Attività Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica

Di seguito, in ordine cronologico decrescente, una sintesi delle attività della Commissione.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (29 novembre 2018)

La Commissione discuterà l’ultima versione della “Carta dei principi per la ricerca nelle scienze sociali e umane e codice di condotta”, che verrà posta in approvazione. Saranno inoltre esaminate ed eventualmente approvate versioni avanzate dei documenti in materia di: ricerca sui resti umani; comunicazione delle conoscenze scientifiche; ricerca in neuroscienze e neurofarmacologia. Verranno inoltre esaminate alcune proposte emendative delle Linee guida sull’integrità nella ricerca. Verranno sottomessi ad approvazione diversi pareri di Ethical Clearance.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (4 ottobre 2018)

L’assemblea verifica lo stato di avanzamento delle attività dei gruppi di lavoro e ne istituisce di nuovi. Francesco Maria Pizzetti, componente della Commissione, relaziona in merito alle nuove disposizioni in materia di protezione dei dati personali (Codice novellato). Maria Luisa Rastello, componente della Commissione, presenta la tematica “Qualità del dato scientifico e fenomeno dei c.d. Fake Data nella scienza” e propone l’elaborazione di un documento sulla materia (approvato). La Commissione passa poi all’esame della bozza avanzata del documento “Dignità, libertà ed eguaglianza nello spazio europeo della ricerca” (Relatrici: Carmela Decaro e Sveva Avveduto). L’approvazione del testo è rinviata alla plenaria di novembre. La Commissione discute quindi il punto all’ordine del giorno dedicato alla criticità giuridiche concernenti la tutela del Whistle Blower anche alla luce di recenti sentenze e verifica analogie e differenze con la tutela di colui che segnala un presunto caso di condotta scorretta nella ricerca. Infine, la Commissione esamina e approva i pareri di Ethical Clearance richiesti da istituti del CNR e un ulteriore parere la cui richiesta giunge dall’organizzazione scientifica Bioversity International.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (21 giugno 2018)

La Commissione discute lo stato dei gruppi di lavoro tematici. In particolare, Carmela Decaro, relatrice del gruppo di lavoro “Dignità, libertà ed eguaglianza delle persone nello Spazio Europeo della Ricerca”, espone una bozza avanzata del testo che verrà posto in approvazione in occasione della prossima plenaria. Viene poi discusso e approvato il documento “Medicina di genere e sperimentazione clinica” (Relatori: Cinzia Caporale e Silvio Garattini). Daniele Fanelli, componente della Commissione dal 2014, presenta all’Assemblea una relazione sui nuovi dati internazionali in materia di condotta scorretta nella ricerca. Viene inoltre affrontata un’ulteriore questione procedurale in merito al trattamento dei casi di presunta condotta scorretta nella ricerca (Research Misconduct) riguardante la pseudoanonimizzazione dei casi trasmessi alla sottocommissione dedicata, in modo da agire nel rispetto del principio di proporzionalità. Prima di passare all’ultimo punto dell’ordine del giorno che prevede l’esame e approvazione di un parere di Ethical Clearance, vengono inoltre illustrate e discusse le criticità emergenti a seguito dell’entrata in vigore del Regolamento (EU) 2016/679 (Regolamento generale sulla protezione dei dati o GDPR).

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (3 maggio 2018)

I lavori si aprono con la verifica delle attività dei gruppi tematici attivi e sulla definizione delle priorità. Si passa poi all’esame della bozza di documento “La comunicazione delle conoscenze scientifiche documento di orientamento per i ricercatori” (Relatore: Armando Massarenti), già approvato nella sua impostazione generale nella plenaria dell’8 febbraio 2018. L’assemblea ne discute e delibera di suddividere i contenuti in una parte teorica di premessa e in linee guida operative dedicate ai ricercatori. Si passa alla discussione sul testo “Dignità, libertà ed eguaglianza delle persone nello Spazio Europeo della Ricerca” (Relatori: Carmela Decaro e Sveva Avveduto dell’IRPPS-Cnr). Viene deciso di proseguire la revisione del documento e di elaborare un ulteriore documento sulla Carta europea dei ricercatori, dedicato ai profili etico-deontologici nei rapporti con le istituzioni di ricerca di propria afferenza e con l’impresa nonché alla valorizzazione della ricerca e ai diritti d’autore. Si passa poi all’approvazione definitiva del documento “Incidental Findings nella ricerca scientifica. Criteri e indicazioni per le ricerche -omiche” (Relatore: Giuseppe Testa). Successivamente vengono esaminati quattro casi di presunta condotta scorretta nella ricerca (Research Misconduct), al seguito dei quali vengono discussi alcuni aspetti procedurali. La Commissione pianifica inoltre la revisione delle “Linee guida per l’integrità nella ricerca”. Come previsto infine dall’ultimo punto all’ordine del giorno, la Commissione discute richieste di parere di Ethical Clearance pervenute da istituti del Cnr.

I° RIO Boot Camp ENERI (The European Network of Research Ethics and Research Integrity), Roma 9-10 aprile 2018

Si è svolta presso le sale della Biblioteca Centrale “G. Marconi” del Cnr, il 9 e 10 aprile, la prima edizione del RIO Boot Camp promosso dallo European Network of Research Ethics and Research Integrity (ENERI) e finanziato dalla Commissione europea. L’iniziativa, la più ampia e rappresentativa mai organizzata in Europa, è stata realizzata dalla Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica del Cnr. I lavori sono stati aperti da Erika Löfström, coordinatrice del network, e da Isidoros Karatzas, delegato della Commissione europea (Head of Ethics Sector, DG RTD). Le sessioni, suddivise in gruppi di lavoro, hanno trattato le seguenti tematiche: i) ALLEA code and research misconduct; ii) Ethics review boards in social sciences and humanities; iii) Impacts of the new Data Protection Regulation; iv) Challenges for responsible publication: Issues related to authorship, peer review and plagiarism; v) Creating a Culture of Integrity; vi) ENERI Ethics/Integrity Expert Database; vii) Resource on research ethics and integrity; viii) Conflict of interests. I lavori, anche considerata la prestigiosa partecipazione del vertice europeo nel settore dell’etica, hanno avuto il duplice significato di un confronto internazionale sulle best practice adottate singolarmente dai 22 Paesi partecipanti e di assemblea costituente con funzioni di standard setting a livello europeo.

Annual Meeting ENRIO (European Network of Research Integrity Offices), Roma 11 aprile 2018

Si è svolto presso il Cnr l’Annual Meeting di ENRIO (European Network of Research Integrity Offices), la più ampia e longeva rete di centri e facilities dedicati al tema in Europa. L’incontro è il quarto del genere ospitato negli anni dalla Commissione (i precedenti si sono svolti nel 2010, 2012 e 2013). Hanno partecipato 28 delegati europei, il delegato della Commissione europea Isidoros Karatzas (Head of Ethics Sector, DG RTD) e la coordinatrice dei network Asian Pacific Research Integrity Network (APRI) e African Network on RI (ARIN). La coordinatrice della Commissione, Cinzia Caporale, ha aggiornato i colleghi dei progressi italiani e dell’esperienza del Cnr, in particolare sulle procedure di garanzia per l’analisi dei casi di presunta condotta scorretta nella ricerca e sulla costituzione a tal fine di una Research Integrity Unit. I lavori hanno ricompreso la presentazione di best practice nazionali nell’UE e a livello internazionale, l’illustrazione delle politiche e dell’impegno della Commissione UE sulla materia, la presentazione del neocostituito European Network for Academic Integrity (ENAI), la discussione sui profili etico-giuridici del nuovo Regolamento Generale sulla protezione dei dati. (Foto).

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (8 febbraio 2018)

L’assemblea verifica lo stato dei lavori dei gruppi di lavoro. Carmela Decaro, relatrice del gruppo di lavoro “Carta europea dei ricercatori: profili etici”, presenta la prima bozza di documento che viene discussa dall’assemblea. Si passa quindi all’analisi di presunti casi di condotta scorretta nella ricerca (Research Misconduct) in collaborazione con la Research Integrity Unit istituita all’interno della Segreteria scientifica della Commissione e incaricata di svolgere un’analisi tecnica preliminare. Seguono la discussione e approvazione con emendamenti dei documenti “Incidental Findings nella ricerca scientifica. Criteri e indicazioni per le ricerche omiche” (Relatore: Giuseppe Testa) e “La comunicazione delle conoscenze scientifiche. Documento di orientamento per i ricercatori” (Relatore: Armando Massarenti). La Commissione passa infine all’analisi e approvazione di alcune richieste di parere di Ethical Clearance pervenute da istituti del Cnr e di una richiesta pervenuta dall’Università di Gent (Belgio) per un grant ERC.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (23 novembre 2017)

I lavori si aprono con i relatori dei diversi gruppi di lavoro attivi che illustrano lo stato dell’arte e mettono al corrente l’assemblea della programmazione delle attività. Il Coordinatore Cinzia Caporale propone all’assemblea di nominare Demetrio Neri quale relatore della sottocommissione permanente dedicata alle attività istruttorie necessarie al rilascio di pareri etici con valore autorizzativo (Ethical Clearance) nonché Daniele Fanelli quale relatore della sottocommissione per l’integrità nella ricerca che svolge un ruolo di pre-valutazione dei casi di presunta condotta scorretta nella ricerca (Research Misconduct). L’assemblea approva e si congratula con Neri e Fanelli. Viene istituita una terza sottocommissione che svolgerà attività di informazione, consulenza e condivisione delle best practice in seno al CNR per il benessere animale nella ricerca scientifica. Il Coordinatore propone che ad assumere il ruolo di relatore sia un componente della Commissione (da definirsi) insieme a un’esperta del CNR, Maria Cristina Riviello (IBCN-Cnr). La Commissione approva e passa alla discussione dei Pareri di consulenza etica su presunti casi di condotta scorretta nella ricerca (Research Misconduct). Viene relazionato sui rapporti tecnici elaborati dall’unità dedicata al programma di prevenzione e verifica nell’ambito dell’integrità nella ricerca (Research Integrity Unit) e illustrata la procedura validata in precedenza dalla Commissione. I casi verranno affrontati dalla Sottocommissione dedicata e portati a ratifica in Commissione. Uno dei casi viene tuttavia discusso dall’assemblea e su proposta del Coordinatore, archiviato in quanto non sussistente. Viene poi discusso e approvato il parere “Il consenso informato nella ricerca scientifica: Ethical Toolkit”. Si passa quindi all’esame della seconda bozza del parere “Etica della comunicazione della conoscenza e dei saperi scientifici” (Relatore: Armando Massarenti) e della prima bozza del parere “Incidental Findings nella ricerca scientifica” (Relatore: Giuseppe Testa). La Commissione passa, infine, all’analisi e approvazione di pareri di Ethical Clearance relativi a progetti di istituti del Cnr e di un parere su richiesta dell’Associazione Centro Documentazione Donna di Modena.

Riunione dei gruppi di lavoro tematici della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (20 novembre 2017)

Si sono riuniti i gruppi di lavoro tematici della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica. Nel corso dei lavori, i documenti in elaborazione sono stati analizzati e discussi ai fini della loro presentazione nella riunione plenaria della Commissione prevista per il 23 novembre. La Sottocommissione “Carta europea dei ricercatori: profili etici” (Relatori: Carmela Decaro, Sveva Avveduto; Segreteria scientifica: Marta Rapallini) ha definito oggetto, struttura e obiettivi del primo dei documenti che verrà redatto e che prende in esame uno degli aspetti di interesse etico e bioetico presenti nella Carta. 

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (21 settembre 2017)

La Commissione è rinnovata e integrata con quattro nuovi componenti (Elisabetta Cerbai, Vincenzo Di Nuoscio, Giuseppe Ippolito, Silvio Garattini), mentre due componenti rinunciano a causa di impegni lavorativi intervenuti. Vengono discussi e approvati i piani di promozione e diffusione del “Codice di etica e deontologia per i ricercatori che operano nel campo dei beni e delle attività culturali” e della “Child Protection Policy and Code of Conduct - Misure e strategie per la protezione dei minori nella ricerca scientifica e Codice di condotta”. La Commissione passa quindi a esaminare 12 casi di presunta condotta scorretta nella ricerca verificatisi presso il Cnr e decide di rinviare la loro valutazione alla plenaria del 23 novembre a causa di una modifica nella metodologia di analisi dei casi che è stata esaminata e approvata dall’assemblea al fine di rendere tale analisi più efficace e ampia. Viene poi illustrata dal Relatore Armando Massarenti la bozza del parere “Etica della comunicazione della conoscenza e dei saperi scientifici” la cui articolazione viene approvata dalla Commissione dopo ampia discussione. La Commissione passa all’analisi e approvazione di alcune richieste di parere di Ethical Clearance pervenute da istituti del Cnr e di un parere richiesto da ricercatori della Fondazione HuGeF (Human Genetic Foundation-Torino). Infine, la Commissione esamina i progressi fatti nella stesura del parere in materia di consenso informato nella ricerca scientifica.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (22 giugno 2017)

Entrano a far parte della Commissione tre nuovi componenti (Paolo Legrenzi, Vittorio Marchis, Angela Santoni) mentre si dimette Gilberto Corbellini in quanto ha assunto da direzione del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, Patrimonio culturale (DSU) del Cnr. Il Coordinatore illustra le procedure messe a punto ai fini della prevenzione della condotta scorretta nella ricerca e della valutazione di casi presunti. La Commissione passa quindi a esaminare 19 casi verificatisi presso il Cnr, di cui la metà con proposta di archiviazione. Si passa all’esame della bozza del Parere “Il consenso informato nella ricerca scientifica: ethical toolkit” (Relatore: Cinzia Caporale). La Commissione passa infine all’analisi e approvazione di alcune richieste di parere di Ethical Clearance pervenute da istituti del Cnr e di un parere richiesto da ricercatori dell’Institut National de la Santé et de la Recherche Médicale (INSERM).

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (4 maggio 2017)

La Commissione discute e approva la “Carta dei principi per la ricerca nelle scienze sociali e umane e codice di condotta” nonché alcune integrazioni al regolamento interno, in particolare in riferimento alle procedure in materia di integrità nella ricerca e prevenzione della condotta scorretta. Vengono inoltre affrontati tre casi di presunta condotta scorretta nella ricerca di cui due esterni all’Ente. La Commissione successivamente esamina e approva diversi pareri di Ethical Clearance richiesti da Istitui del Cnr e dall’Istituto Affari Internazionali (IAI). Viene infine istituita la Sottocommissione “Profili etici della Carta europea dei ricercatori” (Relatori: Carmela Decaro e Sveva Avveduto, IRPPS-Cnr; Segreteria scientifica: Marta Rapallini, ITB-Cnr).

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (16 marzo 2017)

La Commissione discute e approva con alcune modifiche la “Carta dei principi per la ricerca nelle scienze sociali e umane e Codice di condotta” (Relatore: Carlo Secchi). Si passa quindi all’illustrazione da parte del Coordinatore della Commissione del piano di prevenzione delle condotte scorrette nella ricerca (Research Misconduct) che comprende le attività previste per il 2017-2018. Successivamente la Commissione esamina, discute e approva un Parere di Consulenza etica al Presidente del Cnr su un presunto caso di condotta scorretta nella ricerca (incuria nella conservazione di dati, falsificazione dei risultati della ricerca, negligenza nel ruolo di supervisore) su richiesta di una Fondazione dedicata alla ricerca scientifica, sita nella Regione Piemonte.

Riunione del gruppo di lavoro “ICT e BIG DATA” della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (9 febbraio 2017)

Il gruppo di lavoro “ICT e BIG DATA” (Relatore: Francesco Maria Pizzetti) audisce l’esperto ad acta Walter Quattrociocchi (IMT Alti Studi di Lucca) in vista dell’elaborazione di un parere sulla materia. Vengono quindi pianificati i lavori per i prossimi incontri e individuata una bibliografia di riferimento.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (24 novembre 2016)

I lavori della riunione si aprono con l’aggiornamento della situazione dei gruppi di lavoro (“Research Integrity”, “Incidental Findings nella ricerca scientifica” e “Carta dei principi per la ricerca nelle scienze sociali e umane”). Successivamente si passa alla ratifica del parere “Dual Use nella ricerca scientifica” (relatori Federica Migliardo e Demetrio Neri). Si discute quindi una lettera rivolta al Presidente del Cnr, relativa all’urgenza di progettare e implementare un piano d’azione diretto a sviluppare la consapevolezza dei ricercatori sull’importanza e irrinunciabilità dell’integrità nella ricerca e a promuovere la prevenzione delle condotte scorrette nell’Ente (Research Misconduct). La Commissione passa poi alla discussione della bozza del documento riguardante la protezione dei minori nell’ambito della ricerca scientifica (“Child Protection Policy e Code of Conduct”, relatore Lorenza Violini), che viene approvato con alcune modifiche.  Come previsto dall’ultimo punto all’ordine del giorno, vengono infine discussi e approvati alcuni pareri di Ethical Clearance richiesti da istituti del Cnr e dall’Istituto Affari Internazionali (IAI).

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (15 settembre 2016)

La Commissione discute la bozza di documento relativa alla protezione dei minori nell’ambito della ricerca scientifica (“Child Protection Policy e Code of Conduct”, relatore Lorenza Violini) e successivamente esamina e approva con modifiche la bozza del parere “Dual Use nella ricerca scientifica” (relatori Federica Migliardo e Demetrio Neri). La Commissione passa infine all’analisi e approvazione di alcune richieste di parere di Ethical Clearance pervenute da istituti del Cnr e un parere richiesto da ricercatori dell’INGV.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (16 giugno 2016)

La Commissione elabora e approva un cronoprogramma dedicato alle prossime attività. Le tematiche prioritarie saranno le seguenti:

  • child protection policy nella ricerca;
  • profili etico-deontologici relativi agli incidental findings nella ricerca genetica;
  • profili etico-giuridici nella costruzione e accreditamento di biobanche;
  • etica della comunicazione della scienza e uso dei social network;
  • tipologie di sanzioni per condotte scorrette nella ricerca.

Viene successivamente discussa la terza bozza della “Carta dei principi per la ricerca nelle scienze sociali e umane” elaborata da Carlo Secchi, relatore del gruppo di lavoro, e dall’esperto ad acta Filippo Giordano (Libera Università Maria Santissima Assunta - LUMSA, Roma).

L’ultima parte della riunione viene dedicata alla disamina e approvazione di un parere di consulenza etica al Presidente del Cnr circa un caso di condotta scorretta nella ricerca (Research Misconduct) verificatosi all’interno dell’Ente.

Viene anche esaminato preliminarmente un caso di condotta scorretta della ricerca (Research Misconduct) verificatosi in un’istituzione scientifica di Torino. La valutazione di quest’ultimo caso viene subordinata a ulteriore approfondimento.

Riunione plenaria straordinaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (27 aprile 2016)

La riunione straordinaria è dedicata a recenti affermazioni pubbliche del Presidente ed è occasione per discutere l’eticità delle diverse forme e procedure di finanziamento dei progetti di ricerca nonché il ruolo del Cnr in questi ambiti. Al termine dei lavori, la Commissione rinnova all’unanimità la sua piena fiducia nel Presidente e si rende disponibile ad elaborare un documento che analizzi i profili etici delle diverse forme di finanziamento della ricerca. Vengono nominati relatori del documento Armando Massarenti e Gilberto Corbellini.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (14 aprile 2016)

I lavori si aprono con il saluto del nuovo Presidente del Cnr e della stessa Commissione, Massimo Inguscio. Segue la discussione su due presunti casi di condotta scorretta nella ricerca. L’assemblea passa quindi a esaminare la bozza preliminare del “Codice etico per i ricercatori che operano nell’ambito delle scienze sociali e umane”, elaborata dal Prof. Carlo Secchi e dall’esperto ad acta Filippo Giordano (Libera Università Maria Santissima Assunta - LUMSA, Roma) nonché il documento “Parere in materia di ricerca scientifica e Dual Use” curato dai relatori Federica Migliardo e Demetrio Neri. La Commissione infine esamina e approva alcuni pareri di Ethical Clearance richiesti da istituti del Cnr.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (8 e 9 febbraio 2016)

La Commissione discute preliminarmente un parere di consulenza etica al Presidente del Cnr circa un caso ipotetico di cattiva condotta nella ricerca (Research Misconduct). Il Coordinatore dà inoltre comunicazione alla Commissione di una segnalazione per un caso di presunta condotta scorretta nella ricerca verificatosi all’interno dell’Ente. La Commissione passa quindi ad esaminare le proposte emendative pervenute al termine della consultazione pubblica relativamente alle “Linee guida per l’integrità nella ricerca” e al “Codice di etica e deontologia per i ricercatori che operano nel campo dei beni e delle attività culturali”, approvando in via definitiva i due testi.

Nella seconda parte della plenaria, tenutasi il 9 febbraio, la Commissione approva un parere di Ethical Clearance richiesto da un istituto Cnr. Segue la presentazione della struttura concettuale del “Codice etico per i ricercatori che operano nell’ambito delle scienze sociali e umane” da parte del relatore del gruppo di lavoro tematico, Carlo Secchi, e dell’esperto ad acta Filippo Giordano (Libera Università Maria Santissima Assunta - LUMSA, Roma).

Al termine della riunione si tiene una conferenza stampa durante la quale il Presidente del Cnr, Luigi Nicolais, e il Coordinatore, Cinzia Caporale, presentano i risultati dell’ultimo biennio di attività della Commissione e in particolare le “Linee guida per l’integrità nella ricerca”, che rappresentano il primo documento nazionale sulla tematica.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (25 novembre 2015)

La Commissione discute e approva all’unanimità il “Codice di etica e deontologia per i ricercatori che operano nel campo dei beni e delle attività culturali” e passa quindi all’esame e all’approvazione di cinque pareri di Ethical Clearance. Successivamente si procede con la discussione sul “Parere in materia di ricerca scientifica e Dual Use” elaborato dal gruppo di lavoro di cui è relatore Federica Migliardo. Nell’ambito dei lavori vengono auditi due esperti del settore: Antonino Di Caro, (Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani - IRCCS) e Francesco Rogo, (Finmeccanica). Come previsto dall’ultimo punto all’ordine del giorno, viene presentata dall’esperto ad acta Filippo Giordano (Libera Università Maria Santissima Assunta - LUMSA, Roma) una nota sintetica in materia di etica e deontologia per i ricercatori che operano nel campo delle scienze sociali e umane. Del gruppo di lavoro tematico è relatore Carlo Secchi. La Commissione procede a discutere e fissare gli elementi essenziali del documento.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (17 settembre 2015)

La Commissione discute la seconda bozza del “Codice di etica e deontologia per i ricercatori che operano nel campo dei beni e delle attività culturali”, apportando emendamenti ed integrazioni al testo in vista della sua approvazione nella plenaria di novembre. Vengono quindi esaminati e approvati due pareri di Ethical Clearance. La Commissione procede infine fissando gli obiettivi e le priorità del 2016 e definendo le modalità con cui promuovere la consultazione pubblica sulle “Linee guida per l’integrità nella ricerca”.

Riunione dei gruppi di lavoro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (25 giugno 2015)

Si riunisce il gruppo di lavoro dedicato all’elaborazione dei pareri di Ethical Clearance. Il gruppo esamina la documentazione inviata a corredo della richiesta di parere proveniente dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (CNVVF) e dall’AREU-Azienda Regionale Emergenza Urgenza della Regione Lombardia. Viene quindi attivata la procedura di approvazione telematica del parere che ha esito positivo.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (10 giugno 2015)

La Commissione discute e approva all’unanimità le “Linee guida per l’integrità nella ricerca”. Vengono quindi discussi e approvati alcuni pareri di Ethical Clearance richiesti da istituti Cnr. La Commissione dedica la seconda parte della plenaria al gruppo di lavoro finalizzato all’elaborazione del “Codice di etica e deontologia per i ricercatori che operano nel campo dei beni e delle attività culturali” il cui coordinamento è affidato a Louis Godart. Del gruppo fanno parte due esperti ad acta che vengono auditi nel corso della plenaria: Silvia Chiodi, (Cnr) e Roberto Colasanti (Capo Ufficio Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale).

Riunione dei gruppi di lavoro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (26 maggio 2015)

Si riunisce il gruppo di lavoro dedicato alla stesura del “Codice di etica e di deontologia per i ricercatori che operano nel campo dei beni e delle attività culturali” (Relatore Louis Godart) al fine di programmare l’agenda delle attività e pianificare le audizioni che si svolgeranno in occasione della riunione plenaria del 10 giugno. Ai lavori del gruppo partecipa l’esperto ad acta Silvia Chiodi (Cnr).

Riunione dei gruppi di lavoro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (12 febbraio 2015)

A seguire la riunione plenaria, si riuniscono i gruppi di lavoro dedicati:

  • alla ricerca in campo neuroscientifico (Relatore Lucio Annunziato), cui partecipano gli esperti ad acta Andrea de Bartolomeis (Università degli Studi di Napoli Federico II), Elisabetta Sirgiovanni (Sapienza Università di Roma) e Gioacchino Tedeschi (Università degli Studi di Napoli Federico II);
  • alla biobrevettabilità (Relatore Lorenza Violini), cui partecipano come esperti ad acta Domenico Coviello (Ente ospedaliero Ospedali Galliera, Genova), Roberto Defez (Cnr) e Leonardo Vingiani (Assobiotec, Confindustria).

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (12 febbraio 2015)

La Commissione discute e perfeziona la bozza di documento relativa alle Linee guida in materia di integrità nella ricerca in vista della sua approvazione nella prossima plenaria. Viene successivamente discusso e approvato un parere di consulenza etica al Presidente del Cnr circa un caso di condotta scorretta nella ricerca (Research Misconduct) posto all’attenzione della Commissione su richiesta dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Si passa poi all’esame e all’approvazione di pareri di Ethical Clearance richiesti da istituti Cnr. Come previsto dall’ultimo punto dell’ordine del giorno, vengono auditi tre esperti ad acta in relazione al gruppo di lavoro sul settore Agroalimentare: Francesco Loreto, Direttore del Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del Cnr, Cesare Ponti, Vicepresidente di Federalimentare (Confindustria), e Leonardo Vingiani, Direttore di Assobiotec (Confindustria).

Riunione dei gruppi di lavoro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (19 gennaio 2015)

Il gruppo di lavoro sul settore Agroalimentare si riunisce al fine di discutere la bozza di documento in elaborazione. Il gruppo di lavoro stabilisce altresì il calendario delle proprie attività e definisce le audizioni da prevedersi in occasione della prossima plenaria. Partecipano in qualità di esperti ad acta Domenico Pignone (Cnr) e Francesco Alicino (LUISS Guido Carli, Roma).

Riunione dei gruppi di lavoro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (17 dicembre 2014)

Il gruppo di lavoro dedicato al settore Agroalimentare, di cui è relatore Carmela Decaro, si riunisce al fine di discutere l’articolazione di un documento che valorizzi il ruolo fondamentale della scienza per la sicurezza, qualità e sostenibilità agroalimentare. Partecipano i seguenti esperti ad acta: Roberto Defez (Cnr), Domenico Pignone (Cnr), Francesco Alicino (LUISS Guido Carli, Roma), Angelo Rinella (LUMSA, Roma).

Partecipazione alla 20a edizione del Forum dei Comitati Etici Nazionali (NEC Forum), rappresentati all’interno dei 28 Paesi membri dell’UE (Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea, Palazzo Chigi, 18 e 19 novembre 2014)

La Commissione è invitata a partecipare all’iniziativa del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea in materia di bioetica e biodiritto, in svolgimento a Roma, a Palazzo Chigi, dal 18 al 20 novembre. Alla riunione partecipano: il Comitato Nazionale per la Bioetica, i presidenti dei Comitati Nazionali per la Bioetica dei 28 paesi membri dell’Unione (NEC Forum), lo European Group on Ethics in Science and New Technologies (EGE), che è il Comitato di riferimento della Commissione europea, James Wagner (vicepresidente della Presidential Commission for the Study of Bioethical Issues statunitense del Presidente degli Stati Uniti), Stefano Semplici (Presidente dell’International Bioethics Committee dell’Unesco), Isidoros Karatzas (Head of Ethics Sector, DG RTD, Commissione europea) ed esponenti politici di governo.

Per la prima volta una sessione viene dedicata all’integrità nella ricerca (Research Culture and Research Integrity: Ethical Challenges). La presidenza della sessione è affidata a Cinzia Caporale, Componente del Comitato Nazionale per la Bioetica e Coordinatore della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica del Cnr. Le altre sessioni dell’incontro, i cui scopi generali sono la promozione del dialogo internazionale e il perseguimento di biopolitiche condivise, trattano le seguenti tematiche: Security and Surveillance Technologies; Biological and Health Data; Ethics and Neurosciences; Delivery of Health Care and Robotics.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (18 novembre 2014)

La Commissione esamina e approva un parere di Ethical Clearance. Viene successivamente data lettura del documento relativo alle linee guida in materia di Research Integrity. Sono proposte alcune integrazioni al testo, in particolare riguardo ai valori cui intende ispirarsi il parere e alla formulazione di principi e criteri di condotta che da questi discendono. Viene stabilito di non conservare nel testo i termini e le espressioni nella lingua inglese originaria, ma di elaborare un glossario di termini corrispondenti nella lingua italiana, anche al fine della promozione di una cultura italiana dell’integrità nella ricerca. Vengono quindi illustrati e discussi due contributi integrativi al documento, relativi rispettivamente alla fattispecie del plagio (definizione e profili giuridici) e a possibili orientamenti etici per la formazione dei ricercatori. Infine, viene dato conto delle attività dei gruppi di lavoro della Commissione e dello stato di avanzamento dei documenti in elaborazione che avranno finalità di orientamento dei ricercatori in specifici settori.

Riunione dei gruppi di lavoro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (5 novembre 2014)

Si svolgono le riunioni dei seguenti gruppi di lavoro:

  • Research Integrity (Relatore: Daniele Fanelli)
  • Ricerca in campo neuroscientifico (Relatore: Lucio Annunziato)

Ai lavori dei gruppi partecipano gli esperti ad acta: Andrea de Bartolomeis (Università degli Studi di Napoli Federico II), Silvia Scalzini (Scuola Superiore Sant’Anna e Max-Planck Institut - Heidelberg), Emilia Taglialatela (Università degli Studi di Napoli Federico II), Roberta Martina Zagarella (Università degli Studi di Palermo). Si riunisce inoltre il GdL dedicato ai pareri di Ethical Clearance che esamina alcune richieste e licenzia un parere da sottoporre ad approvazione nella plenaria del 18 novembre p.v.

Riunione dei gruppi di lavoro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (17-18 settembre 2014)

Si svolgono le riunioni dei gruppi di lavoro (GdL) la cui costituzione è stata deliberata in sede di assemblea plenaria. Scopo specifico dei gruppi di lavoro è quello di elaborare uno o più pareri nella tematica assegnata e di sottoporli all’assemblea plenaria ai fini della loro approvazione, pubblicazione e diffusione. Le attività dei GdL si estendono per il tempo necessario alla redazione dei testi. In particolare, nei giorni 17 e 18 settembre sono convocati i GdL dedicati all’analisi etico-giuridica delle seguenti tematiche:

  • Biobrevettabilità (Relatore: Lorenza Violini)
  • Comunicazione della scienza (Relatore: Armando Massarenti)
  • ICT e Big Data (Relatore: Francesco Pizzetti)
  • Research Integrity (Relatore: Daniele Fanelli)
  • Ricerca scientifica e Dual Use (Relatore: Federica Migliardo)
  • Settore agroalimentare (Relatore: Carmela Decaro).

Di prossima attivazione i GdL dedicati rispettivamente alla ricerca in campo neurofarmacologico (Relatore: Lucio Annunziato) e a quella nel settore dell’ambiente e dell’energia. Ai lavori dei gruppi partecipano i seguenti esperti ad acta: Roberto Defez (Cnr), Fosca Giannotti (Cnr), Domenico Laforenza (Cnr), Domenico Pignone (Cnr), Silvia Scalzini (Scuola Superiore Sant’Anna), Emilia Taglialatela (Università degli Studi di Napoli Federico II), Emanuela Zaccone (LUISS Guido Carli), Roberta Martina Zagarella (Università degli Studi di Palermo).

Il 18 settembre si riunisce inoltre il GdL dedicato ai pareri di Ethical Clearance che esamina e licenzia alcuni pareri. Viene quindi attivata la procedura di approvazione telematica dei pareri da parte della Commissione che li approva in via definitiva. Con la stessa procedura viene approvata l’ultima versione del parere “Consulenza etica al Presidente del Cnr sul presunto caso di Research Misconduct esaminato dalla Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica nella seduta plenaria del 20 marzo 2014”.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (9 luglio 2014)

La Commissione discute e approva alcuni pareri di Ethical Clearance e successivamente esamina la terza bozza delle Linee guida in materia di Research Integrity. Viene audita Elena Cattaneo, scienziata e senatore e vita, sui seguenti temi: a) la Research Integrity e l’esigenza di definire codici condivisi a livello nazionale ed europeo (viene anche discusso il ruolo del Cnr e possibili collaborazioni); b) il pensiero scientifico, il metodo della scienza e i suoi risultati e le criticità di comprensione e di rapporto tra l’opinione pubblica e la comunità scientifica, emerse anche di recente; c) l’attuale difficile rapporto tra ricerca scientifica e politica. All’audizione prende parte la vicepresidente del Consiglio scientifico del Cnr, Rosaria Conte. A conclusione della prima annualità di mandato, la Commissione fa un consuntivo dei propri lavori e discute la programmazione delle attività per la prossima annualità. Vengono attivati ulteriori gruppi di lavoro.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (22 maggio 2014)

La Commissione verifica i contenuti e la struttura del proprio sito web, curato dal Coordinatore e pubblicato all’interno del sito web del Cnr. Vengono discussi e approvati alcuni pareri di Ethical Clearance. Alla riunione interviene il Direttore del Dipartimento Scienze umane e sociali, patrimonio culturale del Cnr, Riccardo Pozzo, che informa la Commissione circa un progetto europeo in materia di Responsible Research and Innovation. Viene audita Michèle Leduc, Presidente del Comitè d’Ethique du CNRS (COMETS), in materia di Research Integrity e, in generale, sulla collaborazione scientifica e istituzionale in atto tra i due organismi.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (20 marzo 2014)

Entrano a far parte della Commissione cinque nuovi componenti (Maria De Benedetto, Laura Deitinger, Ombretta Di Giovine, Daniele Fanelli, Federica Migliardo). Viene discusso un caso di presunta Research Misconduct, trasmesso dal Presidente del Cnr alla Commissione, che riguarda due ricercatori del Cnr cui viene addebitata una presunta fabbricazione/falsificazione di immagini in un articolo scientifico. Partecipa alla riunione in qualità di esperto ad acta Giuseppe Macino, Ordinario in Sapienza Università di Roma. Dopo ampia discussione ed esaminata la documentazione, la Commissione valuta che il caso configuri effettivamente una fabbricazione/falsificazione di dati, come da definizioni internazionali consolidate, e costituisca pertanto una forma di Research Misconduct. La Commissione trasmette pertanto al Presidente del Cnr il relativo parere di consulenza etica. Viene poi discussa e valutata la relazione di un comitato ad hoc nominato dal Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Massimo Marrelli, per l’esame di un presunto caso di Research Misconduct riguardante lo stesso Ateneo: la relazione è stata trasmessa alla Commissione dal Presidente del Cnr su richiesta del summenzionato Rettore.

Successivamente, in relazione al rilascio di pareri di Ethical Clearance, la Commissione stabilisce alcune formulazioni standard per l’approvazione etica dei progetti di ricerca. Viene infine esaminata la seconda bozza delle linee-guida in materia di Research Integrity elaborata dal gruppo di lavoro tematico di cui è relatore Daniele Fanelli.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (16 gennaio 2014)

La Commissione discute alcuni contributi al testo della Carta Cnr sull’etica della ricerca che è in via di elaborazione e approva un cronoprogramma. Viene inoltre letto e commentato il Codice Etico Generale trasmesso dal Direttore Generale. La Commissione esamina il sito web preliminare predisposto dal Coordinatore in collaborazione con la Segreteria tecnico-scientifica e propone modifiche e integrazioni. Viene esaminato anche il sito web di ENRIO curato dall’organizzazione medesima, dal Coordinatore della Commissione e dalla Segreteria tecnico-scientifica nonché, per gli aspetti tecnici, dall’Ufficio Reti e Sistemi Informativi del Cnr.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (28 novembre 2013)

La Commissione discute la struttura tematica della Carta Cnr sull’etica della ricerca che sarà costituita da due parti: un preambolo enunciativo sul valore della ricerca scientifica e sui principi di ordine generale che dovrebbero ispirarla e una parte speciale contenente linee guida operative in materia di integrità nella ricerca. Viene quindi affrontato il tema delle relazioni internazionali in questo campo: viene confermato l’impegno a seguire i lavori dei network europei di settore e viene deciso di stabilire rapporti di collaborazione con alcuni comitati analoghi di paesi europei. Al riguardo, come prima iniziativa viene stabilito di prendere contatti con il Comité d’éthique du CNRS (COMETS).

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (15 ottobre 2013)

La Commissione discute i principali documenti internazionali in materia di Research Integrity e l’impostazione di uno strumento in materia di etica della ricerca destinato ai ricercatori dell’Ente. Alla riunione partecipa anche il Direttore Generale Paolo Annunziato che illustra i contenuti del Codice Etico Generale del Cnr che è in fase di elaborazione. La Commissione passa quindi alla discussione e all’approvazione di alcuni pareri di Ethical Clearance.

Riunione plenaria della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica (28 giugno 2013)

Nella riunione di insediamento della Commissione, che è stata rinnovata e ampliata nella sua composizione e nelle sue funzioni, vengono illustrati e discussi i nuovi compiti e obiettivi della Commissione e presentate le principali questioni etiche connesse alle attività di ricerca del Cnr. Viene quindi attivato un gruppo di lavoro sulla Research Integrity e individuato un piano d’azione. La Commissione decide inoltre di affidare a uno specifico gruppo di lavoro la valutazione preliminare dei pareri di Ethical Clearance predisposti dal Coordinatore in collaborazione con la Segreteria tecnico-scientifica. La Commissione passa infine alla discussione e all’approvazione di alcuni pareri di Ethical Clearance.

Annual Meeting ENRIO (European Network of Research Integrity Offices), Roma 3-4 giugno 2013

Nel corso del terzo incontro di ENRIO i partecipanti discutono l’esito della 3rd World Conference on Research Integrity (Montréal, Canada, 5-8 maggio 2013) e l’attivazione da parte di Science Europe di un gruppo di lavoro in materia. I partecipanti forniscono inoltre aggiornamenti sulla situazione nei diversi paesi membri e affrontano questioni operative sul finanziamento delle attività di ENRIO e sulla realizzazione del sito web, che viene affidata al Cnr.

Ultimo aggiornamento: 11/10/2018