Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali (ITABC)

Formazione

Per quanto l'ITABC, come gli altri istituti del CNR, sia fondamentalmente un Istituto di Ricerca, esso opera da sempre a pieno titolo nel settore della formazione, intesa come trasferimento dei risultati originali della propria attività scientifica. Va tra l'altro tenuto presente che i numerosi programmi condotti con finanziamenti esterni, sia nazionali, sia internazionali, finanziati dalla Unione Europea dei quali l'ITABC è capofila o comunque partner, prevedono delle attività in qualche caso anche significative di formazione e di disseminazione dei risultati.
Nell'ambito delle attività formative affidate all'iniziativa di singoli o gruppi di ricercatori vanno soprattutto ricordate quelle svolte in ambito universitario, con l'affidamento di contratti di insegnamento, partecipazione in qualità di docenti a corsi di specializzazione e/o di dottorato, e al relativo tutoraggio e assistenza nella preparazione dei lavori di diploma, in particolare nel settore del telerilevamento, dei GIS, della realtà virtuale applicata all'archeologia, delle prospezioni geofisiche, dell' analisi dei materiali e ancora, della conoscenza, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio architettonico: tra tali attività vanno soprattutto ricordate quelle con l'Università di Roma La Sapienza, l'Università della Tuscia, l'Università di Siena e la Scuola Normale Superiore di Pisa.
Significativa è, infine, l'attività svolta intra-moenia, con l'attivazione di numerose borse di studio e di assegni di ricerca, finalizzate, sempre in stretto collegamento con le Università e gli altri istituti CNR, alla formazione di specifici profili scientifici e professionali nei campi di interesse dell'Istituto.