Intervento del Presidente

La presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza visita gli istituti umbri

14/09/2022

Foto di gruppo con il personale del Cnr-Iret presente
Foto di gruppo con il personale del Cnr-Iret presente

Mercoledì 14 settembre la presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche Maria Chiara Carrozza e il direttore generale Giuseppe Colpani hanno visitato gli Istituti di ricerca del Cnr di Perugia e Porano, incontrando il personale e visitando i laboratori di ricerca. Nella prima parte della giornata, trascorsa a Perugia, hanno potuto conoscere le realtà dell'Istituto Officina dei Materiali (Iom), dell'Istituto di scienze e tecnologie chimiche "Giulio Natta" (Scitec), dell'Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo (Isafom), dell'Istituto di bioscienze e biorisorse (Ibbr) e dell'Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica (Irpi)

La presidente ha avuto modo di conoscere ulteriormente la realtà degli istituti Cnr di Perugia visitando, insieme al direttore generale, le rispettive sedi e laboratori. Ciascun istituto ha avuto modo di presentare le principali attività di ricerca e le tecnologie utilizzate a supporto. L’incontro con il personale è stato un momento importante dove ha fatto un focus su temi fondamentali come: il Piano di Rilancio Cnr,  la valutazione ANVUR, in cui è necessario valorizzare anche quei prodotti espressione di attività svolta nell’ambito di accordi/convenzioni per Enti come Dipartimento di Protezione Civile, Ministeri, Regioni, ecc, e l’attrattività dei giovani nell’ambito della ricerca dell'Ente. Al termine della visita, la presidente ha avuto modo di incontrare i direttori di istituto e i responsabili delle sedi territoriali che hanno recentemente sottoscritto un accordo di collaborazione finalizzato a promuovere e valorizzare le iniziative di ricerca dell’Ente in ambito regionale, relazionandosi in modo efficace con l’Università e gli altri enti di ricerca (Infn, Izsum, etc.) nonché con le realtà istituzionali e produttive locali.

Il pomeriggio è stato, invece, interamente dedicato alla sede di Porano dell’Istituto di ricerca sugli ecosistemi terrestri (Iret), che si trova all’interno della storica cornice di Villa Paolina, a Porano, in provincia di Terni. Con una superficie di circa dieci ettari, il parco all’esterno dell’edificio rappresenta un bene di valore inestimabile, come è stato rimarcato durante l’incontro, al quale hanno presenziato anche personalità politiche e istituzionali del territorio.

Dopo una breve introduzione, in cui il direttore del Cnr-Iret Carlo Calfapietra ha sottolineato l’importanza delle attività di ricerca a livello regionale, la presidente ha visitato i laboratori dell’istituto, dove i ricercatori hanno descritto parte del proprio lavoro. Il personale ha, infatti, raccontato la mission e gli obiettivi di alcuni dei progetti che li vedono impegnati giornalmente, mostrando il funzionamento di alcuni strumenti e ponendo l’accento sul valore applicativo degli esperimenti condotti. Nell’ambito del tour, sono stati presentati ad esempio il laboratorio di genetica, le strumentazioni in grado di ricostruire nel dettaglio le caratteristiche dei campioni vegetali, i progetti orientati a comprendere la risposta biologica delle piante agli stress atmosferici, i dispositivi per il monitoraggio dei flussi di gas a effetto serra e le ricerche in collaborazione con il settore spaziale, volte a garantire la sussistenza degli organismi in ambienti a gravità zero. Anche alcune colleghe in trasferta hanno contribuito a salutare la presidente tramite un video realizzato alle pendici del Monte Bianco, dove la squadra è impegnata in nel progetto MICROPLANTALP, avviato recentemente.

Durante l’incontro con il personale, la presidente e il direttore generale del Cnr hanno affrontato anche alcune criticità riportate dai rappresentanti dei sindacati, ad esempio la valorizzazione del personale, le procedure di acquisto e la burocrazia legata alle richieste di rimborso delle missioni. «Dobbiamo lavorare insieme per un Cnr migliore. Vedo un enorme potenziale nel vostro lavoro e so quanto possa essere importante per il Piano di rilancio», ha detto la Presidente Carrozza. «Lavoreremo insieme per valorizzare l’Istituto e promuovere un’interazione sistemica con altri enti e realtà di ricerca. Il Cnr-Iret è un laboratorio all’avanguardia e costituisce uno dei nostri fiori all’occhiello. Le numerose iniziative e attività che vedono impegnato il personale favoriscono una crescita importante per l’Istituto e allo stesso tempo rappresentano un’opportunità fondamentale per l’intero ente», ha concluso.

Per informazioni:
Presidenza Cnr
presidenza@cnr.it

Immagini: