Istituto

Istituto di chimica del riconoscimento molecolare (ICRM)

Logo Istituto di chimica del riconoscimento molecolare (ICRM)

Direttore

Dott SERGIO RIVA -

E-mail: sergio.riva@icrm.cnr.it
Telefono: 0228500032

Informazioni

Via Mario Bianco, 9 - 20131 Milano (MI)
Telefono: 0228500020 - 0228500022
Fax: 0228901239
E-mail: sergio.riva@icrm.cnr.it
Url: http://www.icrm.cnr.it

Missione

Il fattore unificante delle attività dell'ICRM è la chimica del riconoscimento molecolare, che può essere definita come un'area multidisciplinare che studia i principi e le forze che regolano la biospecificità a livello molecolare, coinvolgendo competenze di chimica organica, bioorganica e computazionale, biochimica e biotecnologia.

Per avere fenomeni di riconoscimento molecolare occorre che le molecole siano implicate in interazioni (istaurando legami tra le molecole) e in scambio di "informazioni" (garantendo la selettività di questi legami).
In questi ambiti, l'ICRM affronta problematiche riguardanti la ricerca di base, quali aspetti concernenti il folding e la dinamica di peptidi e proteine, le interazioni recettore-ligando o enzima-substrato, la modulazione delle attività enzimatiche, la regolazione biologica.
Oltre a queste attività "di curiosità", ICRM effettua attività di ricerca anche in ambiti applicativi che richiedono l'impiego di metodologie chimiche e biotecnologiche per la produzione, caratterizzazione e analisi di composti di interesse chimico-farmaceutico, alimentare e biomedico e per la valorizzazione di materiali di scarto, in accordo con il moderno concetto di bioraffineria.

In sintesi i campi di ricerca di ICRM sono: Biomolecole (sintesi e/o isolamento di sostanze naturali bioattive); Biotecnologie industriali (bioconversioni e metodologie analitiche); Meccanismi della bioregolazione (basi molecolari della regolazione biologica, studi teorici e sperimentali di riconoscimento molecolare). Alcune parole chiave sono: sostanze naturali bioattive, biocatalisi, bioraffineria, biochimica strutturale, bioinformatica, proteomica, microsistemi analitici.

Sedi secondarie

Unità Organizzative di supporto