Nota stampa

Terremoto in mare a nord di Ustica, il commento di Luigi Cavaleri

29/10/2016

Il terremoto avvenuto a nord dell'isola di Ustica si è scatenato ad una profondità che è stata stimata fra i 400 ed i 500 Km. L'intensità è stata intorno a 5.7 scala Richter. Al momento non è ancora dato di sapere il tipo di terremoto. Un rapido calcolo mostra che, qualora si fosse generata un'onda di tsunami, questa avrebbe raggiunto le coste più distanti del Tirreno in meno di un'ora. Infatti una profondità media di 3000 m corrisponderebbe ad una velocità di propagazione dello tsunami di circa 170 m/s, ovverosia più di 600 Km/h. L'isola di Ustica e la costa nord della Sicilia sarebbero investite rispettivamente in 2-3 e meno di 10 minuti

Per informazioni:
Luigi Cavaleri
Cnr-Ismar