Research Misconduct

La violazione dei principi e dei valori etici, dei doveri deontologici e degli standard professionali sui quali si fonda una condotta responsabile e corretta da parte di chi svolge, finanzia o valuta la ricerca scientifica nonché da parte delle istituzioni che la promuovono e la realizzano è normalmente indicata come “condotta scorretta nella ricerca” (Research Misconduct).

A) Come prevenire la presenza accidentale di falsificazione/fabbricazione di immagini/dati e il plagio di testi

È possibile, unicamente per il personale afferente al Cnr, chiedere alla Research Integrity Unit della Commissione di verificare l’eventuale presenza di immagini/dati/testi oggetto di falsificazione/fabbricazione/plagio prima della sottomissione di articoli/progetti a editori/agenzie di finanziamento.

L’esito della verifica verrà comunicato al solo ricercatore che ne ha fatto richiesta sotto forma di un rapporto tecnico che gli consentirà di correggere le eventuali criticità riscontrate o di revocare il consenso a essere incluso tra gli autori.

Per richiedere la verifica, scrivere all’indirizzo di posta elettronica integrity@cnr.it, corredando la richiesta della documentazione da analizzare. Scrivendo allo stesso indirizzo di posta elettronica, è altresì possibile richiedere una consulenza etica in merito all’attribuzione della qualifica di coautore di un articolo scientifico in via di sottomissione.

B) Come effettuare una segnalazione per condotta scorretta nella ricerca

Le segnalazioni di presunti casi di condotta scorretta nella ricerca, opportunamente documentate, possono essere effettuate in diversi modi:

  1. scrivendo alla Commissione all’indirizzo di posta elettronica: integrity@cnr.it

  2. per posta ordinaria, scrivendo a:
    Commissione per l’Etica e l’integrità nella Ricerca del Cnr.
    Via dei Taurini, 19
    00185, Roma

  3. rivolgendosi al proprio Direttore di Istituto o Direttore di Dipartimento, nonché al Direttore Generale o al Presidente del CNR

Le segnalazioni possono riguardare attività di ricerca svolte da personale del Cnr o realizzate con fondi del Cnr, oppure pubblicazioni con autori afferenti al Cnr.

Il Coordinatore della Commissione, previa pseudo-anonimizzazione, sottopone i casi di presunta condotta scorretta nella ricerca all’esame della Commissione e della Sottocommissione preposta, corredati della documentazione trasmessa a sostegno della segnalazione, ove di competenza, nonché delle spiegazioni ed eventuali controdeduzioni formulate al riguardo dal personale del Cnr coinvolto in quanto oggetto della segnalazione. A integrazione di tale documentazione, ove appropriato, il Coordinatore può trasmettere alla Commissione un rapporto tecnico di analisi dei casi di falsificazione/fabbricazione/plagio di immagini/dati/testi, realizzato dalla Research Integrity Unit della Commissione sulla base di strumenti informatici dedicati. La documentazione eventualmente trasmessa alla Commissione ha una circolazione solo interna a essa ed è da intendersi riservata e confidenziale.

Nel corso dell’iter di analisi e valutazione del caso nonché successivamente al rilascio del parere etico da parte della Commissione, agli autori delle segnalazioni e a coloro cui sono rivolte le segnalazioni per presunta condotta scorretta nella ricerca è assicurata la riservatezza, nei limiti di legge.

Per informazioni, tel.: +390649937900, +393664390910.

C) Come effettuare una segnalazione per condotta scorretta nella ricerca riguardante personale di università, enti di ricerca e istituzioni scientifiche

I Rettori delle Università, i Presidenti di Enti di Ricerca e, in generale, i vertici di istituzioni scientifiche o tecnologiche, pubbliche o private, possono richiedere alla Commissione un parere di consulenza etica relativo a presunti casi di condotta scorretta nella ricerca riguardanti personale afferente alle proprie strutture. L’iter di accertamento delle presunte condotte scorrette nella ricerca si svolge in coerenza con le procedure di garanzia utilizzate per il personale del Cnr. Il Coordinatore della Commissione coinvolge nell’iter di accertamento il personale oggetto delle segnalazioni e tiene informati sugli sviluppi del procedimento i soggetti summenzionati che hanno rivolto la richiesta alla Commissione.

La richiesta può essere effettuata scrivendo alla Commissione all’indirizzo di posta elettronica integrity@cnr.it. Per informazioni rivolgersi al Coordinatore della Commissione (cinzia.caporale@cnr.it - 0649937900).

È previsto il pagamento di un contributo di 500,00€ (IVA esclusa) per le spese di funzionamento della Commissione.

Ultimo aggiornamento: 07/11/2019