News

Progetto Life+ del mese di aprile 2017: GIOCONDA

20/04/2017

LIFE-GIOCONDA, I GIOvani COntano Nelle Decisioni su Ambiente e salute
LIFE-GIOCONDA, I GIOvani COntano Nelle Decisioni su Ambiente e salute

Una descrizione del progetto Life-GIOCONDA, I GIOvani COntano Nelle Decisioni su Ambiente e salute, coordinato dall’Istituto di fisiologia clinica del Cnr, è stata pubblicata sul notiziario Life del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, nella sezione Progetto del mese di aprile 2017.

GIOCONDA, è stato realizzato in partnership con l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente dell’Emilia Romagna (Arpae), Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Puglia (Arpap), comune di Ravenna e Società della salute Valdarno Inferiore. Le quattro città pilota sono state Ravenna, Taranto, San Miniato e Napoli. Il test della piattaforma on-line è stato fatto a Ferrara, Montopoli, Bitonto, Calcinaia.

Fra le priorità della componente 'Politica e governance ambientali' del programma Life+ è compresa la necessità di fornire ai decisori politici strumenti d’informazione accessibili ed efficaci sul tema 'ambiente e salute'. Una priorità che coincide con la Dichiarazione di Parma (Oms, 2010) che incoraggia a 'proteggere i bambini e i giovani dall’inquinamento ambientale'. GIOCONDA ha fatto sua questa priorità, rendendo disponibile uno strumento per valutare lo stato di ambiente e salute in diverse aree italiane coinvolgendo bambini e ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, tra gli 11 e i 17 anni.

GIOCONDA ha contribuito all’integrazione dei problemi ambientali locali nelle politiche sulla salute e sulla gestione degli ambienti urbani raccogliendo informazioni sulla qualità dell’aria e sul rumore nelle 4 aree in cui si è realizzato il lavoro sul campo: Ravenna, Taranto, Valdarno Inferiore e Napoli. La metodologia di campionamento sistematico, messa a punto con il coordinamento di Arpa Emilia-Romagna, fa parte del patrimonio metodologico di GIOCONDA e viene proposta alle autorità competenti, che possono ripetere l’esperienza nelle loro città e scuole.

Mentre si monitoravano aria e rumore fuori e dentro le scuole, i ragazzi hanno raccolto informazioni su ambiente e salute nei loro territori e hanno compilato i questionari sulla percezione del rischio e sulla 'disponibilità a pagare' (willingness-to-pay) per interventi di miglioramento ambientale, che gli economisti sanitari utilizzano per misurare i costi indiretti degli interventi che vengono realizzati. Conoscere la percezione del rischio, prima con la costruzione di una 'mappa mentale' sul tema rischio in classe e poi con il questionario, consente ancora una volta di parlare di scienza a partire dalla propria vita e dalle esperienze di ogni giorno.

Oggi è disponibile una piattaforma on-line, dove tutte le scuole italiane possono trovare informazioni sul territorio e i monitoraggi ambientali, far compilare ai ragazzi delle scuole il questionario sulla percezione del rischio, caricare le loro raccomandazioni. Gli amministratori locali saranno coinvolti dalle scuole o potranno attivarle su questioni specifiche. La Regione Emilia Romagna ha accolto GIOCONDA tra gli strumenti a disposizione per promuovere l’educazione ambientale e in Regione, a livello nazionale il Ministero dell’ambiente ha tenuto conto del lavoro fatto nelle sue linee guida per l’educazione ambientale, in particolare 

In questi mesi si lavora nelle scuole di Ferrara, a Calcinaia, a Gioia del Colle, a Civitavecchia, e in molti altri comuni per presentare prima della fine dell’anno scolastico gli impegni dei ragazzi e le raccomandazioni utili a gestire le città in modo sostenibile e a migliorare ambiente e salute a beneficio di tutte le comunità.

GIOCONDA è un progetto finanziato dalla Commissione europea, contratto n. Life13 ENV/IT/000225

Per informazioni:
Liliana Cori
via Moruzzi 1 56124 Pisa
liliana.cori@ifc.cnr.it
0503152097

Vedi anche: