News

Alternanza scuola-lavoro: le buone pratiche di Cnr-Ismac

10/07/2018

Studenti e studentesse in laboratorio durante l'Alternanza scuola-lavoro
Studenti e studentesse in laboratorio durante l'Alternanza scuola-lavoro

L’accelerazione dei fenomeni economici, politici e sociali impone anche agli Enti di Ricerca la 'sfida' di rispondere in modo concreto all'accresciuta domanda di conoscenza scientifica della società. L'Istituto per lo studio delle macromolecole (Ismac) del Cnr di Genova tenta di rispondere mediante un 'trasferimento di saperi' basato su nuovi sistemi comunicativi, mantenendo il passo con l’evoluzione scientifica e l’innovazione tecnologica: ne è un esempio la consolidata collaborazione con le istituzioni scolastiche del territorio attraverso progetti di Alternanza scuola-lavoro (Miur) e attività di Terza Missione (Anvur).

Gli strumenti utilizzati si basano su quella che Cnr-Ismac definisce una 'comunicazione in 3D':  Divulgazione, Diffusione e Disseminazione, unite a creatività e passione. Il risultato è un coinvolgimento attivo delle comunità con le quali si interagisce nelle azioni quotidiane - dalla scuola alla cittadinanza tutta - con una diffusione capillare della scienza che, se potenziata adeguatamente dalla condivisione di buone pratiche, risulta il miglior fattore moltiplicatore della conoscenza.

Ecco alcune cifre relative alle attività condotte tra il 2016 e il 2018: 

- 2 Istituti di istruzione superiore genovesi coinvolti in progetti di Alternanza scuola-lavoro: 'Gastaldi–Abba' e 'Majorana–Giorgi'

- 13 stage individuali rivolti a studenti e studentesse di età compresa tra 15 e 18 anni

- ricadute positive sui media nazionali sulle attività di Terza Missione: in particolare la trasmissione televisiva 'Memex i luoghi della Scienza' (Rai Cultura) del 7 novembre 2017 e l'articolo 'La Scienza in Classe' pubblicato su 'Repubblica RLAB' del 23 maggio 2018

- partecipazione a Festival divulgativi di settore e di comunità, come l'edizione 2018 del 'Festival della Scienza' di Genova e l'edizione 2018 della manifestazione 'CheFestival!' 

- 21 Laboratori Divulgativi organizzati complessivamente sul territorio, sia in location esterne, sia presso la sede Cnr-Ismac di Genova

- iniziative specifiche per le scuole (visite, laboratori e lezioni per le primarie): 3 iniziative con il nome ‘Dal banco di Scuola al banco di Laboratorio’ e 2 lezioni di ‘La scienza in Classe’

"Inevitabilmente, le prime esperienze avvengono un po’ per caso, e via via 'migliorano' a seconda dell'apertura dimostrata dal contesto socio-economico", afferma la ricercatrice Paola Stagnaro (Cnr-Ismac). "Il nostro approccio è stato quello di utilizzare un linguaggio diretto e semplificato, lontano da quello accademico: per questo abbiamo messo a punto un vero e proprio ‘kit comunicativo’ supportato da strumenti e piattaforme digitali efficaci nella penetrazione del mainstreming sociale, come il canale Youtube https://youtu.be/WCaSHQE1QWM. Il nostro kit si basa sul modello '3D - Divulgazione, Diffusione e Disseminazione', come recita anche il flyer dell’Istituto, e l'obiettivo è quello di usare un modo molto diretto per raccontare, condividere e stimolare nuove occasioni di diffusione del lavoro più bello del mondo. Naturalmente ci rendiamo conto che questo non può bastare e che abbiamo molto da imparare, ma l’esperienza maturata sino ad oggi ci ha convinti che è fondamentale interagire con le persone, e premiare la loro creatività.  Ce lo hanno insegnato Michela e Lorenzo, studenti dell'Istituto Statale di Chimica Gastaldi – Abba di Genova, che hanno realizzato un video in cui, con lucidità e semplicità, hanno raccontato la loro personale elaborazione di ciò che significa fare ricerca quale scelta di vita e scommessa di futuro: https://youtu.be/YUDNpCB9liM". 

Per informazioni:
Paola Stagnaro
Cnr - Istituto per lo studio delle macromolecole
Via De Marini 6 16147 Genova
paola.stagnaro@cnr.it
0106475874

Ufficio stampa:
Michela Tassistro
Ismac
michela.tassistro@cnr.it
0106475879
3393044672

Vedi anche:

Immagini: