Focus

LINGUISTIC MINER: La miniera della Lingua

2005
Strumento integrato per la creazione, strutturazione, mantenimento di un grande deposito di materiali testuali in lingua italiana, di strumenti / tecnologie per l'estrazione di conoscenza linguistica, per lo sfruttamento a fini linguistici di un grande giacimento di testi. Alla fine degli anni '90 la rivoluzione 'Internet' ha aperto nuove e multidisciplinari prospettive di ricerca ed ha reso possibile la fruizione della più ricca banca dati del mondo, un insieme eterogeneo di dati, in gran ...

uTeacher

2005
L'educazione e la formazione sono parti essenziali della Strategia di Lisbona ed è naturale che sia così, perché è soprattutto nei sistemi educativi e formativi che si genera, si ricostruisce e si trasferisce il sapere, risorsa primaria della società della conoscenza. La veloce dinamica con cui si evolve il sapere in una moderna società richiede ai suoi membri un aggiornamento continuo delle proprie conoscenze, ecco perché a Lisbona, il Consiglio ...

Dal testo alla conoscenza: le tecnologie della lingua per il Knowledge Management

2005
Malgrado l'enorme e sempre crescente diffusione di prodotti e contenuti multimediali, la stragrande maggioranza di informazioni digitali non strutturate di cui abbiamo bisogno per esigenze di lavoro e di studio, o per far fronte alle mille incombenze pratiche della vita quotidiana, è offerta ancora oggi in forma di testo. Poter disporre di queste informazioni non significa soltanto localizzarle e avere il diritto di utilizzarle, ma anche riuscire a selezionarle in modo rapido, intelligente e ...

ReMath

2005
ReMath: Representing Mathematics with Digital Media (IST-4-26751) Il progetto ReMath, finanziato dalla Comunità Europea nell'ambito del 6° Programma Quadro (IST), ha come obiettivo principale quello di favorire l'integrazione a livello europeo fra diversi quadri teorici che riguardano l'insegnamento/apprendimento della matematica per mezzo delle nuove tecnologie. Il progetto si articola nelle seguenti attività: * sviluppo di sei DDA (dynamic digital artifacts) per la matematica che ...

Filologia Computazionale

2005
Il crescente sviluppo di documenti digitali che vengono messi a disposizione da parte di biblioteche ed archivi pubblici e privati apre interessanti prospettive per il settore degli studi umanistici noto col nome di "filologia del testo" o, più tecnicamente, "critica testuale". Le facilitazioni nella lettura di documenti antichi, trasformati in immagini digitali, semplifica il lavoro di interpretazione dei testi e rende attuale la possibilità, spesso solo ipotizzata, di vedere collaborare allo ...

La prima raccolta dei saggi scientifici e filosofici di Leibniz

2003
Si conclude il progetto di raccogliere per la prima volta in un corpus unico i saggi scientifici e filosofici pubblicati da G. W. Leibniz durante la sua vita, con la loro pubblicazione da parte della casa editrice internazionale Olms (A. Lamarra, R. Palaia (ed.), G. W. Leibniz, Essais scientifiques et philosophiques. Les articles publiés dans les journaux savants. Avec une préface de Heinrich Schepers, Georg Olms Verlag, Hildesheim/New York, 3 voll.). Come è noto, il filosofo diede alle ...

Il corpus dei testi in lingua hurrica

2003
I Hurriti rappresentano una delle principali civiltà del Vicino Oriente antico, sviluppatasi fra il III e il II millennio a.C. La loro cultura ci è giunta quasi esclusivamente sotto forma di documentazione scritta. Migliaia di tavolette d'argilla in grafia cuneiforme, rinvenute presso varie località della Mesopotamia, dell'Egitto e dell'Anatolia, tramandano la storia, la letteratura, le credenze, i principi giuridici ed economici di questo popolo, la cui ricchissima cultura si estendeva su un ...

La percezione sinestetica di dipinti per non vedenti

2003
Nell'ambito del progetto europeo HELP è stato realizzato un prototipo sperimentale per permettere ai non vedenti di "vedere" un quadro. Il problema della percezione visiva nel caso dei non vedenti può essere scomposto in due problemi: quello della forma e quello del colore. Per la prima, i non vedenti, entro certi limiti di scala, possono avvalersi di una traduzione nella modalità tattile: il mondo delle forme può essere sensorialmente percepito attraverso il tatto. Nel caso dei quadri, ...

PATRIMONIO COSTRUITO STORICO: DAL SISTEMA INFORMATIVO AL WEBGIS. ARKIS E ARKIS-NET (PAOLO SALONIA)

2003
Da alcuni anni è stata sviluppata una ricerca finalizzata alla configurazione di un Sistema capace di integrare dati complessi derivanti da diverse acquisizioni proprie di ciascuna fase dell'approccio conoscitivo al manufatto storico all'interno di un ambiente informatizzato appositamente progettato fondato sulla Information & Communication Technology. Il prodotto realizzato è rappresentato da un software denominato ARKIS (Architecture Recovery Knowledge Information System) programmato in ...

Tecniche di acquisizione, elaborazione e rappresentazione ad alta risoluzione mediante GPR - Ground Penetrating RAdar

2003
Responsabile: Dr. Salvatore Piro Le metodologie della Geofisica Applicata sono impiegate e continuamente innovate dal punto di vista teorico-applicativo, per risolvere problemi legati alla corretta ricostruzione fisico-geometrica degli ambienti sepolti, contribuendo ad arricchire le conoscenze relative ai primi metri di sottosuolo, potenziali contenitori di preesistenze antropiche. Le indagini vanno considerate come il "momento di verifica" delle informazioni sulle preesistenze fisiche ed ...

AIR, apprendere insieme in rete

2003
AIR è un sistema di formazione in rete per docenti in servizio. Con questo sistema si volevano studiare e sperimentare modi e strumenti che possano contribuire allo sviluppo e al supporto di una comunità di docenti che si pongono all'avanguardia nell'innovazione scolastica. Tali docenti sono indicati come "docenti pionieri". Il sistema e il corso da esso supportato sono stati i principali strumenti usati per dar vita a un embrione di comunità di pratica. Uno dei primi problemi affrontati dal ...

uLearn

2003
Il "Rapporto all'UNESCO della Commissione Internazionale sull'Educazione per il Ventunesimo secolo" (UNESCO, 1996) individua alcune tensioni forti fra la società e i sistemi scolastici, come ad esempio i conflitti fra realtà globali e locali, tradizione e modernità, esigenze di lungo e di breve periodo, competizione e preoccupazione per l'uguaglianza delle opportunità, straordinaria espansione delle conoscenze e capacità umana per assimilarle, valori spirituali e materiali, ecc. Inoltre, il ...

SWARM-BOTS: Evoluzione di comportamenti coordinati in gruppi di robot

2003
Questa ricerca viene condotta nell'ambito della robotica collettiva autonoma. Lo scopo primario della ricerca è quello di esaminare i principi necessari per progettare automaticamente i controllori di robot autonomi, che devono coordinarsi per realizzare delle attività comuni. Nel lungo periodo questa ricerca porterà alla creazione di applicazioni in aree quali il monitoraggio di spazi aperti e in mare, le attività di soccorso, il trasporto automatico, il controllo del traffico, il routing ...

Risorse umane per la ricerca

2003
Il processo di formazione, preparazione e utilizzo del capitale umano è cruciale per l'avanzamento delle conoscenze. Come e quando formare le competenze ed impiegare le risorse? Come cambia la domanda di nuove professionalità e quali sono le implicazioni per la formazione alla R&S? L'Istituto ed in particolare la Sezione Risorse umane e società della conoscenza, sollecitato dal dibattito internazionale e nell'ambito dello svolgimento dei compiti istituzionali di rappresentanza italiana presso ...

Imparare dai bambini

2003
"Imparare dai bambini" è in primo luogo un dizionario della lingua italiana in cui le definizioni delle parole sono state scritte dai bambini. Le parole (circa mille) sono state scelte dai bambini stessi. Per ogni parola possono essere presenti più definizioni proposte da differenti bambini ed ogni definizione può essere corredata da un esempio d'uso che ne chiarisce il significato. Ma, con tutti i dizionari che esistono sul mercato, a cosa serve un nuovo dizionario scritto dai bambini, a ...

So.Di. Linux

2003
L'Istituto per le Tecnologie Didattiche ha recentemente iniziato un lavoro di ricognizione, valutazione tecnica, analisi e schedatura di Software OpenSource utilizzabile a scopo educativo. Un software didattico “Open Source” mette a disposizione i propri “sorgenti”, è quindi modificabile da chiunque intenda (e sappia) farlo: si tratta di un'opportunità veramente nuova e certo molto appetibile per il docente che intende valersi degli strumenti tecnologici in ...

Un nuovo metodo per la ricerca qualitativa nel campo degli studi di popolazione

2003
In letteratura, esistono metodi che consentono attraverso un processo iterativo di raggiungere il consenso sulla soluzione ad un problema complesso nell'ambito di un gruppo di esperti/patrocinatori di idee e pensieri, che non entrano mai in contatto nel corso del processo e tanto meno sono al corrente di chi siano gli altri membri che compongono il gruppo. Uno di questi è il metodo Delphi. La "tecnica" Delphi non ha nulla in comune con l'oracolo a parte il nome: è un metodo che aiuta a trovare ...

Tecnologie linguistiche e tutela dei minori

2003
Internet ripropone di continuo il delicato problema di come conciliare due diritti altrettanto fondamentali per cittadino: la tutela dei minori da contenuti offensivi e violenti e la libertà di espressione. Il fatto che questo si trasformi spesso in autentico dilemma è dimostrato dalla recente sentenza della Corte costituzionale americana lo scorso 29 giugno 2004, in cui la Corte è stata costretta a schierarsi dalla parte della libertà di espressione con il risultato di difendere ciò che ...

COSTRUIRE UN DIZIONARIO È UN GIOCO DA RAGAZZI!!

2003
Imparare ad usare senza troppa fatica e difficoltà il dizionario, riuscire a studiare in modo divertente la lingua materna è possibile... Basta usare Addizionario, un software multimediale per la scuola elementare, realizzato dal gruppo di ricerca dell'ILC Strumenti multimediali per la didattica delle lingue, in collaborazione col Dipartimento di Informatica dell'Università di Torino. Lo strumento propone modi innovativi e accattivanti per migliorare il linguaggio e lo sviluppo cognitivo dei ...

SOCRATES & CO(MPUTER). Nuovi strumenti di ricerca in filosofia antica

2003
Anche nel campo delle 'scienze umane' la presenza sempre più forte della tecnologia informatica si rivela determinante nell'elaborazione di nuovi stili di ricerca, nella preparazione, conservazione e diffusione di testi, nonché nelle modalità di insegnamento e apprendimento. Un simile radicale cambiamento di prospettiva ha cominciato a farsi valere anche rispetto alle possibili interconnessioni fra innovazioni digitali e studi di filosofia antica. Alla luce di queste considerazioni, la ...

La transizione energetica

2003
La crescita delle attività produttive, che è avvenuta negli ultimi due secoli e che ha consentito di accrescere considerevolmente la quantità di beni e di servizi a disposizione, è derivata soprattutto dai cambiamenti che vennero introdotti nel sistema energetico fra Sette e Ottocento. Proprio questi cambiamenti vengono di solito indicati con l'espressione di transizione energetica. Essi comprendono due trasformazioni importanti: 1. l'uso delle nuove fonti fossili; 2. lo sfruttamento di ...

I processi di governance nei Paesi Mediterranei

2003
Nell'ambito dei processi di globalizzazione e delle politiche di decentramento in atto nell'ultimo decennio, la riflessione generale sul ruolo dei governi nazionali ha condotto allo sviluppo di nuovi approcci metodologici che superano la concezione gerarchica dello Stato, fondata sul principio dell'autorità. In questa ottica, la moltiplicazione degli attori e dei livelli di negoziazione - internazionale, nazionale e locale - implica un nuovo modello di governo, chiamato governance, basato su ...

Oriente ed Occidente: interrelazioni mediterranee nelletà del bronzo

2003
L'ICEVO, promuove e sviluppa ricerche mirate alla ricostruzione dei circuiti di scambio fra Oriente ed Occidente, in particolare fra l'Egeo, Creta e Cipro da un lato, e l'Italia dall'altro, nel 2° millennio a.C., epoca ben anteriore alla colonizzazione greca. Le indagini, svolte con ampia collaborazione internazionale, si avvalgono di metodologie archeologiche, archeometriche ed informatiche, applicate a materie prime strategiche (metalli) o di prestigio (avorio), nonché a manufatti di ampia ...

