Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Energia da Fonti rinnovabili

Nell’ambito dello sviluppo sostenibile si è andata ormai affermando l’esigenza di ripensare il modo con cui produrre e utilizzare energia, soprattutto in previsione di una rapida crescita della domanda da parte delle economie emergenti. Tra le grandi aree verso le quali si stanno concentrando le azioni dei paesi industrializzati un posto di rilievo è ricoperto dallo sviluppo di fonti alternative/rinnovabili, quale fattore imprescindibile per realizzare quel mixing di fonti primarie con cui soddisfare i futuri fabbisogni energetici. Per le competenze della rete scientifica del CNR, la presenza di gruppi industriali fortemente interessati all’innovazione e alla traduzione industriale dei risultati della ricerca (come già sperimentato in azioni promosse dal MiSE o nel recente PON 2007-2013), le Regioni della Convergenza rappresentano la sede ideale per rilanciare la competitività industriale e scientifica in questo settore strategico per il Paese.

Sulla base delle competenze esistenti e dei network già realizzati con il sistema imprenditoriale, l’intervento sarà focalizzato su due aspetti:

  • Sviluppo delle tecnologie per il fotovoltaico di prossima generazione
  • Sviluppo delle tecnologie per la bioproduzione di idrogeno.

Nel primo caso l’obiettivo proposto è quello della realizzazione di moduli e celle su substrati rigidi e flessibili che portino non solo ad un abbattimento del costo a 0.5 euro/Wpeak rispetto ai 3 euro/Wpeak degli attuali pannelli al silicio, ma anche di operare attraverso processi economicamente ed ambientalmente più convenienti.

Nel secondo caso l’obiettivo è quello di sviluppare processi e sistemi per produrre Idrogeno da biomasse algali e da fermentazione di biomasse vegetali e scarti di lavorazione agricola, il tutto con costi inferiori a 3 Euro/kg.

La progettazione e la scelta delle attività è stata fatta, al di là dello sviluppo delle specifiche tecnologie, anche in funzione delle possibilità di ricaduta industriale, e quindi occupazionale, a valle del successo nel perseguimento degli obiettivi. In particolare, nel fotovoltaico di prossima generazione si sta procedendo in collaborazione con alcune imprese di dimensioni medio-grandi (X Group, Tozzi Renewable Energy e Dyesol Italia) fermamente intenzionate a tradurre i risultati di innovazione tecnologica in attività imprenditoriali in un settore in cui oggi il Paese installa sistemi ed impianti pensati e realizzati altrove, con conseguenti scarsi guadagni e limitate possibilità occupazionali.

Per quello che concerne la bioproduzione di Idrogeno, accanto ad alcune PMI localizzate nel territorio campano, una multinazionale italiana di grande rilievo è pronta a localizzare nel Mezzogiorno una propria attività per rendere energeticamente sufficiente i propri impianti di produzione nel settore Food. 

 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus