Profilo personale

Dario Russo

Le informazioni pubblicate in questa pagina sono gestite in completa autonomia da DARIO RUSSO il/la quale se ne assume ogni responsabilità

Dottore di ricerca in Ingegneria dell'Informazione, Scuola di Dottorato "Leonardo Da Vinci", Università di Pisa. Laurea in Tecnologie Informatiche, Facoltà di Informatica, Università of Pisa.

Aree di interesse:

I miei attuali interessi di ricerca seguono i principi dell'Ambient Intelligence e della semantica. Il mio intento è quello di realizzare un ecosistema basato su ontologie ed algoritmi di intelligenza artificiale per la casa tecnologicamente dotata. L'ecosistema ha lo scopo di raggiungere quattro obiettivi principali: - deve essere in grado di far interoperare i dispositivi appartenenti a standard e tecnologie diverse rendendoli compatibili tra loro; - eseguire compiti complessi in modo autonomo, scegliendo la soluzione migliore in base al contesto del momento; - imparare ed anticipare le necessità dell'utente al fine di migliorare il suo comfort all'interno dell'ambiente; - proteggere l'utente da possibili malattie o da un peggioramento del suo stato di salute.


Contatti

Telefono: +39 050 621 2961
Fax: +39 050 621 2040
Skype: dario-russo
Recapito: Via Moruzzi 1 - 56124 Pisa
Pec: dario.russo.phd@pec.it

Identificatori Internazionali


Esperienze lavorative

Assegno di Ricerca
Datore di lavoro: ISTI - Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione "Alessandro Faedo"

Tecnologo
Datore di lavoro: ISTI - Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione "Alessandro Faedo"

Tecnologo Tempo Determinato
Datore di lavoro: ISTI - Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione "Alessandro Faedo"


Attività

Partecipazione a progetti scientifici, campagne di rilevamento, commesse o moduli/attività/sottoprogetti

PlatformUptake.eu

Posizione lavorativa: Tecnologo
Ruolo: Attività di ricerca e tecnologica sulle piattaforme europee orientate all'AHA (Active Healthy Aging)
Sito web attività: https://www.platformuptake.eu/
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2020 - oggi
Organizzazioni coinvolte: AFEDEMY, ACADEMY ON AGE-FRIENDLY ENVIRONMENTS BV (AFE); CáRITAS DIOCESANA DE COIMBRA (CDC); ETABLISSEMENTSA LIEVENS LANCKMAN (LL); FRAUNHOFER INSTITUTE FOR COMPUTER GRAPHICS RESEARCH IDG (FH-IGD); INSTITUTE OF COMMUNICATION AND COMPUTER SYSTEMS (ICCS); ISTI - ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE "ALESSANDRO FAEDO"; JO?EF STEFAN INSTITUTE (JSI); LINKöPING UNIVERSITY (LIU); STITCHING SMART HOMES (SMH); SYNYO GMBH; UNIVERSIDAD POLITECNICA DE MADRID (UPM) - SPAIN; UNIVERSITAT DE LES ILES BALEARS (UIB);

Progetto di studio e ricerca, nell'ambito del "Progetto "Ecosistemi domestici condivisi e interoperabili per ambienti di vita sostenibili, confortevoli e sicuri (SHELL)"

Posizione lavorativa: Tecnologo
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 08/2019 - oggi
Organizzazioni coinvolte: TELECOM ITALIA SPA;

Svolgimento delle attività e stesura dei relativi deliverable di progetto, nell'ambito del progetto di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e formazione dal titolo "Ecosistemi domestici condivisi ed interoperabili per ambienti di vita sostenibili, confortevoli e sicuri (SHELL)". Il lavoro si riferisce ai seguenti Obiettivi Realizzativi: OR 1 "Framework di Interoperabilità", OR 2 "Manager dell'efficienza energetica, OR 3 "Manager del comfort, OR 4 "Safety and Security Manager, OR 5- "Condivisione ed esposizione dati interoperabili". La mia attività di ricerca ha fornito importanti contributi per la definizione del modello architetturale di base del sistema e per il suo funzionamento. Ho inoltre contribuito attivamente a implementare porzioni di codice da inserire all'interno del core della piattaforma SHELL ed ho implementato il driver di integrazione per la tecnologia KNX all'interno del sistema. Il risultato è stato il rilascio del software driver in grado di far comunicare la piattaforma SHELL con i dispositivi KNX collegati. Per l'implementazione ho studiato e utilizzato la libreria open-source Calimero 2, ed utilizzato la piattaforma maven per la gestione collaborativa del progetto software. Le funzionalità implementate dal driver che ho sviluppato sono principalmente: a) rappresentazione dei dispositivi KNX nel livello di astrazione SHELL; b) invio comandi da SHELL a dispositivo KNX e vice versa; c) lettura degli aggiornamenti inviati dai dispositivi KNX sul loro stato, e notifica di tali eventi nella piattaforma SHELL; d) gestione e conversione dei diversi tipi di dato e di eventi definiti nella tecnologia KNX in tipi di dato e eventi SHELL e vice versa. Ho dato supporto allo sviluppo e all'integrazione della tecnologia ByMe di BTicino nella piattafoma SHELL.

Ruolo: Partner di progetto Finanziatore: TIM S.p.A. Budget totale: EUR 90.000,00 + IVA Budget unità: EUR 90.000,00 + IVA Descrizione: Nel periodo, è stato conseguito l'obiettivo di creare un ecosistema domestico in cui tutte le componenti tecniche e tecnologiche interagiscono, si scambiano informazioni, cooperano in maniera interoperabile per migliorare l'ambiente di vita, renderlo più sicuro e più efficiente. Sono stati prodotti i seguenti report di progetto: - analisi dello stato dell'arte dei criteri per la misurabilità delle performance del framework d'interoperabilità, del manager dell'efficienza energetica, del manager del comfort termoigrometrico e del manager del comfort acustico e visivo; - analisi delle metodologie per la caratterizzazione delle performance del manager dell'efficienza energetica; - contributo all'adattamento al framework d'interoperabilità di gateway con caratteristiche generali; - contributo alla definizione dell'architettura del framework di interoperabilità con analisi di vincoli ed interazioni con LAN; - contributo alla definizione di criteri e policies per la condivisione dei dati e selezione dei dati da condividere. Risultati: Nel periodo, è stato conseguito l'obiettivo di creare un ecosistema domestico in cui tutte le componenti tecniche e tecnologiche interagiscono, si scambiano informazioni, cooperano in maniera interoperabile per migliorare l'ambiente di vita, renderlo più sicuro e più efficiente. Sono stati prodotti i seguenti report di progetto: - analisi dello stato dell'arte dei criteri per la misurabilità delle performance del framework d'interoperabilità, del manager dell'efficienza energetica, del manager del comfort termoigrometrico e del manager del comfort acustico e visivo; - analisi delle metodologie per la caratterizzazione delle performance del manager dell'efficienza energetica; - contributo all'adattamento al framework d'interoperabilità di gateway con caratteristiche generali; - contributo alla definizione dell'architettura del framework di interoperabilità con analisi di vincoli ed interazioni con LAN; - contributo alla definizione di criteri e policies per la condivisione dei dati e selezione dei dati da condividere. Sviluppo del framework SHELL.

ActivAge - ACTivating InnoVative IoT smart living environments for AGEing well

Posizione lavorativa: Tecnologo
Ruolo: Partecipante
Sito web attività: http://www.activageproject.eu/
Perodo di partecipazione all'attività: 09/2016 - 06/2020
Organizzazioni coinvolte: AJT WOHN UND QUARTIERZENTRUMS GMBH & CO KG, D; ANAPTYXIAKI DIADIMOTIKI ETERIA PSIFIAKES POLISKENTRIKIS ELLADAS AE OTA (INTERMUNICIPAL DEVELOPMENT COMPANY DIGITAL CIETIES OF CENTRAL GREECE SA), GR; AURORA DOMUS COOPERATIVA SOCIALE ONLUS; AZIENDA USL DI PARMA; CEA - COMMISSARIAT à L'éNERGIE ATOMIQUE ET AUX éNERGIES ALTERNATIVES; CENTRE EXPERT EN TECHNOLOGIES ET SERVICES POUR LE MAINTIEN EN AUTONOMIE A DOMICILIE DES PERSONNES AGEES, FR; CRUZ ROJA ESPANOLA FUNDACION, ES; CSEM CENTRE SUISSE D'ELETRONIQUE ET DE MICROTECHNIQUE SA - RECHERCHE ET DEVELOPMENT, FR; DEPARTEMENT DE L'ISERE, FR; DIMOS PYLAIAS CHORTIATI, GR; EFARMOGES EXYPNOU LOGISMIKOU KYKLOFORIAS & METAFORON AE, GR; ESETELI PALVELUVERKKO OY, SF; ETHNIKO KENTRO EREVNAS KAI TECHNOLOGIKIS ANAPTYXIS; FHG/AIS FRAUNHOFER GESELLSCHAFT FORFERUNG DR ANGEWANDTEN FORSCHUNG E.V.; FUNDACION DE LA COMUNITAT VALENCIANA PARALA PROMOCION ESTRATEGICA EL DESARROLLO Y LA INNOVACION URBANA, ES; FUNDACION TECNALIA RESEARCH AND INNOVATION, ES; FUNDACTION VODAFONE ESPANA, ES; GERORESIDENCIAS SL, ES; GESTIO SOCIOSANITARIA AL MEDITERRANI SL, ES; GNOMON INFORMATICS SA, FR; GOODLIFE TECHNOLOGY, SF; HOP UBIQUIROUS SL, ES; IBM RESEARCH GMBH; INSTITUT DU BIEN VIELLIR KORIAN, FR; INSTITUTE OF COMMUNICATION AND COMPUTER SYSTEMS, GR; INTER MUTUELLES ASSISTANCE, FR; ISTI - ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE "ALESSANDRO FAEDO"; LEEDS CITY COUNCIL, UK; LEPIDA S.P.A.; MEDEA S.R.L.; MEDTRONIC IBERICA SA; MUNICIPALITY OF METAMORFOSIS, GR; NATIONAL UNIVERSITY OF IRELAND; POVINET S. COOP V, ES; SAGELIVING GMBH, D; SAMSUNG ELETRONICS LIMITED, UK; SE INNOVATIONS OY, SF; SERVICIOS DE TELEASISTENCIA SA, ES; SERVIZIO GALEGO DE SAUDE, ES; SOLUCIONES TECNOLOGICAS PARA LA SALUD Y EL BIENESTAR SA, ES; STMICROELECTRONICS GRENOBLE SAS, FR; TECHNOSENS, FR; TELEVES SA, ES; TERCERA EDAD ACTIVA SL, ES; TURUN AMMATTIKORKEAKOULU OY, SF; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA; UNIVERSITAD POLITECNICA DE MADRID; UNIVERSITAT POLITèCNICA DE VALèNCIA; UNIVERSITY OF SURREY; WIND TELECOMUNICAZIONI S.P.A.;

La mia attività di ricerca ha riguardato: a) lo studio dello stato dell'arte relativo alle tecniche informatiche per il riconoscimento dei pattern di comportamento abituali di un utente all'interno di un ambiente, al fine di individuare eventi anomali, con particolare attenzione alle attività relative al sonno. Studio di tecniche statistiche e di data mining relative agli indici di correlazione e di similarità tra i dati. Studio della piattaforma software Matlab, da usare come banco preliminare per l'analisi dei dati. Studio della piattaforma cloud Bluemix di IBM, delle sue peculiarità e test per verificarne l'efficacia rispetto alle specifiche progettuali. Studio del linguaggio di programmazione Python e delle librerie per la gestione di dati come Pandas; b) implementazione degli algoritmi di analisi della qualità del sonno in grado di esaminare i dati provenienti dai sensori presenti nell'ambiente al fine di: - individuare giorno per giorno, l'ora di inizio e fine sonno, il numero dei movimenti nel letto e dei risvegli, in relazione ad un intervallo di date; - determinare il valore medio della durata del sonno, del numero dei movimenti nel letto e dei risvegli, in relazione ad un intervallo di date; - comparare le attività del sonno di ogni giorno, come durata, numero dei movimenti nel letto, numero di risvegli, con la media di questi valori, in relazione ad un intervallo di date; c) implementazione degli algoritmi di data mining relativi agli indici di correlazione e similarità per individuare gli scostamenti delle abitudini delle attività del sonno rispetto ai valori abituali; d) test preliminari sulla piattaforma Bluemix e deploy su essa dei prototipi implementati, al fine di validarli.

Call: H2020 - Call: Information Communication Technlogies. Topic: IoT-01-2016 Large Scale Pilots - Innovation Action. Coordinatore: Medtronic Iberica SA. Ente finanziatore: Unione Europea. Budget totale: Finanziato: 25.171.394,96 euro. Budget unità: Finanziato: 221.250,00 euro. Descrizione: L'obiettivo principale è quello di costruire il primo ecosistema IoT europeo attraverso 9 siti di distribuzione (DS), in sette paesi europei. Per far ciò, il progetto mira a riutilizzare le tecnologie, gli standard e le piattaforme IoT esistenti, sia aperte che proprietarie, integrando nuove interfacce necessarie per fornire l'interoperabilità tra questi. In questo modo il progetto permetterà la distribuzione e la gestione su larga scala di soluzioni IoT per l'Invecchiamento Attivo e Sano, supportando ed prolungando la vita indipendente degli anziani nei loro ambienti di vita, e di rispondere alle reali esigenze dei caregivers, fornitori di servizi e delle autorità pubbliche. Risultati: In sviluppo.

