Intervento del Presidente

Inguscio (Cnr), scienza supera le divisioni sul Mediterraneo

21/12/2018

Nicoletti - Inguscio - Glisenti - Trincardi
Nicoletti - Inguscio - Glisenti - Trincardi

In un Mediterraneo eterogeneo, su cui si affacciano 22 Paesi di tre continenti, "è la scienza che fa diplomazia, riesce a dare indicazioni indipendentemente dalle considerazioni politiche, consentendo di lavorare in sinergia a nazioni che la pensano in maniera diversa e hanno bisogno in modo diverso di usare le risorse del Mare Nostrum". Lo ha dichiarato all'ANSA il presidente del Cnr, Massimo Inguscio, a margine della presentazione del libro bianco Bluemed, presentato nella sede centrale del Cnr a Roma.  
"La ricerca può dare un contributo per superare le divisioni e le criticità politiche, perché i ricercatori lavorano tutti insieme, senza confini, fanno comunità e possono indirizzare la politica", ha affermato Inguscio evidenziando il ruolo di primo piano svolto dall'Italia e dal Cnr in Bluemed: "Il vantaggio è avere un ente multidisciplinare per i problemi del Mediterraneo, che sono multidisciplinari e spaziano dall'inquinamento all'energia, dalla fisica e dalla chimica all'ingegneria dei trasporti e alle questioni sociali, fino al cibo. Lo scopo è individuare obiettivi di crescita 'blue' a scala di tutto il Mediterraneo, aumentare la coesione delle politiche economiche e ambientali e offrire un luogo di dialogo con tutte le nazioni del Mediterraneo”.
In questo – ha ribadito – “la comunità scientifica gioca un ruolo importante nel favorire il dialogo e il confronto tra Paesi nell'interesse comune di conservare il Mediterraneo in salute e sfruttarne in modo sostenibile i beni e i servizi". “Le direttrici di sviluppo sostenibile sono state tracciate nel libro bianco, per cui per la prima volta si è creato un tavolo interministeriale con la Farnesina e gli altri dicasteri che hanno competenza sul mare”, ha aggiunto Inguscio, evidenziando il contributo del Miur e dell'Enea.

Per informazioni:
Presidenza Cnr
presidenza@cnr.it

Vedi anche:

Immagini: