazione del progetto pilota per un infrastruttura nazionale di Autenticazione e Autorizzazione in una vera e propria Federazione.

Gruppo di lavoro per l'analisi delle problematiche relative alla gestione delle identità digitali, dei processi di accreditamento e delle autenticazioni informatiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Ruolo: Membro
Perodo di partecipazione all'attività: 09/2009 - 03/2010

Obiettivi raggiunti: Implementazione di un Identity Manager per il CNR utilizzato per l'autenticazione e l'accesso ai servizi dell'Amministrazione Centrale. Implementazione di un Identity Provider, federato nell'Infrastruttura di Autenticazione e Autorizzazione degli Enti di Ricerca e delle Università italiani, IDEM - GARR.
Attività svolta: Studio e valutazione delle tecnologie, applicabili al contesto del CNR, per l'implementazione delle infrastrutture di Autenticazione e Autorizzazione; Supporto nell'implementazione di un Identity Provider per il CNR;

Finalità: Il gruppo di lavoro ha avuto il compito di: - esaminare le esigenze dell'Ente in materia di unificazione dei meccanismi di accesso alle applicazioni ed ai contenuti e di apertura verso utenti esterni; - esaminare le problematiche relative alla gestione delle identità digitali, dei processi di accreditamento e delle autenticazioni informatiche, valutando sia le possibili architetture logiche e implementative che le tecnologie hardware e software utilizzabili; - valutare le possibili forme di adesione alle Federazioni Digitali legate alle comunità scientifiche (GARR e reti della ricerca) o ad altre iniziative della Pubblica Amministrazione; - interagire con le strutture della rete scientifica e della Amministrazione Centrale al fine di delineare i possibile schemi di processo per la gestione di tali informazioni; - predisporre documentazione sui possibili scenari implementabili e fornire una valutazione tecnica sulle peculiarità di ognuno di essi.

Organizzazione del "Primo IDEM DAY", svoltosi a Roma dal 24 al 25 Novembre 2009 presso la Sede Centrale dell'ENEA in via Giulio Romano 41.

Ruolo: Membro del Comitato di Programma
Perodo di partecipazione all'attività: 06/2009 - 11/2009
Organizzazioni coinvolte: CASPUR; CNR - ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA; CONSORTIUM GARR; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA; UNIVERSITà DEGLI STUDI DELL'ACQUILA;

Obiettivi raggiunti: I partecipanti all'IDEM DAY hanno acquisito le conoscenze necessarie per progettare il proprio middleware e per configurare un Identity Provider Shibboleth inserito propriamente nel sistema informativo dell'organizzazione. Le competenze acquisite sono state utili presso la propria organizzazione allo scopo di aderire alla Federazione IDEM.
Attività svolta: Organizzazione dell'evento e definizione del programma.
Finalità: Scopo dell'IDEM DAY è la trasmissione di contenuti formativi per una base di conoscenze comuni e per l'adozione di modi di operare compatibili, rivolta a tutti i potenziali Partecipanti alla Federazione IDEM. Il programma si è focalizzato sulle tematiche connesse ai sistemi di identity management delle organizzazioni e della loro interconnessione con il servizio di gestione e verifica delle identità, l'Identity Provider.

Attività di didattica o di diffusione scientifica

Gestione federata delle identità digitali

Luogo evento: Roma
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 06/2010 - 12/2010
Organizzazioni coinvolte: FEDERAZIONE IDEM - CONSORTIUM GARR;

Attività svolta: Selezione e definizione del programma

Gestione federata delle identità digitali

Luogo evento: Roma
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 12/2010 - 12/2010
Organizzazioni coinvolte: FEDERAZIONE IDEM - CONSORTIUM GARR;

Attività svolta: Tutorial "Anatomia di un Identity Provider"

Idem Day 2

Luogo evento: Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - P.za Kennedy - Roma
Ruolo: Membro del Comitato di Programma - Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 12/2010 - 12/2010
Organizzazioni coinvolte: CNR - ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA; CNR-CERIS; CONSORTIUM GARR; ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE (INFN); UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI URBINO "CARLO BO";

Organizzazione e docenza nel secondo IDEM Day, della Federazione IDEM (GARR Consortium). Le giornate dell'IDEM DAY hanno un carattere formativo e il loro scopo è quello di affrontare utili tematiche per condividere una base di conoscenze comuni e per favorire l'adozione di modi di operare compatibili. Il programma è rivolto a tutti coloro che partecipano o hanno intenzione di aderire alla Federazione IDEM ed è focalizzato in modo particolare sull'approfondimento degli aspetti connessi ai sistemi di Identity Management delle organizzazioni e sulla produzione di risorse accessibili mediante identità federate.

I partecipanti all'IDEM DAY acquisiscono conoscenze necessarie per configurare un Identity Provider Shibboleth inserito nel sistema informativo della propria organizzazione, secondo le specifiche fornite dalla Federazione IDEM specialmente per quanto riguarda il corretto rilascio degli attributi utente.

Si apprendono anche le tecniche generali per realizzare applicazioni che si avvalgano dell'autenticazione federata e, tra queste, una particolare attenzione viene posta sulla tematica dell'accesso alla rete wireless. Le competenze acquisite sono molto utili ai fini dell'adesione della propria organizzazione alla Federazione IDEM.

Informatica (AAI)

Luogo evento: Roma
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2009 - 11/2009
Organizzazioni coinvolte: CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE;

Attività svolta: Seminario sul tema: Identity Management e Infrastrutture per l'Autenticazione e l'Autorizzazione Federata.

Informatica: Infrastrutture di Autenticazione e Autorizzazione Federata

Luogo evento: Roma
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2009 - 11/2009
Organizzazioni coinvolte: GARR;

Attività svolta: Tutorial dal titolo "L'Identity Provider: il nostro primo attore". Il tutorial ha illustrato come il protocollo SAML e ed il framework Shibboleth siano in grado di gestire profili e sessioni anonime e di garantire la confidenzialità delle "asserzioni" che riguardano gli utenti, scambiate tra i gestori di identità ed i fornitori dei servizi richiesti, all'interno di una Federazione per l'Autenticazione e l'Autorizzazione.

Sicurezza informatica

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2007 - 01/2007
Organizzazioni coinvolte: ISTITUTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE (ISTI) DEL CNR;

Attività svolta: Docenza nel corso "STeP - Sicurezza, Tutela e Privacy"

Sicurezza Informatica

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 12/2003 - 12/2006
Organizzazioni coinvolte: FACOLTà DI INGEGNERIA; UNIVERSITà DEGLI STUDI DI PISA;

Attività svolta: Seminario dal titolo: "Sicurezza e riservatezza nel trattamento di dati sanitari"

Sicurezza informatica

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 12/2006 - 12/2006
Organizzazioni coinvolte: ISTITUTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE (ISTI) DEL CNR;

Attività svolta: Docenza nel corso "STeP - Sicurezza, Tutela e Privacy"

Internet, Reti di calcolatori, Crittografia

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 06/2004 - 06/2004
Organizzazioni coinvolte: ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA DEL CNR;

Attività svolta: Docenza su "Strumenti nella gestione dei dati sanitari"

Sicurezza Informatica

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2003 - 11/2003
Organizzazioni coinvolte: FACOLTà DI MEDICINA; UNIVERSITà DEGLI STUDI DI PISA;

Attività svolta: Seminario su "Sicurezza e riservatezza nel Trattamento di Dati Sanitari"

Internet, Reti di calcolatori, Crittografia

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 06/2003 - 06/2003
Organizzazioni coinvolte: ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA DEL CNR;

Attività svolta: Docenza su "Trattamento di dati sanitari"

Internet, Reti di calcolatori, Crittografia

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 05/2003 - 05/2003
Organizzazioni coinvolte: ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA DEL CNR;

Attività svolta: Docenza nell'ambito del corso ECM "Telecardiologia, Tecnologie e applicazioni cliniche per un moderno sistema sanitario"

Reti Dati e Servizi di Rete

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 05/2003 - 05/2003
Organizzazioni coinvolte: ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA DEL CNR;

Attività svolta: Docenza in corso: "Telecardiologia: tecnologie e applicazioni cliniche per un moderno sistema sanitario"

Internet, Reti di calcolatori, Crittografia

Luogo evento: Pisa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2002 - 11/2002
Organizzazioni coinvolte: ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA DEL CNR;

Attività svolta: Docenza su "Trattamento dei dati sensibili" nell'ambito del "Corso di Gestione dati sanitari"

Sicurezza Informatica

Luogo evento: Lecce
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2002 - 11/2002
Organizzazioni coinvolte: FACOLTà DI INGEGNERIA; UNIVERSITà DEGLI STUDI DI LECCE;

Attività svolta: Seminario su "Sicurezza nella gestione dei dati sensibili"

Progettazione e implementazione di Basi di Dati

Luogo evento: Piazza Aranci, 54100 Massa
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 11/1999 - 12/1999
Organizzazioni coinvolte: PROVINCIA DI MASSA CARRARA;

Attività svolta: Docenza

Responsabilità di strutture

Sistemi Infomartivi e Infrastruttura Telematica - Istituto di Fiosiologia Clinica del CNR

Ruolo: Responsabile
Perodo di partecipazione all'attività: 04/2010 - oggi
Organizzazioni coinvolte: IFC - ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA;

Resposabile dei sistemi informativi e dell'infrastrutttura telematica dell'Istituto di Fisiologia Clinica e delle sedi remote (Milano, Massa, Siena, Roma, Lecce, Reggio Calabria). L'attività prevede la progettazione, lo sviluppo, la pianificazione e la gestione dell'infrastruttura telematica (Wireless e cablata) della sede (nell'Area della Ricerca di Pisa, in accordo con il gruppo ReTi dell'Istituto di Informatica e Telema5ica del CNR, gestore della dorsale di rete), della UOS di Massa (in accordo con la Fondazione Gabriele Monasterio, all'interno dell'Ospedale del Cuore) e della UOS di Lecce (Presso l'Area della Ricerca). Inoltre per tutte le UOS e tutti gli utenti vengono erogati i servizi di rete, quali: Domain Name Service (per il dominio ifc.cnr.it e tutti i domini per progetti e/o gruppi gestiti) e registrazione di domini sul TLD .it e .eu (tramite GARR Consortium), la posta elettronica (sul dominio ifc.cnr.it e i domini di gruppi/progetti gestiti), l'Identity Manager centralizzato (per circa 430 identità digitali corrispondenti a tutti gli utenti dell'istituto, fruitori dei servizi), il servizio di cloud per lo storage (object storage) e le risorse computazionali (circa 90 server virtuali su 13 server fisici), piattaforma di gestione collaborativa di progetti (share.ifc.cnr.it su software Alfresco), rilascio di certificati digitali personali (per posta elettronica e autenticazione web) e server (per cifratura connessione e autenticazione del sito), gestione dei database di servizio. I servizi offerti a circa 430 utenti distribuiti nelle sedi di Pisa, Massa, Roma, Milano, Lecce, Siena e Reggio Calabria, sono erogati con l'ausilio di personale strutturato e non. Il gruppo, oltre all'attività di servizio sopra descritta, svolge anche attività di ricerca partecipando o coordinando progetti nel campo dell'ICT applicato alla sanità e medicina (Medical360, POR CrEO FESR 2007-2013; DAHFNE, POR CrEO FESR 2007-2013; AdriHealthMob, IPA Adriatic Cross Border Program 2007-2013; InGene, PAR FAS 2007-2013).

Istituto di Fisiologia Clinica del CNR

Ruolo: Responsabile dei server Clinici del sistema Ar.Ca. (sistema informativo per l'acquisizione e la gestione dei dati clinici).
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2001 - 12/2006

Il sistema clinico ArCa, tramite la Cartella Clinica Informatizzata, era di supporto all'attività clinica ospedaliera (circa 60 posti letto nelle sedi di Pisa e Massa) ed al poliambulatorio, raccogliendo dati dai laboratori di Analisi Cliniche, Eco, Emodinamica, Medicina Nucleare, Risonanza Magnetica ecc. Il sistema, con la nascita della Fondazione CNR/Regione Toscana "G. Monasterio" è tuttora in uso da quest'ultima.

Istituto di Fisiologia Clinica del CNR

Ruolo: Responsabile dei servizi di rete d'Istituto
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2001 - 12/2006

L'attività è attestata successivamente con documento protocollato (0012727-2009-P) in data 14.9.2009 dall'allora direttore della Fondazione G. Monasterio di Pisa, già direttore dell'IFC-CNR fino al 31.10.2007.

Premi nazionali o internazionali

Best Communicating Poster Award in Conferenza Let's 2014

Perodo di partecipazione all'attività: 09/2014 - 10/2014
Organizzazioni coinvolte: AG - DIPARTIMENTO AGROALIMENTARE; ASTER; CNR - CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE; EUROPEAN UNION; PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI;

Formazione

Laurea in Scienze dell'Informazione
Laurea (Vecchio Ordinamento)
Università degli Studi di Pisa
Area disciplinare: informatica


Lingue

Produzione Comprensione
Scritta Orale Scritta Orale Note
Inglese - Conoscenza professionaleC1C1C1C1

Competenze

COMPUTER NETWORKS
DIGITAL IDENTITIES
DNS
FEDERATED AUTHENTICATION AND AUTHORISATION INFRASTRUCTURES
ICT
INFORMATION COMMUNICATION TECHNOLOGY
PROGETTAZIONE CONFIGURAZIONE E LA GESTIONE DI RETI LAN / WAN E RELATIVI COMPONENTI, QUALI VPN, DHCP, DNS, ECC
PROJECT MANAGEMENT
PROJECT MANAGEMENT
SOFTWARE DEFINED STORAGE
SOFTWARE ENGINEERING

Research activities classification (ERC)

BIOINFORMATICS
BIOINFORMATICS, BIOCOMPUTING, AND DNA AND MOLECULAR COMPUTATION
DIAGNOSTIC TOOLS (E.G. GENETIC, IMAGING)
MEDICAL ENGINEERING AND TECHNOLOGY
NETWORKS (COMMUNICATION NETWORKS, SENSOR NETWORKS, NETWORKS OF ROBOTS.....)
SOFTWARE ENGINEERING, OPERATING SYSTEMS, COMPUTER LANGUAGES
WEB AND INFORMATION SYSTEMS, DATABASE SYSTEMS, INFORMATION RETRIEVAL AND DIGITAL LIBRARIES

Classificazione attività di ricerca (ATECO)

CONSULENZA NEL SETTORE DELLE TECNOLOGIE DELL'INFORMATICA
GESTIONE DI STRUTTURE E APPARECCHIATURE INFORMATICHE HARDWARE - HOUSING (ESCLUSA LA RIPARAZIONE)
PRODUZIONE DI SOFTWARE NON CONNESSO ALL'EDIZIONE
RICERCA E SVILUPPO SPERIMENTALE NEL CAMPO DELLE ALTRE SCIENZE NATURALI E DELL'INGEGNERIA
RICERCA E SVILUPPO SPERIMENTALE NEL CAMPO DELLE BIOTECNOLOGIE

Prodotti della ricerca

Tonacci, Alessandro; Dellabate, Alessandro; Dieni, Andrea; Bachi, Lorenzo; Sansone, Francesco; Conte, Raffaele; Billeci, Lucia

Can Machine Learning Predict Stress Reduction Based on Wearable Sensors' Data Following Relaxation at Workplace? A Pilot Study

(2020) in Processes
Baldini, Chiara; Billeci, Lucia; Sansone, Francesco; Conte, Raffaele; Domenici, Claudio; Tonacci, Alessandro

Electronic Nose as a Novel Method for Diagnosing Cancer: A Systematic Review

(2020) in Biosensors (Barking)
Mirko Passera, Luca Serasini, Francesco Napoli, Raffaele Conte, Sara Maio

Sito Web Progetto "BIGEPI"

(2020)
Tonacci A.; Billeci L.; Sansone F.; Masci A.; Pala A.P.; Domenici C.; Conte R.

An Innovative, Unobtrusive Approach to Investigate Smartphone Interaction in Nonaddicted Subjects Based on Wearable Sensors: A Pilot Study

(2019) in Medicina
Alessandro Tonacci, Lucia Billeci, Elisa Burrai, Francesco Sansone, Raffaele Conte

Comparative Evaluation of the Autonomic Response to Cognitive and Sensory Stimulations through Wearable Sensors

(2019) in Sensors (Basel)
Alessandro Tonacci, Jessica Di Monte, Maria Beatrice Meucci, Francesco Sansone, Anna Paola Pala, Lucia Billeci, Raffaele Conte

Wearable Sensors to Characterize the Autonomic Nervous System Correlates of Food-Like Odors Perception: A Pilot Study

(2019) in Electronics (Basel)
Alessandro Tonacci, Gianluca Bagnato, Gianluca Pandolfo, Lucia Billeci, Francesco Sansone, Raffaele Conte, Sebastiano Gangemi

MicroRNA cross-involvement in Autism Spectrum Disorders and Atopic Dermatitis: a literature review

(2019) in Journal of clinical medicine
Marco Calderisi, Ilaria Ceppa, Denise Cassandrini, Rosanna Trovato, Giulia Bertocci, Alessandro Tonacci, Guja Astrea, Raffaele Conte, Filippo M. Santorelli

A Novel Approach to Gene Analysis: Gene Panels and Cluster Definition to Assist Genotyping Patients with Congenital Myopathies

(2019) HEALTHINF 2019 - 12th International Conference on Health Informatics, Proceedings; Part of 12th International Joint Conference on Biomedical Engineering Systems and Technologies, BIOSTEC 2019, Prague, Czech Republic, 22-24/02/2019
Ilir Qose, Raffaele Conte, Francesco Sansone, Alessandro Tonacci

Tecnologia e nuovi modelli non-ospedalieri di gestione integrata delle cronicità

(2019) , 2019
Istituto di Fisiologia Clinica - CNR Pisa

Progetto InGene - RELAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA DI MEDIO PERIODO

(2018)
Visualizza ulteriori prodotti