Tra Rinascimento e Illuminismo: Cardano e Vallisneri

2003
L'attività della sezione milanese dell'ISPF è incentrata su due grandi progetti che riguardano l'edizione e la valorizzazione delle opere di due esponenti centrali della filosofie e della scienza italiane tra Rinascimento e Illuminismo. Girolamo Cardano (1501-1576) è una delle figure più rilevanti e discusse del Rinascimento. Impegnato in un vasto progetto di riforma dell'enciclopedia del sapere, Cardano diede un contributo notevolissimo alla cultura scientifica e filosofica del suo tempo: ...

Edizione critica delle Opere di Giambattista Vico.

2003
Il progetto di un'edizione critica nazionale delle opere di Vico fu formulata la prima volta nel 1972 da Piovani. Il progetto, a carattere pluridisciplinare, riprende in mano l'opus del Vico e lo sgancia dalla tradizione ecdotica di Croce e Nicolini, con l'impegno di far confluire metodo filologico e filosofico all'interno di un unico itinerario. Croce aveva cominciato nel 1904, con la prima redazione della Bibliografia vichiana, la raccolta e la pubblicazione di carte e documenti vichiani; dal ...

IMPARARE GIOCANDO CON I ROBOT

2002
Giocare con i robot può non essere una novità. Ma che i bambini possano costruire e programmare i robot certamente sì. Quali sono i significati educativi legati alla programmazione di robot? Si pensi ad un gruppo di bambini ed adulti intenti a costruire oggetti cibernetici assemblando ruote, sensori, motori, ecc., e a programmare su una apposita centralina. Il gruppo, discutendo sui comportamenti da attribuire ai robot (movimenti, tipo di reazione agli ostacoli, alle variazioni di luminosità ...

Il Progetto di realtà virtuale per la Cappella degli Scrovegni (Maurizio Forte)

2002
IL PROGETTO DI REALTA' VIRTUALE PER LA CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI (Maurizio Forte) La Cappella degli Scrovegni, il cui ciclo di affreschi è stato dipinto da Giotto fra il 1303 ed il 1305, è un monumento a forte rischio di degrado. I recenti importanti interventi di restauro da parte dell'ICR ne hanno consentito la riapertura al pubblico ma a condizioni di fruibilità fortemente restrittive: quindici minuti (per gruppi di venti persone a visita) per ammirare un capolavoro universale della storia ...

LE MONETE DEL TESORO DI MISURATA: STUDIO DELLE TECNOLOGIE DI FABBRICAZIONE

2002
Il cosiddetto tesoro di Misurata, attualmente custodito presso il Museo Archeologico di Leptis Magna in Libia, è il maggior ritrovamento monetale del mondo antico e consiste di circa 108.000 monete del tipo follis, coniate tra il 294 e il 333 d.C. Il ritrovamento, del cui studio è responsabile il Dr. S. Garraffo, direttore del CNR-ITABC, offre, per l'ottima conservazione e la quantità delle monete, un'opportunità eccezionale di studiare i temi della produzione monetale tardo imperiale. In ...

Risorse e ambiente

2002
La considerazione della natura come soggetto storico implica un cambiamento di prospettiva nella ricostruzione dei fenomeni economici, della vita sociale, delle relazioni umane, dei processi d'innovazione tecnica e dell'idea stessa di ricchezza. Le ricerche in corso nell'Istituto sono collegate dall'uso della categoria "risorsa" come strumento d'interpretazione delle vicende attraverso le quali si sono venuti configurando gli attuali problemi ambientali nelle regioni della riva Nord e della riva ...

Il rapporto sul Mediterraneo e il tema della frattura Nord-Sud

2002
Nell'Antichità classica, la frattura geologica costituita dal Mediterraneo non rappresentava ancora una frattura economica. Le differenze economiche fra le regioni del Mediterraneo non erano forti. Le cose non erano molto cambiate neanche diversi secoli dopo il tramonto della civiltà antica, intorno 1000, quando le civiltà islamiche e quella bizantina rappresentavano le maggiori potenze mediterranee ed europee. La divergenza, e più tardi frattura economica, nel Mediterraneo si verificò in ...