Intervento del Presidente

Cnr e Ip: firmato accordo su imprese e ricerca per innovare la mobilità sostenibile

13/03/2020

“Il Cnr continua con impegno a svolgere la sua duplice missione: essere sul fronte della ricerca e dare supporto scientifico e tecnologico al sistema industriale del Paese. La collaborazione con IP rappresenta un esempio concreto di questo lavoro, verso un'industria nazionale strategica nel settore mobilità, in una ottica di sostenibilità ambientale. Uno sforzo, quello di Ip, coraggioso e intelligente, a vantaggio della collettività, che il Cnr sostiene con impegno, attraverso l'azione del suo nuovo Istituto di scienza e le tecnologie per l'energia e la mobilità sostenibile (Cnr-Stems), che ha condotto gli esperimenti per Ip”,  ha sottolinea il presidente del Cnr Inguscio.

L’accordo quadro avrà una durata di quattro anni e sarà rinnovabile per il medesimo periodo. Non prevede inoltre oneri finanziari per le parti che finanzieranno le proprie attività con gli stanziamenti a bilancio e potrà godere del supporto finanziario del Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca, del Ministero dello sviluppo economico, della Commissione europea e da altri Ministeri, Regioni e altri soggetti interessati. La prima convenzione operativa è già stata attivata con l’Istituto di scienza e le tecnologie per l'energia e la mobilità sostenibile (Cnr-Stems) di Napoli, e verterà sulla valutazione dell’impatto ambientale dei carburanti sul parco auto italiano.

Vedi anche: