Intervento del Presidente

Decreto enti di ricerca, Inguscio chiede vincoli meno stringenti per le assunzioni

14/10/2016

«Era partito con aspettative molto più ampie», dice Massimo Inguscio, presidente della Conferenza dei presidenti degli enti pubblici di ricerca, ascoltato ieri in Parlamento del decreto sulla semplificazione delle attività degli enti pubblici di ricerca. Ma «comunque è positivo perché riconosce agli enti di ricerca una propria peculiarità nella pubblica amministrazione». Lo schema di decreto  approvato in via preliminare dal consiglio dei ministri ha bloccato di fatto l'ingresso di nuove risorse umane, studenti e ricercatori. Inguscio richiede invece una maggiore flessibilità sulle assunzioni del personale e insieme a uno snellimento della burocrazia e a una maggiore autonomia nella gestione del budget.

Vedi anche: