Istituto

Istituto per il lessico intellettuale europeo e storia delle idee (ILIESI)

Logo Istituto per il lessico intellettuale europeo e storia delle idee (ILIESI)

Direttore

Dr. ANTONIO LAMARRA

E-mail: direttore@iliesi.cnr.it
Telefono: +39 0686320527

Informazioni

Via Carlo Fea 2 - Villa Mirafiori - 00161 Roma (RM)
Telefono: 0686320527
Fax: 0649917215
E-mail: iliesi@iliesi.cnr.it
Url: http://www.iliesi.cnr.it

Brochure

Missione

L'attività scientifica dell'ILIESI è orientata in molteplici direzioni, allo studio della tradizione filosofica e scientifica del mondo antico e tardo antico e della sua trasmissione attraverso le culture del medioevo latino e arabo, allo studio della cultura filosofica medievale, e infine allo studio della cultura filosofica e scientifica dell'Europa della prima età moderna, nei secoli cruciali che vanno dal Rinascimento all'Età dei Lumi. Le ricerche svolte e promosse dall'Istituto tuttavia muovono da un assunto metodologico unitario, ossia dalla convinzione che la storia della filosofia e della scienza - o, in una prospettiva ancora più ampia, la storia delle idee - possa ricostruirsi in modo particolarmente rigoroso, indagando il mutevole complesso degli strumenti espressivi di cui queste discipline, nel corso dei secoli, si sono dotate e rimanendo saldamente ancorati alla storicità dei testi e alla concretezza dei loro linguaggi e delle loro strutture lessicali. Lo studio della terminologia di cultura, considerata nei suoi tecnicismi e nella sua polisemia, alla luce dei nessi sincronici e diacronici, che ne connettono gli elementi, del pari che lo studio delle traduzioni o trasposizioni di elementi tra i diversi contesti lessicali, obbliga a una lettura più analitica dei testi e permette di cogliere percorsi e rapporti concettuali talora non evidenti. Di qui le ricerche - pubblicate nelle collane di volumi dell'ILIESI e in generale promosse dall'Istituto - su termini e famiglie di termini, l'edizione di testi, lessici, indici e concordanze, la costituzione di banche dati linguistiche e testuali, i seminari e i colloqui internazionali su problemi metodologici, storico-linguistici e storico-filosofici, nonché l'applicazione di strumenti informatici alla terminologia di cultura e l'attenzione sul tema - e sui problemi - dell'evoluzione dei sistemi di codifica verso standard condivisi a livello internazionale.