Progetto Condivisione ed esposizione dati interoperabili (SHELL-CNR)

Posizione lavorativa: Assegno di Ricerca
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 08/2017 - 12/2017
Organizzazioni coinvolte: UNIVERSITà POLITECNICA DELLE MARCHE;

Studio e definizione dei servizi di condivisione ed esposizione dati interoperabili, nell'ambito dell'Obiettivo Realizzativo n° 5 del progetto (OR 5- "Condivisione ed esposizione dati interoperabili"); nell'ambito del progetto di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e formazione dal titolo "Ecosistemi domestici condivisi ed interoperabili per ambienti di vita sostenibili, confortevoli e sicuri (SHELL)".

Finanziatore: Università Politecnica delle Marche. Budget totale: EUR 39.900,00 + IVA Budget unità: EUR 39.900,00 + IVA Descrizione: Nel periodo, è stato conseguito l'obiettivo di creare un ecosistema domestico in cui tutte le componenti tecniche e tecnologiche interagiscono, si scambiano informazioni, cooperano in maniera interoperabile per migliorare l'ambiente di vita, renderlo più sicuro e più efficiente. Sono stati prodotti i seguenti report di progetto: - analisi dello stato dell'arte dei criteri per la misurabilità delle performance del framework d'interoperabilità, del manager dell'efficienza energetica, del manager del comfort termoigrometrico e del manager del comfort acustico e visivo; - analisi delle metodologie per la caratterizzazione delle performance del manager dell'efficienza energetica; - contributo all'adattamento al framework d'interoperabilità di gateway con caratteristiche generali; - contributo alla definizione dell'architettura del framework di interoperabilità con analisi di vincoli ed interazioni con LAN; - contributo alla definizione di criteri e policies per la condivisione dei dati e selezione dei dati da condividere. Risultati: Nel periodo, è stato conseguito l'obiettivo di creare un ecosistema domestico in cui tutte le componenti tecniche e tecnologiche interagiscono, si scambiano informazioni, cooperano in maniera interoperabile per migliorare l'ambiente di vita, renderlo più sicuro e più efficiente. Sono stati prodotti i seguenti report di progetto: - analisi dello stato dell'arte dei criteri per la misurabilità delle performance del framework d'interoperabilità, del manager dell'efficienza energetica, del manager del comfort termoigrometrico e del manager del comfort acustico e visivo; - analisi delle metodologie per la caratterizzazione delle performance del manager dell'efficienza energetica; - contributo all'adattamento al framework d'interoperabilità di gateway con caratteristiche generali; - contributo alla definizione dell'architettura del framework di interoperabilità con analisi di vincoli ed interazioni con LAN; - contributo alla definizione di criteri e policies per la condivisione dei dati e selezione dei dati da condividere. Sviluppo del framework SHELL.

Socialize

Posizione lavorativa: Assegno di Ricerca
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 07/2011 - 12/2017
Organizzazioni coinvolte: AITEX ISTITUTO TECNOLOGICO TEXTIL; CASA SANTA LUCIA, END USER, SWITZERLAND; CONSORZIO NAZIONALE IDEE IN RETE, END USER ORG., ITALY; EMBEDDED TECHNOLOGIES INNOVATION CENTER S. COOP., SME, SPAIN; FONDAZIONE POLITECNICO DI MILANO, UNIVERSITY, ITALY; IRIS CONSORTIUM SRL, SME, ITALY; ISTI - ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE "ALESSANDRO FAEDO"; SPRING TECHNO GMBH & CO KG, SME, GERMANY; SUPSI TTHF - TELECOM TELEMETRY AND HIGH FREQUENCY, RESEARCH INST., SWITZERLAND;

