Istituto

Istituto per lo studio degli ecosistemi (ISE)

Logo Istituto per lo studio degli ecosistemi (ISE)

Direttore

Dott. GIUSEPPE TORZILLO

E-mail: direzione@ise.cnr.it
Telefono: 0323518300

Informazioni

Largo Vittorio Tonolli, 50-52 - 28922 Pallanza Verbania (VB)
Telefono: 0323-518300 0323-518323
Fax: 0323-556513
E-mail: direzione@ise.cnr.it
Url: http://www.ise.cnr.it

Brochure

Missione

L'Istituto per lo Studio degli Ecosistemi svolge attività di ricerca di base e applicata sulla struttura e sul funzionamento degli ecosistemi acquatici e terrestri, anche alla luce dei cambiamenti globali e della pressione antropica.
L'obbiettivo è di acquisire la conoscenza scientifica che deve essere alla base di qualsiasi intervento protettivo e correttivo.
Questa attività è prezioso supporto agli enti preposti alla tutela e al recupero ambientale.


Le linee principali nelle quali si articolano le ricerche sono:

1) Struttura e funzionamento degli ecosistemi acquatici e terrestri
1.1 Ricerche di ecologia di base ed applicata: studio dei processi e valutazione qualitativa degli ecosistemi acquatici e terrestri.
1.2 Ruolo del suolo e delle acque interne nel ciclo globale del carbonio.
1.3 Studio degli effetti delle variazioni climatiche sugli ecosistemi terrestri e acquatici di superficie e sotterranei. Evoluzione a lungo termine dei laghi e paleolimnologia.
1.4 Ecologia di ambienti estremi: Alpi, Himalaia, Svalbard, e Ande.
1.5 Ruolo ecologico e potenziali applicazioni biotecnologiche dei microorganismi.
1.6 Controllo biologico degli organismi dannosi ed ecologia applicata ai sistemi agro-forestali.
1.7 Biodiversità e conservazione delle biocenosi acquatiche e terrestri.

2) Tecniche di protezione e recupero della qualità di acque e suoli
2.1 Disinquinamento e recupero dei laghi.
2.2 Metodologie per il controllo e il recupero di suoli degradati e a rischio desertificazione.
2.3 Caratterizzazione degli effetti dell'inquinamento sugli ecosistemi acque acquatici e terrestri, su suoli e siti contaminati e loro recupero mediante tecnologie innovative.

Sedi secondarie