Studio di un'architettura SOA, delle soluzioni e strumenti dedicati gli anziani di domani (persone tra i 55 e gli 80 anni) da applicare alle finalità del progetto. Studio dello standard OASIS, delle problematiche relative l'inclusione sociale, il digital-divide e l'e-governance. Studio e scrittura di documenti riguardo lo stato dell'arte sui middleware di comunicazione con finalità simili a quelle progettuali, comprese quelle basate su OSGi. Contributo nella realizzazione del questionario da sottoporre agli utenti finali del sistema al fine di individuare i requisiti di progetto e nella stesura dei casi d'uso. Partecipazione alla fase di progettazione della piattaforma. Studio, sviluppo e messa in servizio di servizi all'interno della piattaforma tra cui a) il middleware di comunicazione dei sensori / attuatori utilizzati per il monitoraggio ambientale e dei parametri corporei dell'utente, basato sul paradigma dei Web Services (uso del container Tomcat) e del linguaggio XML. La soluzione prevede sia l'uso di protocolli wired che di quelli wireless e utilizza i paradigmi di comunicazione Pub/Sub per la raccolta di dati da sensori. I dati raccolti sono analizzati utilizzando tecniche di analisi su serie temporali. Il middleware è stato realizzato in Java utilizzando l'ambiente di sviluppo Eclipse su piattaforma GNU/Linux. b) Lo sviluppo di soluzioni domotiche studiate su misura per gli anziani; c) un forum innovativo fruibile via web, studiato secondo le necessità degli anziani. Il forum è stato realizzato utilizzando il framework Symfony, utilizzando il linguaggio PHP5, il database MySQL e server web Apache, su piattaforma GNU/Linux. Contratto per l'attività: Prot. ISTI N 1977 del 28/06/2012. Miei rapporti di attività: Prot. ISTI N. 1926 del 14/06/2013, Prot. ISTI N. 2450 del 27/06/2014, Prot. ISTI N. 2620 del 22/06/2015, Prot. ISTI N. 2469 del 24/06/2016.

Coordinatore: IRIS Consortium SRL. Ente finanziatore: Mix GOV+EU/GOV-EU. Budget totale: 3.847.772,00 euro. Budget unità: ISTI-CNR: 223.300,00 euro. Descrizione: Le attuali previsioni riguardanti la trasformazione demografica europea mostrano per il futuro un progressivo invecchiamento della popolazione. L'intento principale del progetto consiste nello studiare e sviluppare soluzioni tecnologiche al fine di migliorare la qualità di vita delle persone anziane creando una nuova piattaforma tecnologica di telecomunicazione che permetta di semplificare le loro attività quotidiane (ad esempio, ricordando i medicinali da prendere, di recarsi alle visite mediche, ecc.); favore una maggiore mobilità (ad esempio, offrendo strumenti per poter organizzare rapidamente e facilmente un viaggio e consentire loro un contatto audio/video costante con i propri cari); usufruire di servizi offerti da istituti di cura consentendo un interazione efficace a distanza tra medici e pazienti; mettere a disposizione servizi multimediali di informazione e attività di svago appropriati. SOCIALIZE svilupperà una piattaforma elettronica di comunicazione che possa inoltre agevolare l'utente anziano tenendo conto delle sue esigenze secondo due obiettivi principali: a) sviluppare nuovi dispositivi elettronici self-service e promuoverne l'uso tra le persone anziane, incoraggiando le organizzazioni sociali nella creazione di nuovi servizi dedicati agli anziani b) rendere più facile l'utilizzo di tali dispositivi per l'anziano, mediante servizi di facile accesso, per favorire la sua indipendenza e la sua partecipazione alla società. Risultati: Rilascio deliverables e costruzione del prototipo.

Arianna

Posizione lavorativa: Assegno di Ricerca
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 07/2011 - 06/2016
Organizzazioni coinvolte: ISTI - ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE "ALESSANDRO FAEDO"; NORDCOM S.R.L.; TECNOTESSILE- SOCIETà NAZIONALE DI RICERCA TECNOLOGICA R.L.; TELECOM ITALIA SPA; UNIMORE - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA; UNIVERSITà IUAV DI VENEZIA;

Studio e definizione dello stato dell'arte riguardo il paradigma Digital Ecosystem e delle ontologie, per permettere l'interoperabilità e la cooperazione tra i diversi software aziendali per la gestione del trading aziendale e l'organizzazione delle filiere commerciali,fornire il supporto alla tracciabilità dei beni e monitoraggio energetico e ambientale all'interno di ambienti come magazzini ed uffici. Implementazione di un middleware di comunicazione prototipale basato sulle ontologie e su un'architettura Digital Ecosystem per lo scambio e conversione automatica (formato, lingua, ecc.) di documenti tecnici e commerciali. Contributi nella rimodulazione del progetto e stesura deliverable riguardo il monitoraggio energetico e ambientali di uffici e magazzini. Studio sulla tematica relativa l'Energy Harvesting. Contratto per l'attività: Prot. ISTI N 2074 del 28/06/2011, Prot. ISTI N 1977 del 28/06/2012. Miei rapporti di attività: Prot. ISTI N. 2119 del 17/07/2012, Prot. ISTI N. 1926 del 14/06/2013, Prot. ISTI N. 2450 del 27/06/2014, Prot. ISTI N. 2620 del 22/06/2015, Prot. ISTI N. 2469 del 24/06/2016.

Call: Progetto di Innovazione Industriale: Nuove Tecnologie per il Made in Italy, Sottoarea: Soluzioni di logistica di filiera FP6-MOBILITY, numero record: 84878. Coordinatore: Telecom Italia. Ente finanziatore: Ministero dello Sviluppo Economico. Budget totale: 2.999.360,00 euro. Budget unità: ISTI-CNR: 322.176,47 euro. Descrizione: Il progetto ha come programma di ricerca e di sviluppo sperimentale la realizzazione di una nuova piattaforma tecnologica informatica che garantirà servizi innovativi quali la gestione ottimizzata della logistica sia produttiva che distributiva, la rintracciabilità dei prodotti garantendo l'autenticità della filiera produttiva, la possibilità di eseguire transazioni commerciali tra i soggetti della filiera e il monitoraggio ambientale ed energetico, al fine di aumentare il fatturato delle aziende ottimizzando i processi produttivi e amministrativi. Risultati: Rilascio dei deliverable e del prototipo.

Dagon

Posizione lavorativa: Assegno di Ricerca
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 07/2009 - 06/2010
Organizzazioni coinvolte: LIFETRONICS S.R.L.; NEXTWORKS S.R.L.; PRO.MI. SICUREZZA S.R.L.; WONDERSYS S.R.L.;

Studio e realizzazione in Java utilizzando l'ambiente di sviluppo Eclipse, di un middleware di comunicazione, basato sul paradigma dei Web Services, in grado di integrare e far interoperare i sistemi domotici ed i sensori scelti all'interno del progetto, per la nautica da diporto. Applicazione di protocolli domotici e utilizzo di protocolli per reti wireless e dei paradigmi di comunicazione Pub/Sub per la raccolta di dati da sensori e uso di tecniche di analisi su serie temporali. Studio preliminare, implementazione e test di un prototipo da applicare al middleware di comunicazione da utilizzare per il progetto, orientato ad applicazioni di tipo Ambient Intelligence. Lo scopo del prototipo è quello di imparare le abitudini degli utenti del sistema al fine di anticiparne le abitudini. Contratto per l'attività: Prot. ISTI N. 1661 del 28/06/2010. Miei rapporti di attività: Prot. ISTI N. 1733 del 31/05/2011.

Call: Progetto della Regione Toscana (POR CREO). Nomina all'interno del contratto tra Nextworks s.r.l. e ISTI-CNR del 27/12/2009. Coordinatore: Nextworks s.r.l. Ente finanziatore: Regione Toscana attraverso l'European Regional Development Fund (ERDF) Competitiveness and Employment. Budget totale: 800.000,00 euro. Budget unità: ISTI-CNR: 115.500 euro. Descrizione: In collaborazione con una associazione temporanea di imprese toscane, per lo studio, la progettazione e la realizzazione di un sistema domotico modulare di gestione, automazione e controllo da applicare in ambito nautico della motoristica da diporto. Il sistema sviluppato permette di interagire in modo semplice, affidabile ed efficace con impianti elettronici per l'automazione (domotica) e con reti di acquisizione sensoristica (controllo di impianto, anti-intrusione, sensori di ambiente). Risultati: Rilascio dei deliverable e del prototipo.

Ifolamb

Posizione lavorativa: Assegno di Ricerca
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 07/2009 - 06/2010
Organizzazioni coinvolte: ISFOL - ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEI LAVORATORI; ISTI - ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE "ALESSANDRO FAEDO";

Studio, definizione dell'architettura, realizzazione in ambiente di sviluppo Eclipse, e messa in servizio in ambiente OSX Server, di un portale informativo web dinamico, per le ricerche ed indagini del patrimonio ISFOL. Le informazioni sono memorizate su un database che esporta i dati in XML che poi vengono elaborati e visualizzati tramite tecniche standard W3C quali XSLT, CSS e Javascript. Alcune funzionalità del portale sono state realizzate in PHP. Studio del nuovo paradigma PubSubHubPub e sperimentazione di di esso al portale. Contratto per l'attività: Prot. ISTI N. 1468 del 29/06/2009. Miei rapporti di attività: Prot. ISTI N. 2933 del 14/12/2009; Prot. ISTI N. 1918 del 30/07/2010.

Call: Collaborazione scientifica tra enti di ricerca pubblici. Lettera Prot. N. 2003 del 16/09/2009 e nomina nell'accordo di collaborazione scientifica ISTI-CNR, ISFOL del 02/02/2009. Coordinatore: ISFOL Ente finanziatore: Istituto Pubblico del Ministero del Lavoro ISFOL Budget totale: 24.000,00 euro. Budget unità: ISTI-CNR: 24.000,00 euro. Descrizione: Progettazione, realizzazione e messa in servizio di un sistema informativo sulla formazione ambientale, con l'utilizzo delle più avanzate tecnologie dei sistemi di distribuzione dell'informazione tramite Internet e nell'area delle basi di dati, la cui base informativa è il risultato delle ricerche e le indagini patrimonio dell'ISFOL, sulle attività formative promosse e realizzate in Italia da parte di soggetti pubblici e privati sulle tematiche ambientali. Risultati: a) costruzione del prototipo; b) progettazione della base di dati; c) realizzazione e aggiornamento del sistema informativo contenente i dati riguardanti l'informazione, il monitoraggio e l'orientamento ambientale; d) distribuzione in Internet dei dati; e) Realizzazione interfacce uomo/macchina usate sia localmente per l'immissione dei dati, sia per la consultazione in rete Internet.

C.A.S.A.

Posizione lavorativa: Assegno di Ricerca
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 03/2007 - 06/2009
Organizzazioni coinvolte: ALMAVIVA- CNR; ISTI - ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE "ALESSANDRO FAEDO";

Studio e realizzazione in Java utilizzando l'ambiente di sviluppo Netbeans, e messa in servizio in ambiente GNU/Linux di un middleware di comunicazione per l'interoperabilità domotica basato sul paradigma dei Web Services e di linguaggi basati su XML. La piattaforma è stata realizzata studiando e confrontando i più importanti middleware di comunicazione già esistenti e la sua realizzazione comprende 5 moduli per interfacciare 5 diversi sistemi domotici: KNX, UPnP, X10, MyHome, ByMe. La piattaforma realizzata introduce un meccanismo di aggiornamento e analisi dei dati provenienti dai sensori / attuatori collegati al middleware attraverso un sistema tipo publish / subscribe (pub/sub). Studio per l'installazione del middleware su dispositivi embedded e sono state implementate alcune funzionalità in ANSI-C, per realizzare lo scopo. Contributo alla realizzazione dell'impianto domotico (scelta, cablaggio e programmazione dei dispostivi domotici), e supporto per la creazione delle interfacce utente Web e per dispositivi mobili, per il controllo remoto. Introduzione e uso di protocolli per reti wireless e dei paradigmi di comunicazione Pub/Sub per la raccolta di dati da sensori e uso di tecniche di analisi su serie temporali. Contratto per l'attività: Prot. ISTI N. 399 del 27/02/2007. Miei rapporti di attività: Prot. ISTI N. 2421 del 20/11/2007, Prot. ISTI N. 2419 del 17/11/2008, Prot. ISTI N. 295 del 17/02/2009, Prot. ISTI N. 977 del 24/04/2009, Prot. ISTI N. 1313 del 04/06/2009, Prot. ISTI N. 2933 del 14/12/2009.

Call: Progetto del consorzio AlmavivA-CNR. Provvedimento Prot. ISTI N. 285 del 09/02/2007. Coordinatore: AlmavivA-CNR. Ente finanziatore: Consorzio AlmaViva-CNR Budget totale: - Budget unità: - Descrizione: Il progetto nasce per individuare delle risposte alle esigenze di una crescente popolazione di anziani e prevede la realizzazione di ambientazioni domestiche dimostrative con alcune soluzioni domotiche orientate al miglioramento della qualità della vita degli ipotetici occupanti. Sono state adottate contemporaneamente varie tecnologie domotiche seguendo il miglior compromesso tra potenzialità, costi e benefici. La possibilità di far interoperare le diverse tecnologie domotiche indipendentemente dallo standard di appartenenza introduce l'innovazione ed il valore aggiunto all'applicazione. Risultati: Messa in servizio dell'intero sistema e realizzazione di un ambiente dimostrativo.

E-Dem 1.0

Posizione lavorativa: Assegno di Ricerca
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 10/2006 - 03/2007
Organizzazioni coinvolte: COMUNE DI LECCE; COMUNE DI MERCATO SAN SEVERINO; COMUNE DI PESCARA; COMUNE DI ROMA; DEEP S.R.L.; FACOLTA' DI ARCHITETTURA - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA; ISTI - ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE "ALESSANDRO FAEDO"; PALOMAR NEW MEDIA S.R.L.; REGIONE LAZIO;

Co-progettazione e la co-implementazione dell'intera piattaforma web per l'e-democracy e per il Bilancio Partecipativo Integrato all'interno delle pubbliche amministrazioni. Uso del framework Symfony e dei linguaggi PHP, CSS, Javascript. Uso del web server Apache e del database MySQL in ambiente GNU/Linux. Contratto per l'attività: Prot. ISTI N. 1767 del 28/09/2006.

Call: Progetto CNIPA (DigitPA). Contratto Prot. ISTI N. 17893 del 01/12/2005 Coordinatore: Comune di Roma. Ente finanziatore: Centro Nazionale per L'Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) Budget totale: 810.000,00 euro. Budget unità: ISTI-CNR: 55.000,00 euro. Descrizione: L'obiettivo del progetto è di introdurre il "Bilancio Partecipativo Integrato" all'interno delle amministrazioni pubbliche, creando un processo ibrido tra "reale" e "virtuale" nel quale le persone possano non solo partecipare attraverso le procedure tipiche come incontri e assemblee tradizionali nei luoghi e nei tempi previsti, ma anche informarsi, comunicare, riunirsi, discutere e progettare online senza limiti di spazio e tempo predeterminati. Risultati: a) la piattaforma in sperimentazione al Comune di Roma; b) definizione delle metodologie e gli strumenti necessari per avviare, gestire e mantenere pratiche di partecipazione pubblica on line presso le amministrazioni coinvolte ad integrazione alle pratiche partecipative già in corso di svolgimento; c) supporto e sviluppo presso i territori delle amministrazioni coinvolte, di comunità di partecipazione in cui la comunicazione, il confronto e la deliberazione dei cittadini sonostati facilitati dall'uso delle tecnologie info-telematiche, Internet in particolare. d) costruzione e mantenimento in forma di network, di una comunità di pratica sulla democrazia partecipativa in generale e sul BP in particolare, costituita dalle amministrazioni e dagli altri soggetti coinvolti, ai fini del riuso delle buone prassi sperimentate nel progetto edem 1.0.


Formazione

Dottorato di ricerca in INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE
Dottorato
Università degli Studi di Pisa

Laurea Specialistica in TECNOLOGIE INFORMATICHE
Laurea Specialistica/Magistrale
23/S - Classe delle lauree specialistiche in informatica
Università degli Studi di Pisa
Votazione: 102/110
Data conseguimento: 2006-07-21
Tesi: La domotica e Internet. Una soluzione per l'interoperabilità


Prodotti della ricerca

Hu R.; Michel B.; Russo D.; Mora N.; Matrella G; Ciampolini P; Cocchi F.; Montanari E.; Nunziata S; Brunchwiler T.

An unsupervised behavioral modeling and alerting system based on passive sensing for elderly care

(2020) in Future internet
Sala P.; Bermúdez A.; Dix R.; Laguna M.; Lecumberri M.; Luján I.; Mönter M.; Poveda M.; Rocher E.; Soriano E.; Nunziata S.; Montanari E.; Campanini N.; Rita SpadaM.R.; Gallelli T.; Cocchi F.; Hu R.; Russo D.; Segkouli S.; Voulgaridis A.; Votis K.; E. DafoulasG.E.; Mitsakis E.; Karaberi C.; Ananika A.; Moisidou M.; Kotsanis S.; Papadopoulou K.K.; Tsouskos T.; Stavropoulos L.; Karkaletsis K.; Kaggelides K.; Berler A.; Ilias S.; Karanastasis E.; Xaritonidou A.; Chartier I.; Loubier T. ; Guyon Gardeux C.; Porcher A. ; Chirie V. ; Fouquet Y. ; Maizeret A-S. ; Duclos A. ; Wichert R. ; Albrecht A. ; Tazari S. ; Allison S. ; Elsaleh T. ; Choi J. ; Bangash A. ; Green L. ; Young S. ; El Achkar C.M.; Ailio P. ; Niittymäki J. ; Tarkkanen K. ; Hietasarka J. ; Fidalgo J. ; Oliveira O. ; Monsanto F. ; Lomeva S.; Lozanova D.; Nikolov R.; Chikalanov A.; de la Vega E.

ACTIVAGE - D9.6 Final results report & sustainability plan (I to IX)

(2020)
Visualizza ulteriori prodotti